Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Lista dei docenti e dei direttori della Scuola Nazionale di Formazione per le specialità di Simulazione e Trucco (agg. 27 giugno 2007)

Lista dei docenti e dei direttori della Scuola Nazionale di Formazione per le specialità di Simulazione e Trucco (agg. 27 giugno 2007)

Ratings: (0)|Views: 63|Likes:

More info:

Published by: Biblioteca Pionieri ER on Sep 11, 2008
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/01/2013

pdf

text

original

C
CR
RO
OC
CE
ER
RO
OS
SS
SA
AI
IT
TA
AL
LI
IA
AN
NA
A
I
IS
SP
PE
ET
TT
TO
OR
RA
AT
TO
ON
NA
AZ
ZI
IO
ON
NA
AL
LE
EP
PI
IO
ON
NI
IE
ER
RI
I
L
Li
is
st
ta
ad
de
ei
iD
Do
oc
ce
en
nt
ti
id
de
el
ll
la
aS
Sc
cu
uo
ol
la
a
p
pe
er
rl
le
ed
di
is
sc
ci
ip
pl
li
in
ne
ed
di
iS
Si
im
mu
ul
la
az
zi
io
on
ne
ee
eT
Tr
ru
uc
cc
co
o
(aggiornata al 27 giugno 2007)
Mod.Docenti TS
Rev.0 del giugno 2007
Mod. Docenti TS
Rev. 0 del giugno 2007
2
I ntroduzione

Il Direttore di un evento formativo \u00e8 un Formatore al quale viene attribuita la responsabilit\u00e0 didattica dell\u2019evento stesso e svolge le mansioni previste dall\u2019articolo 13 del Regolamento della Scuola Nazionale di Formazione.

Il Direttore di corso esercita le sue funzioni interfacciandosi costantemente con il competente membro della Commissione Didattica. Per le prime due esperienze di direzione, il suo operato \u00e8 attentamente tutorato.

Il Direttore nomina il proprio staff didattico, coinvolgendo Formatori e Pionieri in possesso di idonei requisiti. I membri dello staff sono resi partecipi delle fasi organizzative e di gestione del corso e vengono coinvolti in ragione della loro esperienza.

I Formatori che non svolgono la funzione di Direttore, seguono, inoltre, un tirocinio
personalizzato, comprendente elaborazione di progetti e di dispense.
Finito il solo corso di formazione, il Direttore continua ad essere riferimento, dal punto di
vista didattico/ formativo. Sotto tale profilo:
-
verifica i percorsi formativi proposti, grazie ad un contatto continuativo con i Pionieri
formati;
-
fornisce sostegno didattico ai Pionieri formati;
-
\u00e8 punto di riferimento per gli Ispettorati Regionali in merito ai Pionieri formati (ad
esempio, segnalando persone con caratteristiche specifiche).

Il Direttore, quindi, \u00e8 una risorsa: non si sovrappone allo staff tecnico regionale n\u00e9 comporta alcun vincolo per le regioni o per i partecipanti e consente di mantenere monitorata la crescita dei Pionieri, fornendo un\u2019indicazione in merito all\u2019efficacia dei corsi.

Per raggiungere questi scopi il Direttore mantiene un filo diretto con i Pionieri formati, proponendo, all\u2019occorrenza, giornate di aggiornamento in cui coinvolgere, in veste di staff, le persone formate, nel rispetto delle vie gerarchiche previste dal Regolamento delle Componenti.

Durante l\u2019anno solare, ogni Direttore assicura la partecipazione in qualit\u00e0 di membro dello staff didattico ad almeno due eventi di formazione di primo livello o, in alternativa, ad un evento di formazione di primo livello assieme ad altro progetto formativo o operativo assegnato su incarico degli Organi Nazionali della Scuola di Formazione o della Componente.

Mod. Docenti TS
Rev. 0 del giugno 2007
3
Estratto dal Regolamento della Scuola Nazionale di Formazione
(O.C. n. 234/ 05 del 4 maggio 2005)
Articolo 10
(Organizzazione eventi di formazione di primo e secondo livello)

La Scuola organizza gli eventi di formazione di primo e secondo livello, previsti dal Progetto Associativo, dietro richiesta inoltrata al Direttore della Scuola dai vari livelli associativi.

Il Direttore della Scuola, sentito il competente membro della Commissione didattica, provvede a designare uno dei docenti della Scuola quale direttore dell\u2019evento formativo. Questi pu\u00f2 essere proposto anche dall\u2019I spettorato che chiede l\u2019attivazione del corso.

Il direttore dell\u2019evento formativo sceglie, assieme all\u2019Ispettorato che ne ha richiesto l\u2019attivazione, lo staff didattico dell\u2019evento, avendo cura di reperire le professionalit\u00e0 richieste fra i membri del Comitato scientifico, i Pionieri della regione interessata o di quelle limitrofe. A tal fine, accede all\u2019Albo Nazionale informatizzato della Componente.

A pianificazione avvenuta, il direttore dell\u2019evento invia formale comunicazione contenente:
a) il programma del corso conforme alle linee guida;
b) i nominativi e le qualifiche dei docenti prescelti.

La comunicazione pu\u00f2 essere inoltrata anche per via telematica.
Articolo 13
(Docenti)

I docenti della Scuola sono Pionieri a cui \u00e8 attribuita in via esclusiva l\u2019idoneit\u00e0 a ricoprire la funzione di direttore degli eventi formativi previsti dal Progetto Associativo della Componente.

Si diventa docenti della Scuola per richiesta o per cooptazione, in presenza dei seguenti
requisiti:
a) possedere particolare competenza e capacit\u00e0 comunicativa;
b) essere titolare, di norma, della qualifica di Formatore del settore di docenza;
c) essere stato membro dello staff didattico di almeno due eventi formativi per l\u2019intera
loro durata;
d) possedere qualificazione scientifica, curriculum professionale e documentate capacit\u00e0
didattico-formative;
e) aver sovrinteso a ruoli tecnici di particolare rilievo, con conseguente maturazione di
esperienza.

Il Pioniere che entra a far parte della Scuola in qualit\u00e0 di docente mette a completa disposizione degli allievi la sua preparazione, con profondo senso di responsabilit\u00e0 e consapevolezza del suo ruolo di educatore, prestando la sua opera in maniera volontaria e gratuita.

Qualora sia chiamato a ricoprire l\u2019incarico di direttore di un evento formativo, assolve i
seguenti compiti:
a) \u00e8 il responsabile didattico del corso;

b) \u00e8 il garante dell\u2019applicazione per intero del programma del corso, previsto dalle linee guida in vigore, e degli standard formativi fissati a livello nazionale; assicura l\u2019unitariet\u00e0 e la coerenza dell\u2019evento, cosicch\u00e9 possa rispondere a criteri di logica ed utilit\u00e0, conformemente agli obiettivi prefissati dal Consiglio Direttivo;

c) contribuisce alla crescita di ciascun Pioniere e al suo adeguato inserimento nel gruppo

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->