Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Buora Punte Di Freccia_3 Alette

Buora Punte Di Freccia_3 Alette

Ratings: (0)|Views: 79|Likes:
Published by mbuora
Note on the so-called "Avaric" arrowheads with three wings in NE Italy
Note on the so-called "Avaric" arrowheads with three wings in NE Italy

More info:

Categories:Topics, Art & Design
Published by: mbuora on Aug 30, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/29/2013

pdf

text

original

 
Maunrzro
Buona
PUNTE
DI
FRECCIAA
TREALETTEDAL
FRIULI-VENEZIA
GIU-
LIA
E
DAI TERRITORICONTERMINI
In
questo
breve
contributo
siconsideranole frecce
a
tre
aletterecuperate
o
scavate
nell'areadell'attuale
Friuli
specialmentenei
territori
un
tempo
appartenenti
ai
municipia
di
lulium
Carnicum
e
Aquileia.
Intendimento
di
questa
nota
è
di
invitare
gli
editori
e
gli
stu-
diosi
a
una maggiorattenzione
ea
una
più
precisa
analisi di
questi
manufattidi cui
esistono
tipi
ben
diversi.
Una
maggior
disponibili-
di
accurate
descrizioni
edisegni
potrà
permettere
infuturo
di
perfezionarne
latipologia
e
di
individuarne
conprecisionele
aree
di diffusione.
Definiaione
e
utilizzo
Molto
spesso
le
punte
di
freccia
(denominazione
che
puòtalo-
ra
comprendere
anche
punte
di
altri
oggetti
da lancio)
per
il
lorovalore
funzionale
mantengono
forme
sostanzialmente
simili
perparecchiotempo. Atteggiamentofrequente
è
di
ritenere
tout
court
le
punte
di
freccia
come
parte
dell'armamento
militare.
Non
è
esclusoche
le
stesse
puntepotesseroservire
per
la
caccia
e
quindientrare
nel
normalecorredo
di
unaqualsiasiabitazione
civile,
co-
me
del resto inducono
a
pensareanche
i
rinvenimenti
sparsi
per
il
territorio,
sia
in Friuli
(es.
a
Coseano)
sia
altrove
(es.
nella
casa
n.
5
di
Senturju).A
partire
dall'avanzato
Vl
secolo
i
rari,
ma ben
do-
cumentati,
casi
di
freccecomprendenti
tuttala
seriepresente
nel-Ia
faretra diun
solo
individuo
dimostrano
chepresso
il
singolo
po-
tevano
essere
disponibili
contemporaneamente
piùtipi.
Pertanto
laloro
differenziazione
formale
potrebbedipendere
anche
da una
eventuale
specializzazione
delle
fiecce
stessè,
per
specifiche
cate-
gorie
di
preda
o,
se
di
impiego
militare,
percolpire
determinati
 
ó0
MAURIZIO
BUORA
bersagli.
Di
fatto,nell'arco
alpinoorientale
la
presenza
di
questi
oggettiè
spesso
documentata
negli
abitati
su
altura
e comunque
in
zoneche
non sembrano
essere
state
stabile
dimoradi
soldati.
Stato
degli
studi
Specialmente
a
partire
dagli anni
Settanta
sono
stati condottistudi fondamentali
che
si
sono
occupati
in
particolare
dellepunte
di
freccia
a
tre
alette.
Nel
197ó
lo
studiodella Erdmansulla
quin-
dicinadi
frecce
a
tre
alette dellaSaalburgsi ampliava
a
considera-
re
anche
le
altre
presenze
neicampi
dellimesgermanico,
in
In-
ghilterra
e
anche
neipaesi
orientali
r.
L'A.mette
in
evidenzacome
frecce
a
tre
alette,
però
in
bronzo
e
con
immanicatura
a cannone,
compaianogià
nella
seconda
metà
dell'VII
sec.
in
Oriente
e
siano
attestate
finoal
periodoellenistico.Colperiodoromano
cambiaradicalmente
la forma,
in
quantocompare
il
codolo
appuntito
e
si
usaesclusivamente
il
ferro,caratteri
che
si
conserveranno,
come
vedremo,anche dopo
la
fine dell'impero
romano.La
presenza
di
ben
venticinque
frecce
del
genere
nell'accampamentoaugusteo
di
Dangstetten,
frequentato
dal
15
al
9
a.C.,
offre
unincontrovertibi-lepunto
di
appoggio
per
la
cronologia.
Sono
note
altre
frecce
delgenere
nelperiodoclaudio
e
la
loro
presenzaè
attestata
anche
in
castella
costruiti in
epoca
flavia,
nonché
in
relazionead
accampa-
mentidi
sagittarii
2
e
ancora
in
accampamenti
frequentati
sicura-
mente
nelcorso del
III
sec.
d.C.
.
Aquesto
proposito
già
la
Erdmanaveva
posto
in
guardia
dallo stabilire
una
facile
quanto
indimo-
strabile
equazione
tra
presenza
di
frecce
a
tre
alette
e
stanziamen-
ti
disagittarii
o
di
milizie
ausiliarie
di
origineafricana
od orienta-le
(infatti
presso
la
Saalburgsi
rinvennero
frecce
nell'area
dell'ac-campamento
militare
e
parimenti
in
quella
del
vicus
borghese
e
perfino
nelle
tombe).
Nel
1977
un
saggio
del
Davies raccoglieva
la
documentazione
relativaalla
maggioranzadellefrecce
a
tre
alette
note
dalla
GranBretagna
3.
Nel
1988
I'argomento,
relativamente
al
periodo
romano,
tra
I
e
IV
sec.,
venivanuovamente
ripreso
dalloZanier,
in
uno
studiofondamentale
che
fa
il
punto
su
tutta
la
questione.
L'A.sulla
base
dell'esame
dioltre
treéentopunte
provenienti
da
più
di
cento loca-
lità
aldi
fuori
d'Italia,
stabilisceuna
primatipologia.Anch'egliri-
I
EnoulttN
197ó.
2
Enorr,uNN
1976,p.83
DavrBs
1977.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->