Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more ➡
Download
Standard view
Full view
of .
Add note
Save to My Library
Sync to mobile
Look up keyword
Like this
2Activity
×
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Il.Messaggero.Ed.Naz.07.09.11

Il.Messaggero.Ed.Naz.07.09.11

Ratings: (0)|Views: 1,852|Likes:
Published by NeXr0x
Il.Messaggero.Ed.Naz.07.09.11
Il.Messaggero.Ed.Naz.07.09.11

More info:

Published by: NeXr0x on Sep 07, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See More
See less

01/15/2013

pdf

text

original

 
-
TRX IL:
07/09/11 01.25-
NOTE:
RCITTA
-MSGR - 20 CITTA - 1 - 07/09/11-N:
RCITTA
7
Abbinamenti facoltativi
(da aggiungere al prezzo del quotidiano).
7
Prezzi promozionali:
nella provincia di Macerata
q
0,70. Nelle restanti province delle Marche
q
0,50.
7
Tandem con altri quotidiani
(non acquistabili separatamente): nelle province di Brindisi e Lecce e Taranto Il Messaggero + Quotidiano
q
1,00, la domenica con Tutto Mercato
q
1,20. In Umbria e Abruzzo Il Messaggero + Corriere dello Sport-Stadio
q
1,00Nel Molise: Il Messaggero + Il Quotidiano del Molise
q
1,00. Nella province di Reggio Calabria e Cosenza Il Messaggero + La Gazzetta del Sud
q
1,00
ANNO 133 - N˚ 243
e
1,00 Italia IL GIORNALE DEL MATTINO MERCOLEDÌ 7 SETTEMBRE 2011 - S. GRATO
INTERNET:www.ilmessaggero.it
Sped. Abb. Post. legge 662/96 art. 2/19 Roma
di MARIO AJELLO
L
A Padania non esi-ste.MailGirodellaPadania c’è. Sfreccia-nolebiciclette,dalPie-monte fino al Veneto,o da Cota a Zaia (icognomideiduegover-natorileghisti),maap-penaèpartitalagara èstatarincorsadalleper-nacchie. E così saràper tutte le prossimetappe. Ieri, spernac-chiando e inveendo, imilitanti di Rifonda-zione comunista si so-no stesi sull’asfalto aMondovì,ehannobloc-catolacorsa.Altroblitzad Alassio. Tafferugli.
di GIACOMO A. DENTE
S
ONO almeno due-centoletipologietec-nichedipasta,dicel’In-sor (l’Istituto nazionaledisociologiarurale)dal-le quali derivano a lorovolta migliaia di varia-zioni sul tema a baselocaleeregionale.Tutta-via, e i tifosi di fusilli ozitesenedovrannofareunaragione,oggilamo-da al ristorante parlaquasi una sola lingua:spaghetti.«Èvero,ilrichiamodel-lospaghettoèformidabi-le,forseancheperchéim-plicaunrapportopiùfisi-co, sensuale col piatto.VENEZIA
K
ConEr-manno Olmi torna aVenezia la tragediadegliimmigratiintut-talasuaesplosivaat-tualità.Dopo«Terra-ferma» e «Là-bas»,duefilmmoltodiver-si ma dedicati allostessotema, applausideferentiecaldissimihannoaccolto«Ilvil-laggio di cartone» diOlmi,presentatofuo-ri concorso.
ScoppianotafferugliperlaprotestadiRifondazione
IlgirocaosdellaPadania
Lamanovracambiaancora:èlaquarta.Ilgovernomettelafiducia.Prelievosoprai300milaeuro
SalelIva,tornalasupertassa
Strettasullepensionidelledonneemodificheallanormasulcarcereaglievasori
Tornanodimodatraglichefmadevonoesseregriffati
Glispaghettiallaromana
B
UON giorno, Toro!  Nonfermatevi,pernes-sunaragione.Sonoinballocosegrandiose,nellaprofes-sione e nella vita privata,richiedono impegno nostop. Qualche volta siete troppo limitati nelle vostre ambizioni, mancate di co-raggio,vifatecondizionare daunambientecheèanco-ra parte del presente, manonèscrittonelvostrofutu-ro. Dallo scorso 2 luglio, Mercuriocercadibruciarvisul punto d’arrivo, qualche volta ci è riuscito, ma nonoggi.Giornoilluminatodal-le stelle più lucenti, Venere  per prima, che darà nuovavita all’amore. Auguri! 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
IlsegnodelToroguardaalfuturo
Continua a pag. 15Continua nello Sport
ROMA
K
Cambia ancora la manovra. Ilgovernohadecisodiporrelaquestionedifiducia al Senato e di introdurre ulteriorinovitàrispettoaltestoapprovatoincom-missione.Tornailcontributodisolidarie-tà ma solo per i redditi sopra i 300 milaeuro,inmisuradel3%.L’aliquotaIvadel20 sale al 21 per cento. Le lavoratrici delsettore privato andranno in pensione piùtardi dal 2014. Apprezzamento della Ue.
AVeneziagliimmigratisecondoOlmi
Fusi a pag. 7
CONTINUA A PAG. 12
Ferzetti, Fiore e Sattaalle pag. 22 e 23L’oroscopo a pag. 22Continua a pag. 6
FERRETTI
NELLO SPORT
DEL GAUDIO
A PAG. 11
L’inchiestadiNapolisulleescort,Lavitolaparladallalatitanza
«SoldiperaiutareTarantiniBerlusconisapevatutto»
IL CASO
L’
Firenze 
ITALIAalfotofinishsuperalaSloveniae si qualifica con due turni d’anticipo perl’Europeo, in programma a fine stagione inPolonia e Ucraina. L’unico gol del match diFirenze è di Pazzini, ex idolo del Franchi, acinque minuti dal recupero, ma incide sulrisultato,inventiminuti,ancheBalotelli,l’at-taccanteventunennecheMancini tienefuorinelCityechecontinuaafarparlarediséperlasua vita privata piena di eccessi e goliardate.
CONTINUA A PAG. 11
ANSA-CENTIMETRI
Le misure
Aumento di un punto
dal 20 al 21%
, condestinazione del maggior gettito almiglioramento dei saldi del bilanciopubblico
IVA
Contributo del
3% sopra i 300.000
eurofino al pareggio di bilancio
CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ
Sarà introdotto come
obbligoin CostituzionePAREGGIO DI BILANCIOAdeguamento
dell'età di ritirodelle donne (65 anni) nel settoreprivato a partire
dal 2014PENSIONIcostituzionale
delle Provincee attribuzionealle Regionidelle competenze
PROVINCE
Casini:serveuninazionalepersalvarel’Italiadalbaratro
ROMA
K
PierFerdinandoCasiniboccialeultimemodifichealla manovra varate dal governo e avverte: «Siamo sull’orlodel baratro, serve uno sforzo nazionale». Critico anche sullosciopero Cgil: «Un errore, in piazza parole d’ordine datate».
AMORUSO, CACACE, CIFONI, COLOMBO, CONTI, CORRAO, COSTANTINI, FRANZESE, GENTILI, LAMA, MAFFEO
E
MANCINI
ALLE PAG. 2, 3, 4, 5, 6 E 9
CALCIOL’INTERVISTA
dalnostroinviato
UGOTRANI
ROMA
K
Il direttore del-l’Avanti, Valter Lavitola,racconta dalla latitanza inSudAmericalasuaversionesulla presunta estorsione dicirca 850 mila euro a Berlu-sconi. Sarebbe stato il pre-mier in persona, sostiene, achiederglidiaiutareiconiu-giTarantini,vistolostatodiafflizione provocato dall’in-chiesta barese sulle escort.Anzi,asuodire,ilCavalieresarebbe stato informato sututto:dalleprimeelargizioniall’imprenditore GianpaoloTarantini, fino all’«una tan-tum»dicinquecentomilaeu-ro. «Berlusconi mi chiese diaiutarli - dichiara - sapevaanche che avevo trattenutocirca 400 mila euro dei cin-quecentodestinatiaiTaranti-niperdareinizioaunanuo-vaattivitàindustriale,midis-se che avevo fatto bene, checosìnonandavanodispersi».
di CRISTIANA MANGANI
T
RE pagine firmate di suo pugno con le quali ilpresidente del Consiglio fa appello alla tutela dellaprivacye,soprattutto,aquelladeisuoiospiti.Sonostatemandateieri,inserata,allagiuntaperleautorizzazioniaprocedere della Camera, e contengono la richiesta diinutilizzabilitàdelleintercettazionirelativealcasoRuby.Unarichiestachearrivaaprocessomilanesegiàavviato,edunque appare inaspettata. Ma apre un fronte che, conmolte probabilità, potrebbe condizionare anche l’immi-nente deposito degli atti dell’inchiesta barese su escort eprostituzione. Berlusconi, infatti, insiste su un punto inparticolare, e cioè su come le orecchie dei magistratiabbiano potuto ascoltare dialoghi avvenuti nella casa diunparlamentare,senzaavernel’autorizzazione.Agliattidel processo ci sono tabulati telefonici e registrazioni diconversazioni che si sono svolte ad Arcore. Le ragazzedell’Olgettina, ospiti del premier, parlavano spesso alcellulare,elaloropresenzanellagrandecasalombardaè stata accertata dai tracciati delle celle telefoniche.
Ruby,ilpremierallaCamera:noall’usodelleintercettazioni
Festaazzurra,sivaagliEuropei
di PAOLO POMBENI
N
ON ci voleva un ma-ster in analisi politicapercapirecheunamanovrache si era rifatta tre voltecon cambiamenti più cheaggiustamenti(luglio,ferra-gosto,fineagosto),chesieramostratapermeabileatuttelepressionicorporative,cheaveva rivelato l’incapacitàdi molti partiti, Lega in te-sta,diragionarenell’interes-sedelPaeseanzichédelpro-prio bottino elettorale, nonavrebbe convinto i severigiudicidacuidipendeilvialiberaeilsostegnoaltentati-vodimettereordineneicon-ti pubblici dell’Italia.Nonèsoloquestionedeimercati,dicuipurebisognatenere conto perché hannouna incidenza determinan-te sulla nostra economia,ma anche dei grandi part-nereuropeiche,dalmomen-tochesiamodentroilsiste-maeuro,hannounaimpor-tante voce in capitolo. Perquesto il famigerato spreadfra i nostri titoli di Stato alungotermineeibundtede-schièunindicatoredatene-remoltoinconsiderazione,visto che la Germania è inquesto momento la bancadella zona euro. Il fatto chelaCorteCostituzionaletede-scastaperpronunciarsisul-la legittimità di spenderedenaro tedesco per salvarele economie di altri Statinon è proprio una cosa danulla:unadecisione che di-chiarasse quella prassi ille-gittima in violazione dellasua sovranità darebbe uncolpomortaleallepossibili-tà di intervento a sostegnonostrodapartedellaBce.Afrontediquestaemergenza,messo quasi con lespalle almuro da una responsabile,ma eccezionale, messa inguardiadelpresidenteNa-politano, il governo varala quarta (quarta!) mano-vra nel giro di due mesi.
LEINCOGNITEDELNUOVODIETROFRONT
Via M. Battistini 7 - RomaVia dell’Industria 27 - Viterbo
CONCESSIONARIA
www.boccea4x4.it
 
-
TRX IL:
07/09/11 01.15-
NOTE:
RCITTA
-MSGR - 20 CITTA - 2 - 07/09/11-N:
RCITTA
2
PRIMOPIANO
IL MESSAGGEROMERCOLEDÌ7 SETTEMBRE 2011
ABCD
Fondato nel 1878
Direttore Responsabile:Vicedirettori:RedattoriCapoCentrali:
MARIO ORFEOSTEFANO BARIGELLI
(Vicario)
ALESSANDRO BARBANOGIANCARLO MINICUCCISTEFANO CAPPELLINI
(Responsabile)
RAFFAELE ALLIEGROALESSANDRO DI LELLISANGELA PADRONEMASSIMO PEDRETTILUCIA POZZI
Presidente:Vicepresidente:Amministratore Delegato:Consiglieri:Direttore Generale:
FRANCESCO G. CALTAGIRONEGAETANO CALTAGIRONEALBINO MAJOREALESSANDRO CALTAGIRONEAZZURRA CALTAGIRONECARLO CARLEVARISMARIO DELFINIALVISE ZANARDI
Il Messaggero S.p.A.Sede legale Via del Tritone, 152 - 00187 Roma - Tel. 0647201
G
Copyright Il Messaggero S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati.Piemme S.p.A. - Concessionaria di pubblicitàVia Montello, 10 - 00195 Roma - Tel. 06377081Registrazione R.S. Tribunale di Roma n. 164 del 19/6/1948Stabilimenti stampa de «Il Messaggero»:Il Messaggero S.p.A., viale di Torre Maura 140, Roma;Litosud - Centro Stampa di Pessano con Bornago (MI);Gazzetta del Sud Calabria S.p.A., Rende (CS) località Lecco;Unione Sarda S.p.A., 09100 Cagliari viale Elmas;S.E.S. Società Editrice Siciliana S.p.A., Messina via Bonino 15c.
La tiratura di martedì6 settembre 2011è stata di 297.948 copieCertificato ADSN. 6897 del21-12-2010
ROMA-Nuovamanovra,l’en-nesima.Manovraconilvotodifiducia,chenondovevaessercieinveceoggi,nell’auladelSena-to, ci sarà. Verrà approvato iltutto, in gran fretta. Dopo leinfiniteriscritturedeltestoegliappellidiNapolitanoafarepre-stoe,possibilmente,bene.Nel-lamanovrachesaràvaratasta-sera, e poi passerà nell’aula diMontecitoriodovenoncisaran-no modifiche, sono entrate l’I-va, le pensioni, il contributo disolidarietà.Per quanto riguarda l’Iva:unpuntoinpiùsull’aliquotadel20%,chepassacosìal21%.Unamisura che fa cassa subito, an-drà a miglioramento dei saldima che non potrà essere piùspesa per la riforma fiscale. Eche pesarà su moltissimi beni:dalle auto alle scarpe, dal vinoaicd,dalparrucchiereaigiochi.Arriva poi una tassa sui su-per-ricchi.Inunprimomomen-tolaplatea dicolorochesareb-berostati chiamati a pagare uncontributodisolidarietàdel3%era stata individuata negli11.000paperonid’Italiaconunredditosuperioreamezzomilio-nedieuro.MapoinelConsigliodei ministri di ieri, convocatoper autorizzare la richiesta difiducia sul decreto e precedutoda un vertice di maggioranza aPalazzo Grazioli, c’è stato unripensamento.Elaplateaèsta-taampliata:lopagherannotutticoloro che hanno un redditosuperiore a 300.000 euro l’an-no.Intuttocirca34.000contri-buenti.Per arrivare a questo, nellasperanza di tranquillizzare imercati e di lanciare segnaliconcretichenonfaccianoballa-rel’ItaliaevenganobenvistiinEuropa,SilvioBerlusconièrien-trato a Roma all’ora dipranzo.Haconvocatoilverticedimag-gioranza con Giulio Tremonti.Risultato: la decisione del votodifiduciasullanuovamanovraeilcompromessoconglialleatisulletremodi-fiche al testoprimadell’ap-prodo in aulaaPalazzoMa-dama. Il pre-mier punta achiudere lapartita entrola settimana,possibilmen-te prima delverdetto dellaBce. «Abbia-moautorizza-to la fiducia»,spiegailCava-liere,«perchèeranecessariofa-re in fretta e dare subito unsegnalerassicuranteaimercati,avevamoildoverediinterveni-re». E ancora: «E’ stato un per-corsolungoetravagliato,nonsipoteva fare di più, con questemodifichelamanovraèmiglio-rataedècredibilealivellointer-nazionale». E i litigi con Tre-monti?Tuttineparlano,ancheseilministrohadatoilsuookalritocco dell’Iva (il Pdl prevedeunricavodi 4-5miliardi)ma ilsuoportavoceassicurailcontra-rio:«Nessuna tensione, l’incre-mentodell’aliquotaèstatovolu-to dal premier e Tremonti hadatoilsuovialiberaperchèvaamigliorarei saldi delbilancio».Nellostessotempo,ilCavaliereriesce a strappare a UmbertoBossi un anticipo di riformaprevidenziale per le donne nelprivato, accogliendo, però, larichiestadelCarrocciodiappli-care la supertassa anche aglisportivi.Mentredomaniilcon-siglio dei ministri approveràl’introduzione,nellaCartCosti-tuzionale, del passaggio dellecompetenzedelleProvince alleRegioni.Ilcapogruppolumbard,Bri-colo, esprime soddisfazioneuscendo dal vertice di maggio-ranza.Dice:«Primasivotaque-stamanovraeprimasimettonoinsicurezzaicontidelloStatoesitutelanoirisparmiatori.Que-ste sono le nostre priorità edunquebenehafattoilgovernoad annunciare l’intenzione dimodificare questo decreto e diporrelaquestionedifiduciaperfareinmodochesiaapprovatonelpiùbrevetempopossibile.Èuna strada che condividiamo eche servirà per evitarci la finedellaGrecia».Identiche,ovvia-mente,levalutazionidiBossi.Ilqualecomunquenonhaparteci-patoalverticedecisivo.Cheeracosìcomposto:Berlusconi,Tre-monti,GianniLetta,icapigrup-po Pdl di Senato e Camera(Maurizio Gasparri e FabrizioCicchitto), il vice capogruppoPdlalSenato(GaetanoQuaglia-riello),BricoloeCalderoliperlaLega,ilcapogruppoalSenatodiCoesione nazionale (PasqualeViespoli).«Siamostati-èilcommentodituttiipartecipantialleriunio-ni di ieri nel governo e nellamaggioranza - rapidi e risoluti-vi». La Commissione Europeainseratahadatolasuaapprova-zione («Bene le misure annun-ciate») e ora la parola passa aimercati.
M.A.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Iva,supertassa,pensionilamanovracambiaancora
Ilgoverno:«Lacrisiègrave».Emettelafiducia,oggiilvotoalSenato
di MARIO AJELLO
ROMA - Soffrono. Vagano.Aspettano la manovra come sefosseunaribollita.Maalmeno,nonsurgelata.«Lovedequestopescetto precotto? Camminada solo e ce lo fanno pagare 25euro!», protestano due leghistidi governo ma in lotta control’aumentodeiprezzialristoran-tedelSenato.Cheadesso,dopoil ritocco, è poco frequentato.«Assaggiquantoèpessimoque-storisottocondentrolezucchi-ne e, credo, visto che non siriconosce il sapore, il pesce»,propone la prodiana MarinaMagistrelli.Incalza:«Noioralopaghiamo sette euro,ed è trop-poperloscarsolivellodiquali-tà.Mailveroscandaloècheunnostro pranzo cattivo costa alSenato,cioèaicontribuenti,set-tanta euro». Più che guardare icarrelli con le prelibatezze cheprelibatezzenonvengonoconsi-derate,senatoriesenatriciosser-vanoperò,conmoltapiùghiot-toneria,icarrellichedovrebbe-ro portare in aula le scartoffiedel nuovo maxi-emendamentocucinato fra Palazzo Grazioli ePalazzoChigi.Maarrivaononarriva?Quandoarriva?Arrive-mai?Eccolo?Icarrellipassa-no,pienidicarte,commi,codi-cilli, emendamenti e subemen-damenti a tonnellate, ma nonsono i carrelli giusti. «Questa ècartastraccia»,siduoleilrelato-redimaggioranza,Azzolini.Lacartaviva,lamanovracheriscri-ve le manovre, la quinta in cuic’è un pezzo della terza e unterzodellaquarta,sifaaspetta-re fino a tardi. Senza neppureessere Godot.Il clima è surreale. Si va inaula.IlpresidenteSchifani-chepure s’è battuto valorosamenteper evitare la fiducia, ma lafiducia è stata messa - dice:«Dobbiamocominciarealavo-rare». L’aula però è deserta, eRutellisbotta:«Suchecosadob-biamocominciarealavorare,aunamanovrachenonc’èpiùeauna manovra che ancora nonc’è?». Anche quando, in granritardo,arriverà,nessunocredealla parola fine: «Poi ci sarà lasesta, poi la settima, poi anchel’ottava?», ironizza e neanchetanto il senatore democrat Ra-nucci. Il collega Agostini gli ri-sponde con un altro quesito:«Checosaabbiamocapito?Ab-biamo rinunciato a capire».Si capisce però ciò che sivede.Palazzo Madama, cioè laFortezzaBastiani,èsoloconsestesso.Locircondano,perdifen-derlo,tutteleforzedisicurezzaimmaginabili: gipponi dellaguardiadiFinanza,cellularideicarabinieri, celerini in assettoda battaglia. Una folla di ade-rentiaiCobas,all’Usbeadaltrigruppistasottolefinestre,maadebita distanza, a gridare slo-gan e a sventolare cartine geo-grafichedella Grecia: «Cosìdi-venteremo». Il capogruppo le-ghista, Bricolo, è tentato di af-facciarsi alla finestra e gridare:«E’lasinistrachevuoleridurrel’ItaliacomelaGrecia».Nonlofa, si limita a esporre questoconcetto in aula: cioè a urlarlonel vuoto. Ogni tanto, lungo lastradas’intravedeunpassanteenon di rado manda un vaffa oinviaunapernacchiaall’indiriz-zo del Palazzo. Dove niente sisa («Che cosa bolle in pento-la?»,s’affannaachiedereAnnaFinocchiaro)etuttononsimuo-vefinchéilgovernonondecide(odecidedideciderequalideci-sioni saranno decisive). Se al-l’oradell’aperitivoisenatorico-minciano confidenzialmente aragionaresul reintegrodelcon-tributo di solidarietà del 3 percento a chi ha più di 500 milaeuro all’anno, all’ora di cenapiove l’ipotesi della modificadella modifica della modifica eilcontributoscendedicolpodai500milaai 300mila euro.Maldi testa bipartisan. Il democratPassoni:«Metterannofraventigiorni la patrimoniale». Oppu-re il super-contributo ballerino(soprai500mila,nosoprai300mila, o forse scende ancora omagari sale di più) è già unapatrimoniale? «Il governo haagito con tempestività», dice atutti il capogruppo Gasparri.Intantonellesalesenatorienons’è persa l’eco delle parole deipidiellinidell’altroieri-«Quasinessunamodificaenientevotodifiducia»-chevannoasbatte-re contro la realtà capovolta.«Ci avete messo due dita negliocchi!», è la sintesi di AnnaFinocchiarosumanovrarifattaevotodifiduciasicuro.Ildipie-tristaBelisario:«ParecheBerlu-sconiabbiatelefonatoaNapoli-tano e gli abbia detto: sonoprigionierodiBossi.Enoi,allo-ra? Siamo prigionieri del nien-te».Einpiù,lasogliolaèprecot-ta.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
di PAOLO CACACE
ROMA - Una gelida presa d’atto. Sul Colle la notiziadella decisione del governo di porre la fiducia sulmaxi-emendamentoconleultimecorrezioniallamano-vrahasuscitatoevidentedisappunto anchesesisottoli-nea che si tratta di un «fatto politico» sul quale ilQuirinale non può fare più di tanto. Che il capo delloStatosifossespesopercilgovernononricorresseallostrumento della fiducia - sottolineano sul Colle - è fuoridiscussione.D’altraparte,sisoggiun-ge, anche il presidente del SenatoSchifani aveva espresso medesimoavviso.Eierimattina,ancheilmini-strodegliEsteriFrattini,ricevutodaNapolitano, aveva ribadito che lamanovranonandavablindataconlafiducia e che bisognava, piuttosto,proseguire il confronto con le forzedell’opposizione.Segnocheall’inter-no della maggioranza le dello stessoPdledivergenzesonoduratealungo;eilcapodelloStatohadovutoprende-re atto della volontà del premier,anche attraverso i contatti che nelcorsodellagiornatasonostatitenutidal sottosegretario Letta.Palazzo Chigi ha parlato di «complesse valutazionipolitiche»perspiegarelapropriadecisione.Lalineadelgoverno è che i tempi stretti impongono il ricorso allafiducia.MaevidentementeilCollecheavevasollecitatofinoall’ultimo unconfrontoserio eapertocon l’opposi-zione non può accogliere con soddisfazione questoepilogo.QuantoallenuovemisuredeciseieridalConsigliodeiministri,ilQuirinalenonesprime-com’èovvio-giudizidi merito. Ma tuttavia ci si limita ad osservare che se èvero che nella allarmata e inusuale nota di lunedì sera,Napolitano aveva chiesto «nuove misure più efficaci»per fronteggiare una crisi sempre più grave, in qualchemodo la risposta del governo c’è stata perché nuovemisure le hanno prese. Anche resta da dimostrare cheesse vanno nel segno di quell’incentivo allo sviluppo ealla crescita, indispensabile per consentire al paese diuscire dal tunnel della crisi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
 Ilristoranteaprezzinormaliscatenalaprotesta:«Simangiamale,èrobaprecotta»
VerticeaPalazzoGrazioli,poiConsigliodeiministri.ApprezzamentodellaUe
IL DECRETO
 
INODIDELL’ECONOMIA
GiorgioNapolitanoIlristorantedeideputatiSopra,l’auladesertadelSenatoieriduranteildibattitosullamanovraGiulioTremontiInalto,SilvioBerlusconi
LAPOLITICA
GelodelQuirinaleperiltestoblindato
ROMA - La manovra scatena la guerra edividedestraesinistrasempredipiù,maWalter Veltroni va al Secolo d’Italia. E’diventato un fascio-comunista? Macché.«E’unpoliticoconcuisipuòparlareecheha a cuore, come noi, una riforma dellapolitica che la apra alla partecipazione ditutti»: parola di Marcello De Angelis,deputatodelPdledirettoredelgiornalediviadellaScrofa.Lì,inredazione,Veltroniandrà lunedì: per parlare tutti insiemedelle primarie. Per condividere, con unapartedelPdl,quellichelapensanocomeilsenatore Augello o come De Angelis ocomeGiulianoFerrara,l’esigenzadique-sto strumento democratico. Ma Alfano,dicendochenel2013tocchedinuovoaBerlusconi,nonhauccisolasperanzadelleprimarie nel centrodestra? «Noi la tenia-moviva»,diceildirettoredelSecolo,«ecipiace confrontarci con politici come Vel-troni o come Enrico Morando. Ci saràancheluinell’incontrodilunedìquiacasanostra».Chenasceanchedallapropostadilegge,presentatadaAugello,perl’istituzio-nedelleprimarieperlegge.«Cisonotanteproposteinquestosenso-spiegaDeAnge-lis - e stiamo invitando tutti quelli che cicredono».DaQuagliarielloadAlemanno,a Formigoni. Parte insomma da via dellaScrofaunpressingbipartisan.ConVeltro-niesenzaAlfano,nelgiornaledelPdl?«Seviene anche lui, che è invitatissimo, sare-mo onorati della sua presenza».
M.A.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
LaFinanziariadividemaèdialogosulleprimarieVeltroniinredazionealSecolod’Italia
IlSenatodesolatoaspettatrabozzeinutiliebanchivuoti
dal nostro inviato
FIRENZE-«Èl’ennesimaumiliazioneperilnostroPaese».GigiBuffon,capitanoeportie-re della Nazionale, commenta in modo ine-quivocabileladecisionedelgovernodiinseri-renellamanovrailcontributodisolidarietà.Nonglipiaccionoitempieimodi,vistochearrivailgiornodopolafirmadell’accordotral’Assocalciatori e la Lega calcio che faràfinalmente partire il campionato di serie A,slittato per la serrata dei giocatori a fineagosto.«Inunaseratadifestaperl’Italiachesi è qualificata in anticipo per l’Europeo, lanovità non merita altro spazio» aggiungedagli spogliatoi del Franchi di Firenze.
U.T.
IlprelievoirritaicalciatoriBuffon: «Un’umiliazione»
 
-
TRX IL:
07/09/11 01.15-
NOTE:
RCITTA
-MSGR - 20 CITTA - 3 - 07/09/11-N:
RCITTA
ILMESSAGGEROMERCOLEDÌ7SETTEMBRE2011
PRIMO
3
PIANO
3
3
di UMBERTO MANCINI
ROMA- Cambiano le normesulle manette agli evasori. Oalmeno è questo l’intento delsottosegretario alla presiden-za del Consiglio, Gianni Let-ta,chehapresentato,percon-todelpresidenteSilvioBerlu-sconi, una serie di modificheperevitarechelascurepenalecolpisca in maniera pesanteunadeterminatafasciadicon-tribuenti.Ilritocco,inattesadeltestodefinitivoinviadielaborazio-ne, riguarderebbe la misurasecondolaqualenonpuòesse-re chiesta la sospensione con-dizionale della pena nel casodievasionesuperiore ai3 mi-lionidieuro.Nonsolol’evasio-ne deve ammontare a questacifra, per far scattare subito ilcarcere,madevecorrisponde-re,ancheal30%delfatturato.La misura potrebbe entrarenel nuovo pacchetto (il ma-xi-emendamento alla mano-vra)attesoinSenato.Probabi-li anche modifiche al regimedelle società di comodo.Sia la Confindustria chenumerosi giuristi avevanoespressofortiperplessità.Con-testandonelmeritoiprovvedi-menti.Critichesiaallamisuracheconsiderapresuntivamen-te società di comodo tutte leimpreseinperditapertreanniconsecutivi.Perchè-èilragio-namentodiConfindustria-inquestiannidifortecrisiecono-mica sono molte le impresechesitrovanoinquestasitua-zione.Epropriopertalemoti-vi, di tipo congiunturale, nonpossono essere ulteriormentepenalizzate, considerandole apriori società non operative.Sull’altropunto-lanormachestabiliscecheincasodievasio-nesuperioreaitremilioninonsiapossibileconcederelacon-dizionale,siaValerioSpigarel-li,presidentedell’Unionedel-le Camere Penali, sia PaolaSeverino, docente di dirittoPenale e Prorettore dell’Uni-versiLuiss,avevanosottoli-neatol’usodistortodellostru-mentopenale.Chequindinonpuò sostituirsi ai tradizionalimetodidi contrastoepreven-zione dell’evasione fiscale.Scendendo ancora di piùneidettagli,sicontestailfattochelacondannasiaimmedia-tamente esecutiva anche se sitrattadiunaprimacondanna.A giudizio di Spigarelli, il di-vieto di patteggiamento e losbarramento alla concessionedella condizionale, così comeconcepiti dal governo, sonomisureche difettano di realtàe snaturano la giustizia.Meglio combattere l’eva-sione con altri strumenti. Peresempio, ha spiegato Confin-dustria,conunalottacapillareperscovarecheletassenonleha mai pagate, oppure abbas-sandosubitolasogliaperl’usodel contante a 500 euro.In attesa di quadro piùchiaro, Confindustria valutapositivamente la decisionepresa dal governo nel verticedi Palazzo Chigi di rafforzarelamanovra.Discoverdequin-di sia all’aumento dell’Iva diun punto, considerata impor-tanteinterminidigaranziesulgettito.Beneanchel’interven-to sulle pensioni delle donnedelsettoreprivato.Unaaccele-razione dei tempi chiesta conforza dall’organizzazione im-prenditoriale. Adesso Vialedell’Astronomiaauspicacheildecretovengaapprovatorapi-damenteeche«subitodoposipossaaprireunanuovastagio-neperprocederespeditamen-teversol’obiettivodelrisana-mento strutturale della finan-za pubblica e varare le indi-spensabilimisureperlacresci-ta».
©RIPRODUZIONERISERVATA
di ALBERTO GENTILI
ROMA -
Ministro Brunetta, i mercati nonhannoaccoltobenelenuovemisure.Milanoèstata la peggiore d’Europa e lo spread con ititoli tedeschi non si è abbassato. Scoraggia-to?
«Tutt’altro. Questa manovra non la facciamoper i mercati del giorno per giorno, ma perraggiungere il pareggio di bilancio nel 2013 inmodo serio e credibi-le.Imercatilocapiran-no e apprezzerannosempre più».
Per l’opposizione èinvecelaprovacheilgoverno non ha piùcredibilità, che neserve uno nuovo.
«Chinonècredibileèl’opposizionesindaca-leequellapoliticachehanno proclamato loscioperogenerale.Unattoirresponsabilechesièrivelatounflop.Unmega-flop. Nel pubblico impiego l’adesione èstatasottoil7percento,quasilametàrispettoamaggio.Ciòsignificachegliitalianisonomoltopiù seri di certa opposizione che, pur di farcadereilgoverno,sisparasuipiediesparandosisui piedi colpisce l’Italia. Camusso e Bersaniriflettano su chi ha vinto e chi ha perso: se lasmettesseroconquestadoseeccessivadimaso-chismo, sarebbe un bene per tutti».
Insomma, il governo va avanti.
«Certo.Questoesecutivodal2008epergliannifino al 2014 ha fatto manovre per oltre 250miliardi di euro. E questo sarebbe un governoconfuso?Ungovernodacacciare?Sonoconvin-to che nel 2013, raggiunto il pareggio di bilan-cio, andremo al voto e vinceremo?».
Questo è eccesso di ottimismo
.«Non è così. E non posso perché razzoliamobene,mapoicirappresentiamomale.Perònonaccadevadal1876,daitempidiMinghetti,cheungovernoraggiungesseilpareggiodibilancioe noi l’avremo nel 2013».
Ma c’è voluto Napolitano per spingervi acambiare registro. O non è così?
«Dell’Ivasi è parlato fin dall’inizio e avevamodeciso di non intervenire perché volevamoutilizzarla nella delega fiscale e assistenziale.L’andamento dei mercati ora ci ha consigliatodi aumentarla subito e i fondi per la riformadell’Irpef verranno ricavati dalla razionalizza-zione della spesa pubblica».
Con il rischio che l’aumento dell’Iva soffisull’inflazione, come teme Tremonti?
«Gli economisti, a partire da Bankitalia, nonritenevanogiustificatelepreoccupazioniinfla-zionistiche.Ladomandaècosìbassachenessu-na impresa è tanto masochista da traslare suiprezzi l’incremento dal 20 al 21%».
Sulle pensioni la Lega ha ceduto ben poco.Solo un anticipo di due anni per le donne.
«La riforma pensionistica e la sostenibilità delnostro welfare è al 95%. Il 5% che manca èl’eliminazione definitiva delle pensioni dianzianità,maciarriveremo.Mancaunultimomiglio».
CheavrestegiàpercorsoseBossinonsifossemesso di traverso.
«Assolutamente sì. Ma bisogna dare atto allaLegadiunaqualcheflessibilitàeiomidefiniscomoderatamentesoddisfatto.Siccomeperòbiso-gna realizzare la delega fiscale e assistenziale,credo che si possa inserire anche una delegaprevidenzialepermettereordineall’interosiste-ma».
Avevatepromesso:nientefiducia.Inveceecco-la. Avete paura di fronde inter-ne?
«No,èstatamessaperfareprestoebene.Incertimomentilatempi-stica è fondamentale: domani siriunisceildirettivodellaBceenoivogliamo arrivarci con la mano-vra approvata dal Senato nellapienezzaecredibilitàdeisuoisal-di.Noinonsiamocomelasinistrache con il suo sciopero fallito èriuscitaafarcidipingeresuigior-nali stranieri come la Grecia».
Lo stesso paragone l’ha fatto la Merkel.
«La Merkel dovrebbe riflettere un po’ di piùprimadiparlareedovrebbepensarealsuocalodi credibilità, viste le sconfitte elettorali checontinua a subire».
©RIPRODUZIONERISERVATA
Fisco,noallemanettefacilisiallentalastrettasulleimprese
Confindustriaapprova:beneilrafforzamentoconleultimemisure
ROMA - La tassa sui super ricchi non è una novità soloitaliana.AnchelaFranciahadecisodiadottarlanell’ambi-to del piano antideficit annunciato a fine agosto. Fino aquandoicontipubblicifrancesinoncentrerannol’obietti-vo di un deficit del 3% rispetto al Pil (cosa che si prevedeaccadanel2013)ilgovernodiParigihadecisodichiedereun «contributo straordinario» a chi ha redditi elevati: ilprelievosupplementaresaràparial3%ecolpiràgliimponi-bilisuperioria500milaeuroannui.Inpraticalastessaideamaturata inizialmente ieri a Palazo Chigi e poi rivistaallargando la platea ai redditi sopra i 300.000 euro. Ilprovvedimento dovrebbe portare nelle casse dello Statofrancese 200 milioni di euro nel 2012.
A
Gliimprenditorisollecitanounaapprovazione rapidadelpacchetto
EmmaMarcegaglia
 
INODIDELL’ECONOMIA
LAPOLITICA
ILCASO
di MARCO CONTI
ROMA-«Caropresidente,tut-to fatto. Come dicevamo, an-diamo con un voto di fiduciaperfarprestoedevitarescher-zi». E’ toccato a Gianni Lettaalzareieriiltelefonoperinfor-mare Giorgio Napolitano chel’accordo nella maggioranzaera stato trovato, ma che persuperareimaldipanciainter-ni il governo era costretto aserrareiranghi.Sottoosserva-zionesonoicontorcimentidel-la Lega che, con Bossi ormaifuorigiocooquasi,èpredadel-lefaideinterne.Comunquesiailpresidente della Repubblicatiraunsospirodisollievodopola telefonata del sottosegreta-rio,ancheserestalosconcertoperiltempopersoeperesserestato costretto la sera prima amettere nero su bianco i suoidubbi.NelCarrocciolatensioneèperò altissima e il ministroMaroninonfamisterodicon-dividere«pocoonulla»diquel-lo che è stato fatto sinora perarrivare ad una manovra cheaumentaletasse(l’Iva)emettelemaninelletaschedegliitalia-ni(ilcontributodisolidarietà).Al pomeridiano vertice di pa-lazzo Grazioli Maroni nonc’eraelaLegaerarappresenta-ta da un paio di esponenti delcerchio magico (Bricolo e Ro-sy Mauro) e da Calderoli. Traquest’ultimo e Maroni i rap-porti non sono quelli di untempo.Soprattuttodopocheilministro della Semplificazio-ne ha stretto un’intesa estivacon Tremonti che sinora haimpeditoaMaronidispuntar-la sulle risorse destinate aglienti locali. Il taglio delle pro-vince e la mini riforma dellepensioni hanno ancor più in-nervosito il gruppone che allaCamera fa capo al ministrodell’Interno. Un’irritazionecherischiadiscaricarsisull’im-minentevotosull’excollabora-toredelministro,MarcoMila-nese, sul quale pende alla Ca-mera una richiesta d’arresto.Ieri sera in Consiglio deiministriBerlusconi ha spiega-tocosì l’accelerazione eil per-ché dell’uso di un provvedi-mento,qualel’aumentodell’I-va,chesinoaqualchegiornofarappresentava l’estrema ratio:«Giovedì c’è il direttivo dellaBceenonpossiamodarealibi.Facciamoquellochecichiedo-no rapidamente ed evitiamostrumentalizzazioni». Pocheparole che comunque riassu-mono la telefonata avuta diprimamattinaconilgoverna-tore di Bankitalia, e prossimopresidente della Bce, MarioDraghi. Preoccupazioni che ilCavaliere ha immediatamen-te girato a Umberto Bossi perottenereilvialiberaallemodi-fiche.I dubbi e le rigidità delgiorno prima, imposte dal su-perministro dell’Economia, sisciolgono in pochi attimi. Ilragionamento di Draghi restasemprelo stesso:«LaBce nonètenutaacomprareiBtp».ATremontitoccal’ingratocom-pitodispiegareiprovvedimen-ti. Compreso quell’aumentod’Ivadiunpuntocheavrebbevoluto tenere per la delega fi-scale. Nel vertice a palazzoGrazioli che ha preceduto ilConsiglio dei ministri, Tre-montipretendedichiarirecheilgettitodell’Ivaandràaridu-zione del deficit. Il perché lospiega Paolo Bonaiuti: «Daquesta manovra i saldi nonrestanoinvariati,macresconoperchédall’Ivaarriverannointreanni13-14miliardiinpiù».DadestinarealdeficitsecondoTremonti(percoprirei20mi-liardi cheservono in due anniperladelegafiscale).Dautiliz-zare per la crescita secondo ilCavaliere.Ilvialiberaèunani-me. Maroni non pronunciaverbo,mentreicolleghiFittoeLaRussasichiedonoilperchédi tanto tempo perso.Orachenellamaggioranzasiparlasemprepiùapertamen-tediun«governocommissaria-to da Bce e Quirinale», cresceil nervosismo e ci si chiede«qualealtrobocconeamarosidebbaingoiareperfrenarel’ap-petito della speculazione» eperconvincereFranciaeGer-maniachel’Italiarispetteràgliimpegni. Il timore che si chie-dadiavviareunnuovobloccodi privatizzazioni preoccupaBerlusconicheieriserasiinter-rogava su che fine farà il pac-chetto di Unicredit detenutodalla Libia. I tedeschi dellaMerkel, che tanto preme sul-l’Italia, già siedono nel cda diUnicredit. Se poi il pacchettodovessecresceresinoadarriva-realcontrollodelcolossoban-cario, si arriverebbe nel cuoredella finanza italiana.
©RIPRODUZIONERISERVATA
IlministrodegliInterniRobertoMaroninonhanascostolesueperplessitàsullamanovraRenatoBrunetta
Modificaallanormaanti-evasione:arrivailpalettodel30%delfatturato
AncheinFranciapaganoiricchi
L’INTERVISTA
Brunetta:«Maadessoserveunadelegaperazzerarelepensionid’anzianità»
Lasinistratentadifarcicadere conilsuomasochismohafattounmega-flop
GuerriglianellaLega,Berlusconicorreairipari
Ilpremier:farepresto,nessunalibiallaspeculazione.TelefonataconDraghi
IL RETROSCENA

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->