Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Closet Cactus Care

Closet Cactus Care

Ratings: (0)|Views: 57|Likes:
Published by www.psiconautica.in
Closet Cactus Care by M.S.Smith (trad. italiana della Guida per crescere i cactus nello sgabuzzino di casa )
Closet Cactus Care by M.S.Smith (trad. italiana della Guida per crescere i cactus nello sgabuzzino di casa )

More info:

Categories:Types, Research, Science
Published by: www.psiconautica.in on Mar 20, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

11/07/2012

pdf

text

original

 
Closet Cactus Care
by
M.S. Smith
A Better Days Publication 
(Trout's Notes #C-15)
 
 partire
 
dal seme
 
Per l’amatore non-professionista iniziare a coltivare i cactus partendo dal seme può essere un'operazionescoraggiante, particolarmente per quelli senza una serra e senza esperienza. Ma poter sviluppare questibegli esemplari del regno vegetale non dovrebbe essere limitato solo ai produttori specializzati. Tuttidovrebbero avere la possibilità di iniziare a coltivare i loro cactus partendo direttamente dal seme eosservarli mentre si sviluppano lentamente e formano esemplari maturi. Con le risorse e tecniche giustel'amante della coltivazione di “cactus nella ripostiglio “ dovrebbe avere il meritato successo.
 
Semi e terreno:
Naturalmente i pensieri devono essere orientati in primo luogo verso
quali
semi far crescere. Vi è unbuon numero di commercianti di piante e semi di cactus degni di considerazione; il mio favorito è MesaGarden di Belen, Nuovo Messico. Questa azienda ha migliaia di differenti specie di semi tra cui poterscegliere e molti hanno interesse etnobotanico. MESA Garden, e molti altri rivenditori di semi, possonoessere localizzati presso
Cactus and Succulent Plant Mall home
 http://www.cactus-mall.com. Dalmomento che molte persone saranno interessate alla specie più famosa dei cactus,
Lophophora williamsii
,potrebbe essere necessario ordinare dalle aziende in Europa, ma se il vostro interesse è focalizzato versole specie di Trichocereus potrete trovare fonti americane abbastanza facili. Gli USA sono tristemente noticome uno dei pochi paesi nel mondo con leggi contro il genere Lophophora. Se questo è il cactus checercate dovrete muovermi molto giudiziosamente, poiché spedire negli U. S.A. non è illegale, ma laricezione di ogni specie di Lophophora, semi inclusi, lo è.
Scelta del terreno:
Fra i professionisti può essere un'attività abbastanza complicata. Molti cactus vivono in ecosistemi moltospecifici e in questi si sono evoluti , ma fino a che non diverrete molto più coinvolti in questa particolaretematica ( la crescita dei cactus ) potete semplicemente usare un terreno valido per tutti i cactus,acquistandolo dal vostro negozio locale di giardinaggio o nei vivai. Se state cercando un terreno miglioresuggerirei di ordinare da Bob Smoley’s GardenWorld, o da molti degli altri commercianti di cactus che
 
trovate al Plant Mall.
Come Iniziare:
Oltre al seme e al terriccio, altre forniture necessarie sono:
 
piccoli vasi di plastica di 4" (
10 cm. circa
) ,un cucchiaio graduato normale,2 profonde ciotole -sterilizzabili con forno a microonde- con i coperchi (preferibilmente di vetro, unogrande ed uno piccolo),una collezione di pinzette,del disinfettante da poter spruzzare,una bottiglia di candegginasacchetti nuovi con chiusura ziplock , grandi e piccoli -secondo quanti vasetti devono essere usati .
 
Preparare il terriccio ed uccidere tutti i contaminanti è il primo punto. Valutate quanto terreno vipotrebbe servire per riempire il numero di vasetti che dovranno essere utilizzati (ricordatevi: i semidovrebbe essere sistemati nel terreno a non meno di 1/2 pollice (
o circa 1 cm.
) uno dall’altro, ma metterlialla distanza di un pollice è la cosa migliore). Prendete il terreno e mettetelo nella grande ciotola divetro, aggiungete lentamente dell'acqua e amalgamate finché sarà minimamente bagnato, poi passateloal microonde tenendovelo circa 1 minuto per ogni tazza di terreno da sterilizzare. Il terreno nondovrebbe essere bagnato tanto da renderlo difficile da lavorare; il calore ed il vapore generato dallapiccola quantità di liquido dovrebbero essere adeguati per la sterilizzazione, provate ad assicurarvi chenon ci siano punti asciutti nel terreno. Usate la piccola ciotola di vetro per eseguire la stessa proceduracon il terreno setacciato, ma questa volta utilizzate soltanto circa 1/4 della quantità originale delterreno. Questo sarà il terreno che dovrete sistemare in cima ai vasetti , dentro cui si svilupperanno leradici dei semi . Dopo aver passato il terreno al micro-onde lasciatelo raffreddare. Suggerisco dilasciarlo raffreddare coperto poiché ciò aiuterà il terreno ad evitare di venir nuovamente contaminatodalle spore disperse nell'aria. Naturalmente ciò può richiedere un certo tempo, cercate di ottenere lamassima pulizia. Disinfettate tutti i vasetti e gli attrezzi disponendoli nel lavandino con un gallone (
 più di3,5 litri
) di acqua calda e alcuni cucchiai da tavola di candeggina. Lasciateli in ammollo per un po'. Sesono già stati usati precedentemente, dovrebbero essere sfregati con una spugna pulita e mai utilizzataprima, facendo attenzione a rimuovere tutto l'accumulo dei minerali e della sporcizia. Questo punto liconserverà molto probabilmente al riparo dall'orrore del fungo che potrebbe travolgere i vostri semi esemenzai. Molti evitano questo punto semplicemente usando un fungicida nel terreno, ma questodiminuirà spesso i tassi di germinazione del seme, qualcosa che il coltivatore di cactus nel ripostiglio dicasa non può permettersi. Rifinite il tutto passando il lysol ( o lisoformio) sulla mensola e sistematevi adasciugare i vasettI e gli attrezzi puliti , su un panno pulito. Naturalmente sto provando a sollecitare ilpunto che tutti gli attrezzi, dai tovaglioli alle pinzette, devono essere completamente puliti ed esenti daspore , della muffe, ecc.
Seminare :
Una volta che il terriccio fine è pronto, essendo questo un po' caldo (80 - 85 gradi) (
da 26 a 29°C circa
),inizio riempiendo ogni vasetto di terreno normale fino ai ¾ e per poi finire con 1/4 di terrenosetacciato . Comprimete delicatamente il terreno con il vostro cucchiaio, ma non schiacciatelo troppo,deve rimanere piuttosto sciolto. Date una spruzzata d’acqua, utilizzando una spruzzetta, per farsedimentare e livellare lo strato superiore del terreno. Assicuratevi che il terreno sia relativamentebagnato ma che in nessun modo sia zuppo. Ora prendete le vostre pinzette , disponete i semi sul terreno
 
e spingeteveli dentro sino a metà. Lasciate circa un pollice fra i semenzali, dal momento che dovresteprobabilmente mantenerli in questi contenitori per almeno un anno. Ora siete pronti per coprirli con ilsacchetto. Le misure di un vasetto si adattano bene ad un piccolo sacchetto ziplock, mentre due vasistanno confortevolmente in un sacchetto grande. Il trucco nell'insaccarli è di fare in modo che ilsacchetto funzioni in modo simile ad una tenda. Ciò causerà l'accumulo di condensa all'interno delsacchetto , la quale poi scivolerà giù lungo i lati e si raccoglierà alla base dei vasetti, possibilmente peresserne succhiata nuovamente dentro al vaso attraverso i fori inferiori del contenitore. Se un ripianoorizzontale gli viene sistemato sopra ,a mo' di soffitto, le goccioline di condensa possono caderedirettamente in cima ai semenzali neonati , finendo spesso per spostarli o causando più facilmente la loroputrefazione. Il modo più facile di fare una tal tenda è di disporre i vasetti direttamente sulla piega che ènella parte inferiore dei sacchetti. Ciò significherebbe che lo ziplock è direttamente sopra i vasetti.
Creare il giusto ambiente - calore e luce:
 O
ra che i semi sono insaccati è importante generare il giusto ambiente di riscaldamento e illuminazioneper la loro crescita. Questa è probabilmente l’incombenza più critica nel coltivare i vostri cactuspartendo dal seme. Il mio metodo è quello di disporre i sacchetti su un apposito supporto riscaldanteusato per l’allevamento dei rettili che può essere comprato in un negozio di animali esotici. Hodimenticato la marca che uso, ma è molto sottile (in contrasto con quelle spesse, bianche e piuttostoondulate) nera e con una lamina chiara sopra. Ci sono un paio di differenti formati disponibili, ma sonopiuttosto costosi, circa $ 40 per quello più grande. Potreste voler disporre un piccolo termometro(sterilizzato) all'interno di uno dei sacchetti per assicurarvi che la temperatura interna non divengaeccessiva. La germinazione migliore avviene a circa 80 - 85 °F (
26-29°C circa
), ma è anche necessariauna temperatura notturna intorno a 65 - 70 °F(
18-21°C circa
) . Io ho semplicemente collegato su un timeri miei ripiani di riscaldamento e le luci . Un ciclo di 12 ore di luce e di calore va bene. Per l'illuminazioneuso 3 luci al neon (tipo quelle che si usano nei negozi) con due lampadine per le piante coltivate inacquario. Le ho sospese all’altezza di circa 2” (
5 cm circa
) sopra i contenitori dei semi. Solitamentetutto ciò funziona benissimo per la fase di germinazione ma può generare troppa luce per un migliorsviluppo successivo. Deve essere tenuto presente che anche se i cactus sono tipiche piante del deserto,all’inizio germinano e si sviluppano in crepe e fessure del terreno o sotto l’ombra di altre piante. Unchiaro segnale che vi è troppa luce si rende palese quando i semenzali smetteranno di crescere edassumeranno un colore marrone/rossastro. Se noterete questo fenomeno , potrete rimediare prendendoun tessuto grezzo, come la garza usata per fare il formaggio, e sistemandolo sopra i sacchetti nel modoopportuno. Come ho detto prima, collegate le luci ed i riscaldatori ad un timer settato su un cicloacceso/spento di 12 ore. La germinazione dovrebbe iniziare ovunque nel periodo compreso tra unasettimana dopo la semina o entro quasi un mese da questa: pertanto pazientate ed evitate di aprireinutilmente i sacchetti … potrebbero penetrarvi dentro dei contaminanti. Dopo circa due mesi potreterimuovere i vasetti dai sacchetti e metterli sotto le luci e sul ripiano di riscaldamento che continuano illoro ciclo di funzionamento. Se lo trovate necessario, riapplicare la garza grezza nel modo che saràmeglio per le piante. Rimuovere i vasetti dai sacchetti dopo due mesi non è una assoluta necessità : vi ègente che li lascia dentro per sei mesi. La mia opinione su questo punto è che più a lungo sono bloccatinell'ambiente con aria non ricambiata spesso, più diventano suscettibili ai marciumi radicali. Secominciate a notare semenzali che muoiono dopo la loro germinazione, assicuratevi di rimuovere i vasettidai sacchetti e plasciate che il terreno si asciughi, poi seguite le regole d'irrigazione consigliate qui sotto,ma con l’aggiunta di un fungicida all’acqua. Una misura supplementare che adotto in modo da aiutarmi aricreare un ambiente naturale all'interno, è quella di aggiungere un piccolo ventilatore al mio sistema ditimers. Dispongo il ventilatore direttamente sopra i cactus, impostandolo al minimo, dopo di che lascioche ventili delicatamente la zona dei miei cactus . Questo aiuto non limiterà soltanto la comparsa ditutti i funghi e lo sviluppo della muffa verde, ma aiuterà anche a risolvere il comune problema deimoscerini. Un altro modo per limitare questi insetti, come pure per mantenere l'umidità del terreno, è diapplicare uno strato di sabbia fine intorno ai semenzali una volta che saranno abbastanza grandi.
Irrigazione:
Una volta che i nuovi semenzali saranno estratti dai sacchetti , innaffiare diventerà importante. Isemenzali avranno bisogno di più acqua dei cactus maturi, ma avranno anche una maggiore probabilità dimarcire (marciumi radicali). Personalmente suggerisco di attendere che lo strato superiore del terreno

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->