Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
7Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Kunzig Shamar Rinpoche - Non c'è bisogno di troppa tradizione

Kunzig Shamar Rinpoche - Non c'è bisogno di troppa tradizione

Ratings:

5.0

(1)
|Views: 167|Likes:
Published by lobeito

More info:

Published by: lobeito on Dec 14, 2008
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

08/23/2014

pdf

text

original

 
Non c'è bisognodi troppatradizione
Kunzig Shamar Rinpoche
 
Alcuni praticanti occidentali diconoche il Buddhismo tibetano è costituitoin parte da tradizioni tibetane ed inparte dalla pratica del Dharma, e chenon riescono sempre a distinguerel'uno dall'altra. E' molto importanteconoscere la differenza.Nelle biografie di Milarepa, Marpa eGampopa ogni cosa è Dharma puro.Tutto ciò che concerneva questigrandi maestri Kagyu - il modo in cuivissero, il modo in cui insegnarono,ecc. - era Dharma puro. Per esempioMarpa portò gli insegnamentidall'India al Tibet dove egli insegnòda tibetano. Prima studiò il Dharmain India in accordo con la tradizioneindiana. Naropa, il suo maestro, eraindiano. Naropa era nudo la maggiorparte del tempo, ed a volte indossavagli ornamenti di Heruka, ma Marpanon disse mai ai tibetani che loroavrebbero dovuto fare lo stesso.Quando Marpa insegnò in Tibet noncercò di introdurre le usanze indiane,tipo indossare vesti dei sadhu. Lasciòche i tibetani indossasero la loroChuba (gli abiti tibetani). Egliinsegnava il Dharma in modopurissimo.In Occidente avete letto molto sui"lama tibetani". Alcuni studiosioccidentali hanno fatto dei viaggi diavventura verso il Tibet.Successivamente, in America,Lobsang Rampa scrisse libri pieni difantasie, comprese storie di viaggiastrali, dove una mente viaggia inun'altra mente per trasmettere unqualche messaggio. Come risultatodella meditazione, dei praticantibuddisti altamente realizzati possonocomprendere questo tipo di cose
 
soprannaturali e possono ancheleggere il pensiero. Quando si èsviluppata una meditazione molto,molto buona, si è capaci di saperecose incredibili. Buddha per esempioconosce tutti i pensieri di ogni singoloessere senziente. Tuttavia LobsangRampa ha presentato questifenomeni in modo molto diverso. Nefece qualcosa di misterioso. Era unasua invenzione il fatto che si possatrasferire la propria mente in quella diun altro per poterne leggerne ipensieri. I suoi libri hanno influenzatole idee occidentali sul Tibet. Quandole biografie vennero tradotte nellelingue occidentali, naturalmentevenne tradotto tutto lo "stranocorredo". Facendo così, sisvilupparono molte idee errate sui"santi" del Buddhismo tibetano; peresempio, che tutti loro potevanovolare in aria.Voi occidentali avete sviluppato l'ideache tutti i lama tibetani sonototalmente puri. Qualsiasi cosa unlama faccia, si pensa: "Oh,dev'esserci un profondo significatosotto". Se un lama avesse unaparvenza un po' insolita, si darebbe aquesta cosa un significato particolare,e si darebbe per certo che questolama abbia visto qualcosa a propositodella nostra mente. Stando alla miaesperienza, molti studenti occidentalihanno idee di questo tipo.Quindi siete portati a portare tutte letradizioni come parte integrante dellapratica del Dharma e si pensa adesempio che il sistema dei monasteriabbia qualcosa a che fare conl'Illuminazione. Oggi che abbiamomigliori comunicazioni e che si puòviaggiare e visitare i monasteri, avolte le persone rimangono shockatequando vedono le differenze tra ciòche vedono e l'idea che avevano.Pensano: "Cos'è questo? I lama sonocome noi, hanno problemi simili ainostri". Alcune persone sono inseguito totalmente confuse. Tuttaviale cose stanno così. I lama sonosemplicemente esseri umani. AKathmandu si possono vedere monaciche vanno al casinò. Questa cosa laposso dire qui dato che alcuni di voil'hanno vista da soli. Non devo farneun segreto.Di che si tratta allora? Tanto tempo fain Tibet venne introdotto il sistema diportare i bambini piccolissimi neimonasteri, dove sarebbero statiallevati e sfamati gratuitamente. Unre tibetano molto devoto divenne unpo' estremista. Nel territorio che èoggi l'Afghanistan ci fu un "RegnoVajrayana",
Oddiyana
. In questoregno il sovrano raggiunsel'Illuminazione ed insegnò tutti gliaspetti della pratica. Anche tutti isudditi raggiunsero l'Illuminazione edil regno scomparve. Il re tibetanovoleva fare la stessa cosa. Volevaporre fine al samsara facendo inmodo che il Tibet scomparisse, cosìintrodusse delle nuove regole, evennero eretti monasteri per monacie monache in tutto il paese. Tutti imonaci e le monache ricevevano cibogratis ed il raccolto di tutti i contadiniandava ai monasteri. Il risultato fuche la gente si faceva monaca nonsolo per raggiungere l'Illuminazionema perché c'era cibo gratis. C'eranoanche alcuni illuminati, ma non eranola maggioranza, forse uno su unmilione. Gli esseri illuminati lì eranomolto rari perché c'erano troppedistrazioni. C'era abbastanza damangiare, ma non molto da fare.
 
Nessuno di loro praticava comefaceva Milarepa tempo prima. Cosìc'era un monastero in ogni valle etutto il Tibet fu riempito di monasteriche avevano grandi amministrazioni.All'inizio un maestro Kagyu fondò unmonastero nel modo giusto iniziandoun programma di studi ed un centrodi meditazione. Il suo desiderio erache gli insegnamenti fosseropreservati e non svanissero come seniente fosse. A quel tempo non c'eraun sistema di tulku (il sistema delriconoscimento di maestri Buddistireincarnati consapevolmente) quindiil figlio del maestro prendeva il postodi responsabile del monastero dopo ilpadre. Molti monasteri Kagyu siingrandirono in questo modo. Ma lepersone sono semplicemente personee man mano che il tempo passava, lecose peggioravano. I monasteridivennero piccoli regni conamministratori molto arroganti.Questi erano spesso scaltrissimi.Sapevano che i leaders spiritualierano necessari per controllare lagente ed allora introducevano unleader spirituale, cercando però dimantenere il potere interamente nelleloro mani. Era una cosa molto politica- spirituale esternamente, ma politicainternamente. Gli amministratorivolevano controllare le persone.Ogni monastero aveva della terra, avolte grandi distese. Quando imonasteri erano confinanti, ognunodi questi voleva proteggere la propriaterra. Avevano anche bisogno di forzalavoro, così i contadini diventaronoschiavi del monastero, e gliamministratori regnavano comedittatori. A volte si combattevano peri confini. Se un animale di unmonastero oltrepassava il confine chesegnava il territorio dell'altromonastero, veniva tenuto lì, e viadice nd o.Il vero reggente del paese non avevapressochè alcun potere perché isingoli monasteri divennero cosìpotenti e continuamente in lotta. Ilgoverno era totalmente privo diinfluenza. In seguito riusci aconquistare del poteree si organizzòcome i monasteri, e in questo modo ilpaese divenne controllato in modoseveramente religioso. I buonipraticanti non facevano parte dellaamministrazione. I buoni maestri ed ibuoni monaci praticavano più chealtro da soli. Quasi nessunoraggiunse l'Illuminazione in unmonastero, perché questi eranoorganizzati così pressantedall'amministrazione. Religione epolitica erano fortemente mescolatein Tibet. I politici usavano la religioneper controllare la gente. Era unasituazione molto difficile. Il problemanon erano gli Illuminati, ma gliamministratori. Gli occidentali hannol'idea che tutto quello che accadeva lìera Dharma. Pensano che unmonastero sia un grande mandala,ogni monaco un certo aspetto dibuddha e che il guru sia Dorje Chang.Voi pensate anche che i troni deilama siano parte della pratica delDharma. In realtà anche questipotrebbero essere una fonte diproblemi. Avete preparato un tronoper me ed io ora ci sto seduto sopra.Se non fate la stessa cosa perqualcun altro potrebbero iniziare deiproblemi. Questa è la politica. Seaveste messo qui una bella sediaoccidentale, nessuno avrebbe avutodei problemi a tal proposito. I vecchilama tibetani, persino quelli buoni ed

Activity (7)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
Guillem Català liked this
lobeito liked this
Enzo Parisi liked this
anovasoinotna liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->