Start Reading

Il racconto del faro

Ratings:
135 pages2 hours

Summary

potenzialità del punto di vista narrativo, costruendo la sua storia su dei racconti concentrici, in cui sempre il racconto esterno smentisce quello interno, ottenendo così un continuo distanziamento prospettico della verità. Una sorta di "romanzo in fuga", in cui il lettore si identifica di volta in volta nel personaggio che dice io e, in base alla regola fondamentale del racconto fantastico tradizionale (che è il genere al quale l'autore finge di aderire, rispettandone i modi e lo stile), accetta la verità da questi enunciata. Il contenuto della verità in questione è replicato con alcune varianti in ciascuno dei racconti: il personaggio narrante viene perseguitato e condotto alla follia da un non ben specificato genio malefico legato al faro dell'isola di San Giorgio. Solo che ciascuno dei racconti svela la falsificazione del racconto da esso contenuto e afferma la follia del personaggio che lo ha esposto; salvo poi riaffermarne il contenuto in forma variamente modificata. E così via di seguito, fino al finale a sorpresa in cui tocca al lettore stesso smentire l'ipotetico autore dell'intero romanzo, dando virtualmente seguito nella realtà al circolo vizioso instaurato nel testo. Nonostante questa complessità di struttura, l'autore riesce a condurre il suo gioco metaletterario in maniera esemplare, servendosi sapientemente dei moduli del racconto fantastico e riuscendo pertanto a catturare completamente il lettore e avvincerlo nella suspense come nella migliore tradizione del genere; tanto più efficace risulta quindi di volta in volta la frustrazione delle attese abilmente suscitate. L'aspetto che colpisce maggiormente è senza dubbio l'abilità dell'autore nel conservare fino all'ultimo l'ambiguità narrativa, il perfetto equilibrio tra il credito e la diffidenza accordati al personaggio che dice io, così che il romanzo risulta un piccolo gioiello di abilità letteraria, senza alcuna smagliatura. Per il tipo di struttura, Il racconto del faro rientra nel genere del racconto fantastico postmoderno (Calvino, Borges o Cortázar); per la modalità di scrittura e lo stile il riferimento principale è invece sicuramente Dürrenmatt.

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.