Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Orazio Fergnani - DENUNCIA UFFICIALE CONTRO I PIU’ GRANDI EVASORI FISCALI IN ITALIA

Orazio Fergnani - DENUNCIA UFFICIALE CONTRO I PIU’ GRANDI EVASORI FISCALI IN ITALIA

Ratings: (0)|Views: 60|Likes:
Published by Pierandrea
Sono in atto dal 1992 (ed anche da prima marginalmente) manipolazioni e travisazioni plateali delle leggi, della Costituzione e della conseguente pressione fiscale dai modi irrituali ed usurpativi di ogni
diritto proprio del cittadino presunto “debitore”, usate a seguito della legge 130 del 1999 per la “cartolarizzazione” e l’esazione fiscale ed adottate dalle bande criminali che hanno occupato, modificato le istituzioni dello Stato e le sue leggi incostituzionalmente e contro gli interessi dei cittadini e dello Stato stesso.
Tutto questo quando esistono soggetti platealmente ed indiscutibilmente evasori parziali o totali “ALL’INGROSSO”, incredibilmente (in tutte le sue accezioni), che vengono impunemente tralasciati dall’essere perseguiti perché “too big to enchain” ….. per calare invece la mannaia dell’inquisizione e dell’indagine sui poveri, disgraziati privati cittadini, artigiani, commercianti al minuto, professionisti, lavoratori autonomi ...
Sono in atto dal 1992 (ed anche da prima marginalmente) manipolazioni e travisazioni plateali delle leggi, della Costituzione e della conseguente pressione fiscale dai modi irrituali ed usurpativi di ogni
diritto proprio del cittadino presunto “debitore”, usate a seguito della legge 130 del 1999 per la “cartolarizzazione” e l’esazione fiscale ed adottate dalle bande criminali che hanno occupato, modificato le istituzioni dello Stato e le sue leggi incostituzionalmente e contro gli interessi dei cittadini e dello Stato stesso.
Tutto questo quando esistono soggetti platealmente ed indiscutibilmente evasori parziali o totali “ALL’INGROSSO”, incredibilmente (in tutte le sue accezioni), che vengono impunemente tralasciati dall’essere perseguiti perché “too big to enchain” ….. per calare invece la mannaia dell’inquisizione e dell’indagine sui poveri, disgraziati privati cittadini, artigiani, commercianti al minuto, professionisti, lavoratori autonomi ...

More info:

Published by: Pierandrea on Jan 16, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/13/2014

pdf

text

original

 
ORAZIO FERGNANIVIA DI BACCANELLO, 16 00060 FORMELLO ROMAMOBILE 392 654 68 68 – 06 83985377
 
ROMA, 08/09/2011 Al Comando stazione dei CarabinieriSEDE Alla Procura Della Repubblica Competente E, p.c. Ad Altri 
QUERELA/DENUNCIA CONTRO I PIU’ GRANDI EVASORI FISCALI:
 1)Tutti i governatori e dirigenti della Banca Centrale Europea a partire dall’anno 2002;2)Tutti gli appartenenti al consiglio d’amministrazione della .B.C.E.;3)Tutti i governatori, consiglieri ed alti dirigenti della Banca d’Italia a partire dall’anno 1992;4)Tutti gli appartenenti ai consigli d’amministrazione delle banche commerciali private operanti sul5) territorio italiano a partire dall’anno 1992;6)Tutti i titolari e dirigenti del ministero dell’ Economia a partire dall’anno 1992;7)Tutti i titolari e dirigenti del ministero delle Finanze a partire dall’anno 1992;8)Tutti i titolari e dirigenti del ministero del Tesoro a partire dall’anno 1992;9)Tutti i titolari e dirigenti del ministero del Bilancio a partire dall’anno 1992;10)Tutti i ragionieri generali dello Stato a partire dall’anno 1992;11)Tutti i consiglieri e i direttori generali della Corte dei Conti a partire dall’anno 1992;12)Tutti gli appartenenti ai consigli d’amministrazione delle società commerciali turistiche ecommerciali operanti sul territorio italiano riconducibili al controllo della chiesa cattolica a partiredall’anno 1992;13)Tutti i consiglieri d’amministrazione dei gestori delle sale bingo e “giochi”, giochi “on-line” etc.;14)Tutti i consiglieri e i direttori generali dei ministeri, istituti, apparati dello Stato, amministratori equant’altri responsabili degli enti periferici e degli enti locali a partire dall’anno 1992;15)ed eventuali altri, secondo il ruolo ed il grado di responsabilità risultante dalle indagini. 
Per le ipotesi dei reati p. e p. dagli articoli: 
1)Concorso formale in reato continuato (art.81 c.p.);2)Pene per coloro che concorrono nel reato (art.110 c.p.);3)Circostanze aggravanti (art.112 c.p.);4)Omissione di atti dufficio (art.328 c.p.);5)Associazione a delinquere (art.416 bis);6)Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art.476 c.p.);7)Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in certificati (art.477 c.p.);8)Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art.479 c.p.);9)Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in certificati (art.480 c.p.);10)Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art.481 c.p.);11)Falsità materiale commessa dal privato (art.482 c.p.);12)Falsità ideologica commessa dal privato in atti pubblici (art.483 c.p.);13)Falsità in registri e notificazioni (art.484 c.p.);14)Uso di atto falso (art.489 c.p.);15)Falsità commesse da pubblici impiegati incaricati di un pubblico servizio (art. 493 c.p.);16)Omessa ed infedele dichiarazione ai fini delle imposte sul reddito o sul valore aggiunto d.l. 429del 10 luglio 1982 artt. 1; 417)Ed eventuali altre fattispecie di reato che venissero rilevate nel corso delle indagini.-
LUOGO DI COMMISSIONE : Tutto territorio nazionale
 
2
 
ORAZIO FERGNANIVIA DI BACCANELLO, 16 00060 FORMELLO ROMAMOBILE 392 654 68 68 – 06 83985377
TEMPO DI COMMISSIONE : Reati in corso di esecuzione;
 
 Arresto obbligatorio in flagranza
 
1. Gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria procedono all'arresto di chiunque colto in flagranza di undelitto non colposo, consumato o tentato, per il quale la legge stabilisce la pena dell'ergastolo o dellareclusione non inferiore nel minimo a cinque anni e nel massimo a venti anni. 2. Anche fuori dei casi previsti dal comma 1, gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria procedonoall'arresto di chiunque è colto in flagranza di uno dei seguenti delitti non colposi, consumati o tentati: 
a) delitti contro la personalità dello Stato previsti nel titolo I del libro II del codice penale per iquali è stabilita la pena della reclusione non inferiore nel minimo a cinque anni o nel massimo adieci anni;
 
e) delitto di furto, quando ricorre la circostanza aggravante prevista dall'articolo 4 della legge8 agosto 1977 n. 533 o taluna delle circostanze aggravanti previste dall'articolo 625 comma 1numeri 1, 2 prima ipotesi e 4 seconda ipotesi del codice penale (1);
 
l) delitti di promozione, costituzione, direzione e organizzazione delle associazioni segretepreviste dall'articolo 1 della legge 25 gennaio 1982 n. 17, delle associazioni di carattere militarepreviste dall'articolo 1 della legge 17 aprile 1956 n. 561, delle associazioni, dei movimenti odei gruppi previsti dagli articoli 1 e 2 della legge 20 giugno 1952 n. 645, delle organizzazioni,associazioni, movimenti o gruppi di cui all'articolo 3, comma 3, della legge 13 ottobre 1975, n.654 (3); l-bis) delitti di partecipazione, promozione, direzione e organizzazione della associazione di tipomafioso prevista dall'articolo 416 bis del codice penale (4);
 
m) delitti di promozione, direzione, costituzione e organizzazione della associazione per delinquere prevista dall'articolo 416 commi 1 e 3 del codice penale, se l'associazione è direttaalla commissione di più delitti fra quelli previsti dal comma 1 o dalle lettere a), b), c), d), f), g), i)del presente comma. Persone offese: la Repubblica italiana, tutti i Cittadini italiani, tutti i Contribuenti italiani
 
PREMESSA
Sono in atto dal 1992 (ed anche da prima marginalmente) manipolazioni e travisazioni plateali delleleggi, della Costituzione e della conseguente pressione fiscale dai modi irrituali ed usurpativi di ognidiritto proprio del cittadino presunto “debitore”, usate a seguito della legge 130 del 1999 per la “cartolarizzazione” e l’esazione fiscale ed adottate dalle bande criminali che hanno occupato,modificato le istituzioni dello Stato e le sue leggi incostituzionalmente e contro gli interessi dei cittadini edello Stato stesso. Tutto questo quando esistono soggetti platealmente ed indiscutibilmente evasori parziali ototali “ALL’INGROSSO”, incredibilmente (in tutte le sue accezioni), che vengono impunementetralasciati dall’essere perseguiti perché “too big to enchain” ….. per calare invece la mannaiadell’inquisizione e dell’indagine sui poveri, disgraziati privati cittadini, artigiani, commercianti al minuto,professionisti, lavoratori autonomi , etc., etc.-. 
IL FATTO
 
3
 
ORAZIO FERGNANIVIA DI BACCANELLO, 16 00060 FORMELLO ROMAMOBILE 392 654 68 68 – 06 83985377
Qualche giorno fa è apparsa in TV una “Pubblicità Progresso” certamente molto efficace e scioccanteche equiparava gli evasori fiscali ai parassiti esistenti in natura… su questa scìa oggi veniamo adenunciare, da una parte questa disparità di trattamento fra soggetti e dall’altra, e soprattutto, lamacroscopica tolleranza, connivenza, e/o compiacenza tenuta nei confronti di evasori parziali e/o totaliche sono noti a tutti, e ciononostante stimati ed apprezzati cittadini ed istituzioni … Ma che per qualcheincomprensibile motivo non vengono perseguiti dagli organi dello Stato deputati a questo scopo… 
MA CHI SONO I QUERELATI E MAGGIORI EVASORI FISCALI ITALIANI?
 Eccone un campione rappresentativo ma non esaustivo
 1)B.C.E. (REALIZZA GUADAGNO DA STATO ITALIANO, MA NON DICHIARA REDDITONE’ IN ITALIA NE’ IN NESSUN ALTRO STATO AL MONDO) DAL 2002 HA REALIZZATO,CALCOLANDO A SPANNE (MA A RICHIESTA SI PUO’ CALCOLARE CON ESTREMAESATTEZZA);
EVASIONE STIMATA : 2.500 MILIARDI DI EURO
 2)BANKITALIA (NON DICHIARA REDDITO ESTERO SU ESTERO);
EVASIONE STIMATA : 500 MILIARDI DI EURO 
3)BANCHE COMMERCIALI CHE NON EMETTONO PER PRASSI NE’ FATTURA NESCONTRINO FISCALE;
EVASIONE STIMATA : 3.500 MILIARDI DI EURO
 4)BENI DELLA CHIESA CATTOLICA (30% DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE ITALIANO) I.C.I.OMESSA FATTURAZIONE;
EVASIONE STIMATA : 200 MILIARDI DI EURO
 5)GESTORI DELLE SALE BINGO E "GIOCHI” PER UN PROCEDIMENTO DELLA CORTE DEICONTI RELATIVO AL MANCATO COLLEGAMENTO ALLA RETE INTERNET DEI MONOPOLIDI STATO E ALLA MANOMISSIONE DEI SISTEMI DI CONTROLLO DI VINCITE E INCASSINELLE MACCHINE DA GIOCO (SLOT MACHINE E I VIDEOGIOCHI), CHE SONO STATIOGGETTO DI AZIONI ESECUTIVE DI RECUPERO DEL CREDITO.E QUINDI EVASIONEFISCALE CONCLAMATA NON PAGATA AI MONOPOLI DI STATO.
EVASIONE CERTA E DEFINITIVA : 98 MILIARDI DI EURO
 6)STATO EVASIONE CANONE RAI SUI MONITORS, COMPUTERS, CELLULARI, IPHONE…,CONSIDERANDO ALMENO UN MILIONE DI APPARECCHI ….
EVASIONE STIMATA : 2 MILIARDI DI EURO
 7)GESTORI AUTOSTRADALI CHE NON EMETTONO AI PRIVATI, CHE SONO LA GRANDEMAGGIORANZA… MAI NE’ FATTURA NE’ SCONTRINO FISCALE;
EVASIONE STIMATA : 150 MILIONI DI EURO 
TOTALE STIMATO CIRCA : 6.800 MILIARDI DI EURO…………E SPICCI…..
 
CONSIDERAZIONI SULLA B.C.E., BANKITALIA, BANCHE COMMERCIALI
 
A) EVASIONE MEDIANTE SIGNORAGGIO PRIMARIO
La Banca d’Italia è in realtà una S.P.A. a capitale privato ed autocratica, la cui compagine proprietaria èsempre stata illegittima rispetto allo statuto previgente,
4

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->