Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
7Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Destino e carattere (Walter Benjamin)

Destino e carattere (Walter Benjamin)

Ratings: (0)|Views: 185|Likes:
Published by omar_wisyam

More info:

Published by: omar_wisyam on Jul 31, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

08/11/2013

pdf

text

original

 
Destino e carattere
Destino e carattere
***
Destino e carattere vengono concepiti per lo più in rapporto causale, e ilcarattere è definito come una causadel destino.
 
1
 
Destino e carattere
L'idea che è alla base di tale concezione èquesta: se da un lato il carattere di un uomo, ecioè anche il suo modo specifico di reagire,fosse noto in tutti i particolari, e se dall'altrol'accadere cosmico fosse noto in tutti i campi incui entra a contatto con quel carattere, si potrebbe dire con esattezza sia ciò checapiterebbe a quel carattere che ciò che sarebbeda esso compiuto. In altri termini, sarebbe notoil destino. Un aggancio teoretico diretto alconcetto di destino non è permesso dalleconcezioni attuali, per cui i moderniaddivengono bensì all'idea di leggere ilcarattere dai lineamenti fisici di un individuo,trovando già in qualche modo in sé la nozionedi carattere in generale, mentre l'idea didecifrare analogamente il destino di un uomodalle linee della sua mano sembra loroinaccettabile. Ciò sembra impossibile come«predire il futuro»; categoria sotto cui vieneassunta senz'altro la previsione del destino,mentre il carattere appare, di contro, comequalcosa di dato nel presente e nel passato, equindi di conoscibile. Ma è proprio la tesi di chi pretende di poter predire agli uomini, in base aquesti o quei segni, il loro destino, che questo,
2
 
Destino e carattere
 per chi sappia farvi attenzione (per chi ha già insé una nozione immediata del destino ingenerale), è già, in qualche modo, presente, o,detto con più cautela, è già sul posto. L'ipotesiche un certo «esser sul posto» del destino futuronon contraddica al concetto del medesimo, né lasua predizione alle forze conoscitive dell'uomo,non è, come si può mostrare, assurda. Anche ildestino, come il carattere, può essere osservatosolo in segni, non in se stesso, poiché – per quanto questo o quel tratto di carattere, questo o quelconcatenamento del destino, possa essereimmediatamente visibile – la connessione indicata daquei concetti non è però mai presente che in segni,essendo posta al di sopra dell'immediatamentevisibile. Il sistema dei segni caratteriologici ègeneralmente limitato al corpo, a prescinderedall'importanza caratteriologica dei segni studiatidall'oroscopo, mentre segni del destino, secondo laconcezione tradizionale, possono diventare, coi trattifisici, tutti i fenomeni della vita esterna. Ma ilrapporto fra segno e designato costituisce, in entrambele sfere, un problema egualmente difficile e riposto,anche se, per tutto il resto, diverso, perché, a dispettodi ogni superficiale considerazione e falsaipostatizzazione dei segni, non è in base a connessioni
3

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->