Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
La.gazzetta.dello.sport.16.02.2012

La.gazzetta.dello.sport.16.02.2012

Ratings: (0)|Views: 241 |Likes:
Published by newspaper4allorf

More info:

Published by: newspaper4allorf on Feb 16, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/16/2014

pdf

text

original

 
www.gazzetta.itgiovedì 16 febbraio 20121,20 €
REDAZIONE DI M LANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281
anno116-n 40
POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO
 
annoumero
 
n
 
n
ITALIA
CENITI,CERRUTI,GRAZIANO,GRIMALDI,OLIVERO,MACONI,PIOVANI
ALLEPAGINE
14-15-16-17-18
JUVEPARIFURIOSO
IRECUPERIDISERIEA
L’ATALANTASUPERAILGENOA(1-0)EDESCEDALLAZONAPERICOLOSA
FermatidalParma(0-0),nientesorpassoperibianconerichelamentanoduerigorinonconcessi.Conte:«Perchénonlifischiano?Hannopaur
3
Il contatto tra Giaccherini e Biabiany IPP
MILAN
47
JUVENTUS*
46
LAZIO
42
UDINESE
41
INTER
36
ROMA
35
NAPOLI
34
PALERMO
31
CAGLIARI
30
GENOA
30
FIORENTINA**
28
PARMA*
28
CATANIA**
27
ATALANTA***
27
CHIEVO
27
SIENA*
23
BOLOGNA**
22
LECCE
18
CESENA*
16
NOVARA
16
* Una partita in meno. ** Due partite inmeno. *** 6 punti di penalizzazione
CLASSIFICA
F.1
UN’ALTRADIAVOLERIADINEWEY
La Red Bull con il buconasconde un segreto
PIOLA
APAGINA
29
BASKET
TORINO:VIAALLAFINALEIGHT
Coppa Italia: Siena-SassariE subito Bologna-Milano
SPECIALE
DAPAGINA
36
APAGINA
38
w
di
GENE GNOCCHI
Totti: «Ci tenevo tanto all’Olimpiade del 2020. Sarei stato capitanodella nazionale italiana di scacchi».
ILROMPIPALLONE
DALLAVITE
APAGINA
19
INTER
DOMANIANTICIPOCOLBOLOGNA
EUROPALEAGUE
AROMAL’ATLETICO
Lazio contro SimeoneL’Udinese coi cerottivuol ripartire dal Paok
CIERI,VELLUZZI
APAGINA
22
RanieriacacciadellaregolaritàPauraJulioCesar
Ilportierehaaccusatoundolorealgomito:puòrimanereariposoinvistadiMarsiglia
Julio Cesar, 32 anni ANSA
 
GLIITALIANISMIINVOGA
leOpinioni
apagina
 23
di
ROBERTO BECCANTINI
ROMA2020,CHEPECCATO!
di
JOSEFA IDEM
LASCALATARIMANDATA
di
SIMONE MORO
BELLISSIMO
BOCCI,DELLAVALLE,CONDO’,DIFEO,PASOTTO,SCHIANCHI
DAPAG.
2
A
11
3
L’esultanza diRobinho eBoateng
MILAN
 Annienta lArsenal con un poker firmatoBoateng, Binho (doppietta) e IbrahimovicBerlusconi: «Champions e anche scudetto»
OTTAVI
ASANSIROVITTORIASTORICACONTROUNAINGLESE:4-0!
di
ALESSANDRO DE CALÒ
IlmigliorMilandellastagionegiocaunamagnificapar- tita a San Siro, sistema vec- chiconti conl’Arsenalesor- ride due volte: in Cham pions e in Italia, dove resta primo in classifica. La Juve esce un po’ più piccola daquesto lungo mercoledì.
COLPODOPPIO
L’ARTICOLOAPAGINA23
ilCommento
 
       9       7       7       1       1       2       0       5       0       6       0       0       0       2       0       2       1       6     >
 
POSSESSO PALLA FALLI COMMESSI
Le altrereti
Mercoledìtuttorossonero:con4golipotecatiiquartieincampionatoc’èlafrenataJuve...
GLIOTTAVI
IL21C’E’ILNAPOLIEIL22L’INTER
TIRI IN PORTA
38’PRIMOTEMPO4’SECONDOTEMPO34’SECONDOTEMPO
ARSENAL 10ARSENAL 57%
PAOLO CONDÒ
MILANO
Ricevuto, forte e chiaro.Un Milan sontuoso sculacciacantando i ragazzini dell’Arse-nal,rispondendoa tutti idubbiaccumulati in una stagione finquistrana,maallaqualeirisul-tati di ieri aprono un’improvvi-saprofondità.Esegiàilparidel-la Juve a Parma aveva permes-soa Ibra e compagni di entrarein campo rasserenati, il 4-0 in-flitto all’ex tabù inglese segnal’atteso salto di qualità nell’éli-teeuropea.Sidicevachel’Arse-nal costituiva il migliore deitest: ecco, un Milan capace diinterpretare così bene la provadimaturità,dalprossimoturno(non ditelo a nessuno, ma vo-gliamo considerare questo giàsuperato) non partirà battutocon nessuno. E la portentosaprestazionediIbra,cuiilriposoforzato in campionato ha fattounbenedell’anima,spalancaul-terioriscenari;c’èlasquadra,ec’è il campione. Abbiamo vistoquesto EuroMilan intabarratinelpiumino,ciènatalasperan-zadirivederlo,moltopiùavan-ti, indossando una polo.
LascossadelBoa
Quattroazeroè moltissimo, ma non c’è ungrammo di esagerazione o dibuonasorteinquestorisultato,lacuiprimaspiegazioneèunfe-lice rientro. Bastano pochi mi-nuti per apprezzare l’effettoBoateng sul corpo rinvigoritodelMilan.Ilghaneseèunascos-sa elettrica che tiene in piedi lasquadra nella fase iniziale,quandol’Arsenalprovaaimpa-dronirsi del centrocampo avvi-cinandoiverticidelsuotriango-lo nobile Arteta-Rosicky-Ram-sey,eVanBommelchiamasubi-to a raccolta i suoi pretorianiper erigere un muro due metrifuori dalla linea dell’area. Chiricorda James Caan in Roller-ballpuòfarsiun’ideadicosasi-gnifichiVanBommeladirigerela difesa della propria area:uno spettacolo. Boateng è l’uo-mochedadietrosaltainmezzoal triangolo, scompaginando-lo: niente di particolarmenteraffinatodalpuntodivistatatti-co,mal’Arsenalnonriesceafar-sene una ragione e comincia acedere campo. O meglio a di-menticarsidipressareillancia-tore milanista. L’addio a Pirlo vienecomunementeconsidera-to l’errore capitale commessoquest’anno dal Milan: sarà an-che così, ma quando Van Bom-melhadiecimetridispaziopermirare la pallonata in avanti, eavantitrovagentechecorrenel-lospazio — vecchio trucco, mafunziona sempre — nessuno cipensapiù.IlMilanèvestitoperuccidere la linea difensiva altaeacefaladell’Arsenal,maicapa-ce di interpretare il momentocon una diagonale o un paio disaggi passi indietro. E siccomele cose vengono subite bene, lasquadra si nutre dell’entusia-smodiSanSiropertentaregio-catesemprepiùdifficilieappa-ganti. Esemplare il primo gol:senza l’assillo di un marcatore,Nocerinopuò lanciareBoatengnel settore destro dell’area. Ildiagonalevincentedelghaneseè un pezzo di bravura da cine-ma d’essai, perché Prince sem-bra voler calciare dopo un rim-balzo,einvececolpiscedicollopieno prima che la palla tocchiterra,rubandountempodigio-co che trasforma Szczesny inuna statua di sale.
Equilibrio
Il rispetto è una com-ponente importante del pallo-ne,e dunque non scriveremmonemmenosottotorturachel’in-fortunio a Seedorf aiuti Allegria finire di equilibrare la forma-zione. E’ giusto dire, però, chel’ingressodiquellochesirivele-rà il miglior Emanuelson vistoal Milan viene assorbito dallasquadra in pochi secondi. Me-noclassicoepiùdinamico,quel-lo rossonero diventa uno squa-drone assetato del sangue gio- vane dei gunners, quasi perfet-to nell’attacco della linea del-l’offside e abilissimo nei cambidigiocochestravolgonoVerma-elen, Koscielny e Gibbs. Primadel 2-0 — conclusione di testadi Robinho innescata da unalunga giocata satanica di Ibra— ancora Robinho, Nocerino eBoateng s’erano lanciati all’av- ventura nelle maglie semprepiù larghe della difesa inglese.Il3-0èbattezzatoancoradaRo-binhoinaperturadiripresaconungrantirodallimite.Nonèladescrizione di una battaglia,madiun’esecuzione,enemme-no il disperato inserimento del vecchio Henry — con passag-gio a 4-4-2 — eleva l’Arsenaldalla sua improvvisa miseria.Che è psicologica, prima chetecnica: a un certo punto Arte-ta,che ha piedi istruiti, provaadribblareAbatedafermo.Fintaa destra e Abate ci va, finta asinistra e Abate ci va, il giochi-no dura lunghi secondi di pan-na montata senza che i due la-scino il loro metro quadrato,finché Abate si secca della per-ditaditempo,catturailpallonee se ne va.
Conclusione
Nella serata in cuisembraunaportaerei,percèsempredaluichepartonolein-cursioni dei Robinho e degliEmanuelson, Ibra trova ancheilmeritatissimosuccessoperso-nale dal dischetto, col quartogol. Ci sarebbe lo spazio per lamanita, ma all’ultimo secondoPato preferisce tirare anzichéassistere Zlatan, che lo freddacon un’occhiata. Ecco, se Alle-gri riuscisse a trovare un modoper farli convivere in letizia, ilMilandavverononavrebbepiùlimiti.
©
RIPRODUZIONE RISERVATA 
TIRI FUORI
MILAN 43%
c
GOL!
15’
Nocerino gioca profondo perBoateng sulla verticale destra, controllo ediagonale che sorprende Szczesny: 1-0
c
GOL!
38’
Ibra scappa a sinistra e attendel’inserimento di Robinho per crossare dalla lineadi fondo: il brasiliano di testa centra il 2-0
IIIIII
MILAN 12
SECONDO TEMPO
VERSOILRITORNO
IIIIIIII
c
GOL!
4’
Robinho risale la linea dei sedicimetri, e quando vede che Vermaelen è scivolatoesplode un destro che s’infila nell’angolo: 3-0
c
GOL!
34’
Ibrahimovic si guadagna un rigorecostringendo l’ingenuo Djourou al fallo, e lotrasforma: 4-0
IROSSONERISIQUALIFICANOSE...
Abbiati;Abate,Mexes,ThiagoSilva,Anto-nini;Nocerino,VanBommel,Seedorf(dal12’ pt Emanuelson); Boateng (dal 25’ stAmbrosini); Ibrahimovic, Robinho (dal39’ st Pato). All: Allegri.
PANCHINA
Amelia, Nesta, Bonera, ElShaarawy.
ESPULSI
nessuno
 AMMONITI
Antonini, Mexes e Ambrosiniper gioco scorrettoSzczesny; Sagna, Koscielny (dal 44’ ptDjourou),Vermaelen,Gibbs(dal21’stOx-lade-Chamberlain); Song, Arteta; Wal-cott (dal 1’ st Henry), Ramsey, Rosicky;Van Persie. All: Wenger.
PANCHINA
Fabiansky, Coquelin, Be-anyoun, Arshavin.
ESPULSI
nessuno
 AMMONITI
SongeDjouroupergiocoscor-retto
IIIIIIIIIII
GIUDIZIO
7777
PRIMO TEMPO 2-0MARCATORI
Boateng 15’, Robinho 38’ pt; Robinho al 4’, Ibrahimovic rigore 34’ st
 ARBITRO
Kassai (Ung)
NOTE
spettatori 64.462, incasso 2.876.254. Angoli: 5-6. In fuorigioco: 6-0. Recuperi: pt 2’, st 3’
ARSENAL 6
Lasituazione
(4-3-1-2)
ARSENAL 3
Arriva il 2-0 sull’asse Ibra-Robinho:assist al bacio del primo, testavincente del secondo
REUTERS
Robinho non si ferma: a inizioripresa trova il 3-0 con un tiro dafuori che beffa Szczesny
ANSA
Chiude Ibrahimovic che si procuraun rigore e poi lo batte: Szczesnyintuisce ma non ci arriva
REUTERS
PRIMO TEMPO
(4-2-3-1)
CHAMPIONS
ANDATA OTTAVI
IlraddoppiodiBinhoRobinhocalailtrisIbradirigore
MOMENTI CHIAVE
Il Milan dopo il successo diSan Siro passa ai quarti se inInghilterra vince o pareggia,ma anche se perde con uno,due o tre gol di scarto,oppure con 4 se segna.
4
MILAN 5
0
CapolavoroBoaPoiBinho2,Ibra1 Arsenaldistrutto
MILANALMILANAL
MILAN 11
Gds
h
MILAN ARSENAL
2
LA GAZZETTA DELLO SPORT
GIOVEDÌ 16 FEBBRAIO 2012
 
Kassai conferma la sua bravura,nonostante qualche sbavatura. Protestal’Arsenal nell’azione del secondo gol per laposizione di Ibra: in effetti è al limite. Nelrecupero, l’arbitro sbaglia quandoammonisce Antonini dopo uno scontro conil portiere Szczesny: il milanista in scivolataanticipa l’avversario che si era lanciato inun’uscita bassa, poi con la palla oramailontana i due giocatori si scontrano inmodo fortuito, ma inevitabile. Nella ripresa,finezza dell’arbitro: Mexes ammonito peruna trattenuta su Rosicky dopo chel’azione era proseguita per il vantaggio.Al 26’ giusto il giallo per Song che stendeIbra. Arriva anche il rigore per il Milan: ilsolito Ibra entra in area da sinistra,Djourou lo stende (ammonito). RischiaMexes che in area trattiene Van Persie: cipoteva stare il penalty. Al 36’ Ambrosinientra a forbice su Arteta a centrocampo:ammonizione inevitabile ma forse cercata(era in diffida, sarà squalificato).
iPersonaggi
IlBoainnamoratoDopolaprodezzasmacka Melissa
Un bacio e un gol in regaloper il San Valentino appenatrascorso? Forse. Di sicuroBoateng ieri ha ancora stupitoSan Siro: dopo la prodezza hariservato il gesto più dolceall’amata Melissa Satta.Il giocatore l’ha cercata trala folla e poi le ha riservatouna dedica d’amore: un baciomimato e inviato con la mano.
LAPRESSE-INSIDEFOTO
di
FRANCESCOCENITI
3
le doppiettedi Robinho
Con il Milan, leprecedenti nelloscorsocampionatocontro il Cagliarie il Parma. Con isardi finì 4-1,con gli emiliani4-0. Casoparticolare:quandoRobinho nefa due, ilMilan nesegnasemprequattro.
8
le reti delbrasiliano inChampions
In 33 presenze,aveva realizzatouna doppiettaanche con lamaglia del RealMadrid, il 24ottobre 2007 nel4-2all’Olympiacos
7
gol diBoateng
4 in campionato,1 nellasupercoppa diLega e 2 inChampions
LastranacoppiaUnPrincipedelgoleilgenioritrovato
laMoviola
BOATENGEROBINHO
Hannostesol’Arsenalconcolpiproibiti:ilprimotornavadopounmese,ilsecondononèpiùildivoraoccasioni
INUMERI
4
FABIANA DELLA VALLE
MILANO
Ci sono giocatori chequando hanno voglia fannostrabuzzaregliocchiperlame-raviglia ai propri tifosi e getta-no nel panico quelli avversari.Ieri Kevin Prince Boateng ave- vamoltavoglia,perchéètorna-toadanzareperilcampodopoun mese trascorso a curarsi e afarelospettatoreimpotente.Al-legril’haschieratoasorpresati-tolare e lui dopo un quartod’ora ha mandato in fratumi iltabù inglese con un gol allaBoateng:belloedifficile.Ciso-no giocatori che sembranoaver smarrito il sentiero checonduceallaportaavversariaeall’improvvisoloritrovanonel-la serata più importante. IeriRobinhohaseguitolemollichi-ne di pane seminate nell’areadirigoreeharicominciatoafa-requellocheperunattaccanteè la normalità, ma che per luiultimamente era diventataun’ossessione: segnare. Boa eBinho,un’accoppiatavincente:lo specialista dei gol quasi im-possibili e il divoratore di retifacilihannotrasformatounase-ratanormalein90minutiindi-menticabili.
Bordataapripista
Boatengèabi-tuato a segnare gol complicatie pesanti, sono la sua speciali-tà.HainiziatoaPechino,realiz-zando il 2-1 nella Supercoppacon l’Inter, poi la tripletta diLecce partendo dalla panchi-na,laprodezzacontroilBarcel-lona nella gara di ritorno e lacannonatacontro il Bate. L’an-noscorsononavevamaisegna-to in Champions, quest’anno ègià a quota tre. L’avevamo la-sciato a Bergamo (8 gennaio),dovemisealsicuroilrisultatoepoi esultò facendo la emmeconledita,inomaggioallanuo- vafidanzataMelissaSatta(cheieri era allo stadio con capellodacowboyesciarponaehapo-stato su twitter una foto dellostadio).Poi si èfatto maleed èstatocostrettoasaltare8parti-te. Il Milan ha patito molto lasua assenza, perché nessun al-tro giocatore è in grado comeluidicambiareritmoerendereimprevedibili le azioni offensi- ve dei rossoneri. Si vede chel’inattività non gli ha fatto ma-le, come insinuava maliziosa-mente uno striscione («Boas...a di meno e segna di più»)esposto ieri: qualche tempo fala sua fidanzata aveva raccon-tato scherzosamente in un’in-tervistadellalorointensaattivi-tà sessuale. Bè, se di sicurol’amorenonglihafattopassarela voglia di fare gol: già 8 inquesta stagione. Ieri ha raccol-touninvitodiNocerinoehati-rato un destro potentissimoche ha colpito la parte internadellatraversa.Poicihariprova-todinuovoal46’,malapallaèfinita di poco alta. E a metà ri-presa,quandoAllegril’hasosti-tuito, si è goduto la standingovation di San Siro.
Doppietta contro l’etichetta
Ro-binhoinvecenonriuscivapiùastaccarsi di dosso l’etichetta dimangiagol.InChampionsnel-la prima stagione rossoneranonavevamaisegnatoeinque-staprimadell’Arsenalcierariu-scitounavoltasola,nell’inutilegaradiritorno(perchéilMilaneragiàqualificato)controilPl-zen.Robinhoèunochecorreesi sacrifica tantissimo ma spes-so perde lucidità davanti allaporta.Succedeval’annoscorso(quandoperòchiuseilcampio-natocon14gol),ècapitatoan-corapiùdifrequentenegliulti-mi mesi. «Vedrete, Robinho ri-cominceràasegnaregolimpor-tanti», aveva profetizzatoAlle-gridopoilclamorosoerrorecolNapoli. Così lui si è voluto to-glierelosfiziodimetterequasialsicuro il passaggiodelMilanaiquartidiChampionsLeague.Prima di testa, scegliendo iltempogiustosuunassistghiot-tissimo di Ibrahimovic. Poi didestro per il 3-0. Così adesso èaquotasettecentrieperunpo’non si sentirà dire che non fagoldifficilieimportanti.«E’sta-ta una bellissima serata — hadetto—,manonèfinita.ALon-dra servirà la stessa cattiveria.Sappiamo di avere la squadraper vincere campionato eChampions».BoaeBinhoinco-mune hanno il ritmo nel san-gueeperunaserahannoruba-to la scena al gigante Ibra: disicuro anche lui si sarà diverti-to a giocare insieme con loro.
©
RIPRODUZIONE RISERVATA 
GiustoilrigoreperirossoneriRischiaMexes
BACIOBACIO
Zlatan Ibrahimovic, 30 anni,porta in spalla Robinho, 28
ANSA
3
LA GAZZETTA DELLO SPORT
GIOVEDÌ 16 FEBBRAIO 2012

Activity (2)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->