Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword or section
Like this
6Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
La Chiesa Cattolica Romana (storia e confutazione delle false dottrine)

La Chiesa Cattolica Romana (storia e confutazione delle false dottrine)

Ratings: (0)|Views: 196|Likes:
Published by Giuseppe Piredda
La Chiesa Cattolica Romana (storia e confutazione delle false dottrine) di Giacinto Butindaro, dottore della Parola di Dio.
La Chiesa Cattolica Romana (storia e confutazione delle false dottrine) di Giacinto Butindaro, dottore della Parola di Dio.

More info:

Published by: Giuseppe Piredda on Jul 15, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

08/26/2013

pdf

text

original

 
 
Butindaro Giacinto
LA CHIESA CATTOLICA ROMANA
 
Prefazione La chiesa cattolica romana
Roma 1998
PREFAZIONECari fratelli nel Signore, ben sapendo che anche voi vi trovate spesso a parlare dell’Evangelo della grazia ai Cattoliciromani, e ben sapendo che molti di voi conoscono molto superficialmente le dottrine cattoliche romane (e quasi nientedella storia del papato), e ben sapendo che per opporsi efficacemente ai Cattolici romani e dimostrare loro gli errori aiquali sono dati (colla speranza che riconoscano di essere stati ingannati e invochino il Signore affinché abbia pietà diloro) è necessario conoscere le loro errate dottrine per poter mettergli di fronte le Scritture con cui quelle dottrine ven-gono confutate (e naturalmente per fare ciò occorre conoscere le sacre Scritture per usarle con dirittura nei loro confron-ti), ho deciso di scrivere questo libro contro le eresie della chiesa cattolica romana: un altro libro confutatorio quindi chesegue quello contro il New Age.La confutazione che segue ha dunque questi scopi: far conoscere più approfonditamente il cattolicesimo romano a colo-ro fra voi che lo conoscono solo superficialmente, dimostrare con le Scritture che esso non ha nulla a che vedere con ilcristianesimo essendo una forma di paganesimo camuffato abilmente da cristianesimo, ed aiutarvi mediante di essa aesporre meglio la sana dottrina ai Cattolici che la contraddicono nella loro ignoranza. Il mio desiderio infatti è quello diconfermarvi nella guerra che anche voi sostenete contro i principati, le potestà, i dominatori di questo mondo di tenebre,e le forze spirituali della malvagità che sono nei luoghi celesti, che tengono schiave del peccato e della menzogna, mi-lioni e milioni di Cattolici romani che non sanno nulla e non capiscono nulla, avendo le loro menti accecate dalle tene-bre. In altre parole che voi non restiate punto confusi dinanzi a questi avversari del Vangelo fatti di carne ed ossa chesono manovrati a loro insaputa dai nemici spirituali del Vangelo, cioè il diavolo e i suoi ministri, ma che con la Paroladi Dio esposta con ogni franchezza distruggiate ogni vano ragionamento e buttiate giù ogni altezza da essi elevata con-tro il Vangelo. Sia esaltata e difesa la dottrina di Dio e camminino a testa alta coloro che l’amano, ma sia distrutta ognisorta di menzogna e superstizione e restino confusi arrossendo e non avendo nulla di che replicare coloro che le inse-gnano e praticano. Sempre con la speranza e il vivo desiderio che rientrati in loro stessi riconoscano la verità e siano li-berati dalle mani di Satana; e questo alla gloria del nostro Dio che è benedetto in eterno. Amen.Come in ogni mio scritto confutatorio, anche in questo contro la chiesa cattolica romana, prima ci sarà l’esposizionedella dottrina errata a riguardo di questo o quell’altro argomento, e poi seguirà la dimostrazione della falsità di quelladottrina che rappresenta un occasione per esporre il sano insegnamento della Scrittura a riguardo di questa o quell’altracosa. Nel presente scritto dimostrerò pure alcune delle falsificazioni ed imposture perpetrate dalla chiesa cattolica ro-mana fino ad oggi, confuterò alcune dottrine del movimento carismatico cattolico con cui purtroppo alcuni fratelli si so-no messi a collaborare, e l’ecumenismo di cui oggi si sente molto parlare alla chiesa cattolica romana e che purtroppoha attecchito in molte Chiese.Per quanto riguarda la parte storica della chiesa cattolica romana, ho voluto esporre maggiormente la storia del papatoche si sa è la trave portante del cattolicesimo romano. Questa parte però si trova nel quarto capitolo, dedicato alla confu-tazione del papato, e non all’inizio del libro. Qui e là nel libro però ci sono diversi altri riferimenti storici che concerno-no in una maniera o nell’altra la chiesa cattolica romana (storia del purgatorio, della confessione, delle indulgenze, delcelibato forzoso, dell’Inquisizione, ecc.), per cui è necessario collegarli alla storia del papato, esposta in quel capitolo,collocandoli nel periodo storico a cui si riferiscono.Spero vivamente nel Signore e prego Dio che questo scritto contribuisca a vie più fortificare le vostre mani nella lottache anche voi sostenete in difesa del Vangelo del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, e possa aiutare delle animetenute schiave da questa organizzazione religiosa - se mai capitasse nelle loro mani - a pervenire alla conoscenza dellaverità che è in Cristo Gesù, e uscire così dalle tenebre del cattolicesimo.La grazia sia con voi
 Butindaro Giacinto
 
 Introduzione La chiesa cattolica romana
 
2
INTRODUZIONENello studiare le dottrine della chiesa cattolica romana,
1
 ho potuto riscontrare personalmente che questa organiz-zazione religiosa insegna pure delle dottrine vere. Vo-glio quindi iniziare col dire che cosa di giusto la chiesacattolica romana afferma.- Dio:
‘Dio è l’essere perfettissimo, Creatore e Signoredel cielo e della terra’
;
2
‘Creatore
significa che Dio ha fatto dal nulla tutte le cose
’;
3
‘Signore
significa che Dioè padrone assoluto di tutte le cose’
;
4
 
‘Dio non ha corpo,ma è purissimo spirito’
;
5
 
‘Dio è in cielo, in terra e inogni luogo; Egli è l’
Immenso
;
6
 
‘Dio è sempre stato esempre sarà; Egli è l’
Eterno
;
7
 
‘Dio sa tutto, anche inostri pensieri; Egli è l’
Onnisciente
;
8
 Dio può faretutto ciò che vuole: Egli è l’
Onnipotente’;
9
 
‘Dio ha curae
provvidenza
delle cose create, e le conserva e dirigetutte al proprio fine, con sapienza, bontà e giustizia in- finita’
;
10
 
‘Dio è uno solo, ma in tre Persone eguali e di-stinte, che sono la
santissima Trinità
 
(...)
Le tre Personedella santissima Trinità si chiamano
Padre, Figliuolo
e
Spirito Santo’.
11
 - Gesù Cristo:
‘Gesù Cristo è la seconda Persona dellasantissima Trinità, cioè il Figliuolo di Dio fatto uo-mo’
;
12
 
‘Sì, Gesù Cristo è vero Dio e vero uomo’
;
13
 
‘IlFigliuolo di Dio si è fatto uomo prendendo un corpo ed un’anima come abbiamo noi, nel seno di Maria Vergine per opera dello Spirito Santo’
;
14
 
‘Gesù Cristo nacque a Betlemme..’
;
15
 
‘Gesù Cristo, nella sua vita terrena,c’
insegnò
con l’
esempio
e con la
parola
a vivere
secon-do
Dio, e confermò coi
miracoli
la sua dottrina; final-mente, per cancellare il peccato, riconciliarci con Dio eriaprirci il Paradiso,
si sacrificò
sulla Croce, ‘unico Mediatore tra Dio e gli uomini’
;
16
‘Il suo Corpo fu sep- 
1
Ho deciso di chiamare questa organizzazione religiosacom’essa si definisce ma faccio presente sin da ora che essaper noi non è la Chiesa di Dio cattolica, ossia universale, masolo una delle tante pseudochiese esistenti sulla terra.
2
Giuseppe Perardi,
 Nuovo Manuale del Catechista per l’insegnamento del catechismo della dottrina cristiana
, Pub-blicato per ordine di Pio X, XVII edizione rinnovata e in granparte rifatta, Torino 1939, pag. 21 (il libro contienel’
 Imprimatur 
). Per esporre le dottrine della chiesa cattolicaromana ho deciso di usare in massima parte questo manuale.E’ vero che esso è ormai abbastanza vecchio ma questo è rela-tivo perché il suo contenuto è confermato, tranne che in alcunepiccole cose, dai catechismi della chiesa cattolica più recenti. Icorsivi presenti nelle citazioni sono nel testo.
3
Giuseppe Perardi,
op. cit.,
pag. 35
4
 Ibid.,
pag. 38
5
 Ibid.,
pag. 40
6
 Ibid.,
pag. 42
7
 Ibid.,
pag. 43
8
 Ibid.,
pag. 44
9
 Ibid.,
pag. 45
10
 Ibid.,
pag. 48
11
 Ibid.,
pag. 65
12
 Ibid.,
pag. 67
13
 Ibid.,
pag. 70
14
 Ibid.,
pag. 129
15
 Ibid.,
pag. 142
16
 Ibid.,
pag. 147
pellito
 
(...)
 
Poi Gesù Cristo
risuscitò;
risuscitò
ripi-gliando il suo
medesimo
corpo
e riunendo al corpo an-che l’anima’;
17
 
‘Gesù Cristo, dopo la sua risurrezione,rimase in terra quaranta giorni; poi salì al cielo, dovesiede alla destra di Dio Padre onnipotente’
;
18
 
‘GesùCristo tornerà visibilmente su questa terra...
’.
19
 - L’uomo:
‘Il peccato di Adamo spogliò lui e tutti gliuomini della grazia e d’ogni altro dono soprannaturale,rendendoli soggetti
al peccato
 , al demonio, alla morte,all’ignoranza, alle cattive inclinazioni e ad ogni altramiseria, ed escludendoli dal Paradiso’
;
20
 
‘L’animadell’uomo non muore col corpo, ma vive in eterno, es-sendo spirituale’
.
21
 - Paradiso e inferno:
‘E’ certo che esistono il Paradisoe l’Inferno
(...)
Il Paradiso e l’Inferno dureranno eter-namente’
.
22
 - Risurrezione:
‘Alla fine del mondo ci attende la risur-rezione della carne
(...)
 
Risurrezione della carne
signifi-ca che il nostro corpo, per virtù di Dio, si ricomporrà esi riunirà all’anima...
’.
23
 
17
 Ibid.,
pag. 156-157
18
 Ibid.,
pag. 161
19
 Ibid.,
pag. 164
20
 Ibid.,
pag. 119. Si tenga presente però che la chiesa cattolicaromana da tutti gli uomini che hanno contratto il peccato ori-ginale esclude oltre che Gesù anche Maria: ‘...
tra i figli di Adamo solo Maria SS. fu preservata dal peccato originale
(
 Ibid 
., pag. 232).
21
 Ibid.,
pag. 109
22
 Ibid.,
pag. 176. Preciso però che il Perardi nella spiegazioneper inferno intende oltre che l’Ades, dove noi sappiamo chevanno le anime dei peccatori, anche lo stagno ardente di fuocoe di zolfo o Geenna, dove noi sappiamo saranno gettati colcorpo i peccatori alla risurrezione e dove verrà gettato anchel’Ades (cfr. Apoc. 20:13-15). E questo perché per i Cattolici itermini Ades e Geenna indicano lo stesso luogo, cioèl’inferno. Il Bartmann dice per esempio a propositodell’inferno: ‘Alla parola inferno corrispondono nella SacraScrittura le espressioni: Ade, Tartaro, Sheol, Geenna, perdi-zione, morte’ (Bernardo Bartmann,
Teologia dogmatica
, vol.III, Alba 1959, pag. 423). Mentre noi quando usiamo il termi-ne inferno ci riferiamo solitamente all’Ades che secondo laScrittura è un luogo di tormento nel cuore della terra (dovesoggiornano le anime dei peccatori in attesa della risurrezione)distinto dallo stagno ardente di fuoco e di zolfo (che è il luogodi tormento finale dove dimoreranno per sempre i peccatorianche con il loro corpo). I Cattolici comunque credononell’esistenza di un luogo di tormento eterno dove i peccatorisaranno tormentati per sempre, a differenza dei cosiddetti Te-stimoni di Geova e degli Avventisti. La parola inferno derivadal latino
infernus
che significa ‘luogo inferiore, sotterraneo’.
23
 Ibid.,
pag. 253. Si tenga presente però che la chiesa cattolicanon crede che quando Gesù tornerà ci sarà la risurrezione deimorti in Cristo (la prima risurrezione) e il mutamento dei cre-denti viventi e che inizierà il regno millenario di Cristo sullaterra, che sarà seguito dalla risurrezione di giudizio degli em-pi. Essa insegna infatti le seguenti cose: 1) la prima risurrezio-ne è ‘una rinascita su questa terra ad una nuova vita, la rigene-razione alla vita soprannaturale dei Figli di Dio, che hanno poiperseverato nella fedeltà al Signore, sono morti nella sua ami-cizia, ed ora, godono della felicità celeste, come risorti ad unavita nuova, trasfigurata nel Regno di Cristo. Sono i martiri delSignore, che han dato la vita per lui (i decollati), o vissuti nellafedeltà ai suoi Comandamenti (quelli che non hanno adorato labestia) e che dopo la morte han già raggiunto la felicità, prima

Activity (6)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
Giuseppe Piredda liked this
agigi9565313 liked this
Miceli Antonella liked this
hein092001 liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->