Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Landing Page Study

Landing Page Study

Ratings: (0)|Views: 16|Likes:
Published by Andrea Barghigiani
Questo articolo analizza le difficolta' che potremmo affrontare quando ci troviamo di fronte alla realizzazione di una landing page.
Questo articolo analizza le difficolta' che potremmo affrontare quando ci troviamo di fronte alla realizzazione di una landing page.

More info:

Published by: Andrea Barghigiani on Mar 22, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/22/2011

pdf

text

original

 
Dominio:
Motivo:
il dominio si presta bene perche’
hunter 
significa “cacciatore”, “cercatore”, associato a bestdeals (migliori accordi/affari) giustifica la creazione di un blog network dove pubblicare i propriarticoli riguardanti i prodotti che verranno sponsorizzati.
Modo
Parlo di network anche perche’ il dominio si presta bene alla creazione di una serie disottodomini (web.henterbestdeals.com, come freelancer.hunterbestdeals.com,enterpreteur .hunterbestdeals.com e cosi’ via....), che verranno sfruttati per creare una serie di articoli che riguardano prodotti di Affiliate Marketing inerenti all’argomento del blog scelto.L’idea base e’ quindi di
affiliare
ogni singolo blog ad una serie di articoli/prodotti chepermetteranno di
fidelizzare
l’utente e di fargli capire che la nostra intenzione e’ fargli
salvaredenaro tramite l’acquisto dei prodotti che andremo a sponsorizzare.
Per la perfetta riuscita di questa idea dovremo creare delle Landing Page per ogni prodotto, unavolta trovata la landing page adatta (strutturalmente parlando) potremmo applicarla a tutti iprodotti/articoli che abbiamo pubblicato all’interno del sito; questo perche’ ci sarannodeterminati prodotti che vista l’utenza che attirano monetizzeranno meglio con certe struttureche con altre.Per 
raggiungere questo risultato
dovremmo avere a disposizione un numero di LandingPage, che si diversificheranno per grafica e struttura, in modo da fare deitestA/B che ci permetteranno di scegliere al meglio la struttura che monetizza al meglio.
Traffico
Per raggiungere qualche risultato anche semplicemente con gli A/B test, avremmo bisogno diuna certa mole di traffico. Principalmente il traffico si raggiunge in
due modi
:
motori di ricerca
(Google, Yahoo)
link in entrata
(quindi tutti i tipi di link che punteranno al nostro sito)Per aumentare il numero di ingressi tramite i
motori di ricerca
sara’ necessario scrivere buoncodice, ma non soltanto! Per prima cosa c’e’ da pensare a come costruire laperfettapagina per  i motori di ricerca, quindi sia la struttura html che i contenuti dovranno essere scritti in maniera
 
impeccabile. E’ importante che per 
ogni articolo
verranno scelte importanti keyword e chequeste keyword vengano
ripetute
durante l’articolo ma in modo sapiente, quindi inserire questekeyword all’interno di frasi pertinenti e non a caso giusto per aumentarne il numero. Questatecnica si chiama densitaottimalediparolechiave , e comporta l’utilizzo di questa importante tecnica per aumentare il posizionamento naturale dell’articolo stesso.Ma abbiamo parlato anche che i
link in entrata
sono veramente importanti, non tanto per ilposizionamento che verra ricevuto dai motori di ricerca, ma piu’ che altro perche’ se questi linkvengono posizionati nei
posti giusti
e vengono resi
molto visibili
nell’
immediato
riescono adattirare molto
piu’ traffico
di quello che un motore di ricerca il piu’ delle volte puo’ fare. Non mifraintendere i motori di ricerca sono utilissimi per portare risultati a
lungo termine
, infatti seriesci ad agganciarti ad un keyword davvero buona il traffico verra’ portato a migliaia e sara’
difficile farsi spostare
!Ascoltami bene
non esistono
facili soluzioni per questo! Bisogna
lavorare sodo
applicando almassimo le
conoscenze acquisite
su ogni singolo articolo, ma per costruire dei link in entrataesistono veramente infiniti metodi! Andiamo a vedere cosa possiamo fare per costruire una retedi link in entrata:
FaceBook -
Questa e’ un’ottima piataforma sul quale iniziare a creare traffico, esistono
milioni gi utenti
gia’ organizzati per 
 
gruppi di persone che condividono
gli stessiinteressi
. Quindi potremmo andare a colpire questo traffico targettizzato in modo daportarlo sui nostri siti. Ma per fare questo bisogna studiare dei contenuti adatti, nonsoltanto pubblicizzare l’ultimo articolo/prodotto pubblicato, ma creare proprio una
relazione
tra il lettore ed il sito, farlli
interessare
ai nostri articoli/prodotti.
Twitter -
qua vale lo stesso identico discorso fatto per il punto precedente, ma lacomunita’ di persone hanno preferenze a messaggi differenti, massimo 160 caratteri(consigliato 140) quindi avere questo in mente quando si organizzano gli articoli;
Directory -
le directory sono degli strumenti molto potenti per la costruzione di link inentrata, esistono siti comedigg.com , delicious.com, e molti molti altri (una futura ricerca elenchera’ i migliori siti per questo scopo) dove e’ possibile inserire gli aritoli/prodotti susiti di maggior rilevanza e traffico del nostro;
Interno -
per prima cosa ricordiamoci che stiamo costruendo un network, quindi e’legittimo che il sito principale raccolga gli articoli dei blog interni al blog chesemplicemente questo creera dei link in entrata, ma anche man mano chepubblicheremo i nostri articoli nei singoli blog che quest’ultimi si interlinkino tra loro,segnalandoli al’interno del corpo facendoli collegare all’utente come relativi edimportanti per lo stesso scopo dell’articolo che stanno correntemente leggendo;
Newsletter 
e
Email Marketing -
ci sonoottimiarticoliinrete in grado di insegnare queste tecniche e fare in modo che tramite un singolo link in una email si porti l’utentedirettamente al nostro articolo/prodottoo alla pagina di vendita vera e propria delprodotto.
 
Come e’ possibile notare una volta compreso il meccanismo del quale percorso sia possibilefare, e’ arrivato il momento di vedere un poco come sia realizzabile questa
Landing Page
, lapagina dove descriveremo e recensiremo il prodotto che vogliamo vendere.
Come Scrivere per una Landing Page
Se il traffico alla pagina viene generato da un link esterno bisogna ricordarsi di
mantenere il titolo del link uguale al titolo della pagina
, quindi se la pagina vieneintitolata “Come fare soldi online” dobbiamo usare lo stesso testo anche per il link cheandremo a spargere attraverso la rete;
Provvedere di un bottone-azione -
i bottoni-azione servono per essere notati e farsicliccare, qualsiasi stile del bottone azione deve essere rispettato attraverso la pagina ein media deve essere ripetuto al max 2 volte su una corta landing page per arrivare adun massimo di 4 su di una piu’ lunga (e’ possibile fare degli A/B test per trovare lasoluzione migliore;
Scrivere in seconda persona -
Sopratutto nelle Landing Page e’ importante far coninvolgere il visitatore anche soltanto l’utilizzo della seconda persona, nessunoconsidera molto le tue risorse e i tuoi prodotti se non
sono utili a loro per primi 
;
Scrivere per dare un chiaro e persuasivo messaggio
Si possono scrivere lunghi testi fintanto che sono utili -
il senso e’ questo fintantoche un testo e’ utile possiamo continuare a scrivere! Per capire quando possiamoandare oltre pensiamo anche che se in una pagina e’ presente una vendita ha piu’senso scrivere lunghi testi che raccolgano i motivi e le qualita’ del prodotto, nonche’qualche testimonianza. Ma visto che i nostri testi saranno recinsioni e descrizioni diquello che e’ possibile comprare generalmente potremmo scrivere tra le 400 e 600parole;
Essere chiaro con i propri scopi -
se la pagina e’ stata creata per vendere o per dirigere traffico,
dichiaralo con parole tue
fai in modo che l’utente possa capire cio’ chegli vuoi far fare senza troppi rigiri;
Mantieni i punti piu’ importanti all’inizio del paragrafo e delle liste -
questo perche’gli utenti internet scannerizzano le pagine e vogliono trovare facilmente cio’ che stannocercando;In relazione a quanto descritto sopra dobbiamo ricordare che le persone leggono moltopiu’ volentieri le parti
inizialil e finali
di un testo prima di leggere il
corpo centrale
;Il primo paragrafo deve essere abbastanza corto ma racchiudere allo stesso tempo il
succo delle informazioni
che l’utente trovera’ piu’ in basso, e’ inoltre buona normaevidenziare questo primo paragrafo anche tramite effetti grafici (uno sfondo, unatipografia diversa / piu’ grande / in grassetto);
Rimuovere le distrazioni -
anche se le nostre landing page saranno presenti comearticolo di un blog, dobbiamo assicurarci che l’utente “fara fatica” a lasciare la pagina, darimuovere quindi parti come la navigazione, la sidebar generale ecc... Potrebberotrovare posto in queste posizioni link che puntano ad altri prodotti/articoli chepromuoviamo ma sempre inerenti alla pagina in questione;

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->