Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
00-10.245_303

00-10.245_303

Ratings: (0)|Views: 106 |Likes:
Published by Francesco Mondora

More info:

Published by: Francesco Mondora on Apr 19, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/07/2013

pdf

text

original

 
“FACHINI DALLA VOLTOLINA”
245
 
246
 
247
Forti,lavoratori e onesti
Dalla documentazione sui sodalizi dei Lombardi al Corso,di S. Mariadi Loreto,di S. Rocco a Ripetta,di S. Giacomo in Borgo e sugli istitutidella Consolazione,del S. Giovanni,del S. Giacomo e di Ponte Sistoabbiamo potuto riscontrare la presenza a Roma,nel secolo XVII,di unaquantità pressochè impensabile di Valtellinesi. Di loro ben 429 erano fac-chini. Un ulteriore studio su questa particolare tipologia di nostri emigra-ti ci ha portato a rintracciarne altri. Anche in questo caso il loro numerosembra incredibile,se non fosse documentato da precisi riscontri negli
Stati delle anime
e nei vari atti di battesimo,matrimonio e morte che liriguardano. Come al solito ci sono delle imprecisioni – a volte – riguardola loro età e l’esatta grafia dei nominativi o della provenienza. Sappiamoperò che i parroci delle parrocchie di appartenenza nell’Urbe si preoccu-pavano soltanto di renderli individuabili ai fini della frequentazione deisacramenti.Dove lavoravano esattamente tutti questi
 fachini dalla Voltolina
e per-ché mai erano così numerosi ?La maggior parte risultano addetti alle dogane di Roma.Quanto al numero era dovuto al fatto che si trattava di uomini forti,equindi in grado di sopportare pesi e fatiche non comuni,lavoratori,e quin-di affidabili per un’attività non certo tra le più ambite,onesti,e quindimolti di loro pressochè indispensabili per le mansioni di controllo e fidu-ciarie a cui venivano preposti.Più specificatamente i Valtellinesi erano assunti dalle dogane delloStato Pontificio in Roma nella qualità di :
- facchino (baiulus)- facchino di grano- facchino voltatore o conciatore di grano- facchino misuratore di frumento- primo misuratore di grano- caporale dei misuratori- facchino capo- facchino di vino- facchino de arte de sale
C’era anche chi,arrivato a una certa età,si metteva in proprio asso-ciandosi ad altri dello stesso mestiere,sempre convalligiani e per lo più

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->