Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
6Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Morgellons - nanotecnopatologia

Morgellons - nanotecnopatologia

Ratings: (0)|Views: 85 |Likes:
Published by Samuele Venturini
Breve resoconto scientfico relativo al morbo di Morgellons. Dalla medicina ai brevetti biotecnologici.
Breve resoconto scientfico relativo al morbo di Morgellons. Dalla medicina ai brevetti biotecnologici.

More info:

Categories:Types, Research, Science
Published by: Samuele Venturini on Mar 09, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/06/2013

pdf

text

original

 
R
una
B
ianca
 
G
ennaio
 /F
ebbraio
2012 |
n
.7
102
Morbo di Morgellons
Nanotecno(pato)logia o altro?
SAMUELE VENTURINI
14’
U
ltimamente, sia in televisione che, so-prattutto, in Internet, si è sentito moltoparlare del “
Morbo di Morgellons
”. Madi cosa si tratta? Perché così tanta conusione re-gna attorno a questo argomento? Con il seguen-te articolo voglio quindi esporre una panorami-ca, seppur generica, su tale enomeno.
La storia
Il termine “
Morgellons
” compare per la primavolta intorno all’anno 1600 in un testo medico,indicando un’anomala crescita di peli o capellisulla parte dorsale del corpo
1
.Occorre attendere l’anno 2002 per la ricom-parsa di questa patologia, o quanto meno delsuo nome. Circa 9 anni a una biologa – Mary
Leitao – notò che sua glia presentava strani sin-tomi, assimilabili proprio alla descrizione attada Browne nel testo medico del 1600, e decisedi denominare allo stesso modo questa malattia.Non reperendo inormazioni riguardanti que-sta patologia e trovando solo pochissimi mediciin grado di ascoltarla, o quanto meno di indagaretale enomeno, decise insieme a loro di diagno-sticare una nuova malattia: il morbo di Morgel-lons, appunto. Questi medici, inoltre, aderironoalla
Morgellons Research Fonudation
(MRF)
2
, dovedecisero di studiare i molti casi di parassitosi ir-risolti, liquidati dalla medicina convenzionalecome malattie psichiatriche. Attualmente, se-condo la MRF, 15.623 è il numero di amiglie chehanno almeno una persona afetta da tale pato-logia.
 
R
B
G
n
3
,
4
,
5
,
6
,
7
Il dott. Edward Spencer (neurologo) ha ipotiz-zato che il Morgellons possa avere origine dallospargimento di nanopolveri, o smart dust, utiliz-zate in ambito militare. La dott.ssa HildegardeStaninger (tossicologa) ha accertato che il Mor-gellons è collegato alla presenza di bre di silico-ne e polietilene all’interno del corpo della perso-na aetta. Ella ha avanzato anche l’ipotesi secon-do cui queste nanobre avrebbero un certo col-legamento con le scie chimiche (o chemtrails).Secondo le ricerche della dottoressa Stanin-ger e del dott. Swartz, il Morgellons sembra esse-re la conseguenza di invasioni, nei tessuti umani,ad opera di nanomacchine, nanolamenti, nano-sensori dotati della capacità di autoassemblarsie di replicarsi.I campioni di bre e lamenti estratti dai pa-zienti aetti dal morbo di Morgellons bruciano atemperature non al di sotto dei 760°C circa e, seosservati al microscopio, non presentano strut-ture paragonabili ad organismi procarioti odeucarioti, e pertanto possono essere consideratialla stregua di macchine.Sempre dagli studi eettuati su campioni bio-logici di pazienti, si sono osservate bre di colorebianco, rosso, nero e blu che uoriuscivano diret-tamente dalla pelle dei malati di questo morbo.Ulteriori analisi eettuate su questi lamentihanno atto propendere per un’origine articia-le degli stessi. Una delle spiegazioni della mani-estazione del Morgellons sarebbe da ricercare,Samuele VenturiniMorbo di Morgellons
FOTO: SCIE CHIMICHE
 
R
una
B
ianca
 
G
ennaio
 /F
ebbraio
2012 |
n
.7
104
quindi, in un meccanismo di ri-getto dell’organismo verso questiinvasori esterni. Tra i vari componenti dei na-nolamenti rinvenuti dalle analisisono stati trovati poliestere, com-posti organici, polietilene, silicio.E’ stato notato in esse anche uncomportamento elettrostatico.Diversi ricercatori, inoltre, han-no osservato come i lamenti delmorbo di Morgellons siano com-parabili con i lamenti bianchiche vengono sparsi in atmoseradurante il passaggio degli aereiimpegnati nelle operazioni di bio-geo-ingegneria (scie chimiche).Recentemente, a causa propriodi questa patologia, in Germaniauna donna di 55 anni si è suicidataperché non riusciva più a convivere con il morbodi Morgellons, e con tale gesto ha voluto attirarel’attenzione sulla malattia che le aceva crescerebre sottopelle.
La letteratura scientica
Abbiamo visto, in maniera molto generica maricca di spunti per approondimenti uturi, alcu-ne delle caratteristiche del Morgellons.Abbiamo citato ricercatori indipendenti chesvolgono studi su questa patologia. Sappiamoanche che il CDC sta raccogliendo dati e vuoleindagare anch’esso su questa – a tutt’oggi – mi-steriosa malattia.Ma cosa dice la letteratura scientica a talproposito? Esistono articoli specici che trattanoquesto argomento?Se osse una malattia inventata, allora nessunmedico, nessuna Istituzione e nessuna rivistascientica dovrebbe parlare di questo argomen-to, che sarebbe già stato smentito in manieraefcace. Ma così non è stato e, anzi, esistono do-cumenti scientici che conermano e riconosco-no il morbo di Morgellons come una patologia.Non solo, ci sono state anche diagnosi di medicie dermatologi (anche in Italia) che si rierivanoproprio al Morgellons. A titolo esemplicativo,uno specialista in dermatologia, dopo aver visi-tato una paziente con sintomi caratteristici, ri-portò, come reerto, “
un’ 
i
 potizzabile Sindrome di Morgellons”.
 Tra i vari studi scientici condotti a tal propo-sito, se ne possono annoverare alcuni. Nel 2007,sul
New Scientist,
compare un articolo dal titolo:
The itch that won’t be scratched 
”. Qui, un ufcia-le dell’esercito britannico racconta al giornalistadi aver osservato, per anni, bre di vario colore edi varia lunghezza uoriuscire da lesioni prurigi-nose sulla sua pelle. Queste bre possono esseresottili come una ragnatela, ma orti abbastan-za da trainare la pelle quando le si tirano uori.Un’altra persona intervistata e aetta da Morgel-lons racconta di avere avuto lesioni contenentibre nere sugli arti e la accia, con sensazioni dipunture e di qualcosa che strisciasse sotto pelle.
“E’ come se qualcosa ti stesse mordendo ovunque” 
,racconta una donna del Maryland.Queste descrizioni anno sospettare che qual-che parassita possa essere coinvolto in questapatologia, ma i trattamenti antiparassitari sia sulcorpo che nell’ambiente domestico non hannoalcun eetto.Nonostante le varie testimonianze ed eviden-ze cliniche acquisite, molti medici non ricono-scono il Morgellons come una nuova patologia,ma lo classicano come disturbo psichiatrico,una sorta di parassitosi delirante (DP).Diversi esperti, però, hanno dei dubbi sul at-Morbo di MorgellonsSamuele Venturini
FOTO: ESEMPIO DEL MORBO DI MORGELLONS

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->