Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Program Ma 2011

Program Ma 2011

Ratings: (0)|Views: 675|Likes:
Published by s_falciatori

More info:

Published by: s_falciatori on Jul 26, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

06/29/2012

pdf

text

original

 
Festivaletteratura
Mantova7 · 11 settembre 2011
 
Festivaletteratura rappresenta il paradigma di una manifestazione disuccesso: un’idea forte e coraggiosa, una squadra affiatata in gradodi dare vita a un grande progetto, la capacità di sviluppare - attornoad una formula colta e accattivante - una rete di relazioni e colla-borazioni capaci di richiamare partecipazione popolare, l’interessedei media, il supporto delle istituzioni, delle grandi compagnie edelle aziende del territorio. Siamo alla quindicesima edizione diuna kermesse che i mantovani, in fondo, sentono tutti come propria. Sfogliandogiornali e riviste, inorgoglisce che intellettuali ed opinion leader diano perscontato un passaggio a Mantova, a settembre. Come Venezia per la Mostra delCinema, Mantova è ormai sinonimo di Festivaletteratura: in fretta si è acquisitauna dimensione internazionale che ci fa onore. Anche per questo, nel bel mezzodi una congiuntura economica difficile, Festivaletteratura è per l’Amministra-zione comunale un evento da sostenere non solo finanziariamente, ma anchefornendo supporto tecnico e servizi. Ogni anno c’è la curiosità di capire, all’e-sordio della manifestazione, quali saranno le caratteristiche salienti di questoappuntamento sempre nuovo e sempre uguale a se stesso. È un po’ come sfoglia-re, con ritrovato piacere, le pagine del nuovo libro di un autore che abbiamoimparato a conoscere e ad amare. Bentornato, Festivaletteratura.
NICOLA SODANOSindaco di Mantova
Saluto con grande piacere la XV edizione di Festivalettera-tura, un evento che oggi contribuisce a portare il nome diMantova nel mondo. Se i Gonzaga hanno rappresentato ilpassato glorioso di questa città, la kermesse letteraria disettembre è l’attualità che rende unica Mantova. Per cin-que giorni le piazze e le vie del centro saranno un unicogrande palcoscenico, dove i protagonisti saranno i libri,gli scrittori e i lettori. La peculiarità di Festivaletteratura, infatti, secondo me,sta proprio in questo: nella capacità di creare quella speciale alchimia che fasi che per alcuni giorni, chi scrive i libri e chi li legge, si incontrino, si con-frontino, si parlino e vivano fianco a fianco. Al mio benvenuto a tutti gli amicidi Festivaletteratura associo l’invito a lasciarsi travolgere completamente dallospirito del festival, con i suoi ritmi, i suoi riti e i suoi protagonisti.Dal 7 all’11 settembre mi immagino Mantova capitale della cultura, di quellacultura che sarà la vera infrastruttura del domani per unire luoghi e persone.Non basteranno più solo le strade, le ferrovie e i corsi d’acqua per costruirerelazioni e sviluppo: vedo sempre più come una realtà i distretti culturali chesaranno una grande occasione di crescita per le persone, per i patrimoni, per iservizi e per le economie dei territori.
ALESSANDRO PASTACCIPresidente della Provincia di Mantova
È con immenso piacere che saluto l’edizione 2011 del Festi-valetteratura di Mantova, che l’assessorato alla Cultura diRegione Lombardia, nonostante il difficile periodo econo-mico, ha deciso di sostenere anche quest’anno.Manifestazioni come questa riempiono d’orgoglio noi am-ministratori, sempre alla ricerca di soggetti che riescanoa realizzare progetti capaci di attrarre pubblico e valorizzare il patrimonioartistico e culturale di cui la nostra regione è ricca. Per questo è importantepremiarli e incentivarli a proseguire in tale direzione.Scoprire che questa quindicesima edizione riparte dalla riscoperta della cittàe toccherà luoghi storici mai coinvolti prima, segue precisamente le linee pro-grammatiche dell’assessorato che rappresento: valorizzare le bellezze artistichee culturali del territorio. La sempre più accesa creatività degli organizzatorisi manifesta anche nei temi proposti per quest’edizione. Dalla riappropriazio-ne dello spazio urbano alla memoria del nostro Paese, dai quaderni di scuoladell’Unità d’Italia ai focus sulla crisi nel mondo arabo. Un modo per stare alpasso con i tempi e esaltare quella capacità che ha l’arte di consentire attra-verso tutte le sue manifestazioni, il dibattito e lo scambio di idee ed opinioni.Ultimo ma non per importanza, lo spazio da sempre dedicato ai giovani, perla promozione dei talenti letterari. Un ricco calendario di eventi con ospiti dispicco del panorama nazionale ed internazionale al quale, come tradizione delFestivaletteratura, il pubblico è chiamato non a subire passivamente ma ad inte-ragire e creare a sua volta e che, sono certo, sarà ancora una volta un successo.
MASSIMO BUSCEMIAssessore alla Cultura Regione Lombardia
MEMBER OF MOL GROUP
LOMBARDIA
Imprese
HSE
MADE
anina
 ABITARE IL CONTEMPORANEO
 
C’è voglia di tornare in piazza. Di riprendersi gli spazi pubblici, didarsi delle occasioni per parlarsi, confrontarsi, affrontare le questio-ni che ci toccano tutti, come individui e come comunità. Gli spazi vir-tuali di dialogo sul web non hanno surrogato la socializzazione “dalvivo” di idee, pensieri, passioni, ma al contrario ne hanno fatto rina-scere l’esigenza, rendendo più evidente che si tratta di un desideriocondiviso, che ci sono tante altre persone che sentono il bisogno didiscutere, di ascoltare, di cercare di leggere quello che sta succedendosenza più affidarsi ad un un’unica voce. Perché dunque non incontrarsitutti insieme?Festivaletteratura ha scelto la piazza come sua dimensione quindicianni fa, forse anticipando questo desiderio a quel tempo ancora incon-sapevole. Ha voluto rivivere la città secondo la sua vocazione naturale:quella di luogo di socialità, di scambio, di relazione. In questo suoquindicesimo compleanno, il festival offre ancora più spazio a chi vuoleprendere parte al suo festoso dialogo letterario. Sono quasi quarantai luoghi di Mantova quest’anno “aperti per festival”: palazzi storici,teatri, giardini ma anche negozi o spazi al momento inutilizzati chenon soltanto ospitano incontri, ma a volte li ispirano, come nel caso delCastello di San Giorgio in questo anno di celebrazioni unitarie.Tutti voi che verrete a Festivaletteratura sarete, come sempre, i prota-gonisti: nella costruzione del “vostro” programma tra le proposte cheabbiamo cercato di offrire alla vostra attenzione, nel dialogo direttocon gli autori, quest’anno anche nelle diverse occasioni di partecipa-zione dirette alla realizzazione di progetti collettivi, come la raccoltadei quaderni di scuola o degli sciarà, le parole dialettali intraducibili.Ci auguriamo come sempre che i cinque giorni del Festival siano per voipiacevoli, sorprendenti, ricchi di stimoli da mettere a frutto per tuttol’anno. A tutti voi il nostro più caloroso benvenuto.
Il Comitato Organizzatoresegreteria Festivaletteratura
via Castiglioni, 4 - 46100 Mantovatel. 0376.223989fax 0376.367047segreteria@festivaletteratura.it
archivio Festivaletteratura
via Accademia, 47 - 46100 Mantovatel. 0376.225768archivio@festivaletteratura.it
ufficio stampa
Mara Vitali ComunicazioneCorso Indipendenza, 1 - 20129 MilanoTel. 02.70108230 fax 02.70005403
Dal 7 all’11 settembre:
sala stampa FestivaletteraturaPiazza Leon Battista Alberti - Mantovatel. 0376.360250stampa@mavico.it; ufficiostampa@festivaletteratura.it
www.festivaletteratura.it
Si ringraziano:
La Camera di Commercio, da sempre vicina aFestivaletteratura, a partire dallo scorso annone ha anche ospitato in maniera permanente,in un’ala di palazzo Andreani, la sede del Co-mitato Organizzatore, mettendo a disposizione uno spazio di oltre centometri quadrati dislocato tra il piano terra e il primo piano dello storico ecentrale edificio, con accesso autonomo. Sono sempre state apprezzate lecapacità che la prestigiosa manifestazione ha saputo far crescere nel corsodegli anni avvicinando il mondo economico e imprenditoriale a quello dellacultura, della letteratura contemporanea nello specifico. Già da molte edi-zioni, la Camera di Commercio, nonostante il contingente momento di crisieconomica che interessa il Paese, ha contribuito alla buona riuscita dellakermesse oltre che con un finanziamento, anche mettendo a disposizione laLoggia dei Mercanti, nel cuore del centro storico, come luogo strategico perla biglietteria del festival. Una delle nostre mission è quella di promuoverele eccellenze del territorio e Festivaletteratura lo è a pieno titolo. Nelcorso di missioni economiche all’estero o in altre città d’Italia, abbiamopotuto constatare, sempre più nel corso degli anni, che questo raffinato einsieme popolare appuntamento, denso di contenuti di autentica qualità, èstato uno strumento straordinario capace di veicolare Mantova con le suebellezze artistiche e storiche, la sua competenza imprenditoriale e orga-nizzativa, la sua ospitalità e capacità di accoglienza. Siamo di fronte a uncaso emblematico in cui la cultura ha fatto da volano all’economia localelasciando un solido bagaglio di esperienze e offrendo un’opportunità dicrescita intellettuale per tutti, non porgendosi mai, nemmeno al debutto,come evento effimero. Per queste ragioni sono pertanto a porgere le miecongratulazioni agli organizzatori che, con competenza e forza, hanno sa-puto far crescere il festival mantenendolo sempre vivace e interessantenella sua formula originaria e originale.
Carlo Zanetti
Presidente Camera di Commercio di Mantova
Cyfnewidfa Lên CymruWales Literature Exchange
KULTUR
SWEDISH
ARTS

Ufcio culturale
 
dell’Ambasciata di Israele in Italia
Ambassade de France en ItalieService culturel
·
BCLA

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->