Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
9Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Le Basi Neurofisiologiche del Visual Training, di Danjela Ibrahimi

Le Basi Neurofisiologiche del Visual Training, di Danjela Ibrahimi

Ratings: (0)|Views: 290|Likes:
Published by Neuroscienze.net
In questo articolo parleremo di che cos’è il Visual Training e quali sono le sue Basi Neurofisiologiche.
Il processo del Visual Training si basa sulla ripetizione di una serie di esercizi protocollati in frequenza, intensità e complessità, dipendendo dal problema visivo da trattare in ogni singolo caso e si propone di migliorare le capacità visive del paziente e sviluppare una visione più efficace. Stiamo parlando in questo caso di un processo di apprendimento di nuove abilità.
Quando proponiamo una batteria di esercizi di Visual Training non lo facciamo empiricamente, ci basiamo su ricerche scientifiche nel campo dell’apprendimento e della memoria. Per questo è importante studiare le basi molecolari delle due abilità, poiché ciò che impariamo determina in gran parte ciò che siamo. A questo punto è di vitale importanza capire e conoscere le basi fisiologiche che sostengono il Visual Training in modo da poter rispondere con sicurezza ad alcune domande basilari, quali:
Dove stiamo lavorando , su che sistema?
Perché possiamo lavorare su questo?
Quando è il momento idoneo per cominciare il Visual Training?
In questo articolo parleremo di che cos’è il Visual Training e quali sono le sue Basi Neurofisiologiche.
Il processo del Visual Training si basa sulla ripetizione di una serie di esercizi protocollati in frequenza, intensità e complessità, dipendendo dal problema visivo da trattare in ogni singolo caso e si propone di migliorare le capacità visive del paziente e sviluppare una visione più efficace. Stiamo parlando in questo caso di un processo di apprendimento di nuove abilità.
Quando proponiamo una batteria di esercizi di Visual Training non lo facciamo empiricamente, ci basiamo su ricerche scientifiche nel campo dell’apprendimento e della memoria. Per questo è importante studiare le basi molecolari delle due abilità, poiché ciò che impariamo determina in gran parte ciò che siamo. A questo punto è di vitale importanza capire e conoscere le basi fisiologiche che sostengono il Visual Training in modo da poter rispondere con sicurezza ad alcune domande basilari, quali:
Dove stiamo lavorando , su che sistema?
Perché possiamo lavorare su questo?
Quando è il momento idoneo per cominciare il Visual Training?

More info:

Published by: Neuroscienze.net on Jun 05, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/25/2014

pdf

text

original

 
1
L
E
B
 ASI
N
EUROFISIOLOGICHE DEL
V
ISUAL
T
RAINING
D
 ANJELA
I
BRAHIMI
*
In collaborazione conBircham UniversityofU.S.Ae C.O.I Madrid,Spagna
A
BSTRACT
In questo articolo parleremo di che cos’èil
Visual Training
e quali sono
le sue BasiNeurofisiologiche.
Il processo del
Visual Training 
si basa sulla ripetizione di una serie di esercizi protocollati infrequenza, intensità e complessità, dipendendo dal problema visivo da trattare in ogni singolo caso esi propone di migliorare le capacità visive del paziente e sviluppare una visione più efficace. Stiamoparlando in questo caso di un processo di apprendimento di nuove abilità.Quando proponiamo una batteria di esercizi di
Visual Training 
non lo facciamoempiricamente,cibasiamo su ricerche scientifiche nel campo dell’apprendimento e della memoria. Per questo èimportante studiare le basi molecolari delledue abilità, poichéciò che impariamo determina in granparte ciò che siamo. A questo punto è di vitale importanza capire e conoscere le basi fisiologiche chesostengono il
Visual Training 
in modo da poter rispondere con sicurezza ad alcune domandebasilari, quali:
Dove 
stiamo lavorando , su che sistema?
Perché 
possiamo lavorare su questo?
Quando 
è il momento idoneo per cominciare il
Visual Training? 
Optometrista Comportamentale MasterClinic
in Optometria e Visual Training  presso Centro de Optometria Internacional. Madrid. Spagna.
Dottoranda 
in Optometria e Visual Training con tema : “La influenza della strategia educativa sulle abilità di lettura e scrittura nei bambini’’ 
 
2
V
ISUAL
T
RAINING
Si definisce il Visual Training come
L’Artedi migliorare lecondizioni visivedel paziente’’ 
e hacome obiettivoquellodi stabilire nuove relazionitra lui e ilsuo mondo visuale, creare nuoveconnessionia livello neuraleed imparare autilizzarenuovi processi chegli permetteranno di estrarrein modopiùefficaceuna quantimaggioredi informazione visuale.Quando il sistema visuale lavora in modo efficente puòricevere,analizzareecomprenderedi più emeglio l’informazione visiva.Tenendo conto che l’80% delle informazioni ricevuteogni giornodalcervelloentranoattraverso il sistema visuale,sispiegala grande importanzachequestorivestenelcomportamento umano e nelprocesso di apprendimento.Il processo del
Visual Training 
si basa sulla ripetizione di una seriedi esercizi protocollati infrequenza, intensità e complessità,dipendendo dal problema visivo da trattare in ognisingolocasoesi propone dimigliorare le capacitàvisive del paziente esviluppareuna visionepiùefficace. Stiamoparlando in questocasodi un processo di apprendimento di nuove abilità.Quando proponiamo una batteria di esercizi di
Visual Training 
non lo facciamoempiricamente,cibasiamo suricerchescentifichenelcampodell’apprendimento e della memoria. Per questo èimportante studiare le basi molecolari delle due abilità,poichèciòcheimpariamo determina in granparteciòche siamo.Aquesto puntoèdivitaleimportanza capiree conoscere le basi fisiologichechesostengono il
Visual Training 
in mododapoterrispondere consicurezzaadalcune domandebasilari,quali:
Dove 
stiamo lavorando, su che sistema?
Perche 
possiamo lavorare suquesto?
Quando 
èil momento idoneo per cominciare il
Visual Training? 
S
ISTEMISUI QUALI
L
AVORIAMO DURANTE IL
V
ISUAL
T
RAINING
Gli esercizi realizzati durante il processo di
VisualTrainin
incidono direttamente sulleduecomponenti che formano parte del
Sistema Visivo
:
Il Sistema Nervoso 
 –Via Visuale Retino-Genicolo-Corticale Via Visuale Retino-Mesencefalica/Subcorticale
Il Sistema Muscolare 
 –Muscoli Estrinsecidell’occhio(oculomotori)MuscoliIntrinseci dell’occhio(ciliare)Èimportantissimo conoscere le caratteristiche anatomo-fisiologiche dei due sistemi e tenerli sempepresenti almomentodiprogrammareil
Visual Training 
dato cheinfluiranno direttamente sullostesso.

Activity (9)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
luz_1 liked this
Umberto Marin liked this
hk22 liked this
Aichadolphin liked this
perseho liked this
amanda_monge liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->