Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
La.stampa.27.02.2012

La.stampa.27.02.2012

Ratings: (0)|Views: 3,143|Likes:
Published by newspaper4allorf

More info:

Published by: newspaper4allorf on Feb 27, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/13/2013

pdf

text

original

 
D
are la pagella ad un inse-gnante è quello che - da stu-denti - abbiamo sognato tut-ti, solleticati dalla cattiveria di farsperimentare agli altri le pene chehanno inflitto a noi. Credo che ciòche è accaduto in alcuni istituti diNew York non sia una grande novi-tàperilnostroPaese.Nonsoloper-ché in alcune scuole gli studentidanno pubblicamente i voti agli in-segnanti, ma soprattutto perché i voti li danno le infallibili mammeitaliane. Il loro passaparola sull’ef-fettiva validità di un docente di ra-dononvaasegno,ancheseunsiste-ma siffatto è un correttivo inade-guatoesiprestaacomprensibiliim-provvisazioni.Nonèuncasochemicapiti spesso di ricevere richiesteda parte di genitori sulla scelta diun istituto e spesso mi trovo in im- barazzo.
NewYorkrendepubblichelevalutazionideiprof:unasoluzionenonprivadirischi
 AUNASETTIMANADALVOTO,UNGIROTONDODI20MILAPERSONECONTROILVINCITOREANNUNCIATO
Mosca,lacatenaumanachesfidaPutin
Gori,ilrottamatore“MimandaRenzipersvegliarelacittà”
FedericoGeremicca
APAGINA11
ImuallaChiesa,tassistiefarmacieUltimo assalto sulle liberalizzazioni
Scuole cattoliche,Bagnasco chiama ileader politici
Bertini,Galeazzi,GiovanninieSemprini
ALLEPAGINE2E3
Amelio:RomavuolcancellareilFilmFestival
«Arrogantemetterela rassegna a ridossodiquelladiTorino»
FulviaCaprara
APAGINA35
I
l ministroPassera hari- baditoiericheilgovernonon annuncia «tesoret-ti»primadiaverliincas-sati.Montiavevagiàrin- viato la predisposizione di unfondo per gli sgravi fiscali aquando la sua alimentazioneassumerà consistenza. Ciònon smentisce l’intenzione diutilizzareiproventidellalottaall’evasione e agli sprechi peraiutare la crescita, anche ab- bassandoletasse.Dati i vincoli di bilancio, èmeglio per ora non pensare aridurre il gettito complessivodelleimposte,mentreèsacro-santo cambiarne la composi-zioneeladistribuzione:farpa-gare di più chi evade o elude,sgravarechipagatroppo,tas-saredi piùilcapitaleeallevia-re gli onerifiscali eparafiscaliche gravano sull’occupazione,sia dal lato delle imprese chedaquellodeilavoratori.Sareb- be meglio farlo nel quadro diun’armonizzazione fiscale eu-ropea. Quanto alla spesa pub- blica,èverochelasuariduzio-ne consente di accelerare glisgravifiscali;maèancheveroche i risparmi sulle spese me-noutili,isoldibuttativia,sonochiamatiadalimentarelespe-sepiùpreziose escarse,comequelle che oggi servirebberoper facilitare la riforma degliammortizzatorisociali equin-dideicontrattidilavoro.
Dovel’industriaormainonc’èpiù
LaprovinciacalabreseèilcasopiùemblematicodeldesertooccupazionaleRestasoloilpostopubblico
RaphaëlZanotti
APAGINA8CONTINUAAPAGINA29
Nonèlapagellachepromuoveuninsegnante
Milan-Juve,è strappo dopolepolemiche
Irossoneri:amicizia finitaIlguardalineeprimadellagara:sonoterrorizzato
Bandinelli,Montali,Nerozzi,Zonca
DAPAGINA42APAGINA45
Le multinazionaliinfugadalSulcis
Ladisoccupazioneraddoppianelluogosimbolodellatransizioneincompiutadalleminiereallefabbriche
MarcoAlfieri
APAGINA9
INCHIESTA 
Lacrisi,ibuchineri,iprimisegnidisvolta
Pianeta-occupazioneViaggioinunemergenzatrafallimentieripresa
I
L’Italia in Europa è tra iPaesi con gli stipendi più bas-si,secondounarilevazioneEu-rostat che fa riferimento al2009.Dodicesiminellaclassifi-ca dell’area euro, nelle nostreaziendeisalari sono lametàdiquelli tedeschi.
Mastrobuoni,MolinarieZatterin
ALLEPAG.4E5
Indagine Eurostat sui redditi del2009: i nostri salari sono la metà di quelli tedeschi, ci batte anche la Grecia
Stipendi,Italiamaglianera
ColloquioconFornero:troppetassesullavoro,èunasituazionedascardinare
PRIMARIEAPALERMO
ILPACCHETTODELGOVERNO
S
PESA PUBBLICA
U
NARIFORMAÈPOSSIBILE
F
RANCO
B
RUNI
DIARIO
I
m
arinai della motonave«EnricaLexia»,comandan-te compreso, contano leore che (forse) li separano dalrientro in Italia. Pare che, perloro,lasituazionesi stiasbloc-cando.Finalmente.CisonopureiquattrodellaSan Marco che erano a bordoassieme ai fucilieri arrestatidalle autorità indiane. IeriMassimiliano Latorre e Salva-toreGironesonoriusciti,attra- versoicancelli,aurlareaicro-nistiche«stannobene».Glial-tri nove italiani - soldati e ma-rittimi - non possono lasciarelanave ancorata a poche deci-nedimetridalpontilediunter-minalepetroliferoindisuso.
CONTINUAAPAGINA16
M
ARK
F
RANCHETTI
APAGINA13
CONTINUAAPAGINA29
CROTONE
 
 AmabileeMastrolilli
APAGINA19
A
LESSANDRO
D
A
VENIA
L
OZARHAGVINTO,MAHAANCHEGIÀPERSO
CARBONIA-IGLESIAS
REPORTAGE
L’attesadeima“Nonsiamosoliestiamobene”
M
ASSIMO
N
UMA
INVIATOAKOCHI
PaoloBaroni
APAGINA7
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
 Alcunedellemigliaiadimoscovitichesisonounitiinunmaxigirotondonelcentrodellacapitale
Zafesova
APAGINA12
LASTAMPA
    *
   D  o  m  a  n   i  c  o  n   L  a   S   t  a  m  p  a
    *
LUNEDÌ 27 FEBBRAIO 2012
ANNO 146 N. 57
1,20
IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO
www.lastampa.it
R W
 
I
ncensurati, obbligati a indicare lerisorse economiche di cui dispon-gono per fare lobby e come le im-piegano; e il tipo di rapporto che li le-ga alla casa madre.Sembra aver fatto breccia sul governo, dopo un pressingdi Rutelli con Catricalà, la propostadel Terzo Polo di regolamentare lelobbies. Un articolo aggiuntivo al de-cretosulleliberalizzazionichepotreb- be costringere le centinaia di lobbistichepopolanolean-ticameredelParla-mento a iscriversiinunregistroseve-ramente regolato.Se questa normaentrassenelmaxie-mendamento cheforse metterà finealla battaglia incorsoalSenato,an-che il Parlamentodovrà istituireun’apposita Commissione con due de-putati e due senatori nella veste dicontrollori dei questuanti sempre ag-guerritineldifendere gli interessi del-lepropriecategorie.Dopo i continui bivacchi sui divanidi fronte alla commissione di PalazzoMadama, il bubbone - che si trascinada decenni - esplode venerdì con la de-nunciadiCasinisull’indecentesituazio-ne in cui lavora in Senato. Il giorno do-poilTerzoPolotornaallacaricaconunemendamento dei senatori Bruno eGermontani inizial-mente dichiaratoinammissibile: Rutelline parla con Schifanie poi lo porta al vagliodeipianialtideiPalaz-zi dove si sta deciden-do il da farsi. Una nor-machedarebbeailob- bisti il diritto di incon-trare i parlamentarisolo su richiesta scrit-ta «opportunamentemotivata».Senato e Camera dovrebbe-romodificare i Regolamenti per garan-tire l’accesso ai propri uffici dei lobbi-sti,definendolemodalitàchepermetta-no di seguire lo svolgimento delle sedu-te delle Commissioni parlamentari. Maper creare una legge che regoli la pre-senza e il lavoro delle lobbies non bastaun colpo d’ala e ne sanno qualcosa allacommissione Affari Costituzionali do- venel2005siarenòunadiscussionegiàincardinata con diverse proposte inesame. Ora con la spinta del governoMonti forsela partitapotrà avere un suo fi-schio finale. Metten-doordineinunagalle-ria dove anche gli ad-detti ai lavori fatica-no a orientarsi: oggi,a beneficiaredel bad-ge più ambito, quelloperaccederealleanti-cameredellecommis-sioni, sono un centi-naio di persone, inrappresentanzadibanche,assicurazio-ni,industrie, sindacati, artigiani, picco-le imprese, colossi come Eni ed Enel,Authority, società della telefonia edesponentidei ministeri. Altrecentinaiadiaddettiricevonoaccreditigiornalieriperperorarelacausaconivarideputa-ti nel corridoio parallelo al Transatlan-tico, la cosiddetta «Corea». Insommaun caos totale. A cui l’emendamentodeicentristiprova aporre rimedio.Percominciare chi intende svolgere «Atti- vitàdirappresentanzadiinteressipres-so i Decisori pubblici» ha l’obbligo diiscriversinelRegistro.Dovevannoindi-cati: dati anagrafici e domicilio profes-sionale del rappresentante di interessi;dati identificativi del portatore di inte-ressipercuièsvoltal’attivitàdirappre-sentanza;l’interessechesiintenderap-presentare; le risorse economiche eumane di cui dispone il rappresentantedi interessi per lo svolgimento dellapropriaattività;latipologiadirapportocontrattualeintrattenuto con il sogget-toperilqualesisvolgel’attività.Per l’iscrizione nel Registro, si deveesserein possessodiunaseriedirequi-siti, tra i quali averecompiuto il 25º annodi età e non aver ri-portato condanneper reati contro loStato,lapubblicaam-ministrazione, l’am-ministrazione dellagiustizia, l’ordinepubblico, l’incolumi-tà pubblica, il patri-monio,lapubblicafe-deelapersona,enonesseremai stato interdettodai pubbliciuffici.L’iscrizionenelRegistroèsubor-dinata all’impegno scritto a rispettareil codice di deontologia che dovrà esse-re deliberato entro tre mesi dalla Com-missioneparlamentare.Cosanepensa-no le varie categorie di tutto questo?Sembracheinteoriasianod’accordo...
RIFORME
LELIBERALIZZAZIONI
Ultimoassaltoal “Cresci-Italia”Poilafiducia
ImuallaChiesa,benzinai,farmacistieavvocatialcentrodellemaggioririchiestedimodifica
2400
emendamentipresentati
Giàoggiemendamentoconnuovenorme
Lavvisoailobbisti“Bastacolmercatooraregolepsevere
ilcaso
CARLOBERTINI
ROMA
ROBERTO GIOVANNINI
ROMA
Era cominciata con 2400emendamenti presentati inCommissione, la storia deldecretoleggesulleliberaliz-zazioni finirà molto proba- bilmenteconunmaxi-emen-damento presentato dal go- verno su cui verrà posta lafiducia.Dopoillungoelogo-rantelavorìotragovernoeirelatori del provvedimento,da stamattina alla «Indu-stria» del Senato si comin-ciano ad affrontare tre temiparticolarmente delicati: latassazioneIcidegliimmobi-li commerciali della Chiesa,i taxi, le farmacie. Non solonon è detto che le soluzioniche emergeranno in Com-missione saranno soddisfa-centi per l’Esecutivo, ma èpossibile che anche nell’Au-la di Palazzo Madama - sicomincia da mercole-giungano ulteriori richiestedi modifica anche su que-stioni apparentemente giàrisolte. Per chiudere la par-tita - questa è l’atmosferachesipercepisce nellestan-ze di governo - si dovrà ri-correre a un nuovo voto difiducia.Sull’Ici per la Chiesa, adifferenza delle previsioni,in Senato sono stati deposi-tati solo 5 sub-emenada-menti.Tuttiafirma del«re-sponsabile»SalvatorePisci-telli, e puntano a cancellarealcune parti del testo o aspostare l’entrata in vigoreal2016(attualmenteèprevi-sta al 2013). Gli altri emen-damenti puntano a sostitui-rel’espressione «conmoda-lità commerciali» in «conmodalità industriali» e a te-nerecontodegliimmobilidiinteresse storico artisticoanche se luogo di attivitàcommerciali. Ma gli emen-damenti dovranno essere vagliati sia per l’ammissibi-lità sia per le coperture. Al-tro nodo da sciogliere èquello dell’ampliamento delnumero di farmacie, doveappare ormai inevitabileuna riduzione della quantitàdi nuovi esercizi che verran-noapertirispettoaquantoin-dicatoneltestoiniziale,acco-gliendo così le richieste dellacategoria. Il testo del gover-no dovrebbe fissare il «quo-rum»deiresidentiperl’aper-tura di una nuova farmacia a3.300 persone; limite che ilPdl vorrebbe innalzare (co-me chiedono i farmacisti) aquota 3.500 residenti. Perplacareladelusione deipara-farmacisti, una quota dellenuove farmacie da aprire do- vrebbe essere loro riservata.E si discute ancora della pos-sibilità di libera vendita deifarmaci di fascia C. Mercatonon di poco conto (3 miliardil’anno) e che quindi accendegrandiinteressi.Il governo è sicuro che«arriveranno buonirisultati»dal passaggio in Parlamentodel decreto. Ne è convinto il vice ministro dell’Economia VittorioGrilli.Unodeirelato-ri, Simona Vicari del Pdl, an-nuncia che domani la Com-missione darà l’ok al decretoche non ha subito, dice, «as-salti alla diligenza». ma ri-chieste di modifica già ci so-no: il Pd chiede con forza dicorreggere la norma che in-fliggelatotalegratuitàaineo-avvocati che svolgono il tiro-cinio in uno studio legale. Ilnuovo testo del governo pre- vedeanche altrenovità: saltal’obbligo di preventivo in for-ma scritta e l’illecito discipli-naresenonrispettanolenor-mesulpreventivooradimas-sima.Eperle societàtrapro-fessionisti si prevede che glistessi abbiano almeno i dueterzi. Il compenso del clienteal professionista dovrà esse-re pattuito ma sarà necessa-riosolounpreventivodimas-sima. Problemi ci sono anco-ra per la definizione della se-parazionetraEnieSnamRe-teGas;qualchesenatoreinsi-ste per separare anche la re-te ferroviaria dalle Fs; anco-ranonsonostatiscioltiidub- bi sulla figura dell’agente as-sicurativo. Potvendereprodotti di più compagnie ono?Ancora,incampoenerge-tico potrebbe cambiare ilmeccanismo diremunerazio-ne della rete elettrica gestitadaTerna.
 AllafineleproposteaccettatesarannoriuniteinunasolaesuquellasaràpostalafiduciaSonoquellipiovutinonappenailgovernohapresentatoiltestodeldecretolegge
 
LIMITAZIONI
Potrannoincontrareonorevoliesenatorisolosuappuntamento
LAPROTESTA 
ParticolarmentedurieranostatiiterzopolistiCasinieRutelli
Continuanolepressionideipartitiperottenereliberalizzazionipiù«morbide»
Taxi
Ipoteridell’Authority
I
Tema spinoso da discutereoggi è quello dei taxi. L’intesasembracertasuunemendamen-to congiunto dei relatori che re-stituisceun ruolo chiave alla na-scente Autoritàdei trasporti,af-fidandole poteri sostitutivi neiconfronti dei sindaci. Sarà infat-ti tenuta a dare un parere ai co-muni sul numero delle licenze:senonneterrannoconto,l’Auto-rità potrà intervenire sostituen-dosidi fattoalcomune.
Farmacie
Sidiscutedelnumero
I
Sulle farmacie, l’orienta-mento prevalente è quello di al-zareil numero di abitantineces-sarioperpoterneaprireunanuo-va da 3.000 (come previsto daldecreto del governo) a 3.300 o3.500. Si prevede di indire unconcorso straordinario entro unanno per assegnarele nuove se-di. Per quanto riguarda le para-farmacie,potrannovenderefar-maci veterinari e galenici, i pre-paratidi untempo.
1
ilmaxiemendamentofinale
REQUISITI
Dovranno essere incensuratieindicarechiaramentelefontidireddito
CASUSBELLI
Nei giorni scorsi i commessiavevano dovutorinchiuderliin una stanza
Lemisuresultavolo
U
Lesrlperigiovaniconunsoloeurodicapitale:machioseràfinanziarle?Fadiscuterelatotalegratuitàdelleprestazionideilegaliduranteiltirocinio
2
PrimoPiano
LASTAMPA
LUNEDÌ27FEBBRAIO2012
 
 
S
ull’Imu il governo chiarisca».Ormai non è più una richiestamaunoslogancheunisceicat-tolicidituttiipartitiadeccezio-ne dell’Idv. E che trova spondanellegerarchieecclesiastiche,preoccupa-te dall’«incertezza della norma». Se lescuolestatalisonoesentateperchésvolgo-nounserviziopubblico,«lodevonoessereanche le scuole cattoliche che operanonon per fini di lucro e spesso per le fascepiùdisagiate», specifica il vescovo Miche-le Pennisi, segretario della commissioneCei per l’Educazione. Oggi la questione verrà affrontata come uno degli ultimiostacoliallosprintdiMonti.Ilmezzotecni-co per far chiarezza «lo decida l’esecuti- vo»,affermailcapogruppodelPdlinSena-to,MaurizioGasparri:«Noncambiaseciòavviene per via amministrativa con unacircolare oppure riscrivendo l’emenda-mento.Ciinteressalasostanza,nonlafor-ma».Daunaparteilgovernocercadiras-sicurare le decine di sigle che hanno lan-ciato l’allarme sul «colpo di grazia» per lescuoleparitarieegliasiligestitidareligio-si.Ma dall’altrai vescovifannopressing enon abbassano la guardia sull’estensionedell’Imu.Nelle ultime ore direttamente il capodellaChiesa italiana, Angelo Bagnascohasentito al telefono alcuni leader cattolicidellamaggioranzachetieneinvital’esecu-tivo. E’ in pericolo la spina dorsale dellaformazionecattolicainItalia.Arischioso-no soprattutto le congregazioni religiose(come i salesiani) più impegnate a favoredeigiovaniedeibisognosi.Bagnascohari- badito ai suoi interlocutori politici la ne-cessità di un intervento tempestivo perscongiurare danni irreparabili ai servizieducativie assistenziali.Dalle colonnedelquotidiano della Cei, «Avvenire», il sotto-segretario all’Economia Gianfranco Polil-lo getta acqua sul fuoco: «Paga l’Imu chiiscriveunutileabilancio.Chilucra,sull’at-tivitàchesvolge.Selarettaallascuolapa-rificata serve a sostenere i costi di gestio-nenonèattivitàcommerciale.Stessocon-cetto per ospedali, associazioni, partiti,sindacati».Polillogarantisceche«ildecre-toattuativo,oltreastabilirecomesicalco-la la porzione di edificio da cui si “lucra”,terràcontodiquestoprincipio».Malepa-roleche hannoavuto un’ecomaggioreneiSacri Palazzi sono quelle pronunciate ieriaSkydalministrodelloSviluppoeconomi-co, Corrado Passera che ritiene «saggia,ragionevoleedeterminata»ladecisioneditassareibeniconfinalitàcommercialedel-la Chiesa. Adesso però, «nel rendere ope-rativa la scelta non si deve penalizzare il vero no-profit». Significativamente, i treschieramenti che sostengono l’esecutivosiattestanosullalineadel«farchiarezza».Un’unanimità da neo-Dc. Così, peresempio, Merlo (Pd), Casini (Udc) e Lupi(Pdl)diconola stessacosa: nonsipuòcol-pirel’educazionescolasticael’azionecari-tatevole e di sussidiarietà verso i poveri(mense Caritas, aiuti ai poveri). La Cei,per bocca di Pennisi, avverte che moltescuoleparitarie cattoliche«sono a rischiochiusura».Nonsono«unlusso»ma«undi-ritto di libertà» e sarebbe «un paradossopenalizzare le famiglie che lo esercitano,magariacostodisacrifici».I vescovi sono «preoccupati» e denun-ciano«incertezza».Ilproblema,evidenzialaConferenzaepiscopale,«èfaregiustizia:nonsolo la Chiesa non rivendica privilegi,ma chiede che l’Italia si adegui agli stan-dardeuropeiperchéinEuropac’èstatalascuola libera, in Italia purtroppo è soltan-todinomeenondifatto».Icontributirice- vutifinora«nonsonoprivilegi,sonolegitti-mi,doverosi,insufficienti.Giàtantescuolehanno dovuto chiudere».Poi, nella coda il veleno, un paragone che suona come unguanto di sfida. «In Bosnia-Erzegovina èloStatoapagaregliinsegnantielabollet-ta energetica delle scuole cattoliche. Per-ché in un paese a maggioranza musulma-nasìeinItaliano?».Al governo Monti, puntualizzano i ve-scovi,«diciamo:nonvogliamoprivilegimagiustizia,vogliamochesirealizziunaveraparità scolastica non discriminando glialunnidellescuole nonstatali. Sono comegli altri, non di serie B». Imu, cantiereaperto.AncheilsegretariodiStato,Tarci-sioBertone,acolloquiocoisuperioridegliordini religiosi, si rivela «ancora fiducio-so» in una correzione dell’emendamentoinextremis.Traimediatori,Riccardi.
Pressioni
Continuanolepressionideivescoviperevitarechelescuolecattolichesianocostretteapagarel’Imu
Retroscena
GIACOMOGALEAZZI
CITTÀDELVATICANO
Notai
Dal2015concorsiannuali
I
E’già stataapprovatadallaCommissioneIndustriadelSena-tolanormachedecidel’aumen-todellapiantaorganicaperino-tai. E’ stato inoltre stabilito chedal2015saràbanditounconcor-soannuale.Andràinveceinvota-zione tra oggi e domani l’emen-damento dei relatori Bubbico eVicari che propone di garantireil notaio gratuito per costituireuna Srl semplificata tra giovaniunder35.
L’Imuallescuolecattolichescuotelamaggioranza“Cononppassare
Banche
Mutuosenzaconto
I
Il cliente di una banca chevoglia sottoscrivere un mutuo,non sarà obbligato ad aprire unconto corrente in quell’istituto.Inoltre,labancacheglichiedalasottoscrizione di un’assicurazio-nesullavitaètenutaapresentar-gli la scelta fra due polizze didue compagnie assicurative di-verse.Il clientepotràcomunquesempre scegliere di sottoscrive-reunapolizzadiversatrovatadasolosulmercato.
Pensionati
Conticorrentigratis
I
Conti correnti gratuiti per ipensionati con assegno mensilemodesto, fino a 1.500 euro (trevoltela minima), per venire loroincontrovistoche,conlanormaintrodottacolSalva-Italiacheim-pone pagamentisolo in contan-tida1000euroinsu,tuttisaran-no costretti ad aprire un conto.Previsto anche lo stop alle com-missioni fino a 100 euro per chifa rifornimento di carburanteconbancomatocarta.
ReteGas
RestailnodoEni-Snam
I
Per quanto riguarda il gas,ègià statavotata inCommissio-ne Industria al Senato una nor-ma che cambia i parametri gra-zieaiqualisifissanoiprezzi,perallinearli agli standard europei(più bassi). Resta invece ancorada votare, tra oggi e domani, laparte che attiene alla separazio-netraEnieSnam:lanormaèsta-ta riscrittadairelatorie prevedela separazione entro il settem-bredel2013.
Assicurazioni
Sconticonla«scatolanera»
I
Già passateal vagliodellaCommissione varie norme sul-leassicurazioni:laRcautosaràuguale, per gli automobilistivirtuosi, in tutta Italia, e siavranno sconti se si installa lascatolanera.Labancadatianti-frodeconterràinformazionisudanneggiati e testimoni. Au-menta inoltre la reclusione, fi-no a 5 anni, per chi commettefrodi assicurative. Stop ai rim-borsiperi «colpidifrusta».
IVESCOVIALCONTRATTACCO
BagnascochiamaileaderLaCei:lamusulmanaBosniastipendiaidocenticattolici
Passera“Iltesorettovautilizzatoperlacrescita
Il governo precisa: pagasolo chi ci guadagna. Ma è polemica
FRANCESCOSEMPRINI
ROMA
Non fare ilpasso piùlungo del-la gamba. Da Città del Messicoil messaggio è chiaro, in sinto-niaconquantodichiaratoabot-ta caldada Monti. Se le risorsenon ci sono il taglio delle tassenonpuòessereavviato.«Unte-soretto ancora non c’è», sferzail vice ministro all’Economia Vittorio Grilli, parlando a mar-gine del G20. E anche il Mini-stroperloSviluppoeconomico,CorradoPassera,rivendicaco-me atto di «credibilità» quellodi non fare annunci prima deltempo.L’ipotesi del fondo, alimen-tato dai profitti della lotta al-l’evasione,erainunprimotem-po inserito nel decreto fiscalema poi il governo ha deciso dirinviare tutto per non ipoteca-re risorse che debbono ancoraarrivare.L’ideadicreareunve-icolo per rilanciare la crescitadelPaeseeaiutarelefamiglie,apartiredaquelleconbassored-dito,comunqueresta.«Un tesoretto deve esserecreatoconlariduzionedell’eva-sione, con la spending review,con le cessioni e le risorse ser- vono per favorire la crescita eperrisolvereiproblemideired-diti bassi troppo tassati - haspiegatoieriPasseraaSkytg24-. Ci sono redditi bassi troppotassati, mancano risorse per losviluppo e per la restituzionedeldebitopubblico,egliaiutial-la famiglia. Insomma ci sonotantedestinazionipossibili.PernoiilTesorettovadestinatoal-lo sviluppo e ai problemi socia-li». «Credibilità – ha conclusoPassera - è anche non fare an-nunciaperti,nondefiniti».Dun-quemegliorimandarealfuturoognidiscorsosultesoretto.
LUNEDÌ27FEBBRAIO2012
PrimoPiano
3
LASTAMPA
 

Activity (2)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->