Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more ➡
Download
Standard view
Full view
of .
Add note
Save to My Library
Sync to mobile
Look up keyword
Like this
1Activity
×
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
migrest_italian3

migrest_italian3

Ratings: (0)|Views: 526|Likes:
Published by Maciej St Zieba
Part 3 of the Migrest project brochure in Italian
Część 3 broszury z projektu Migrest po włosku
Part 3 of the Migrest project brochure in Italian
Część 3 broszury z projektu Migrest po włosku

More info:

Categories:Types, Research
Published by: Maciej St Zieba on Feb 17, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See More
See less

02/17/2011

pdf

text

original

 
esperienze e progettiper la gestionedei flussi migratori
 
Secondo le stime del XIV Rapporto sull’Immigrazione della Caritas,a fine2003 in Italia erano presenti oltre 2 milioni e mezzo di stranieri,di cui264.000 circa in Veneto.Un flusso migratorio di tutto rilievo se si considerache gli stranieri residenti in Veneto sono sestuplicati nel decennio 1991-2001,passando da circa 25.000 secondo il censimento 1991 a 153.000del censimento 2001; nel medesimo periodo l’incidenza della popolazionestraniera sui residenti è passata dallo 0,6% al 3,4%; il numero di permessidi soggiorno rilasciati nel 2003 è stato di circa 213.000.Gli extracomuni-tari costituiscono il 94% circa degli stranieri presenti in regione,con unapresenza relativa maggiore rispetto alla media italiana (nel 2001 la popo-lazione residente veneta è pari al 7,9% di quella nazionale,mentre ilmedesimo rapporto per la sola componente non comunitaria è pari al12,0%).Nel 2001 il gruppo di stranieri più rilevante era costituito da citta-dini provenienti dalla ex-Yugoslavia,seguiti da marocchini,albanesi,rumeni,ghanesi,cinesi,nigeriani e senegalesi.Gli extracomunitari impiegati in atti-vità di lavoro dipendente erano circa 60.000 a fine 2000,saliti a circa91.000 a fine 2002; considerando tutti gli immigrati che hanno lavoratopiù o meno continuativamente nel corso dell’anno,i valori salivano a circa90.000 già nel 2000 e a circa 130.000 nel 2002.Nel 2002 i lavoratoridomestici regolari (per quasi il 90% donne) erano circa 7.000,fortementeincrementati poi dagli effetti della regolarizzazione per la quale sono statepresentate circa 24.000 domande per collaborazioni domestiche.(Fonte:Veneto Lavoro,Lavoratori extracomunitari in Veneto.Un quadro aggiornato,Ottobre 2004).Nel 2003 gli imprenditori nati all’estero in Veneto erano,contando anche i collaboratori,29.200,pari al 4% del totale,di cui23.100 nati in Paesi extracomunitari,55% in più rispetto al 2000 (Fonte:Unioncamere del Veneto,Il Veneto delle imprese.Rapporto 2004).In questo scenario,estremamente dinamico,si collocano i progetti e leesperienze presentate nelle prossime pagine,ricostruiti con la collaborazio-ne dei promotori degli stessi e dei partner di progetto.
la rete informativa per la gestione dlle Regione Veneto37
esperienze e progettiin veneto
 
La Rete Informativa per l’Immigrazione (RIIM) è un’iniziativa regionale pilo-ta di informazione e di raccordo tra gli operatori pubblici e privati,attivi nel-l’integrazione sociale e lavorativa degli stranieri regolarmente soggiornantinel Veneto.Lo scopo è quello di creare una “comunità professionale”ingrado di scambiare e trasferire in tempo reale,con il supporto di sette spor-telli provinciali e di una piattaforma tecnologica Internet,informazioni,solu-zioni operative,buone pratiche,interventi,documenti e ricerche.
Obiettivi
L’importanza e utilità del raccordo tra i diversi attori territoriali,istituzionali enon,impegnati sul versante dell’integrazione dei migranti sono stati riconosciutidalla Regione Veneto con l’innovativo progetto “Rete informativa per l’immigra-zione”,promosso in attuazione della programmazione di settore 2001-2003,ripreso e confermato nella nuova programmazione per il triennio 2004-2006,in coerenza con l’obiettivo generale di sviluppare e migliorare i servizi per lapopolazione immigrata e favorirne il miglior inserimento nel tessuto socio-lavo-rativo del Veneto.Il progetto pilota,innovativo a livello nazionale,è finalizzatoalla costruzione di una Rete di lavoro che ponga in reciproca relazione enti eoperatori del pubblico e del privato,interessati,nei diversi ambiti di competen-za,ai temi dell’immigrazione: una sorta di “comunità professionale”in grado discambiare e trasferire informazione in tempo reale,con il supporto di settesportelli provinciali e di una piattaforma tecnologica Internet.Il progetto inten-de,nel concreto,offrire visibilità e valorizzazione all’esistente,ovvero al vastorepertorio di servizi,buone prassi,strumenti (quali sportelli informativi,coun-seling,accompagnamento e sensibilizzazione),progressivamente attivati dalleistituzioni locali,dalle parti sociali e dalle associazioni di rappresentanza e tute-la per offrire risposte sociali adeguate alle complesse problematiche derivantidalla forte e rapida evoluzione del fenomeno immigratorio nel Veneto,terzaregione italiana per consistenza della componente immigrata.
 Target
La Rete è diretta a tutti gli operatori che agiscono nei servizi rivolti agliimmigrati,quali Province,Comuni,associazioni di rappresentanza e tutela,associazioni di rappresentanza degli imprenditori e organizzazioni sindacali.
esperienze e progetti in veneto39
La Rete Informativa per l’Immigrazione (RIIM)
Regione Veneto
La gestione delle problematiche dell’immigrazione e la definizionedi strumenti efficaci per l’organizzazione di misure e politiche di interventorichiede sempre più la capacità di raccordare la molteplicità di soggettidistribuiti sul territorio,una distribuzione capillare e tempestivadi informazioni e aggiornamenti,il monitoraggio sistematico del fenomeno,delle sue evoluzioni,dei risultati delle politiche e delle iniziative promosseda istituzioni e soggetti privati.A tale scopo stanno emergendouna pluralità di iniziative,alcune di portata più ampia,altre specifiche,centrate su specifici temi o realtà territoriali.Qui riportiamo tre progettifinalizzati a tali obiettivi ritenuti innovativi per la modalità con cui sonostati sviluppati e gestiti: la Rete Informativa per l’Immigrazionedella Regione Veneto,progetto pilota volto a creare una comunitàprofessionale tra coloro che si occupano di immigrazione,sia nel pubblicoche nel privato; il progetto S.T.A.R.S,della Provincia e della Questuradi Venezia,prima esperienza a livello nazionale volta a mettere in retei soggetti che intervengono nella procedura di rilascio dei permessidi soggiorno al fine di snellirne i tempi; l’0sservatorio Studisull’Immigrazione della Provincia di Venezia,una delle poche realtàdi osservatorio sistematico sul fenomeno dell’immigrazione.
esperienze e progetti per la gestione dei flussi migratori38
iniziative per la gestione dell’immigrazionein rete e il supporto informativo

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->