Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Documento di lavoro

Documento di lavoro

Ratings:

4.0

(1)
|Views: 289|Likes:
Published by tonizamp

More info:

Published by: tonizamp on Sep 30, 2008
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

06/16/2009

pdf

text

original

 
MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE
Ufficio Scolastico Regionale per il VenetoUfficio Scolastico Provinciale di PADOVA
Ufficio Interventi Educativi
Alleanza Educativa 
Scuola e famiglia
LABORATORI DI RICERCA-AZIONE
2007-2009 
DOCUMENTO di LAVORO
 Anna Rita Mancarella
1
Provincia di PadovaProvincia di Padova
Indicazioni er il Curricolo
ScuolaCapofila 
ProvveditoratoagliStudidiPadova
 
La ricerca – azione: spunti di riflessione
Se si vuole veramente capire qualcosa, provare a cambiarlo.Kurt Lewin
Kurt Lewin, uno dei più insigni maestri della psicologia sociale statunitense, nel 1946definiva la ricerca-azione, una ricerca autoriflessiva basata sulla pianificazione che uniscel’osservazione e la prassi didattica. Si tratta di una metodogia della ricerca molto utilizzatain ambito educativo in quanto coniuga il pensiero e l’azione, e risulta in grado di includere,all’interno dello stesso processo di riflessione e di analisi, tutti gli attori coinvolti.Il paradigma della ricerca-azione si basa sulla possibilità di fare, essa è diretta a collegarel’attività di ricerca alle modificazioni e al miglioramento delle situazioni reali con le qualiviene in contatto, intesa inizialmente soprattutto come capacità di fungere da agente dicambiamento.Si struttura attraverso passaggi essenziali:
collaborazione e confronto tra tutti gli attori coinvolti, nel nostro caso: docenti,genitori e studenti, per la definizione dei problemi concreti da indagare, sia nellosvolgimento della ricerca, sia nell’impostazione dell’attività didattica. La ricerca èrealizzata in modo paritetico, da tutti i membri della comunità che partecipano adessa;
l’individuazione del nucleo tematico da affrontare nella condivisa conduzione delprogetto deve essere seguita da azioni che devono diventare agente dicambiamento socio-educativo;
si pone come ‘ricerca per agire’, non solo come “ricerca per sapere” quindi siconcentra sull’aspetto prammatico per affrontare delle tematiche e peprogettare interventi commisurati a specifici contesti;
riserva molta attenzione alle situazioni ambientali del contesto educativo,considerate come variabili significative per lo svolgimento dell’attività. Questa laragione per cui la ricerca-azione prevede un’attenta analisi della situazioneambientale e delle dinamiche interne al gruppo di ricerca che possono impedireo facilitare il lavoro del gruppo nello svolgimento della ricerca stessa.Il paradigma di kurt Lewin risulta così strutturato:PianificareAgireValutareOsservare Ri- pianificareLa ricerca-azione rappresenta la forma più strutturata ed avanzata della ricercapartecipata
2
 
Essa si configura come strategia di
:
RICERCA AZIONE/FORMAZIONE -CAMBIAMENTOE' una
strategia di ricerca
 
partecipata
in quanto porta a sviluppare percorsi di indagineche prendono spunto da temi reali che emergono all’interno dell’attività didattica e chesono condotti dagli stessi insegnanti con i genitori, con gli studenti, finalizzati almiglioramento e allo sviluppo della didattica. Si tratterà di affrontare tematiche/problemiindividuate insieme, situazioni che si vogliano indagare con il proponimento di migliorare,miglioramento che si riferisce non solo a un cambiamento della situazione ma anche adun'acquisizione di consapevolezza individuale e di gruppo.
 
I percorsi di ricerca sarannosupportati da strumenti, quali griglie di rilevazione, diario di bordo, che saranno utilizzatiindifferentemente da tutti i partecipanti al laboratorio. E' una ricerca comparata sullecondizioni e gli effetti delle varie forme di azione sociale che tende a migliorare, “seproducesse soltanto dei libri, non sarebbe infatti soddisfacente” (K. Lewin, I conflitti sociali,F. Angeli, Milano 1980La Ricerca-Azione e'
strategia di azione/formazione
in quanto impegna tutti gli attoricoinvolti in una riflessione sul proprio ruolo e sulle strategie messe in atto per realizzarlo inuna dimensione collaborativa e consapevole. La dimensione collaborativa e partecipativasono di fondamentale importanza in questa metodologia, non solo in quanto il percorsolaboratoriale deve scaturire dal confronto fra diversi punti di vista, ma anche perché ognipartecipante deve fare riferimento a un gruppo di attori, stakeholder tutti portatori diinteressi e impegnati nella conduzione della stessa attività laboratoriale. Il gruppo dilavoro rappresenta una specie di
amico critico
collettivo con cui ci si confronta.Costantemente.L'esperienza di ricerca-azione può realizzare queste aspettative solo se sostenuta da unprogetto chiaro e condiviso.Essa è una strategia che porta a
l cambiamento
, cambiamento che scaturisce dallaconsapevolezza dell’esistenza di una situazione di contesto più o meno favorevole alcambiamento stesso, che deve misurarsi con vincoli e risorse, ma che si impegna nelladirezione di un cambiamento nella qualità della situazione indagata. Essa è non solomezzo di conoscenza, ma soprattutto strumento di coinvolgimento, modalità di relazione,occasione di conoscersi e conoscere, di agire e di cambiare.L’attivilaboratoriale che il Progetto
 Alleanza Educativa
 
-
Scuola e famiglia
sipropone di promuovere, utilizzando la metodologia della ricerca/azione, permettediconiugare le responsabiliindividuali di ciascun attore all’interno di un sistema cherichiede intersezioni sempre più significative: una nuova professionalità docente e unamaggiore consapevolezza genitoriale in grado di guardare ai bisogni dei ragazzi, recepirlie svilupparli in percorsi di senso.Tali considerazioni supportano un nuovo modo di vivere l’esperienza educativa capace dipromuovere cambiamento e crescita del sistema scuola nella misura in cui l’innovazioneviene considerata forza propulsiva, in grado di attivare processi di riflessivieconsapevolezze che individuano nella cooperazione scuola famiglia - territorio untrinomio significativo in ambito educativo.Il D.P.R.275/1999 offre ampi spazi di azione ad una scuola autonoma in grado dipromuovere innovazione, di governare le ragioni del cambiamento che investono ilsistema scuola, generare consapevolezze su quanto va realizzandosi.
3

Activity (2)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->