P. 1
Combattimento_spirituale_Scupoli

Combattimento_spirituale_Scupoli

Ratings: (0)|Views: 135 |Likes:
Published by marianomx

More info:

Published by: marianomx on Dec 17, 2008
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/09/2014

pdf

text

original

 
IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE
di LORENZO SCUPOLIcirca 1589A.D.
“Non riceve la corona se non chi hacombattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).
Contents
VII: L’esercizio.E in primo luogo leserciziodellintelletto, che va guardatodall’ignoranza e dalla curiosità. . . . . 6VIII: Le cause per cui non discerniamo retta-mente le cose.Il metodo che si deve usare perconoscerle bene. . . . . . . . . . . . . 7IX: Un’altra cosa da cui si deve guardarel’intelletto perché possa discernere bene7X: L’esercizio della volontà é il fine al quale sidevono indirizzare tutte le azioni interi-ori ed esteriori. . . . . . . . . . . . . . 8XI: Alcune considerazioni che inducono lavolontà a volere in ogni cosa il bene-placito di Dio. . . . . . . . . . . . . . . 9XII: Molte volontà esistono nell’uomo. Laguerra che si fanno tra loro. . . . . . . 9XIII: Il modo di combattere contro gli impulsidel senso e gli atti che la volontà devefare per acquistare le abitudini alle virtù10XIV: Quello che si deve fare quando lavolontà superiore pare vinta e soffocatain tutto da quella inferiore e dai nemici. 11XV: Alcuni avvisi intorno al modo di combat-tere e specialmente contro chi e conquale virtù si deve fare. . . . . . . . . . 12XVI: In qual modo la mattina di buon’oradebba scendere in campo il soldato diCristo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12XVII: L’ordine da osservare nel combatterecontro le nostre passioni viziose. . . . 13XVIII: Il modo di resistere agli impulsi im-provvisi delle passioni. . . . . . . . . . 13XIX: Il modo di combattere contro il viziodella carne. . . . . . . . . . . . . . . . 13XX: Il modo di combattere contro la negligenza14XXI: Il modo di regolare i sensi esteriori ecome da quelli si possa passare allacontemplazione della divinità. . . . . . 15XXII: Le cose medesime ci servono per rego-lare i nostri sensi, passando alla medi-tazione dei Verbo incarnato nei misteridella sua vita e della sua passione. . . 16XXIII: Altri modi per regolare i nostri sensisecondo le diverse occasioni che ci sipresentano. . . . . . . . . . . . . . . . 17XXIV: Il modo di regolare la lingua. . . . . . 18XXV: Per ben combattere contro i nemici, ilsoldato di Cristo deve fuggire con tuttele sue forze i turbamenti e le inquietu-dini del cuore. . . . . . . . . . . . . . . 18XXVI: Quello che dobbiamo fare quandosiamo feriti. . . . . . . . . . . . . . . . 19
1
 
41
I: The nature of the human heart and the wayin which it should be governed. . . . . 41II: The care to be exercised by the soul in theacquisition of perfect tranquillity. . . . . 42III: The necessity of building this peacefulhabitation by degrees. . . . . . . . . . 42IV: The necessity of relinquishing humanconsolations in the acquisition of innerpeace. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42V: The necessity of keeping the soul disen-gaged and in solitude that God’s HolyWill may operate in it. . . . . . . . . . . 43VI: The necessity of our love of neighbor be-ing guided by prudence that serenity ofsoul be not disturbed. . . . . . . . . . . 43VII: The necessity of divesting our souls en-tirely of their own will, that they may bepresented to God. . . . . . . . . . . . . 43VIII: Concerning our faith in the BlessedSacrament, and the method by whichwe are to offer ourselves to God. . . . 44IX: True happiness is not to be found in plea-sure or comfort, but in God alone. . . . 44X: The necessity of not being dejected atthe obstacles and repugnance we findin the acquisition of this interior peace. 45XI: Concerning the artifices of the devil to de-stroy our peace of soul, and the methodof combating them. . . . . . . . . . . . 45XII: The necessity of preserving equanimityof soul in the midst of internal temptations46XIII: God permits temptations for our ultimatewelfare. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46XIV: The mode of behavior to be adoptedwith regard to our faults. . . . . . . . . 47XV: The soul without loss of time shouldcompose itself and make steady progress472
 
Introduzione
Dedica
AL SUPREMO CAPITANOE GLORIOSISSIMO TRIONFATOREGESÙ CRISTOFIGLIUOLO DI MARIAPoiché sempre piacquero e piacciono tuttora a vos-tra Maestà i sacrifici e le offerte di noi mortali quandoda puro cuore vengono offerti a gloria vostra, io pre-sento questo trattatello del
Combattimento spirituale 
dedicandolo alla divina vostra Maestà. Né mi tiro in-dietro perché questo trattato è piccolo: infatti ben sisa che voi solo siete quell’alto Signore che si dilettadelle cose umili e disprezza le vanità e le pretesedel mondo. E come potevo io senza biasimo esenza danno dedicarlo ad altra persona che alla vos-tra Maestà, Re del cielo e della terra? Quanto insegnaquesto trattatello tutto è dottrina vostra, avendoci voiinsegnato che,
non confidando più in noi stessi, con- fidiamo in voi, combattiamo e preghiamo.
Inoltre se ogni combattimento ha bisogno di uncapo esperto che guidi la battaglia e animi i soldati,i quali tanto più generosamente combattono quantopiù militano sotto un invincibile capitano, non ne avràforse bisogno questo
Combattimento spirituale? 
Voidunque eleggemmo, Gesù Cristo (noi tutti che giàsiamo risoluti a combattere e a vincere qualunquenemico), per nostro Capitano: voi che avete vinto ilmondo, il principe delle tenebre, e con le piaghe ela morte della vostra sacratissima carne avete vintola carne di tutti quelli che hanno combattuto e com-batteranno generosamente. Quando io, Signore, or-dinavo questo Combattimento, avevo sempre nellamente quel detto:
“Non siamo nemmeno capaci di pensare qualcosa come proveniente da noi” 
(2Cor3,5). Se senza di voi e senza il vostro aiuto non pos-siamo avere pensieri che siano buoni, come potremoda soli combattere contro tanti potentissimi nemici edevitare tante innumerevoli e nascoste insidie?Vostro è, Signore, da tutte le parti questo
Combat- timento 
, perché, come ho detto, vostra è la dottrinae vostri sono tutti i soldati spirituali, tra i quali siamonoi Chierici Regolatori Teatini: perciò, tutti chini aipiedidellavostraaltissimaMaestà, vipreghiamodiac-cettare questo
Combattimento 
muovendoci e animan-doci sempre con la vostra grazia attuale a combatteremolto più generosamente: perché noi non dubitiamoaffatto che, combattendo voi in noi, vinceremo a gloriavostra e della vostra santissima Madre Maria Vergine.Umilissimo servo comprato con il vostro SangueDON LORENZO SCUPOLI Chierico Regolare
“Voi oggi siete prossimi a dar battaglia ai vostri nemici; il vostro cuore non venga meno; non temete, non vi smarrite non vi spaventate dinanzi a loro,perché il Signore vostro Dio cammina con voi per combattere per voi contro i vostri nemici e per salvarvi” 
(Dt 20,3-4)
I: In che consista la perfezione cristiana.Per acquistarla bisogna combattere.Quattro cose necessarie per questabattaglia
Volendo tu, figliuola in Cristo amatissima, conseguirel’altezza della perfezione e, accostandoti al tuo Dio,diventare uno stesso spirito con lui (cfr. 1Cor 6,17),dal momento che questa è la maggiore e la più nobileimpresa che si possa dire o immaginare, devi primaconoscere in che cosa consista la vera e perfetta vitaspirituale.Moltiinfatti, senzatropporiflettere, l’hannopostanelrigore della vita, nella macerazione della carne, neicilizi, nei flagelli, nelle lunghe veglie, nei digiuni e inaltre simili asprezze e fatiche corporali.Altri, e particolarmente le donne, credono di averfatto molto cammino se dicono molte preghiere vo-cali; se partecipano a parecchie messe e a lunghesalmodie; se frequentemente vanno in chiesa e siritemprano al banchetto eucaristico.Molti altri (tra cui talvolta se ne ritrova qualcuno che,vestito dell’abito religioso, vive nei chiostri) si sonopersuasi che la perfezione dipenda del tutto dal fre-quentare il coro, dal silenzio, dalla solitudine e dallaregolata disciplina: e così chi in queste e chi in altresimili azioni ritiene che sia fondata la perfezione.Il che però non è così! Siccome dette azioni sonoora mezzo per acquistare spirito e ora frutto di spirito,così non si può dire che in esse solo consistano laperfezione cristiana e il vero spirito.Sono senza dubbio mezzo potentissimo per ac-quistare spirito per quelli che bene e discretamentele usano, per prendere vigore e forza contro la propriamalizia e fragilità; per armarsi contro gli assalti e gliinganni dei nostri comuni nemici; per provvedersi diquegli aiuti spirituali che sono necessari a tutti i servidi Dio e massimamente ai principianti.Sono poi frutto di spirito nelle persone veramentespirituali, le quali castigano il corpo perché ha offesoil suo Creatore e per tenerlo sottomesso e umile nelsuo servizio; tacciono e vivono solitarie per fuggirequalunque minima offesa del Signore e per conver-sare nei cieli (cfr. Fíl 3,20 Volgata); attendono al cultodivino e alle opere di pietà; pregano e meditano lavita e la passione di nostro Signore non per curiositàe gusti sensibili, ma per conoscere ancora di più lapropria malizia e la bontà misericordiosa di Dio, ondeinfiammarsi sempre più nell’amore divino e nell’odiodi se stesse, seguendo con la loro abnegazione e lacroce in spalla il Figliuolo di Dio; frequentano i san-tissimi sacramenti a gloria di sua divina Maestà, percongiungersi più strettamente con Dio e per prenderenuova forza contro i nemici.Ma ad altri poi che pongono nelle suddette opereesteriori tutto il loro fondamento, possono, non perdifetto delle cose in sé (che sono tutte santissime) maper difetto di chi le usa, porgere talvolta occasione dirovinapiùcheipeccatifattiapertamente. Mentresonointenti solo in esse, abbandonano il cuore in mano alleinclinazioni e al demonio occulto, il quale, vedendochequestigiàsonofuoridelrettosentiero, lilascianonsolamente continuare con diletto nei suddetti esercizima anche spaziare secondo il loro vano pensiero per3

Activity (5)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
ionel26 liked this
Giuseppe Marino liked this
lferibe9612 liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->