Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Inquietudine nelle organizzazioni: la sfida della Produttività

Inquietudine nelle organizzazioni: la sfida della Produttività

Ratings: (0)|Views: 263|Likes:
Published by inquietus
“Fare di più con meno”. Lo slogan che inquieta le organizzazioni, ovvero come diventare più competitivi aumentando la produttività.
“La produttività è la determinante principale del tenore di vita di una nazione nel lungo termine, è la causa principale del reddito pro capite nazionale. La produttività delle risorse umane determina i salari dei dipendenti, la produttività del capitale impiegato determina la remunerazione per gli investitori" [Michael Porter 1990].
Dal confronto tra la competitività italiana e tedesca secondo “The Global Competitiveness Report 2010-2011” e dalle esperienze di espatriati dalla Lombardia al Baden-Württemberg si evince che la produttività è nozione complessa, e non può essere semplicemente ridotta alla quantità di lavoro. Occorre considerare la produttività multi-fattoriale che cattura "tutto ciò che fa la differenza" e che non è riconducibile a quantità di lavoro e capitale: la gestione della complessità dei sistemi avanzati, la raffinatezza tecnologica dei prodotti/servizi, la qualità del lavoro, l'organizzazione, le economie di scala, le capacità manageriali. In sintesi l'innovazione nei prodotti e nei processi.
“Fare di più con meno”. Lo slogan che inquieta le organizzazioni, ovvero come diventare più competitivi aumentando la produttività.
“La produttività è la determinante principale del tenore di vita di una nazione nel lungo termine, è la causa principale del reddito pro capite nazionale. La produttività delle risorse umane determina i salari dei dipendenti, la produttività del capitale impiegato determina la remunerazione per gli investitori" [Michael Porter 1990].
Dal confronto tra la competitività italiana e tedesca secondo “The Global Competitiveness Report 2010-2011” e dalle esperienze di espatriati dalla Lombardia al Baden-Württemberg si evince che la produttività è nozione complessa, e non può essere semplicemente ridotta alla quantità di lavoro. Occorre considerare la produttività multi-fattoriale che cattura "tutto ciò che fa la differenza" e che non è riconducibile a quantità di lavoro e capitale: la gestione della complessità dei sistemi avanzati, la raffinatezza tecnologica dei prodotti/servizi, la qualità del lavoro, l'organizzazione, le economie di scala, le capacità manageriali. In sintesi l'innovazione nei prodotti e nei processi.

More info:

Published by: inquietus on Jul 25, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

04/22/2014

pdf

text

original

 
Anno XVIN. 4 / 2011
 
Claudio
Inquietuorganizzazdella prdella prdella prdella pr
Lugl
G. Casati
 
ine nelleoni: la sfidala sfidala sfidala sfidaduttivitàduttivitàduttivitàduttività
 
o 2011
 
 
La sfida della Produttività Pagina i
Inquietudine nelle organizzazioni: la sfida dellaProduttività
“Fare di più con meno”. Lo slogan che inquieta leorganizzazioni, ovvero come diventare più competitiviaumentando la produttività.“La produttività è la determinante principale del tenore divita di una nazione nel lungo termine, è la causa principaledel reddito pro capite nazionale. La produttività dellerisorse umane determina i salari dei dipendenti, laproduttività del capitale impiegato determina laremunerazione per gli investitori" [Michael Porter 1990].Dal confronto tra la competitività italiana e tedesca secondo“The Global Competitiveness Report 2010-2011” e dalleesperienze di espatriati dalla Lombardia al Baden-Württemberg si evince che laproduttività è nozionecomplessa, e non può essere semplicemente ridotta allaquantità di lavoro. Occorre considerare laproduttivitàmulti-fattoriale che cattura "tutto ciò che fa la differenza" eche non è riconducibile a quantità di lavoro e capitale: lagestione della complessità dei sistemi avanzati, laraffinatezza tecnologica dei prodotti/servizi, la qualità dellavoro, l'organizzazione, le economie di scala, le capacitàmanageriali. In sintesi l'innovazione nei prodotti e neiprocessi. 
Copertina:
Masculine Symbol for EmpowermentFonte: clintstarwalker.wordpress.com
Tag:
12 pilastri della competitività,Baden-Württemberg, confronto Italia-Germania, empowerment, flessibilità, globalcompetitiveness, inquietudine nelle organizzazioni, motoridi europa, produttività del lavoro, produttività multi-fattoriale, Schwaben, sfida della produttività, Svevia.
 
 
La sfida della Produttività Pagina ii
IndiceFare di più con meno 1PRODUTTIVITÀ
 
Produttività del lavoro3
 
Produttività Multi-Fattoriale4
 
Global Competitiveness Index (GCI)6
 
Confronto Italia-Germania8
 
Anche i motori d’Europa piangono11SCHWABEN &BADEN-WÜRTTEMBERG 
 
A proposito di Schwaben13
 
Un territorio fondato sul lavoro15
 
A proposito di Baden-Württemberg 17
 
Alta Formazione in Baden-Württemberg19ESPERIENZE DEGLI ESPATRIATI
 
Produttività: la stai facendo nella manierasbagliata23
 
Alta Produttività: non è difficile, basta soloche tutti contribuiscano24
 
Flessibilità im Italienischen Stil24
 
FLEXzeit: Flexibilität in der Deutschen Sauce25
 
Empowerment. Quando manca, la produttivitàne risente25Principali problemi per la competitività italiana 27Note sull’Autore 28

Activity (2)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->