Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Inguscio INN 12

Inguscio INN 12

Ratings: (0)|Views: 62|Likes:
Published by Francesco Inguscio
Altro parto notturno pubblicato su Innov'azione... giacchè ci sono condivido pure questo... e il mese prox la prossima puntata...
Altro parto notturno pubblicato su Innov'azione... giacchè ci sono condivido pure questo... e il mese prox la prossima puntata...

More info:

Published by: Francesco Inguscio on Feb 24, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/30/2011

pdf

text

original

 
6
Ecosistema dell’innovazione - Analisi
L’Italiainnovativa,la ri(e)voluzioneUBUNTU
C
entocinquanta anni dall’unitàd’Italia e ancora sono attua-lissime le parole di MassimoD’Azeglio che nel 1863 tuona-va “il primo bisogno d'Italia èche si formino Italiani dotatid'alti e forti caratteri; e puretroppo si va ogni giorno piùverso il polo opposto: purtroppo s'è fatta l'Italia, manon si fanno gl'italiani”.Questo arduo compito è affidato a politici, che bensono definiti dalle parole Alcide De Gasperi nella suafamosa frase “un politico guarda alle prossime elezio-ni; uno statista guarda alla prossima generazione”.Se poi i migliori italiani chiamati a “fare l’Italia” siispirano a quei professori che invitano i giovani di ta-lento a emigrare all’estero, come suggeriva il direttoregenerale della LUISS Pier Luigi Celli nella sua famosalettera al figlio, e come oggi desidera il 50,9% deigiovani tra i 25 e i 34 anni, secondo quanto riportal’ultimo rapporto Eurispes (2011), scatta la domanda:cosa resto a fare? Io stesso, che con i miei 29 anniricado in questa fascia d’età, vivo tra l’Italia e la Ca-lifornia; a volte mi domando se non sia meglio un belgiorno strappare il biglietto di ritorno e restare doveessere giovane non è un handicap perché in SiliconValley l’età non conta come ha dimostrato pochi mesifa a San Francisco il team tutto italiano di Mashape.Ma poi mi viene in mente un concetto molto vivo tragli italo-americani della Bay Area, che in americanochiamerebbero “give back” ma che io ritrovo piùvivido nella parola “Ubuntu”. Ubuntu non è solo unsistema operativo Linux ma un modo di vedere ilmondo, originario dell’Africa sub-Sahariana, in cui
di Francesco Inguscio
l’identità personale è legata a quella della propriacomunità perché sottointende che “io sono ciò chesono per merito di ciò che siamo tutti” (in lingua zulu“umuntu ngumuntu ngabantu”). Nelson Mandela diceche “Ubuntu non significa non pensare a se stessi;significa piuttosto porsi la domanda: voglio aiutarela comunità che mi sta intorno a migliorare?”. Ed èquesta la domanda che mi tormenta e mi riporta ognivolta in Italia (oltre all’obbligo che ho per i prossimidue anni a non risiedere permanentemente negli Usapoiché beneficiario di un grant Fulbright). Cosa possofare io, nel mio piccolo, per migliorare il presente e ilfuturo che si prospetta per noi giovani, la cui accezio-ne in Italia credo sia la fascia di età che ha dismessoil pannolino ma non indossa ancora il pannolone? Nelnostro presente l’Istat mi dice che la disoccupazionegiovanile non è mai stata così alta da quanto sonocominciate le rilevazioni (29% a dicembre 2010).Al futuro, tra una pensione che non vedremo mai eun’incertezza lavorativa che è l’unica certezza cheabbiamo, non voglio pensare. Se fossi intelligente,probabilmente sarei già emigrato, come mi ricordala trasmissione Giovani talenti” di Radio 24 che hatracciato l’identikit del nuovo emigrante italiano:giovane, laureato e del centro-nord. Sono io! Se fossiintelligente avrei fatto come il 35% dei 500 miglioriricercatori italiani nei principali settori di ricerca, chel’Icom, Istituto per la competitività, dice avere giàabbandonato il Paese. E mi importerebbe il giusto chequesto abbia fatto perdere alla nostra nazione in 20anni circa quattro miliardi di euro in mancati profittida brevetti. Ma mi sforzo ancora di pensare col cuoree per questo nutro ancora la speranza di un cambia-mento.Un cambiamento che, se fossi egiziano, albanese o tu-nisino, probabilmente sarebbe simile a una tumultuo-sa ‘rivoluzione del gelsomino’ insieme a tutta la miagenerazione dimenticata. Anche se penso col cuore,non mi manca il cervello per capire che non è con laviolenza che vedrò rispettato il mio diritto ad avere un

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->