Corpi freddi by Errico Passaro by Errico Passaro - Read Online

Book Preview

Corpi freddi - Errico Passaro

You've reached the end of this preview. Sign up to read more!
Page 1 of 1

a cura di Franco Forte

Errico Passaro

Corpi freddi

Racconto lungo

Prima edizione dicembre 2015

ISBN 9788865305324

© 2015 Errico Passaro

Edizione ebook © 2015 Delos Digital srl

Piazza Bonomelli 6/6 20139 Milano

Versione: 1.0

TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Sono vietate la copia e la diffusione non autorizzate.

Informazioni sulla politica di Delos Books contro la pirateria

Indice

Il libro

L'autore

Corpi freddi

Iniziò così

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

Capitolo 11

Capitolo 12

Capitolo 13

Capitolo 14

Capitolo 15

Delos Digital e il DRM

In questa collana

Tutti gli ebook Bus Stop

Il libro

Gus Robertson è il medico di Old Haven. Durante una visita, viene morso da un paziente. Da quel momento non sarà mai più lo stesso…

Il dottor Gus Robertson è il medico di Old Haven, il villaggio di montanari collocato al di sotto della stazione Ecom-Con 334 che abbiamo conosciuto nella serie The Tube Nomads. All’inizio, non sospetta di nulla, di fronte al proliferare di una strana influenza. Durante una visita, viene morso da un paziente. Il medico lo uccide, ma si scopre infettato. Tenta una sortita fuori dal suo studio, nella speranza di trovare qualche sopravvissuto, ma deve rifugiarsi dall’attacco dei suoi concittadini. Attraverso la tv e il web ha notizia della distruzione pandemica del mondo. Si barrica nel suo studio, ma le sue funzioni fisiche e mentali degradano in progressione geometrica. Alla fine, si trasforma in rabid e perde parzialmente la consapevolezza di sé. Si annulla nell’orda e si unisce nella marcia verso la battaglia finale a 334, dove l’attende la morte. Forse quella definitiva…

L'autore

Errico Passaro (Roma, 1966) ha pubblicato oltre 1700 articoli, un saggio in volume, 10 romanzi, 120 rac­conti. Ha pubblicato per Urania (Zodiac, La Guerra delle Maschere), per Giallo Mondadori (Necropolis) e per Segretissimo (L.E.X. - Law Enforcement X; L.E.X. - Operazione Spider; L.E.X. - Inverno arabo; L.E.X. – Internazionale nera).

Inizio' cosi'

Iniziò così.

Iniziò con una banale influenza. O quella che a me, ignaro di quel che stava per succedere, parve tale.

Mi chiamo (mi chiamavo?) Gus Robertson. Sono (ero?) il medico di Old Haven. E, dopo quel primo caso di presunta influenza, nulla in assoluto è più stato come prima.

1

Era un giorno di inverno, uno di quegli inverni in cui Old Haven sembrava diventare il campo di battaglia di forze telluriche. Tormente di neve flagellavano da giorni il villaggio di montanari: quattro case incastrate in un paesaggio preistorico, stalattiti di ghiaccio sulle finestre e manti candidi sui tetti. La materia formava figure vagamente inquietanti contro un cielo che si offuscava in una notte precoce. L’aria urlava tra cime acuminate e frangenti di pietra. Sulla loro sommità la sfera geodetica di qualche installazione scientifica.

Attendevo i pazienti nel mio studio scalcinato, in compagnia di una bottiglia di whisky scolata a metà. A dire il vero, era già qualche tempo che la bottiglia era diventata la mia compagna fissa. Una cattiva compagnia. In un’altra vita il dottor Gus Robertson era stato un affermato cardiochirurgo, oggi è ridotto a curare bronchiti e altre sciocchezze in uno sperduto avamposto di frontiera: un goccio di troppo, e un’operazione di routine, nella clinica di cui era primario, aveva fatto il morto. Fra l’essere radiato dalla professione medica