Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
22Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Antigone e la Sfinge

Antigone e la Sfinge

Ratings: (0)|Views: 880 |Likes:
Published by Pino Blasone
Stando alla mitologia e alla tragedia greche antiche, siamo abituati ad associare il personaggio di Edipo al mostro della Sfinge tebana. Piuttosto, qui si tenta un paragone fra quest'ultima e l'eroina Antigone, sfortunata figlia-sorella di Edipo, con un occhio alle tradizioni letterarie e l'altro alle teorie psicoanalitiche. Per dirla in termini junghiani, rappresentano esse rispettivamente l'"Ombra" e l'"Anima" dello stesso Edipo, o magari di Sigmund Freud? Sia detto per inciso, la filosofia della psicoanalisi di ascendenza freudiana – da Jacques Lacan a Slavoj Žižek – tende altrimenti e implicitamente a equiparare tali opposti o complementari archetipi rispettivamente ai personaggi tragico-mitici di Medea e Antigone, mantenendo così più personali e rendendo meglio attualizzabili i termini del confronto simbolico. Ma questo può essere l'argomento di un ulteriore saggio critico-divulgativo, auspicabilmente di là da venire...
Stando alla mitologia e alla tragedia greche antiche, siamo abituati ad associare il personaggio di Edipo al mostro della Sfinge tebana. Piuttosto, qui si tenta un paragone fra quest'ultima e l'eroina Antigone, sfortunata figlia-sorella di Edipo, con un occhio alle tradizioni letterarie e l'altro alle teorie psicoanalitiche. Per dirla in termini junghiani, rappresentano esse rispettivamente l'"Ombra" e l'"Anima" dello stesso Edipo, o magari di Sigmund Freud? Sia detto per inciso, la filosofia della psicoanalisi di ascendenza freudiana – da Jacques Lacan a Slavoj Žižek – tende altrimenti e implicitamente a equiparare tali opposti o complementari archetipi rispettivamente ai personaggi tragico-mitici di Medea e Antigone, mantenendo così più personali e rendendo meglio attualizzabili i termini del confronto simbolico. Ma questo può essere l'argomento di un ulteriore saggio critico-divulgativo, auspicabilmente di là da venire...

More info:

Published by: Pino Blasone on Jul 12, 2011
Copyright:Traditional Copyright: All rights reserved

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

11/02/2014

pdf

text

original

 
Sulla grigia roccia di Cashel io vidi all’improvvisouna Sfinge con seni di donna e zampe leonine;[...]come una frusta essa agitava la coda,con gli occhi illuminati dalla luna fissando ogni cosa nota o ignota:ciò, in un trionfo dell’intelletto,col suo capo immoto ed eretto.
Da
The Double Vision of Michael Robartes”,in W. B. Yeats,
The ild S!ans at Coole
, 1919
Pino Blasone
 Antigone e la Sfinge Fra letteratura e psicoanalisi 
Un mostro dal volto umano
Allincirca co!e in filosofia la !etafisica, cos" lun#o il $ercorso intra$reso %alla $sicoanalisi fin %ai suoi ini&i si s'ilu$$a una “!eta$sicolo#ia”. Al %i l( %el senso %ato al
1
 
ter!ine %a )i#!un% *reu%, o %ellauto+ironico a$$ellati'o “stre#a” %i cui e#li la #ratifica,essa  fatta %i tesi che trascen%ono il %ato e!$irico, $ur !antenen%olo -uale riferi!ento $io !eno costante. / %ifficile che una nuo'a $ratica rinunci a essere sostenuta o #iustificata%alla teoria, anche %a -uella %a cui inten%e $ren%ere le %istan&e. 0a$ita -ua e l( %i le##ere*reu%, che cita )chellin# e Von art!ann, )cho$enhauer e 2iet&sche o 3!!anuel 4ant.3nteressante in !erito  il $arallelo, che il $ri!o stabilisce tra inconscio e coscien&a %a una $arte, feno!eno e “nou!eno” %allaltra5
6i$otesi $sicoanalitica %i unatti'it( $sichica inconscia ci a$$are, %a un lato, co!e unulteriore s'ilu$$o %ellani!is!o $ri!iti'o che ci in%uce'a a ra''isare $er o#ni %o'e i!!a#inis$eculari %ella nostra stessa coscien&a, e %altro lato co!e la $rosecu&ione %ella rettifica o$erata %a4ant a $ro$osito %elle nostre 'e%ute sulla $erce&ione esterna. 0o!e 4ant ci ha !esso in #uar%iacontro il %u$lice errore %i trascurare il con%i&iona!ento so##etti'o %ella nostra $erce&ione e %ii%entificare -uestulti!a con il suo o##etto inconoscibile, cos" la $sicoanalisi ci a''erte che non lecito $orre la $erce&ione %ella coscien&a al $osto %el $rocesso $sichico inconscio che ne lo##etto.718
3l $asso ra!!enta una $articolare lettura che %i 4ant %( Arthur )cho$enhauer, nel
Saggio sulla visione degli spiriti
, incluso nei
 "arerga e paralipomena
. Da un $unto %i 'istafreu%iano, un# era co!un-ue incorso in un eccesso %el #enere. 3n
Sulle due forme del  pensare
, ca$itolo %i
 #a li$ido, sim$oli e trasformazioni
, $ensiero si!bolico o !ito$oietico e“$ensiero 'erbale” sono consi%erati ta$$e %el $rocesso e'oluti'o %ellu!anit(. /sse siriflettono e coesistono nellin%i'i%uo, -uale 'issuto onirico o ten%en&a a fantasticare, eco!e con%otta ra&ionale o $resunta tale. 6a teoria si a''ale %i ese!$i %iscutibili, attestantiun #ra%o %i inferiorit( %i chi a%otti il $ri!o %i -uesti co!$orta!enti in !anieraanacronistica. 0i: non to#lie che il !ito sia e-ui$arato a un so#no colletti'o. / a esso siriconosce la %i#nit( %i una for!a aurorale %i $ensiero. 2on -ui il luo#o $er a$$rofon%ire una -uestione, che ri#uar%a la natura stessa %el $ensare, e che coin'ol#e la critica %i una sua tra%i&ione “lo#o+centrica”. Basti ri!arcare chelautore si rif( sia a *reu% sia a 2iet&sche, e il sottotitolo %ello$era5
Contri$uti alla storiadell’evoluzione del pensiero
. 6arbitrato %ella ra&ionalit(  $ur se!$re riser'ato al tera$euta,che si fa !e%iatore %ella a$$arente illo#icit( %el lin#ua##io si!bolico. 3l $ara#one i!$licitocon le fi#ure %i /%i$o e %ella )fin#e riaffiora in $articolare, -uan%o si ha a che fare con uncontenuto onirico5 “il %e!one $arla a coloro che %or!ono in un lin#ua##io si!bolico, elinter$rete %ei so#ni %e'e scio#liere leni#!a”.Resta il $ara%osso che la ra&ionalit( affon%a ra%ici nell“inti!a affinit( %ella $sicolo#ia %el so#no con -uella %el !ito”.7;8
 
<uesto $orter( un# a una $osi&ione, che sar(fra i !oti'i %i rottura con *reu%. 0io, a ri#uar%are i si!boli in -uestione -uali e$ifanie %iarcheti$i %ellinconscio colletti'o. /ssi sarebbero !o%i %i ra$$resentarsi %i -ualcosa %iines$ri!ibile in ter!ini ra&ionali. / for!erebbero un siste!a ate!$orale %i !o%ellii!a#inali, in cui ris$ecchiarsi e con cui confrontarsi. Per la 'erit(, esso risulta si!!etricocon lor%ine si#nificante, $oi teori&&ato %al freu%iano critico 6acan. *atto sta che il secon%onon $u: !ai tra%urre intera!ente il $ri!o, a%attan%olo a te!$i, luo#hi e circostan&e. An&i,rischia so'ente %i %efor!arlo o %i frainten%erlo.6a se-uen&a !itica )fin#e, /%i$o e Anti#one, ben illustra tale tensione e transi&ione.3n ter!ini =un#hiani, la $ri!a e lulti!a ra$$resentano ris$etti'a!ente l>!bra e lAni!a%i /%i$o. Ma lecce&ionalit( %ella )fin#e sta nellessere un si!bolo %al se!biante u!ano.
;
 
“3nter+faccia” tra si#nificati e si#nificanti, -uel 'olto  $ur fi#ura&ione %i unecce%en&a %isenso. /ssa  $ro$e%eutica, ris$etto al $ersona##io %i /%i$o e alla “$ersona 'irtuale” cheAnti#one inter$reta. Assistia!o a un $rocesso %i antro$i&&a&ione %ellinconscio, se non %iautocoscien&a %i una ci'ilt(. <uanto !eno, si $u: ben su$$orre che linconscio si articoliattra'erso i!!a#ini si!boliche e $ersona##i, con la !eta %ellin%i'i%ua&ione $ersonale.0i: non esclu%e che esso cresca tra!ite la re$ressione %i $ulsioni inconsce o la ri!o&ione %i%ati %ella coscien&a in%i'i%uale, co!e 'uole *reu%.3l *reu% $i !aturo ? -uello %ella “secon%a to$ica” %ellinconscio ?  in%otto a%a!!ettere lesisten&a %i un /s o 3%, struttura $rofon%a %ell3o con s$iccati caratteri inter+ $ersonali. )e 'olessi!o in-ua%rare Anti#one tra un# e *reu%, sare!!o tentati %i #iu%icarlaun $ersona##io conteso fra istan&e %ellinconscio colletti'o e -uelle %el )u$er+io,es$ressione nor!ati'a %elle con'en&ioni sociali o ? $iuttosto, nel caso ese!$lare ? %i unafalsa coscien&a i!$ositi'a %elle stesse @l“inconscio sociale” %i *ro!!  tentati'o %iconciliare le %ue conce&ioni. Bench 'e&&e##iasse la fi#lia Anna co!e “Anti#one”, *reu%re$uta'a -uesto )u$er+io un !ale necessario %el $ro#resso ci'ile, %a introiettare e inte#rarenella $ersonalit(. 0on intenti si!ili a -uelli %i e#el, e#li era -uasi un 0reonte “al %i l( %el $rinci$io %el $iacere”, %i'iso e conteso fra cura e in%ul#en&a.0on'iene %un-ue ri'e%ere il $ara#one Cantiano %i *reu%, %a unan#olatura lo#ico+filosofica. )e linconscio  una struttura, la -uale con%i&iona la coscien&a %ella realt( in!aniera che essa risulti anche in !ini!a $arte feno!enica, $ur necessario che-uestinconscio conten#a cate#orie ? nello s$ecifico, %ire “!entali”  unestensione ? co!uni ai sin#oli so##etti. Altri!enti, a're!!o %a un lato una coscien&a %el tuttoso##etti'a. Daltro canto, lassur%o %i un %o$$io “nou!eno”5 il $ri!o, costituito %a unarealt( esterna inconoscibile nella sua o##etti'it( il secon%o, %allinconscio stesso,inconoscibile fino in fon%o $er antono!asia e $er caren&a %i ter!ini %i confronto.Tale i!$ossibile ubi-uit( %ellinconscio trasfor!erebbe la !eta$sicolo#ia %i nuo'o inuna !etafisica, a %is$etto %ella critica al concetto %i inconscio naturale in )chellin#, %a cui*reu% era $artito nell
 %nterpretazione dei sogni
. 6a ri!o&ione %ella fi#ura %ella )fin#e, lastessa solu&ione %el suo eni#!a, rischiano %i essere una sorta %i
regressus ad infinitum
.<uesta sconcertante consa$e'ole&&a, Anti#one ha ere%itato %a /%i$o. “/ nessuno sa %on%e!ai 'en#a alla luce”, riconosce leroina %i )ofocle %ella sua le##e etica “che se!$re  statae se!$re sar(”7E8, incal&ata %a un 0reonte sor$ren%ente!ente si!ile ai 'eri #iu%ici i -uali $resto $rocesseranno )ocrate. Del resto, il %ibattito sulle le##i “non scritte” e “confor!i allanatura” era %i attualit(. 3n -uesti ter!ini, esse co!$aiono in un trattato
Sulla legge e sulla giustizia
 
attribuito al $ita#orico Archita.6a contin#en&a %i le##i ci'ili, suscettibili %i %ifen%ere interessi %i $arte, fu unar#o!ento %ibattuto in a!bito sofistico. Me!ore %i Anti#one, Aristotele nell
 &tica 'icomachea
 %istin#uer( fra %iritto naturale, %i $ortata uni'ersale, e %iritto %elle le##i neisin#oli )tati. Alle$oca,  %a ra!!entare che la no&ione %i )tato coinci%e'a con -uella %i
 polis
, la citt( #reca. 6a %istin&ione aristotelica rientra nella co!$lessa contra%%i&ione tra
 polis
 e
 ph(sis
, in senso lato fra $olitica e natura. 6a !o%erna inter$reta&ione he#eliana fa%ell
 )ntigone
 %i )ofocle un e$iso%io riflesso %i tale transi&ione. /ssa suona al-uantori%utti'a %ellintera -uestione, in ter!ini ra&ionalistici. 3noltre, leroina non si scontra conun %iritto $ositi'o bens" con un $er%urante %iritto %i #uerra. 2 Aristotele in%iretta!ente, ne#el %iretta!ente, se!brano $oi tenere in #ran conto un risultato i!$ortante5 l“auto+no!ia” $ersonale %i Anti#one, che scaturisce $ro$rio %a -uella %ialettica.
E

Activity (22)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
barbara_morana liked this
Pino Blasone liked this
Pino Blasone liked this
Pino Blasone liked this
Pino Blasone liked this
Pino Blasone liked this
Pino Blasone liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->