Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Aprile 2007)

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Aprile 2007)

Ratings: (0)|Views: 978|Likes:
Published by Domenico Bevilacqua
Autonome Provinz Bozen-Südtirol
Abteilung 29 Landesagentur für Umwelt Amt für Luft und Lärm

Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige
Ripartizione 29 Agenzia provinciale per l'ambiente Ufficio aria e rumore

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Aprile 2007)
Per problemi con il programma di calcolo si deve considerare principalmente la guida all’uso della scheda operativa per il calcolo degli indici termici. La presente direttiva tecnica tratta solo singoli casi, non ancora sp
Autonome Provinz Bozen-Südtirol
Abteilung 29 Landesagentur für Umwelt Amt für Luft und Lärm

Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige
Ripartizione 29 Agenzia provinciale per l'ambiente Ufficio aria e rumore

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Aprile 2007)
Per problemi con il programma di calcolo si deve considerare principalmente la guida all’uso della scheda operativa per il calcolo degli indici termici. La presente direttiva tecnica tratta solo singoli casi, non ancora sp

More info:

Published by: Domenico Bevilacqua on Mar 26, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/10/2013

pdf

text

original

 
 
Abteilung 29 Ripartizione 29Landesagentur für Umwelt Agenzia provinciale per l'ambienteAmt für Luft und Lärm Ufficio aria e rumoreI-39100 Bozen - Amba Alagistraße 35 - Landhaus IXTel. 0471/411820 - Fax 0471/411839e-mail all@provinz.bz.itI-39100 Bolzano - Via Amba Alagi 35 - Palazzo IXTel. 0471/411820 - Fax 0471/411839e-mail all@provinz.bz.it
Autonome Provinz Bozen-Südtirol Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige
Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima(Aprile 2007)
 
Per problemi con il programma di calcolo si deve considerare principalmente la guida all’uso della schedaoperativa per il calcolo degli indici termici.La presente direttiva tecnica tratta solo singoli casi, non ancora specificati nella guida all’uso.Per il calcolo del fabbisogno di calore per il riscaldamento, deve essere utilizzata la versione più aggiornatadel programma di calcolo.
 
Nel caso in cui dopo un seconda verifica del programma di calcolo da parte dell’Ufficio competente (AgenziaCasaClima o Ufficio Aria e Rumore) ci fossero delle compilazioni non corrette è necessario rifare la richiestadi certificazione.
Dati generali 
Dai dati generali si devono identificare l’edificio, il detentore della concessione edilizia e il progettista.In più deve essere indicato il tecnico incaricato per la redazione del calcolo (nome, cognome, indirizzo,numero telefonico ed il suo recapito preciso).
Dati dell’oggetto 
Utilizzo dell’edificio
L’utilizzo misto di un immobile (edificio per uffici ed abitazioni) è riconosciuto solo nel caso in cui lasuperficie utilizzata per uffici sia maggiore o uguale al 50% dell’intera area dell’edificio.
Involucro dell’edificio
Come involucro edilizio si intende la totalità delle superfici disperdenti (che disperdono calore).
Superficie lorda riscaldata dei piani
Viene calcolata considerando le dimensioni esterne (filo esterno muro) tenendo conto che:- nei rivestimenti ventilati, premurature e tetti, lo strato isolante rappresenta il margine estremo (vedi“Elementi strutturali ventilati verso l’alto” );- aperture di solai (p.e. in gallerie, spazi a doppia altezza), eccetto scalinate non vengono incluse nelcalcolo della superficie lorda dei piani;- la superficie lorda dei sottotetti va calcolata fino ad un altezza minima di 1,5 m;- corridoi interni che non vengono riscaldati ma che sono separati da un eventuale vano scale esternovengono aggiunti al calcolo dell’area riscaldata;- nelle serre non riscaldate e ventilate e nelle logge vetrate e chiuse ad ogni lato, la superficiedell’involucro dell’edificio passa lungo la parete divisoria tra la casa principale e la serra;- cortili interni con coperture in vetro (atrio) non vengono inclusi nell’involucro dell’edificio.
 
29.22
Volume lordo riscaldato dell’edificio.
Il volume lordo riscaldato è la somma dei volumi lordi di tutti i vani riscaldati dell’edificio.I volumi lordi dell’edificio vengono calcolati dalle dimensione esterne e tenendo conto quanto specificato nelpunto “Superficie lorda riscaldata dei paini”.Per il calcolo del volume lordo del sottotetto va considerata la superficie lorda totale del sottotetto stesso.
Vano scala:
a) b)Caso a) Se la parete del vano scala non è isolata, allora essa farà parte dell’involucro riscaldato ed andràconsiderata nel calcolo della superficie lorda e del volume lordo riscaldato.Per le pareti verso vano scala il valore U deve comunque rispettare il limite imposto dalla vigente norma(Dlgs 192).Caso b) Se la parete del vano scale è isolata (vano scala esterno al volume riscaldato), allora nel calcolodella superficie lorda riscaldata e del volume lordo riscaldato non va computata la superficie e il volume dellascala stessa. Le pareti in questione devono essere indicate nel calcolo come “
parete verso vano scale non riscaldato 
” (elemento strutturale 12).
Come considerare il vano scala verso interrato:
Per il calcolo della superficie disperdente dell’involucro edilizio si può prendere in considerazione ladelimitazione 1 – rosso (e quindi non considerare il vano scala verso interrato nel calcolo della superficie edel volume lordo) nel caso in cui:1. le pareti che delimitano il vano scala verso interrato hanno un valore U uguale a quello del solaioverso cantina/garage ed esiste una porta di separazione tra vano scala e garage/cantina e tra vanoscala e zona abitativa;2. le pareti e il solaio contro terreno del vano scala verso interrato sono isolati ed esiste una porta diseparazione tra vano scala e garage/cantina.In qualsiasi altro caso si deve prendere in considerazione la delimitazione 2 (verde) dell’involucro. In questocaso il vano scala va considerato sia come superficie sia come volume disperdente (va inserito nel calcolodella superficie lorda riscaldata e del volume lordo riscaldato); le superfici che lo delimitano (parete versocantina/garage e solaio contro terreno) vanno calcolate come superfici disperdenti.
 
29.23 
Vano ascensore:
Nel caso in cui il vano ascensore é incluso nel perimetro dell’involucro riscaldato, per il calcolo dellasuperficie disperdente dell’involucro edilizio si considera la delimitazione 1 (rosso) solo se:- il vano ascensore è coibentato con almeno 4 cm di materiale isolante con
λ
= 0,040 W/mKIn qualsiasi altro caso si deve prendere in considerazione la delimitazione 2 (verde) dell’involucro. Il vanoascensore va considerato sia come superficie sia come volume disperdente (va inserito nel calcolo dellasuperficie lorda riscaldata e del volume lordo riscaldato); le superfici che lo delimitano (parete verso vanonon riscaldato e solaio contro terreno) vanno calcolate come superfici disperdenti.
Calcolo 
Parete perimetrale:
Per il calcolo delle superfici disperdenti verticali si deve considerare il muro perimetrale che si estende finoallo spigolo/margine inferiore del solaio verso lo scantinato non riscaldato.L’area delle superfici disperdenti verticali viene calcolata facendo riferimento all’altezza lorda: estradosso primo solaio dell’involucro (ovvero margine inferiore del primo solaio dell’involucro) - estradosso ultimosolaio.Per le strutture non omogenee le diverse stratigrafie presenti vanno inserite in percentuale.Nel caso di isolamento centrale (vedi ponti termici) va calcolato il cordolo come elemento strutturale a sestante.
Mansarde/Sottotetti non abitati:
caso a caso b caso c
Descrizione Scelta dell’elemento strutturale note
caso a tetto isolato,solaio non isolatosolaio esterno (elementostrutturale 5)calcolare il valore U del tetto afalda isolato e l’area del solaiocaso b tetto non isolatosolaio isolatosolaio verso tetto non riscaldato(elemento strutturale 10)caso c tetto isolatosolaio isolatosolaio verso un vano nonriscaldato (elemento strutturale16)

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->