Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
6Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Fare Innovazione Sociale - Catalogo Corsi 2012

Fare Innovazione Sociale - Catalogo Corsi 2012

Ratings: (0)|Views: 3,231|Likes:
Published by Elvira Zollerano
Il catalogo riunisce i percorsi formativi che Artea Studio, insieme ai suoi partner, propone per il 2012.
La profonda conoscenza del mondo della formazione, della ricerca e della facilitazione e la costante attenzione ai processi d’innovazione interni alle organizzazioni pubbliche, private e del terzo settore hanno permesso di elaborare programmi didattici, i cui contenuti rispondono alle esigenze di aggiornamento e approfondimento di molteplici aree di competenza legate prevalentemente alla facilitazione, alla comunicazione, alla progettazione, ai processi di generazione di idee e conoscenza e alla ricerca.
Questo approccio assicura percorsi formativi di elevata qualità e, allo stesso tempo, garantisce la possibilità di adattamento continuo dell’offerta formativa alle esigenze di apprendimento dei partecipanti.
Una formazione agile e modulare: crea il tuo percorso formativo
A differenza dei corsi di formazione tradizionali, i nostri corsi sono pensati come attività formative di breve durata (dalle 12 alle 36 ore).
I moduli, raggruppati in diverse aree tematiche, indipendenti fra loro, e puoi decidere quanti e quali frequentare: in questo modo potrai scegliere in base alle tue reali necessità e progetti, e comporre un percorso davvero tagliato su misura.

Il catalogo del 2012, progettato da Artea Studio insieme ad Associazione Nuovo Welfare, FORUM PA e Sportlink, nasce con questo intento e si caratterizza per un approccio operativo. Lo abbiamo pensato come una cassetta degli attrezzi, una tool box dell’innovazione sociale all’interno della quale l’operatore trova strumenti che gli SERVONO per poter operare nelle diverse fasi del ciclo di vita di un’idea: generazione, progettazione, sperimentazione, comunicazione, adozione da parte di qualcuno (che sia esso un mercato o semplicemente un’équipe di lavoro), finanziamento.
Il catalogo riunisce i percorsi formativi che Artea Studio, insieme ai suoi partner, propone per il 2012.
La profonda conoscenza del mondo della formazione, della ricerca e della facilitazione e la costante attenzione ai processi d’innovazione interni alle organizzazioni pubbliche, private e del terzo settore hanno permesso di elaborare programmi didattici, i cui contenuti rispondono alle esigenze di aggiornamento e approfondimento di molteplici aree di competenza legate prevalentemente alla facilitazione, alla comunicazione, alla progettazione, ai processi di generazione di idee e conoscenza e alla ricerca.
Questo approccio assicura percorsi formativi di elevata qualità e, allo stesso tempo, garantisce la possibilità di adattamento continuo dell’offerta formativa alle esigenze di apprendimento dei partecipanti.
Una formazione agile e modulare: crea il tuo percorso formativo
A differenza dei corsi di formazione tradizionali, i nostri corsi sono pensati come attività formative di breve durata (dalle 12 alle 36 ore).
I moduli, raggruppati in diverse aree tematiche, indipendenti fra loro, e puoi decidere quanti e quali frequentare: in questo modo potrai scegliere in base alle tue reali necessità e progetti, e comporre un percorso davvero tagliato su misura.

Il catalogo del 2012, progettato da Artea Studio insieme ad Associazione Nuovo Welfare, FORUM PA e Sportlink, nasce con questo intento e si caratterizza per un approccio operativo. Lo abbiamo pensato come una cassetta degli attrezzi, una tool box dell’innovazione sociale all’interno della quale l’operatore trova strumenti che gli SERVONO per poter operare nelle diverse fasi del ciclo di vita di un’idea: generazione, progettazione, sperimentazione, comunicazione, adozione da parte di qualcuno (che sia esso un mercato o semplicemente un’équipe di lavoro), finanziamento.

More info:

Categories:Types, Brochures
Published by: Elvira Zollerano on Mar 15, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

07/07/2014

pdf

text

original

 
Piazza del Gesù, 47
00186 RomaPh. 06.83393772-6
Fax 06.83393773
 
Introduzione
 
Perché la formazionesull’innovazionesociale?
iii
“Le innovazioni sociali sono innovazioni che possono essere descritte come sociali  negli scopi e nei mezzi utilizzati per raggiungerli. In particolare, le innovazioni  sociali sono nuove idee (prodotti, servizi e modelli) che incontrano bisogni sociali (in maniera più efficace delle alternative) e allo stesso tempo creano nuove relazioni sociali o nuove collaborazioni” (Empowering people, driving change: Social innovation in the European Union,BEPA - Bureau of European Policy Advisors, 2010)
L’Italia dell’innovazione sociale è un’Italia dinamica e ricca.Un’Italia che si compone di una molteplicità di attori: imprese e associazioni,fondazioni e università, organizzazioni pubbliche e private, singoli innovatori o gruppidi individui. Tutti protagonisti di esperienze significative che, per quanto nascano inambiti spesso molto distanti, condividono una nuova prospettiva nell’affrontare i temilegati allo sviluppo, all’inclusione e alla qualità della vita.Se si analizzano i dati raccolti dagli osservatorii europei e italiani sulle esperienze diinnovazione sociale, emergono alcune significative caratteristiche comuni: in primoluogo la natura “sociale” dei bisogni, a cui si punta a dare delle risposte che ancoranon ci sono; secondo poi il coinvolgimento dei cittadini e il ruolo attivo di utenti ebeneficiari tanto nelle fasi di generazione delle idee, quanto nella gestione diretta deiprogetti; c’è poi l’innovatività, vale a dire l’uso di strumenti, nonché l’attivazione dirisorse umane, organizzative e tecnologiche, che si possono definire “nuovi”, perchénon (o poco) utilizzati o perché “trasferiti” da altri ambiti o settori; allo stesso tempo sitratta spesso di interventi la cui sostenibilità è garantita attraverso strumenti finanziarie gestionali non convenzionali; altra caratteristica comune è la capacità di generarenuove forme di relazione, fra cittadini all’interno della comunità, fra soggetti pubblici eprivati, fra imprese e consumatori, tra volontariato e cooperazione, ecc.Le “nuove idee che vanno incontro ai bisogni sociali e che allo stesso tempo creanonuove relazioni sociali e nuove collaborazioni”
 
(come definiscono le innovazioni socialiMurray, Calulier-Grice and Mulgan, nell’open book of social innovation), trovano spazioanche in Italia in un amplissimo spettro di ambiti, fenomeni e processi, che toccanotutte le dimensioni del vivere sociale.

Activity (6)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->