Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
4Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Principi Fisici Dei Trasduttori - TESINA

Principi Fisici Dei Trasduttori - TESINA

Ratings: (0)|Views: 803|Likes:
Published by gokussj3000
Breve tesina sui sensori Piezo Buzzer.
Breve tesina sui sensori Piezo Buzzer.

More info:

Categories:Types, Research, Science
Published by: gokussj3000 on Feb 26, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/06/2013

pdf

text

original

 
– Politecnico di Bari – – Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica – a.a. 2009-2010 
P
rincipi
F
isici dei
T
rasduttori
 
 D
OCENTE
:Sibillano Teresa S
TUDENTE
:Cucci Fabrizio
 
 
T
ESINA: 
S
ENSORI
P
IEZOELETTRICI E
A
CUSTICA
 
  
 
Docente:
Sibillano Teresa
Studente:
Cucci Fabrizio
 Principi Fisici dei Trasduttori
 1
INTRODUZIONE
Il trasduttore, chiamato anche convertitore o emettitore, è un elemento particolare ed assaiimportante. Il ruolo del trasduttore è trasformare l'energia elettrica fornita dal generatore, inenergia meccanica di vibrazione. Per definizione possiamo dire che il trasduttore è un solidoformato da elementi con proprietà di piezoelettricità, capace di tradurre tutte le variazioni delcampo elettrico, in variazioni di spessore o di lunghezza. Il principio di funzionamento si basasulla capacità di variazione dimensionale dei materiali piezoelettrici sottoposti a variazioni ditensioni elettriche. Il generatore fornisce una tensione con un forma d'onda simile ad unasinusoide. La tensione passa alternativamente, secondo la frequenza del sistema, dal campopositivo al negativo. La ceramica piezoelettrica risente di questa variazione, allungandosi nelcampo positivo o viceversa accorciandosi nel campo negativo. Le ceramiche del trasduttoresono elementi duri di conseguenza fragili. particolare cura deve essere rivolta nell'utilizzo diquesti componenti. Come abbiamo detto, il trasduttore trasforma le variazioni del campoelettrico in energia meccanica di vibrazione. La caratteristica principale di questa vibrazione èl'ampiezza e viene espressa in micron. L'ampiezza prodotta dai trasduttori può variaresecondo il modello e generalmente è compresa tra 5 e 25 micron.
  CENNI TEORICI SULLA PIEZOELETTRICITA’
La
piezoelettricità
è la proprietà di alcuni cristalli di generare una differenza di potenzialequando sono soggetti ad una deformazione meccanica. Tale effetto è reversibile e si verificasu scale dell'ordine dei nanometri. Il funzionamento di un cristallo piezoelettrico è abbastanzasemplice: quando viene applicata una pressione (o decompressione) esterna, si posizionano,sulle facce opposte, cariche di segno opposto. Il cristallo, così, si comporta come uncondensatore al quale è stata applicata una differenza di potenziale.
 
Docente:
Sibillano Teresa
Studente:
Cucci Fabrizio
 Principi Fisici dei Trasduttori
 2Se le due facce vengono collegate tramite un circuito esterno, viene quindi generata unacorrente elettrica detta
corrente piezoelettrica
. Al contrario, quando si applica una differenzadi potenziale al cristallo, esso si espande o si contrae. Dal punto di vista della strutturacristallina, i materiali piezoelettrici hanno normalmente varie configurazioni geometricheequivalenti dal punto di vista dell'energia, cioè della stabilità del sistema, ma orientatediversamente. Ad esempio il titanato di bario (BaTiO
3
) ha una cella di forma romboidale chepuò allungarsi lungo uno qualsiasi dei tre assi principali. Per fargli acquisire proprietàpiezoelettriche il materiale viene riscaldato e immerso in un campo elettrico in modo da farlopolarizzare e raffreddare. Alla fine del processo il materiale ha tutte le celle deformate nellastessa direzione; è importante notare che solo lungo questa direzione si hanno proprietàpiezoelettriche. Al contrario, quando si applica una differenza di potenziale al cristallo, esso siespande o si contrae lungo un asse determinato provocando una vibrazione anche violenta.L’espansione volumetrica è facilmente pilotabile ed è strettamente dipendente dallastimolazione elettrica.
 
 
Figura 1
Disco Piezoelettrico
 

Activity (4)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
Fastcross Honda liked this
Fastcross Honda liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->