Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
gazzetta_20120415

gazzetta_20120415

Ratings: (0)|Views: 110 |Likes:
Published by footymagz

More info:

Published by: footymagz on Apr 17, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/23/2013

pdf

text

original

 
www.gazzetta.itdomenica 15 aprile 20121,20 €
REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 - TEL. 0262821 - REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 - TEL. 06688281
annoLXVIII-numero15
POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. - D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO
AnnoLXVIII-Numero15
ITALIA
 
       9       7       7       1       1       2       0       5       0       6       0       0       0       2       0       4       1       5     >
ILROMPIPALLONE
DI
GENE GNOCCHI
AddioPiermario,anche semisonoallenatosolotrevolteconte misentotuocompagnodisquadra.
w
di
ANDREA MONTI
lsilenzio deglistadiè un dolente atto di civiltà, l’unico possibile di  fronte al dramma di PiermarioMorosini, 25 anni, morto in diret- ta sul campo di Pescara. Mille volte rivedremo quelle immagini terribili. E mille volte ancora ci stringeremo a chi gli ha volutobene.La Gazzetta non lo dimenti- cherà:Piermario sarà persempre uno dei nostri.Ilcalcio italiano,colpito alcuore,ha deciso di fermarsi. Dalla Spa- gna alla Germania, l’internazio- nale del pallone gli fa eco con il raccoglimento e il cordoglio. Ep-  pure qualcuno si interroga se siagiusto bloccare il campionato.Altri ricordano con rabbia che i tanti, troppi morti sul lavoro non fermano i cantieri. Rispettiamoogni morto e ogni opinione, maapplicare in questo momento di disperazione le categorie del giu- stoedell’erroreèunesercizioinu- tile: meglio interrogarsi se simili tragedie, per quanto imprevedi- bili, possano essere evitate attra- verso controlli ancor più incisivi rispettoaquelli,giàseveri,inusonel nostro sport.Il calcio è uno spettacolo colletti- vocheparladigioiaedipassione atuttinoicheloseguiamo.Quale gioia e passione avrebbero tra- smesso le partite in un weekend di lutto? Avremmo trovato la for- za di discutere del gol-non-gol odel fuorigioco? Una comunità incuiciascuno,fisicamenteoideal- mente, ha vissuto le gesta sporti- ve diPiermario è chiamata ad as- sistere al funerale di un ragazzogeneroso e sfortunato come si conviene: in silenzio, arrestandoilpasso,conilcappello
inmano.
COLPITIALCUORE
l'Editoriale
Milano in festaC’è la caricadei 13.500E che staffette!
BUONGIOVANNI,NARDUCCI
APAG.
29
MARATONA
Il City ne fa seiMancini ritrovaTevez (tris)Lo United è a +2
BOLDRINI
APAGINA
18
PREMIER
Ronaldo in golMessi doppiettaReal resta a +4sul Barcellona
RICCI
APAGINA
19
LALIGA
Conte:«Muntari? Allegri miha stufato»
GRAZIANO
APAGINA
17
LAPOLEMICA
IltecnicodellaJuvesulcontratto:«Nonèautomatico,bisognaparlaredivariecos
SERVIZIDIBREGA,CALVI,DALLAVITE,DELLAVALLE,FROSIO,IARIA,IMPARATO,LICARI,PELUCCHI,VELLUZZI,VERNAZZA,D’ANGELODAPAG.2APAG.15
MORTEINCAMPO
ILCALCIOSIFERMA
IlgiocatoredelLivornocrollasulpratodiPescara. Vaniitentatividirianimarlo.Polemichesuisoccorsi
S
Leprimeipotesi:infartooaneurismaC’èunabottaintestadurantelapartita
S
Scomparsiigenitorieunfratello,avevasolounasorelladisabilecheoravaaiutata
S
Lagiornataslittaadomenicaprossima.Sigiocheràancheil25aprile
P IERMA RIOMOROS INI
1986-2012
 
Ore15.31Barcollapoisiaccascia
diSEBASTIANOVERNAZZA
DomandesenzarisposteOraaiutiamolasorella
«
      &      C      A      R      R      I      E      R      A
Sololacrime.NoncisonoparoleperesprimerequellochehoprovatoquandohosaputodellamortediPiermarioMorosini
SEPP BLATTERPresidente della Fifa
MorosinidelLivornocrollain
Ilcommento
Senza parole, senza risposte.La morte di un giovane sul campo ti lascia con losguardo perso nel vuoto.Senso di 
impotenza
che ti annienta e unica grande domanda che ti tormenta: perché? Perché in Italia si continua a morire di sport,nonostante si dica che i nostri controlli sono i migliori al mondo? Perché negli ultimi mesi c’è stataun’infilata di casi da brividi? Perché il destino si è accanitosu Piermario
Morosini 
, che - al di là delle apparenze - viveva una vita agra per altri motivi? Per lungo tempo noi italiani eravamo rimasti fermi agli anni 70, alle morti per sport di Renato Curi,centrocampista del Perugiacolpito durante una partitacon la Juve, e di LucianoVendemini, cestista dellaChinamartini Torino, cadutosul parquet. Due lutti del 1977, dispersi nei meandri della memoria. C’erano stati altri pugni allo stomaco: latrombosi fatale a Cecotti della Pro Patria, l’aneurismadel cestista Ancilotto,l’infarto del 37enne ciclistaGalletti, ma il salvataggio di Lionello Manfredonia nel 1989 era lì a dimostrare che da noi il primo soccorso funzionava al meglio.Altrove si moriva - Foé,Fehér e Puerta - e noi a dirci che no, in Italia non sarebbe  più potuto accadere. I nostri 
cardiologi 
avevano bloccatoKanu dell’Inter, lo avevano fatto operare per ladisfunzione della valvolaaortica. Potevamo stare tranquilli. Potevamo. Fino ai giorni nostri, finoall’impressionante sequenzadelle ultime settimane. Vigor Bovolenta, pallavolistastramazzato a terra il 24marzo scorso durante Forlì-Macerata. Il 43enne Francesco Mancini, preparatore dei portieri del Pescara ed ex giocatore,ucciso da infarto a casa suail 30 marzo. Nel contomettiamo anche GiorgioChinaglia, deceduto il 1˚ aprile a 65 anni dopooperazione al cuore: LongJohn aveva vissuto al limite e  però veniva da un calciochiacchierato come quellodegli anni 70, che a posteriori tante vittime ha mietuto. Una
 pazzesca striscia nera
. Che cosa sta succedendo? In Italia si muore di sport, però ce ne accorgiamoquando ad andarsene sono i  professionisti. Il fenomeno è  più diffuso di quel che  pensiamo. Gli archivi dei giornali locali sono piene di 
storie 
che non arrivano al grande pubblico, perché amorire di sport sono bambini e adulti che non fannonotizia. Al massimo i quotidiani nazionali riservano loro una colonnain cronaca. Morte improvvisa. Nessuno ne è immune. Puoi morire unminuto dopo aver fattol’ecocardiogramma che haaccertato il buono stato di salute del tuo cuore. Nonsappiamo se Piermario siastato vittima della
«suddendeath» 
. Nel caso del registadel Livorno prende formal’ipotesi di un aneurisma. Qui suggeriamo due cose da fare.La prima: se il cardiologonega l’idoneità a uno dei nostri figli, non opponiamoci all’evidenza, non cerchiamoscorciatoie. Sottoponiamo il bambino a ulteriori esami e  pazienza se lui dovrà (o noi dovremo?) rinunciare al sogno sportivo. Nella vita si  possono fare altre belle cose.La seconda: Morosini venivada una tragica situazione  familiare. Aveva perso i genitori e un fratello. Gli erarimasta una sorella disabile.Finiti i giorni del cordoglio,delle parole fini a se stesse, il mondo del calcio si avvicini a questa donna, la aiuti. E’ l’unico modo che abbiamo per dare un senso alla morte di Piermario.
      i       d     e     n      t      i       K      i      t
PIERMARIOMOROSINI1986-2012
DAL NOSTRO INVIATO
GAETANO IMPARATO
PESCARA
Questa volta è entrata incampolamorte.Colpitoalcuo-re il 25enne Piermario Morosi-ni. Il mediano del Livorno erafelice,lasuasquadrastavamar-ciando verso la vittoria. Il cal-cio si ferma in segno di lutto:stop a tutti i campionati, dallaSerieAfinoaidilettantieaigio- vani.Morosinisièaccasciatoalsuolo mentre il gioco scorrevaaltrove. I giocatori del Pescaranon si sono accorti di nulla enonhanno buttato la pallafuo-ri:è il motivo percui si è arrab-biato Schiattarella, nel piccolobailammescoppiatodopol’usci-ta dell’ambulanza dal campo.PercoincidenzaPiermarioèca-duto davanti alla sedia doveera seduto il figlio di FrancoMancini,exportierediAecolla-boratore di Zeman, ucciso daun infarto a casa sua, due setti-mane fa alla vigilia della garacol Bari.
L’inizio del dramma
Morosini ècaduto piano piano, hatentatodirialzarsitrevol-te, ma le ginocchia non lohanno sorretto e all’ultimotentativo il ragazzo si accascia-to del tutto. Massaggiatore emedico del Pescara sono schiz-zati in campo, a prescinderedalfattochelapallafosseingio-co. L’arbitro, come tanti altri,nonsieraresocontodellagravi-dell’episodio.Appenailmedi-co si è avvicinato a Morosini, ildrammasièmanifestato:lema-nidelgiocatoreeranorattrappi-te, le pupille rivolte in alto, oc-clusedallepalpebre.Ildefibril-latore non è comparso subitosul terreno di gioco, ai medicidelle squadre si è aggiunto ildottorPaloscia(primariodiuni-tà coronarica). Soltanto sul-l’ambulanza,arrivataconritar-do, e di questo intoppo parlia-moinaltrapaginadelgiornale,si è usato il defibrillatore, ma,assicurano i medici del 118, ilsuo impiego non è servito. Neltragittoversol’ospedale,ilcuo-renondavapiùsegnidivita,co-me non ne dava sul campo.
La corsa in ospedale
Al SantoSpirito di Pescara, Morosini è
1
Ladisperazione diMarco Verratti,sconvolto incampo cometutti icompagni
PIERANUNZI
v
Lamort
LacrimeericordiDallaFifafinoaicompagnidisquadra
2
LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 15 APRILE 2012
 
1
La drammatica sequenza della caduta in campo di PiermarioMorosini: per due volte barcolla sulle gambe, le ginocchia sipiegano ma lui tenta di rialzarsi senza mai ritrovare l’equilibrio.L’arbitro è voltato di spalle e non si accorge della gravità dellasituazione
2
Il disperato intervento dei medici di Pescara eLivorno, che tentano di rianimare subito il centrocampista
3
Fuori San Siro il cartellone luminoso con scritto: «La giornata dicampionato è stata annullata in segno di lutto»
IPP-PIERANUNZI-ANSA
Le cause della mortedi Morosini saranno chiaresolo dopo l’autopsia.Tra le ipotesi prese inconsiderazione ci sarebbepure quella di un aneurismacerebrale; si valuta anche lapossibilità di una rottura datrauma dell’aneurisma alivello cerebrale: Morosinipochi minuti prima di caderea terra si era scontrato conCascione (foto
ANSA
)
L’INCIDENTE
RicordolaprimavoltainUnder17quandodividevolastanzaconte.Seisemprestatoungrande.Ildestinoècrudele,riposainpaceMario!
DOMENICO CRISCITODifensore dello Zenit e della Nazionale
«Fibrillazioneventricolare»:inutili tutti itentativi dirianimazione
campoaPescara:ilcalciosiferma
arrivato praticamente già mor-to.«Ilgiocatorenonhadatose-gni di ripresa né in campo, nésull’ambulanza»,precisa il dot-tor Paloscia. Il referto parla diarrestocardiacodovutoafibril-lazioneventricolare.«Unatipo-logiadiaritmiacardiaca—spie-gaPaloscia—.Malacausasca-tenante potrebbe essere anchedialtranatura,magarineurolo-gica, difficile dirlo. Tutto saràchiarito dalla autopsia». Infattileipotesichesirincorronosono varie, non ultima quella di unatestata fatale con Cascione,dueminutiprima:unasituazio-netuttadaverificare.Alprontosoccorso gli è stato applicatounpacemakerprovvisorio,glièstata somministrata adrenali-na, hanno continuato a prati-cargli il massaggio cardiaco.Tuttiinterventiinutili,purtrop-po.
La disperazione
Bocche cucite,nessuno che confermasse chePiermario fosse ancora in vita:all’ospedale si è capito in frettache le speranze erano minime.Delli Carri, d.s. del Pescara, èuscito dal reparto letteralmen-testravolto.Ipiantieladispera-zione dei compagni - che si so-nosfogaticonurla,econcalciepugnialleporte-hannoconfer-matocomeperMorosininoncifosse più nulla da fare. Con lelacrime agli occhi i compagnisono sfilati davanti a un centi-naioditifosipescaresi.Applau-sialpullmandelLivornoinpar-tenza.All’ospedale si sono vistianche arbitro e assistenti. Il Li- vornoègiuntoaTirrenia intor-no alla mezzanotte, a Pescarasono rimasti i dirigenti Gardinie Signorelli, raggiunti dal ma-nagerdelgiocatore,Randazzo,edallafidanzata.Lasalmaèsta-ta spostata nell’obitorio per es-sere sottoposta ad autopsia,prevista nell’arco delle prossi-me 24 ore. Da lontano si sonofatti sentire anche GianfrancoZola e Pierluigi Casiraghi, alle-natori di Morosini nell’Under21. Hanno chiesto informazio-ni al pescarese Marinelli, diri-gente della nazionale Under21,presenteallostadio.Leurladi dolore sono via via svanite. Adessorestasoltantoladispera-zione.
©
RIPRODUZIONE RISERVATA 
PrimadeldrammaunoscontroconCascione
Si indaga sullecause: infarto oaneurisma. Espunta uncolpo alla testa
eindiretta
2 3
TI ASPETTIAMO ANCHEDOMENICA 15
NUOVO MOTORE TWINAIR TURBO 85 CV - NUOVI INTERNI - NUOVI COLORI - CERCHI IN LEGA ESCLUSIVI
PUNTO
2012
A
9.500
CON CLIMA,ESP,RADIO CD MP3,CERCHI IN LEGA.TUTTO DI SERIE.
 
SCEGLI PUNTO ENTRO IL 30/04/2012 E PUOI VINCERE CASA AZZURRI.
Per maggiori informazioni vai su www.fiatcasazzurri.it
TOP SPONSOR DELLANAZIONALE ITALIANADI CALCIO
Punto 2012 a
9.500: su Punto Easy 1.2 bz. 3p. prezzo promo
9.500 (IPT esclusa). Offerta valida fino al 30.04.2012 con il contributo dei Concessionari Fiat.
Consumi ciclo combinato: da 3,5 a 6,3 (l/100 km). Emissioni CO
2
: da 90 a 149 (g/km).
NUOVAPUNTO TWINAIR.
NATURALE DIVERTIRSI.
3
LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 15 APRILE 2012

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->