Start Reading

Vigrahadharma: Sai Baba l’Avatara

Ratings:
150 pages1 hour

Summary

La “forma” e il “nome” costituiscono il mondo delle apparenze, di asat, di “ciò che non è né esiste in assoluto”. Cinque veli nascondono Sat, “ciò che viene percepito come reale”, il Reale, il puro Essere. Sri Satya Sai Baba l’Avatara (1926-2011) ha incarnato il “Principio” (l’Assoluto Metafisico) come Vigrahadharma, l’Incarnazione del Dharma per offrire una Via che “svela” Satya, la Verità-Realtà e, quindi, la “Rivela”. Nel mondo dello spettacolo della manifestazione universale (Prakrti), tra i miracoli e la spettacolarità dei suoi fenomeni è spiccata, ma poco rilevata, l’offerta metafisica. È la metafisica la base dei suoi Insegnamenti che né le folle riversatisi attorno a lui, né le lunghe file di devoti, ma neanche i discepoli autoproclamatisi hanno saputo cogliere. I molti hanno costruito sul “Personaggio” l’impalcatura della propria devozione, fede, attaccamento, dando prova di ignorare ciò che dietro a questa si celava: l’incarnazione di un Principio Divino per far volgere la coscienza degli esseri su se stessa in modo da trovare la Verità ultima.

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.