Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
4Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Appunti Di Biologia

Appunti Di Biologia

Ratings: (0)|Views: 490|Likes:
Published by Lavorare Da Casa

More info:

Published by: Lavorare Da Casa on Jun 15, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/14/2014

pdf

text

original

 
  _____CHIMICA DEI VIVENTILivelli di organizzazione nel mondo dei viventi in ordine di complessità crescente:atomo-molecola-organulo-cellula-tessuto-organo-apparato o sistema-organismo-popolazione-specie-comunità-ecosistema-biosfera.BIOELEMENTI Esistono 92 elementi chimici presenti in natura.Una ventina entra nellacomposizione della materia vivente: i più importanti quantitativamente sono ossigeno(o),carbonio(c),idrogeno(h), azoto(n), fosforo(p), zolfo(s). Essi costituiscono il 95% della sostanza vivente.Altrielementi presenti in concentrazioni ridotte (come ioni) sono il calcio, potassio, sodio, cloro emagnesio.Altri ancora presenti in tracce sono il ferro, rame, manganese, zinco, iodio, fluoro,silicio.Dal punto di vista biologico i composti più importanti sono le biomolecole, composti organiciappartenenti ai 4gruppi: proteine, carboidrati, lipidi e acidi nucleici.L'IMPORTANZA BIOLOGICA DELLE INTERAZIONI DEBOLILe molecole organiche sonoin grado di interagire tra loro tramite forze deboli non covalenti e legamiionici. Ilegami chimici deboli hanno meno di 1/20 dell'energia di un legame covalente. Sonoabbastanza forti da assicurareun legame solo se agiscono in molti simultaneamente. Le interazioni diimportanza biologica sono:- legami a idrogeno- legami ionici- forze di Van der Waals- interazionidipolo-dipolo- forze idrofobeI legami sono importanti nei sistemi biologici in quanto impartisconoalle macromolecole come DNA e proteine laloro forma e struttura (interazioni intramolecolari).Questi legami inoltre svolgono un ruolo importante nellaformazione di complessi proteici costituiti da più subunità (interazioni intermolecolari). Poichè si tratta di legamideboli le strutturemacromolecolari cui si fa riferimento sono caratterizzate da un certo grado di flessibilità,necessarionei processi biologici.L'ACQUA Composto inorganico ma essenziale. Nel corpo umano in percentuale è pari al 75% neineonati e 60% negli adulti.Costituita da legami a idrogeno:-Ottimo solvente a causa della sua polarità(ha un polo negativo e uno positivo).-Tutte le sostanze allo stato solido sono più dense che allo statoliquido, l'acqua fa eccezione: essa diviene menodensa e si espande passando dallo stato liquido aquello solido (il ghiaccio infatti galleggia sull'acqua).- E' richiesta una grande energia per cambiare lostato fisico dell'acqua da solido a liquido e da liquido a gassoso.L'acqua possiede infatti un elevatacapacità di assorbire energia (elevato calore specifico (+1C° di 1g di sostanza)).Perchè molta energiadeve distruggere i legami a idrogeno prima che il calore venga trasferito.- Entropia (stato di disordine) più alta nello stato gassoso, meno nell'acqua, meno nel ghiaccio.IL RUOLO DEGLI ENZIMIGli enzimi sono proteine in grado di catalizzare reazioni chimiche.Essi sono infatti catalizzatori biologici: aumentano la velocità delle reazioni biologiche senza parteciparvidirettamente e senzaessere consumati.Molti enzimi richiedono per funzionare condizioni di temperatura e pH ben precisee la presenza di determinaticofattori o piccole molecole organiche chiamate coenzimi.I nomi deglienzimi terminano solitamente in -asi e fanno riferimento alla loro funzione (idrolasi, polimerasi...) MOLECOLE ORGANICHE E RISPETTIVE FUNZIONI (Accenni)-CARBOIDRATI / GLUCIDI / SACCARIDI / ZUCCHERI ( sono chiamati così)...fornisconol'energia necessariaalla cellula per le funzioni vitali (respirazione, riproduzione, nutrizione ecc....), possono servire da riserva otrasporto di energia o per sostegno alla struttura cellulare si dividono inmono- , di- e poli- SACCARIDI
 
- PROTEINE....sono le più numerose e hanno moltissime funzioni soprattutto derivate dalla struttura:fornisconosostegno, accelerano reazioni chimiche ( enzimi )...trasportano gas ( emoglobina )consentono i meccanismi di vitadella cellula ( controllano ciclo cellulare) ecc...insomma fanno ditutto sono composti di amminoacidi che vengonosintetizzati dagli acidi nucleici ( DNA)si dividono per struttura ( primaria, secondaria, terziaria e quaternaria) o in famiglie per struttura e funzione...- LIPIDI / GRASSI....insolubili servono da riserva di energia (nutrizione)e per il sostegno cellulare, sidividono per composizione e grandezza in semplici ( Triglicèridi, cere) complessi (fosfolipidi esfingolipidi) e derivati( steroidi ).- ACIDI NUCLEICI sono DNA e RNA e conservano l'informazione genetica....a partire da questitramite sintesi proteica vengono prodotte le proteine.le macromolecole biologiche vengono suddivisein questo modo esclusivamente per struttura e composizione/natura chimica_____CELLULA COME BASE DELLA VITATEORIA CELLULARE1665 Robert Hooke introduce il termine "cellula".Metà del XIX Schleiden,Schwann e Virchow elaborano la teoria cellulare:- tutti gli organismi viventi sono composti da cellule, unità elementari dotate di proprietà comuni;- la cellula è l'unità morfologica e fisiologica fondamentale nella struttura degli organismi viventi;- ogni cellula deriva da un'altra cellula preesistente;- nelle cellule l'informazione genetica risiede nelDNA e viene trasmessa dalle cellule parentali alle cellule figliedurante la divisione cellulare.DIMENSIONI CELLULARILe dimensioni della cellula variano da alcuni millimicron (batteri) ad alcuni centimetri (uovo digallina).LA CELLULA PROCARIOTE ED EUCARIOTELa cellula PROCARIOTE è la più semplice e più piccola (2um). Non possiedono un vero nucleo eorganelli citoplasmatici; materiale genetico consiste in una singola molecola di DNA circolarelocalizzata nel nucleotide. Nel citoplasma possono esserci ribosomi che permettono la sintesi proteica.Circondata generalmente da una parete cellulare esterna alla membrana cellulare costituita da peptidoglicani.Gli organismi procarioti sono sempre unicellulari e si riproducono con modalitàasessuata.Sono procarioti gli organismi appartenenti al gruppo degli archebatteri e gli eubatteri(batteri, cianobatteri, algheazzurre).La celllula EUCARIOTICA è più complessa e più grande (5-20um). Nel citoplasma sono presentidiversi organelli con diverse funzioni,Il materiale genetico è formato da diversi cromosomi racchiusiin un nucleo ben definito. Ogni cromosoma ècostituito da una molecola di dna lineare associata aspecifiche proteine.GLi organisimi eucarioti possono essere unicellulari (protisti) o pluricellulari(piante, funghi, animali) LA MEMBRANA CELLULARE E LE SUE FUNZIONILa membrana cellulare è un sottile involucro di circa 7-9 nm di spessore costituita da fosfolipidi e proteine cheavvolge la cellula, separandola dall'ambiente circostante. La membrana plasmatica èsemipermeabile.(Le proteine di membrana svolgono numerose importanti funzioni: possono essereenzimi, proteine di trasporto,oppure recettori (proteine in grado di riconoscere e legare molecolespecifiche).Le sue principali funzioni sono di tipo:
 
- Morfologico e strutturale: da una forma alla cellula;- funzionale: regola gli scambi di ioni, sostanze nutritive e di scarto tra ambiente interno ed esterno;- comunicazione e integrazione: grazie alla presenza di proteine sulla membrana con funzione direcettori permettono scambi tra la cellula e l'ambiente.LE STRUTTURE CELLULARI E FUNZIONI- Il nucleo occupa generalmente la parte centrale della cellula, é circondato da una membrana nucleareche, adifferenza della cellulare, presenta i cosiddetti pori nucleari. I “pori” hanno la funzione dimettere in comunicazioneil nucleo col citoplasma. Il nucleo contiene la cromatina ed un nucleolo.- Il reticolo endoplasmatico o endoplasmico si può considerare come la continuazione dellamembrana esterna delnucleo. Può essere rugoso o liscio a seconda se presenta o meno i ribosomi. Iribosomi sono costituiti da due subunità di diverse dimensioni e separate da uno spazio. Nello spaziotra le due sub unità passano gli amminoacidi cheandranno a formare la catena polipeptidica. Lafunzione del reticolo endoplasmatico e dei ribosomi è, infatti, legataalla sintesi delle proteine.Successivamente le proteine vengono trasferite all'apparato di Golgi mediante un flussodi vescicole.- Il complesso del Golgi é formato da vescicolette appiattite e sovrapposte. La sua funzione é legataalla sintesi proteica: i polipeptidi sintetizzati nel reticolo endoplasmico rugoso, si spostano nel reticoloendoplasmico liscio, daquesto vanno al complesso del Golgi, dove vengono accumulate e racchiuse invescicole. Tali vescicole vengono poi trasportate sino al rivestimento cellulare esterno e quindiliberate al di fuori della cellula.- I lisosomi sono delle vescicolette che contengono nel loro interno “enzimi digestivi”, la cui funzioneé quella dimetabolizzare le sostanze e far sì che la cellula utilizzi le “utili” ed elimini quelle di“rifiuto”. (Abbondanti neiglobuli bianchi)- I microsomi sono vescicole simili ai lisosomi. I più importanti sono i perossisomi che contengono lacatalasi,enzima in grado di decomporre il perossido d'Idrogeno, altamente tossico perchè danneggia lemembrane e lemacromolecole biologiche.- I mitocondri sono degli organuli a forma di fagiolo, sono caratterizzati dalla presenza di duemembrane: l'esterna ècontinua, mentre l'interna presenta delle invaginazioni: le creste mitocondriali.Lo spazio tra le due membrane è pieno di liquido: la matrice mitocondriale, all’interno della quale imitocondri producono gli enzimi necessari allacellula per la respirazione cellulare. La presenza di piccole quantità di DNA all’interno del mitocondri fa dedurreche essi sono batteri che vivono insimbiosi con la cellula.- Il citoscheletro è una fondamentale struttura cellulare che permette il movimento sia intracellularecheintercellulare.E' composto da microtuboli (tubulina) componenti essenziali dei centrioli;Filamentiintermedi (cheratina) importanti per la resistenza meccanica della cellula;Microfilamenti (actina)importante per la contrazione muscolare.- I centrioli sono due bastoncini, posti perpendicolarmente tra loro, ciascuno di essi é costituito danove gruppi ditre microtubuli. Generalmente i centrioli sono posizionati in prossimità del nucleo(centrosoma). La loro funzione èlegata alla divisione cellulare. - Flagelli e ciglia sono formate da fasci di microtubuli con funzione di movimento.(((LA CELLULA VEGETALE presenta in più di quella ANIMALE le seguenti strutture:

Activity (4)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
Matteo Ingrosso liked this
Mago Dell'Iphone liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->