Start Reading

Superstizioni italiane

Ratings:
218 pages1 hour

Summary

Siamo tutti superstiziosi: lo sono anche quanti affermano il contrario. La superstizione è naturale, è in noi: è la risposta dell'uomo ai fenomeni rari, singolari e misteriosi. Tutto quello che non può essere spiegato o risolto in modo logico, turba l'animo, spingendoci a escogitare rimedi che, pur irrazionali, possano restituirci sicurezza e speranza. È il timore, perciò, che ha generato, alimenta e conserva la superstizione. Non a caso la religione, coi suoi dogmi, i fenomeni naturali coi suoi misteri e le incertezze del ciclo della vita, sono sempre stati sorgente di credenze superstiziose. Autori come Calvino e Lutero la condannavano, accusando la Chiesa cattolica, che a sua volta additava come superstizione i riti non ortodossi e proprie di altre religioni.

Nel mondo moderno, le superstizioni sono oggi viste con tolleranza e guardate con ironia. Tutti, chi più chi meno, nei momenti di sconforto, forse solo per curiosità, cedono alla tentazione d'acquistare un piccolo amuleto, di toccare ferro o di cambiare strada quando incontrano un gatto nero.

Il libro di Andrea Malossini - nel quale sono raccolte oltre mille superstizioni - riporta le credenze superstiziose italiane in modo ordinato, descrivendone brevemente l'origine e il significato. L'intento è quello di dare al lettore un'idea della superstizione italiana in modo agevole e leggero, nella speranza, grazie anche alla suggestione del tema, di destarne la curiosità. Un libro è dedicato a tutti quelli che, magari per abitudine, vogliono sapere perché quando vedono capovolto il pane sulla tavola lo rigirano, o perché, non contenti d'avere rovesciato l'olio, gettano anche dietro le spalle una manciata di sale.

L'autore

Razionalista agnostico convinto, Andrea Malossini non è superstizioso e non crede ai riti assurdi e irrazionali che la superstizione suggerisce. Per sua fortuna, è nato di giovedì, in un anno pari, non bisestile e principiante per mercoledì, e dunque sotto i migliori auspici. Forse per questo, e per la sua inesauribile curiosità ad indagare su quanto c'è di strano, misterioso e non comprensibile ai più, da molti anni studia, raccoglie e scrive su temi come la superstizione e la stregoneria senza timore di restarne ammaliato. Tra le pochissime ubbie che si concede - più per pace familiare che per altro - mai il pane rovesciato a tavola e il cappello sul letto. Sul tema delle tradizioni popolari ha collaborato con diversi quotidiani e periodici, è stato l'autore del Lunario domenicale della trasmissione "Linea Verde" su Rai Uno e oggi è autore e voce della rubrica settimanale "Lune e cieli" in onda su TeleSanterno – Odeon TV. Ha pubblicato una decina libri per gli editori Garzanti, A.Vallardi e Area51 Publishing, tra i quali: “Manuale di stregoneria”, “Le ricette delle streghe”, “Breve storia delle streghe”, “Dizionario delle superstizioni italiane”, “Gli unti del Signore”, “Dizionario dei Santi patroni”.

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.