Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
42Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Ho Cercato Di Salvarti

Ho Cercato Di Salvarti

Ratings: (0)|Views: 12,205 |Likes:
Published by Rosario Marcianò
“Ho cercato di salvarti” è una storia come tante che merita di essere raccontata, poiché tutte le vite, anche quelle all’apparenza ordinarie ed insignificanti, sono vie, percorsi in questo fantastico e terribile mondo. Così l’autore, in uno stile asciutto e con taglio oggettivo, ripercorre gli ultimi mesi vissuti dal babbo, senza indulgere a facili sentimentalismi, ma cercando di mettere in luce il carattere esemplare di un’esperienza dolorosa, iniqua, eppure non scevra di significati umani e di prospettive.
“Ho cercato di salvarti” è una storia come tante che merita di essere raccontata, poiché tutte le vite, anche quelle all’apparenza ordinarie ed insignificanti, sono vie, percorsi in questo fantastico e terribile mondo. Così l’autore, in uno stile asciutto e con taglio oggettivo, ripercorre gli ultimi mesi vissuti dal babbo, senza indulgere a facili sentimentalismi, ma cercando di mettere in luce il carattere esemplare di un’esperienza dolorosa, iniqua, eppure non scevra di significati umani e di prospettive.

More info:

Published by: Rosario Marcianò on Apr 21, 2011
Copyright:Traditional Copyright: All rights reserved

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

10/02/2013

pdf

text

original

 
 
Rosario Marcianò
Ho cercato di salvarti
1
 
 A tutti i pazienti degli ospedali 
2
 
Nota introduttiva
 “Ho cercato di salvarti” è una storia come tante che merita diessere raccontata, poiché tutte le vite, anche quelleall’apparenza ordinarie ed insignificanti, sono vie, percorsi inquesto fantastico e terribile mondo. Così l’autore, in uno stileasciutto e con taglio oggettivo, ripercorre gli ultimi mesivissuti dal babbo, senza indulgere a facili sentimentalismi,ma cercando di mettere in luce il carattere esemplare diun’esperienza dolorosa, iniqua, eppure non scevra disignificati umani e di prospettive.Poicsono stato anch’io fra i protagonisti del dramma,vorrei, dei tanti episodi che rammento, raccontarne uno chemi pare emblematico. La memoria è ipermetrope: con ilpassare del tempo, quanto più si allontanano gli oggettiricordati, tanto più le reminescenze diventano vivide.Era un pomeriggio di quel breve ed atroce interludio, tra unospedale e l’altro, con paa casa, a fine novembre. Ilbabbo era nel letto torturato dal dolore al coccige e costrettoad una quasi totale immobilità: io ero con lui e, per distrarloun po, gli stavo leggendo un libro. Allimprovviso miinterruppe per chiedermi: “Tonino, scosta un po’ la tenda:vorrei vedere gli alberi.” Già, gli alberi, con le radici piantate per terra, ma con lachioma nel cielo, potente simbolo della vita, attaccata allamateria, ma tesa verso la luce e l’infinito, comunque li siconsideri.
 Antonio Marcianò Sanremo, li 21 aprile 2011
3

Activity (42)

You've already reviewed this. Edit your review.
epelite9916 liked this
1 hundred reads
1 thousand reads
Laura Brusco liked this
SPARGYRICA liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->