Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
4Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Quaderno Sism 2010 The Year of Teano

Quaderno Sism 2010 The Year of Teano

Ratings: (0)|Views: 356 |Likes:
Published by Virgilio_Ilari
Proceedings of the CISM-SISM meeting on the 150th Anniversary of 1860, the Year of Garibaldinian expedition in Southern Italy and the Italian Army cam,paign in Central Italy (battles of Calatafimi, Volturno and Castelfidardo, siege of Gaeta, encounter at Teano between the King Vittorio Emanuele II and Garibaldi, the Dictator of the Southern Italy).
Proceedings of the CISM-SISM meeting on the 150th Anniversary of 1860, the Year of Garibaldinian expedition in Southern Italy and the Italian Army cam,paign in Central Italy (battles of Calatafimi, Volturno and Castelfidardo, siege of Gaeta, encounter at Teano between the King Vittorio Emanuele II and Garibaldi, the Dictator of the Southern Italy).

More info:

Published by: Virgilio_Ilari on Nov 20, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/26/2013

pdf

text

original

 
QUADERNO2010
L'anno di Teano
Atti del Convegno NazionaleCISM-SISM
su
Il Risorgimento e l'Europa
M
inistero
 
della 
d
ifesa 
M
inistero
 
della 
d
ifesa 
S
ocietà
i
talianadi
S
toria
M
ilitare
Società Italiana di Storia MilitareSocietà Italiana di Storia Militare
C
ommissione
I
taliana
S
toria
M
ilitare
C
ommissione
I
taliana
S
toria
M
ilitare
 
ProPrietà letterariau  d sv:V ch  pduz pz sz uzzz
Hanno contribuito alla realizzazione del Convegno Nazionale CISM 2010:
Col. Matteo PAESANO Presidente della CISM e Capo Ufcio Storico dello SMDTen. Col. Cosimo SCHINAIA Capo Sezione Documentazione Storicae Coordinamento dell’Ufcio Storico di SMDTen. Col. Fabrizio RIZZI Capo Sezione Archivio Storico dell’Ufcio Storico di SMDCap. Freg. Fabio SERRA. Addetto alla Sezione Documentazione Storicae Coordinamento dell’Ufcio Storico di SMDPrimo Mar. Giuseppe TRINCHESE Capo Segreteria dell’Ufcio Storico di SMD Mar. Ord. Francesco D’AURIA Addetto alla Sezione Archivio Storicodell’Ufcio Storico di SMD
A cura di:
Cmm. () P alberini S. t. e bigongiari 
 
3
 Presentazione
L
 
Italia si prepara a ricordare i 150 anni dalla proclamazione dell’Unitàe il dibattito sul Risorgimento italiano riemerge, con notevole attualità,dalle pieghe della storia. È certo innegabile come tale processo abbia creato unsenso di appartenenza nazionale e popolare vivo fino ad oggi, ma è anche veroche il processo di trasformazione, condotto dalle classi dirigenti politiche post-unitarie, di questo sentimento in elemento fondante di un’identità nazionale,sia rimasto incompiuto e non pienamente in grado di resistere a sistemi politicidiversi e alle crisi di carattere economico-sociale. È un problema, dunque, po-litico piuttosto che culturale, tuttavia il Risorgimento fu il primo movimentoad avere successo nell’Italia geopoliticamente frammentata.Il movimento unitario è stato un rilevante e indiscutibile movimento rivo-luzionario che contribuì in maniera determinate a mettere in crisi l’interoassetto europeo che il Congresso di Vienna del 1815 aveva ricostituito dopo ladébâcle napoleonica. La carboneria, poi la massoneria, prima nei moti del1820 e ’21, poi in quelli del 1830, tentarono di rivendicare nuovi spazi dilibertà politica, sociale, economica, istituzionale: è la crociana “religione dellalibertà”(Benedetto Croce), che prende sempre di più il posto delle religionitradizionali (in primis il cattolicesimo, fortemente legato ai poteri costituiti nelbinomio del “trono e altare”, fondamento della Restaurazione). In tutto il“vecchio continente” esplodono così manifestazioni e ribellioni, moti e rivoltefinalizzate al riconoscimento da parte dei sovrani della concessione di “Statu-ti”, un complesso di norme giuridiche costituzionali finalizzate a vincolare egarantire il rapporto tra sovrano e sudditi. Con il 1848 dunque si passa dalla“pace” della Santa Alleanza alla “rivoluzione europea” dei popoli (Luigi Sal-vatorelli), di ampio respiro continentale e sostenuta dai movimenti patriotticie nazionali di ispirazione liberale e democratica, ancora una volta irradiata daParigi. Emergono anche modelli di rivoluzione “legalitaria”: l’Assemblea diFrancoforte in Germania, la rivoluzione “costituzionale” condotta nel regnod’Ungheria, la Repubblica Romana. Svanita la soluzione rivoluzionaria, rima-nevano in campo gli esiti “moderati” per le grandi questioni nazionali: o di“compromesso” con il potere in cambio di un’autonomia quasi assoluta, (l’im-pero d’Austria diventa nel 1867 impero austro-ungarico), o dell’unificazioneintorno a nuclei statali (il regno di Prussia e il regno di Sardegna) più modernie avanzati, capaci di mobilitare a favore della propria espansione un movi-

Activity (4)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
piersilvio liked this
klodiklodi liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->