Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Marco Respinti, «La moda della Pubblicità Regresso», in «La Bussola Quotidiana», Milano, 13-09-2011

Marco Respinti, «La moda della Pubblicità Regresso», in «La Bussola Quotidiana», Milano, 13-09-2011

Ratings: (0)|Views: 375|Likes:
Published by Marco Respinti

http://www.labussolaquotidiana.it

http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-la-moda-della-pubblicit-regresso-3010.htm

http://www.labussolaquotidiana.it

http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-la-moda-della-pubblicit-regresso-3010.htm

More info:

Published by: Marco Respinti on Sep 27, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/12/2014

pdf

text

original

 
di Marco Respinti13-09-2011
Stampa l'articolo
La moda della Pubblicità Regresso
 Al bar il maschio parla solo di calcio, donne e politica, dal barbierelasciamo perdere, ma se vuoi vendere le tue mercanzie è Gesù che devisbattere in pubblicità.
Lo sanno oramai tutti che la ditta napoletana di abbigliamento Fracomina
ha tappezzato città einvaso media con quella campagna pubblicitaria che fa abbondante uso di gran belle figliole - la seried’intitola
Women Evolution
- sbeffeggiando Eva, la Vergine Maria e Maria Maddalena (giusto perrinfrescare la memoria a tutti: le tre sono una più santa dell’altra, nonostante le panzane che ci raccontaDan Brown su Maria di Magdala e la nostra pessima abitudine di maledire il nome della prima donna).
Lo sanno tutti perché molto se ne parla, anzi troppo.
I molti che - giustamente, perché no - si sonoscandalizzati, han fatto opera buona a dar eco pubblica alla propria indignazione. La libertà di espressionevale per tutti, infatti, mica solo per Fracomina. E quando una cosa fa schifo, fa schifo, ed è giusto dirlo.
Epperò, secondo noi, Fracomina, che evidentemente non è un
club 
di sciocchi
, di tutto questo
cancan
gode. Anzi, probabilmente i suoi strateghi - la campagna è stata studiata dall’agenzia di pubblicherelazioni Klaus Davi & Co. - son partiti esattamente da lì, puntando tutto sull'"effetto che fa".
Sarebbe allora meglio far finta di nulla?
No, sarebbe meglio prendere appuntamento con quelli diFracomina per battere loro una pacca sulla spalla e dire: "Bravi, quello di (s)parlare di Dio, di Gesù, dellaMadonna e dei santi è l’unico modo rimasto a voi e a gente come voi per farsi notare in questo nostromondo che non nota più nulla e che imperterrito finge di dare tutto, trasgredire tutto, dissacrare tutto eche invece non dà niente, non trasgredisce niente, non dissacra niente, lacchè qual è delluogocomunismo, schiavo com’è dei 'secondo me', asservito com’è alla voce del padrone".
A quelli di Fracomina andrebbe cioè detto un bel "grazie".
Grazie di averci una volta in più ricordato- non ne sentivamo il bisogno, ma, dopo Andy Warhol, il quarto d’ora di celebrità non si nega a nessuno -che sempre e comunque tutto parte da Cristo e tutto finisce in Cristo, che la religione è l’unicoargomento sempre di moda, che la fede è l’unica cosa di cui il mondo riesce a parlare, persin quando laimpreca. Che, incapace per impoverimento di umanità di scherzare coi fanti, nessuno a questo mondoriesce più a lasciare stare i santi: santi che c’interrogano, c’inquietano, ci pungolano e "rompono", vale adire fanno più che egregiamente il loro mestiere, e noi,
Deo gratias
, che non restiamo mai tranquilli lungoquesto nostro pellegrinaggio che facciam tutti anche se non ce ne accorgiamo, anche se siam deipubblicitari. O dei revisori di manuali scolastici.
Abbiamo appena letto, infatti, di come "laggiù"
(
down under
, dicono in inglese), cioè in Australia, sistia pensando disostituirele espressioni "Avanti Cristo" e "Dopo Cristo" giacché troppo partigiane consempreverdi formule più "politicamente corrette" tipo "Prima dell’Era Comune", laddove l'"Era Comune"è quella che - oramai di nascosto - si conta… dalla nascita di Gesù.
Niente da fare, insomma.
Sbarazzarsi di Cristo è impossibile, sia che lo si adori come Signore dellastoria sia che si vendano mutande.
La Bussola Quotidiana quotidiano cattolico di opinione onlinehttp://www.labussolaquotidiana.it/ita/stampaArticolo-la-moda-della-pu...1 di 213/09/2011 15:32

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->