Start Reading

Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno

Ratings:
235 pages2 hours

Summary

Le sottilissime astuzie di Bertoldo sono state scritte da Giulio Cesare Croce nel 1606, ed è uno dei pochissimi testi di autentica vena popolare della letteratura italiana. Il dialogo rapido, dal linguaggio diretto e plebeo, le descrizioni colorite e argute, le battute comiche e feroci a un tempo, ben si adattano a tratteggiare il robusto villano Bertoldo, intento a rivendicare, di fronte ai ricchi ed ai potenti, la dignità umana del ceto contadino oppressa da millenarie umiliazioni. Ma se in Bertoldo è vivo questo spunto polemico, già in Bertoldino, suo sciocco orfano assistito dalla madre, il personaggio ridiviene trastullo e zimbello della leggendaria corte di re Alboino.

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.