Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more ➡
Download
Standard view
Full view
of .
Add note
Save to My Library
Sync to mobile
Look up keyword or section
Like this
5Activity
×

Table Of Contents

NOVELLO INSTAURATORE DELLA CRITICA PETRARCHESCA
mi decisero a trar dal cassetto il presente lavoro^ e
Del tutto convinto della irrefutabilità della con-
Mestica — risultano due situazioni psicologiche del
Ritrarmi accortamente da lo strazio
Tempo non mi parca da far riparo
Contr'a' colpi d'Amor: però m'andai
« un tempo » ed un « luogo » speciali — riprese fur-
Non punto inerme a viva forza impresse
Lasso 1 che mal'accorto fui da prima
Per far piangendo al suo fallir difese
Lasso ! quante fiate Amor m'assale
Eitrarmi accortamente da lo strazio ^
Del quale oggi vorrebbe e non pò aitarme
attenua troppo le percosse della saetta. »^^ Ma « l'at-
Ed ora veniamo appunto a' versi della canzone die-
Ch'io me n'ò tutto il danno
Deh che mal aggia il negro di Man-occo 1
Optabamque mori vixque arida membra ferebam
Eruptumque iugo caput hoc committere cimbae
Laura « non lo diresse pel retto sentiero mentre era
Di « tumulti sensuali o vagabondi o molteplici »
Se non lo farà su-
monaco certosino. « In schola Jesu Christi — gli
Petrarca gli esalta la vita che questi menava nel
Trattandosi di un passo di importanza così straor-
quam insensibiliter mederis! Quid enim tantis labo-
Laura — e dice benissimo — vi fu qualche cosa,
Taltra. E dalle parole medesime del Petrarca avrebbe
Ma citiamo intero il tratto. Dopo aver parlato al fra-
Donna mi vene spesso ne la mente;
Ond'io temo si stempre — il core ardente
Questa lo stmgge oltra misura e 'nfiamma
In principio del dialogo terzo del libro delle sue
Gloria? E così anche tutto il resto si spiega. Messer
Questa lo strugie oltra misura e 'nfiamma
Né vai perch' io [= per quanto io] m'adire—et armi il core;
Petrarca escluse dal codice definitivo delle «rime
Ma c'è anche dell'altro per cui io non riesco a
Ita mihi placuit illud Psalmistse: Septies in die laudem
E in un altro luogo di quella stessa Vita che è del
Ma ci si conceda ancora una parola in proposito,
Ma nella lettera donde il Cesareo riporta quella frase
Perebbe forse aitarme
Anch'essa arbitraria del tutto è l' interpretazione
Non dice in questo stesso sonetto, che soltanto quella
Ma che un siffatto sospetto sia del tutto ingiusto è evi-
aLaura ( «Cosìy lasso^ talor vo cercand'io^ donna» ^ ecc.)
uno scampo nella fuga e di essere stato buono a
Ma obietta il Cesareo : « Come poteva stupire (?)
Correva l'inverno: e che il mare e il cielo fossero aspri
Ma già il sonetto, anche per un'altra sua partico-
Misero mei che tardo il mio mal seppi;
E con quanta fatica oggi mi spetro
E questa interpreta-
De la mia morte; e solo del suo nome
Laura De Sade ? E se ne potrebbe mai dubitare,
Che 'n parte rasserena il cor doglioso,*^'
Né maggior per andarsi lamentando;
Ch'a donne e cavaUer piacea il suo dire;
Eiassamendo: che si cava alla perfine da' versi
D'una in altra sembianza
Platone e Cicerone e Seneca e tutti i loro salutari
M'àn fatto abitador d'ombroso bosco
Non ostanti le obiezioni del Mascetta'^*^^ rispetto alla
Ch'un sol dolce penser l'anima appaga;
Tal ch'a gran pena indi scampato fora
Però m'appresto di lasciar Bologna
E questo è dire di essersi innamorato ? Oh sì che sa-
Giovanni e il prudente signor Tartufo
Ascoltiamo da lui stesso per quali ragioni:
meno da un anno quand'egli col fratello andò a visitare
Né dalla lettera delle Se?iiU che egli cita—che
E veniamo all'altra lettera da cui il Cesareo riporta
Dimostrati a dirittura inesistenti i dati di fatto su
Non è forse la cosa piti naturale che possa darsi che,
Mostrando altrui la via dove sovente
8UQ. Poche altre parole su Dante e il Petrarca^ p. 6 dell'e-
A. D'ancona, Convenevole da Prato^ in Studj sulla lettera-
" E questo ci conferma anche un luogo del Trionfo d'A-
S. Agostino lo accusa di superbia e aggiunge che la coscienza del-
Opera^ pag. 405 : « quid nisi doloris initamenta prae-
Ho qualche dubbio che la lettera possa riferirsi a quel
E qui avvertiamo il lettore che ci pare di aver dato la le-
Ma che nel madrigale il Petrarca tremi d'amore per Laura,
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Enrico Sicardi [=] Gli amori estravaganti e molteplici di Francesco Petrarca

Enrico Sicardi [=] Gli amori estravaganti e molteplici di Francesco Petrarca

Ratings: (0)|Views: 3,774|Likes:
Published by SantoGuineforte

More info:

Published by: SantoGuineforte on Jun 29, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See More
See less

10/29/2012

pdf

text

original

You're Reading a Free Preview
Page 7 is not shown in this preview.
You're Reading a Free Preview
Pages 16 to 130 are not shown in this preview.
You're Reading a Free Preview
Pages 137 to 265 are not shown in this preview.
You're Reading a Free Preview
Pages 272 to 310 are not shown in this preview.

Activity (5)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
GVF liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->