Enjoy this title right now, plus millions more, with a free trial

Only $9.99/month after trial. Cancel anytime.

Prescelta: Brink of Dawn: Prescelta

Prescelta: Brink of Dawn: Prescelta

Read preview

Prescelta: Brink of Dawn: Prescelta

Length:
425 pages
5 hours
Released:
Feb 2, 2019
ISBN:
9781547567447
Format:
Book

Description

Il mio nome è Juliet Wildfire Stone, e sono a malapena fuggita viva dalla mia sonnacchiosa cittadina dell'Arizona - un Cercatore mi ha quasi assassinata.

Camminano in mezzo a noi come dei.
Solo noi sappiamo cosa sono.
Solo noi sappiamo che dobbiamo temerli.
Solo noi possiamo sconfiggerli.

Per mia fortuna, l'ho ucciso per prima. Pensavo fosse la mia prova - quello era il mio destino - ma pare che il fato non abbia ancora finito con me.

Sono una Prescelta, un ibrido umano-alieno. Ce ne sono altri tre come me, ognuno con abilità differenti. Devo trovarli, ma non ho altro con cui partire che uno strano simbolo e una destinazione - New York City. Con un po' di fortuna io e il mio migliore amico Troy capiremo cosa fare una volta arrivati.

Una razza aliena sta progettando di schiavizzare la Terra, e solo i Prescelti possono fermarli. Dobbiamo uccidere il loro leader prima che lui uccida noi. Saremo tutti messi alla prova, i nostri difetti portati alla luce. Ognuno di noi dovrà capire a cosa, o a chi, tiene davvero, e dovremo decidere se adempiere al nostro destino o... fuggire.

Quelli che ci stanno aiutando mi hanno detto che sono l'Alfa e solo io posso giudare gli altri, ma come fidarmi di persone che non ho mai incontrato? Non so molto delle mie abilità o del mio potenziale, ma una cosa la so - farò qualunque cosa per fermare questi alieni. Non mi arrenderò. Anche se dovessi morire nel tentativo.

Released:
Feb 2, 2019
ISBN:
9781547567447
Format:
Book

About the author


Book Preview

Prescelta - Jeff Altabef

OMAGGIO

Grazie per aver preso la tua copia di Brink of Dawn. Speriamo che ti faccia battere il cuore! Come ringraziamento per questo, e per esserti iscritto alla newsletter di Jeff Altabef, vorremmo offrirti un omaggio gratuito.

~~~

Jeff ha scritto un breve racconto, Enemies of the State, che è un'opera di accompagnamento con alcuni dei personaggi memorabili – e tutta l'eccitazione – del suspense thriller di Jeff Shatter Point.

~~~

Riceverai questa storia via email quando ti iscrivi a FREE GIFT.

Copyright

www.EvolvedPub.com

~~~

BRINK OF DAWN

(Un Romanzo di La Prescelta – Libro 2)

Copyright © 2015 Jeff Altabef and Erynn Altabef

Cover Art Copyright © 2015 Mallory Rock

~~~

Redattore: Whitney Smyth

Caporedattore: Lane Diamond

Traduttori: Aurora Torchia, Marco Calesella

~~~

Note di licenza eBook:

Non è possibile utilizzare, riprodurre o trasmettere, in alcun modo, nessuna parte di questo libro senza autorizzazione scritta, tranne in caso di brevi citazioni utilizzate in articoli e recensioni critiche, o in conformità con le leggi federali sul Fair Use. Tutti i diritti sono riservati.

Questo eBook è concesso in licenza solo per il proprio divertimento personale; non può essere rivenduto o ceduto ad altre persone. Se si desidera condividere questo libro con un'altra persona, si prega di acquistare una copia aggiuntiva per ciascun destinatario. Se stai leggendo questo libro e non è stato acquistato, o non è stato acquistato per il tuo uso esclusivo, torna dal tuo rivenditore di eBook e acquista la tua copia. Grazie per il rispetto del duro lavoro di questo autore.

~~~

Disclaimer:

Questa è un'opera di finzione. Nomi, personaggi, luoghi e incidenti sono prodotti dall'immaginazione dell'autore, oppure l'autore li ha usati fittiziamente.

CONTENUTO BONUS

Vi offriamo un'Anteprima Speciale alla fine del libro.

~~~

SCORCHED SOULS

(Un Romanzo di La Prescelta – Libro 3)

~~~

Altri libri di Jeff Altabef

PRESCELTA

Libro 1: Wind Catcher

Libro 2: Brink of Dawn

Libro 3: Scorched Souls

~~~

A NEPHILIM THRILLER

Book 1: Devil’s Den

Book 2: Devil’s Dance

~~~

SHATTER POINT

~~~

RED DEATH

Book 1: Red Death

Book 2: The Ghost King

~~~

www.JeffAltabef.com

Cosa dicono gli altri dei libri di Jeff Altabef

WIND CATCHER:

Questa è una lettura piacevole per tutte le età che va avanti tanto velocemente quanto gli autori la dipanano.~ Kirkus Reviews

~~~

"Molti libri per young adult ruotano intorno ai processi decisionali dei ragazzi, ma la gioia e l'entusiasmo che alimentano Wind Catcher derivano dalla ricerca della verità di Juliet che non finisce con la sua apparizione, ma con il quadro più ampio di ciò che sceglierà di fare con essa. Questo è il fulcro di una potente saga che immerge completamente i lettori in tutti i possibili scenari che possono derivare dalle proprie scelte nella vita – e il motivo per cui Wind Catcher si distingue dalla massa."~ D. Donovan

~~~

Wind Catcher è uno dei migliori thriller per YA che ho letto da tempo... Se non avessi dovuto mangiare e dormire, l'avrei letto senza interruzioni. È proprio così bello!~ S. Price Suze

~~~

Che storia straordinariamente unica !! Posso dire onestamente che non ho mai letto niente del genere! Ho amato i forti temi nativo americani che lo attraversano così come l'occasionale profondo tuffo nella ricca cultura. Questa storia sembra placare la mia sete di conoscenza dell'aspetto più soprannaturale della storia e della narrazione dei Nativi Americani e amo la creatività degli autori. Anche se questo è, in sostanza, un libro young adult, mi ha letteralmente tenuta in bilico sulla sedia durante la lettura. La trama ha alcune situazioni molto intense e temi maturi che attraversano tutta la storia. Mi piace che i nostri autori vedano il nostro pubblico giovane adulto come qualcosa di più che ragazzini cresciuti; li considerano molto intelligenti e in grado di gestire i temi più maturi, tra cui l'omicidio e le società segrete. E poi, andiamo, chi non ama le società segrete?~ Amy @ Read to My Heart’s Content

~~~

SHATTER POINT:

Una saga originale, avvincente. Dalla manipolazione genetica e dagli scherzi del destino all'omicidio a sangue freddo, gli scenari cambiano in un lampo ma riescono a portare i lettori in quella che si trasforma in una corsa sfrenata non solo di omicidi e caos, ma di introspezione sociale. ~ Donovan, eBook Reviewer, Midwest Book Review

~~~

Il libro combina i miei aspetti preferiti dei miei autori preferiti in uno solo. James Patterson – il maestro del killer psicopatico che rapisce le ragazzine, Patricia Cornwell – il thriller scientifico e Dean Koontz – complotti davvero spettrali. ~ Kat Biggie, No Holding Back

~~~

Un'ottima lettura... Questo è uno di quei libri da cui nessun lettore sarà in grado di separarsi fino a quando non raggiungerà la fine, lo garantisco. ~ Reynolds, Readers’ Favorite

~~~

La trama rivela immediatamente un cast di personaggi intricati, una trama in evoluzione che non sai dove ti porterà da un capitolo all'altro. Ogni volta che emerge un protagonista, un personaggio più forte e la sua storia si scatenano e il risultato è un libro intrigante che ho proprio amato. ~ Escapology Book of the Month for July 2015

Dedica

A Karen Altabef, che ci ispira ogni giorno, e alla Covenant House e tutti coloro che aiutano i ragazzi  senzatetto.

I

ndice

Omaggio

Copyright

CONTENUTO BONUS

Altri libri di Jeff Altabef

Cosa dicono gli altri

Dedica

BRINK OF DAWN

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

Capitolo 11

Capitolo 12

Capitolo 13

Capitolo 14

Capitolo 15

Capitolo 16

Capitolo 17

Capitolo 18

Capitolo 19

Capitolo 20

Capitolo 21

Capitolo 22

Capitolo 23

Capitolo 24

Capitolo 25

Capitolo 26

Capitolo 27

Capitolo 28

Capitolo 29

Capitolo 30

Capitolo 31

Capitolo 32

Capitolo 33

Capitolo 34

Capitolo 35

Capitolo 36

Capitolo 37

Capitolo 38

Capitolo 39

Capitolo 40

Capitolo 41

Capitolo 42

Capitolo 43

Capitolo 44

Capitolo 45

Capitolo 46

Capitolo 47

Anteprima speciale: SCORCHED SOULS (Libro 3)

Ringraziamenti

Sugli Autori

Altro di Jeff Altabef

Altro da Evolved Publishing

Non devi farlo, Jules. Troy inclina leggermente la testa di lato, come fa quando è preoccupato per me.

La calda espressione nei suoi occhi mi scioglie il cuore. Cosa farei senza di lui?

Si prende sempre cura di me. Finivo spesso in risse una volta, ma anche quando era per colpa mia, si metteva sempre in mezzo per aiutarmi. Ora ho bisogno di lui più che mai. Il destino del mondo è in gioco, e lui è ancora qui accanto a me, che mi difende. Morirà per proteggermi se deve, ma non ho più bisogno che lui mi protegga. Ho bisogno di lui vicino, per avvolgere la sua amicizia intorno a me come una coperta, connettermi, sentirmi umana.

Ultimamente ho avuto difficoltà a sentirmi umana senza di lui.

Quando è stata l'ultima volta che ho fatto qualcosa che non volevo? Sorrido, ma le mie parole suonano vuote, false – almeno per me. Sono sempre bloccata a fare le faccende per gli altri, e ora c'è un intero destino da compiere che mi è stato rovesciato addosso. Preferirei essere normale e non avere niente a che fare con questo futuro, ma non abbiamo la possibilità di scegliere il nostro destino. Almeno non io.

Cosa dirà tua mamma quando lo scoprirà?

"Da quando ti preoccupi per mia madre? Mi hai messo nei guai da quando eravamo all'asilo. Il tuo nome è stato inciso in cima alla sua Lista degli Indesiderabili da quando avevamo sei anni. L'ho vista. La tiene sul frigorifero".

Troy inarca le sopracciglia. Ehi, tua madre mi ama! Sono l'altro figlio che non ha mai avuto.

"Sei serio?" Gli sparo un mezzo sorriso, così lui sa che sto scherzando.

Tutti amano Troy. Eppure, non è sulla strada del college, e Mamma vuole che io vada in uno dei migliori college per guadagnare un sacco di soldi e diventare un grande avvocato, come lei o qualche altro Signore dell'Universo che non si diverte e lavora troppo troppo.

La mamma è a casa e noi siamo qui. Lei non ha diritto di voto.

Si acciglia. È solo che... una volta che lo fai, non puoi disfarlo. È per sempre.

"Esatto. Questo è il punto". Lo spingo leggermente sul petto. Sono abbastanza grande da prendere le mie decisioni, ma sta solo cercando di proteggermi, quindi non posso arrabbiarmi troppo con lui.

Cosa penseranno i tuoi compagni di classe in quella scuola privata di lusso quando lo scopriranno?

Mi fermo un secondo e lo guardo. Voglio dire, lo guardo davvero, e sbircio oltre il bell'aspetto esteriore: gli occhi color mandorla, il mento cesellato e i lunghi capelli corvini che cadono oltre le sue ampie spalle in una treccia stretta.

Al di là del suo guscio fiducioso, nel profondo della sua anima, nutre dubbi che lo turbano, dubbi che non condividerà mai con me. Vuole credere che la vita tornerà alla normalità una volta adempiuto a questo destino – se adempierò a questo destino – ma non è possibile. Normale è diventato un brutto scherzo, ma non spezzerò l'illusione in lui. Deve organizzare gli eventi in un modello che comprende e immaginare un momento in cui la vita tornerà a quello che era per noi. È il modo in cui sta affrontando la situazione.

Devo essere forte per lui. Non posso indebolire le sue difese, anche se la paura mi riempie la mente a ogni svolta.

Raddrizzo la schiena. "Sai che non mi interessa cosa pensano a Bartens. Voglio farlo. Ho bisogno di farlo". Il vento si alza e l'aria fresca della notte scorre sulla mia pelle, lasciando dietro di sé un fiume di pelle d'oca.

La luna quasi piena illumina il cielo senza nuvole. Andiamo verso il negozio ed esitiamo alla porta. Un'insegna al neon rossa dice Tatuaggi Lost Souls sulla finestra frontale. Faccio un respiro profondo e spingo la porta, e un campanello risuona sopra di noi.

Nessuno in vista. Immagini di vari tatuaggi riempiono le pareti del piccolo negozio rettangolare. Verso la parte anteriore sinistra c'è una teca di vetro con un registratore di cassa in cima, e più lontano nella parte posteriore ci sono un lettino, alcune luci brillanti e una sedia con le ruote sulle gambe.

Una donna arriva da una stanza sul retro. Ha circa vent'anni, scarna con lineamenti taglienti, occhi grigio fumo, capelli corti, un anello al naso e cerchietti che circondano i bordi delle orecchie. Stringe un involtino mangiato a metà mentre si dirige verso di noi. Cosa volete, ragazzi?

Indossa una maglietta grigia e jeans aderenti. Tatuaggi dai colori vivaci coprono il suo braccio sinistro, per lo più aquile e falchi, e sul lato sinistro del collo c'è una lacrima delle dimensioni del mio palmo.

Voglio un tatuaggio dico in tono casuale, come se stessi ordinando un cheeseburger al McDonalds.

Indica un cartello attaccato al registratore di cassa. Devi avere diciotto anni per farti un tatuaggio, e non hai affatto diciotto anni.

Ho quasi sedici anni. Alla luce giusta potrei passare per una diciottenne, ma probabilmente ha molta esperienza con adolescenti minorenni che chiedono tatuaggi. Tuttavia, mi sento molto più vecchia di diciotto anni e questo dovrebbe contare qualcosa.

Non c'è nessun altro qui. È tardi e questo tatuaggio è molto importante per me. La mia voce diventa leggermente lamentosa alla fine. Vorrei non fosse così.

Perché? Incrocia le braccia contro il petto e inarca le sopracciglia verso l'alto. Due anelli d'oro, uno per ogni sopracciglio, si muovono su e giù.

Una porta invisibile scricchiola. Avrò solo una possibilità di persuaderla a farmi il tatuaggio. Il suo tatuaggio a goccia spicca e deve essere importante. Il dolore smorza lo scintillio nei suoi occhi e si manifesta nei muscoli irrigiditi della mascella. Capirà la mia storia, se è vera.

Ho bisogno di ricordare qualcuno che è morto di recente. Era davvero importante per me.

Chi?

Mio nonno. Lo chiamavo Sicheii e lui mi ha cresciuto come un padre. È morto per proteggermi. Le lacrime mi inumidiscono gli occhi. Le lacrime sono reali, poiché la morte di Sicheii è una ferita recente. Le persone mi dicono che il dolore migliorerà col tempo, ma non sanno di cosa stanno parlando. Hanno buone intenzioni, ma questo dolore sarà sempre fresco. Lui se ne andato per sempre, ed è colpa mia.

Il viso della donna si addolcisce. Giusto per discutere, cosa stai cercando?

Troy lascia cadere la borsa sulla sua spalla, sorride, solleva la maglietta e rivela il suo petto muscoloso e la pelle color rame. Dall'altra parte del suo cuore c'è un segno blu di due frecce intrecciate in un cerchio. Ogni freccia presenta diverse piume e punte.

La donna scivola verso di lui ed esamina l'inchiostro sul suo petto. È bello nella sua semplicità e simmetria. Ne è evidentemente ammirata e forse non le dispiacerebbe provare a copiarlo.

I suoi occhi si allargano mentre si sofferma sui dettagli. Cosa significa?

Esito. Che cosa ho intenzione di dirle, la verità? Che il simbolo rappresenta l'antico Ordine delle Frecce Intrecciate? O che mio nonno mi ha involontariamente iniettato alla nascita un DNA alieno, che mi ha cambiato per sempre? O che io sono una dei quattro Prescelti in una battaglia per il nostro mondo contro un potente nemico arrivato da un altro pianeta?

Nessuna di quelle spiegazioni mi farà tatuare. Probabilmente ci caccerebbe dal negozio.

Mi accontento di qualcosa di blando. Rappresenta una vecchia società a cui apparteneva. Significava tutto per lui. Era una specie di... club.

Almeno non è una bugia. Probabilmente è abituata alle persone che le mentono e ne fiuterebbe subito una.

Traccia il cerchio con il dito. È una strana cosa dei Nativi Americani?

Qualcosa del genere. I Nativi Americani usano i tatuaggi di solito per identificarsi con certe tribù o per onorare il loro spirito guida animale. Sono mezza Nativa Americana da parte di mia madre, e Sicheii era suo padre. Ho lunghi capelli neri, una faccia ovale, occhi color caffè che sono rotondi ma non abbastanza rotondi per essere belli, e un naso lungo e appuntito che ho ereditato dal mio padre irlandese. Sembro Nativa Americana tranne che per il terribile naso.

La tatuatrice lascia Troy e avanza verso di me. Mi si ferma vicino, a non più di un metro di distanza, e tracce di involtino alle verdure emanano dal suo alito. Sono più alta della persona media e sono almeno otto centimetri più alta di lei.

Studia la mia faccia per un lungo momento; forse sta cercando di vedere se sono seria. Come ti chiami?

Juliet Wildfire Stone. Non dico mai alla gente il mio secondo nome. Mi imbarazza. Ora capisco che è quello che sono, parte della mia identità.

Wildfire, eh? Posso capire perché. Dove vuoi il tatuaggio?

Sollevo la manica destra della mia maglietta. Sulla spalla sarebbe fantastico.

Lei annuisce. Ti costerà duecento in contanti, e non puoi dire a nessuno che l'hai fatto qui.

D'accordo. Le porgo quattro banconote da cinquanta dollari.

Chiude la porta del negozio, mi guida al tavolo sul retro e appoggia un cuscino a un'estremità. Lo vuoi dello stesso colore?

Salto sul tavolo. .

Fa cenno a Troy di avvicinarsi. Tieni la maglietta sollevata. Voglio farlo bene.

Due ore dopo, mi asciuga il braccio con un asciugamano. È strano.

Cosa c'è che non va? Il mio cuore sobbalza. Mi ha completamente incasinato il braccio e mi ha lasciato una brutta cosa circolare?

Troy sta sorridendo, quindi quanto male è potuto venire?

Di solito ci vogliono un paio di settimane perché il tatuaggio guarisca. Sanguina sempre un po' o diventa gonfio, ma il tuo braccio sembra già perfetto, come se l'inchiostro fosse stato su di esso da sempre.

Mi porge uno specchio e io sorrido. Il mio tatuaggio è esattamente lo stesso di Troy. Esattamente lo stesso che aveva Sicheii.

Mi stringo nelle spalle e salto giù dal tavolo. Sono sempre guarita velocemente.

Il mio DNA è stato modificato, quindi il mio corpo può rigenerarsi quasi istantaneamente. Non lo sapevo prima. È solo un'altra delle mie capacità, come direbbe Sicheii. Ho iniziato a pensarle come aberrazioni.

Ne ho cinque finora: posso ascoltare i pensieri degli altri e leggere le loro emozioni; posso possedere gli animali per un breve periodo di tempo; ho forza e velocità potenziate; posso spostare le cose con la mente; e guarisco all'istante. Probabilmente ce ne sono altre, ma mi spaventano. Con ogni nuovo dono, divento meno umana.

Faremo meglio ad andare.

Mi avvicino alla porta e lei mi afferra il polso. Aspetta. Voglio fare una foto del tatuaggio per la parete.

Non puoi. Tiro via il braccio da lei.

Non voglio prendere la tua faccia. Solo il tatuaggio.

Peccato. Mi guarda torva, ma la ignoro ed esco fuori.

Quando usciamo dal negozio, un forte dolore mi trafigge la testa, come se qualcuno avesse ficcato un'ascia nel mio cranio e l'avesse spaccato in due. Una furia selvaggia mi infiamma, e all'improvviso sono dentro una villa accanto a un pianoforte.

Il respiro si spezza, tutta la forza svanisce dal mio corpo e precipito a terra.

Troy mi afferra prima che colpisca il marciapiede.

L'aria arriva a raffiche, e poi il dolore svanisce. Un sudore freddo mi copre la schiena mentre mi sorreggo a lui.

Stai bene? Cos'è stato? Mi tiene gentilmente per le spalle.

Voglio gridare che non sto bene, che non starò mai più bene, ma non se lo merita. Hanno trovato il Cercatore che ho ucciso cinque giorni fa. Sono nella villetta. Stanno venendo per noi.

La sua faccia si trasforma in un punto interrogativo, mentre le sue sopracciglia diventano una linea unica e il suo naso si increspa. Come sai che hanno trovato lo spirito oscuro che hai ucciso?

Faccio un passo indietro e mi sorreggo da sola, ma mi appoggia una mano sul fianco per ogni evenienza. Un momento siamo fuori dal salone dei tatuaggi e quello dopo sono nella villa dove ho ucciso il Cercatore. Ho sentito un legame con uno di loro. Potevo vedere ciò che vedeva e percepivo la sua rabbia. Non so come altro descriverlo, ma sono sicura che sanno di me. Cominceranno a darmi la caccia.

Hai visto attraverso gli occhi di uno spirito oscuro? Non può essere una cosa buona.

Mi stringo nelle spalle. Buona o no, è successa. Non posso annullarla ormai.

A Troy piace chiamare il Cercatore che ho ucciso uno spirito oscuro perché uccidere gli spiriti oscuri è una buona cosa, una missione nobile, mentre uccidere un essere intelligente, anche se proviene da un altro pianeta come il Cercatore, è una situazione completamente diversa. Implica una certa posizione morale grigia. Diverse domande si affacciano alla mente: hai dovuto ucciderlo? Era intelligente? Aveva un'anima? Nessuna di queste domande è rilevante quando si parla di spiriti oscuri. Uccidine quanti ne vuoi – ottieni un pass totalmente gratuito: più sono, meglio è.

Hanno modo di rintracciarti? Qualche traccia o segnale che possono seguire? La sua mano si stringe attorno alla mia vita come se stesse cercando di scacciare i Deltiti con la sua presenza.

Vuole che mi senta al sicuro, e il mio sangue si scalda con lui così vicino. Mi piacerebbe sciogliermi nel suo coraggio e lasciarmi guidare, ma non funzionerà. Sono io la Prescelta, non lui.

Mi libero dalla sua presa con un impulso di forza di volontà. Non credo, ma se riesco a percepire visioni dalle loro menti, potrebbero essere in grado di fare lo stesso con la mia. Forse potrebbero vedere qualcosa che li aiuterà a capire dove siamo o dove siamo diretti.

Volta la testa da un lato all'altro e scruta la strada vuota. Da quando abbiamo lasciato l'Arizona, siamo stati attenti in caso di Deltiti nascosti nell'ombra. È sciocco, perché non possono sapere dove siamo, ma è difficile non pensare al peggio.

Mi prende la mano. Faremo meglio a tornare in camera.

Camminiamo verso l'hotel in silenzio, persi nei nostri pensieri, i passi rapidi come se avessimo bisogno di correre per lasciarceli alle spalle, il che è assolutamente stupido. È tardi e entrambi dovremmo riposarci prima di proseguire.

Attraversiamo una strada vuota, evitiamo le pozzanghere che fuoriescono dal cemento e giriamo a destra dentro il parcheggio della Locanda dal Tetto Rosso di Roy. L'hotel è un posto poco raccomandabile con pareti ammuffite, finestre incrinate e docce che non si scaldano mai: il tipo di struttura che esiste ai margini della società, dove nessuno si preoccupa di due adolescenti che rimangono la notte finché pagano in contanti. Grazie a Sicheii, di quelli ne abbiamo in abbondanza.

Saliamo su per le scale, che cigolano per il nostro peso. Pensi che gli altri Spiriti Erranti raggiungeranno New York prima di noi?

Chi lo sa, e perché continui a chiamarci così?

Gli Spiriti Erranti possono spostarsi tra il mondo degli spiriti e il nostro mondo. Poiché lo Spirito del Vento ti ha benedetta, hai una forte connessione con il mondo degli spiriti. Ecco perché hai questi doni e hai queste visioni. Una volta che avrai successo, probabilmente essi scompariranno e la tua connessione con il mondo degli spiriti tornerà alla normalità.

Argh! C'è di nuovo quella parola – normale.

Percorriamo il corridoio e cerchiamo la stanza 247. Nessuna delle luci funziona, quindi siamo rimasti con solo il chiaro di luna a illuminare i numeri di ottone sulle porte. Troy sbatte contro di me apposta e io gli do un colpo di bacino all'indietro. Entrambi sorridiamo e parte della tensione tra noi svanisce.

Ero sovrappensiero dice.

Spero non ti sia fatto male.

"Divertente. Ora che hai un tatuaggio, dovresti fartene un altro sull'altra spalla per abbinarlo. Che ne dici del mio nome dentro un grande cuore?"

Gli tiro un pugno sul braccio. Solo se ne fai uno che dice Juliet in rosa.

Impossibile! Queste cose fanno male. Tuo nonno non era così abile con gli aghi.

Sei un gran mollaccione. Passiamo la 245 e ci fermiamo fuori la 247.

Non dirlo a nessuno. Ho una certa immagine da proteggere. Entrambi ridacchiamo mentre lui apre la porta e la spalanca.

Ci muoviamo nella stanza buia e mi blocco, le risate mi si spengono in gola quando Troy finisce per sbattere contro di me.

Non siamo soli.

Un'ombra siede sul letto e accende l'interruttore. La luce inonda la stanza e rimbalza sui suoi corti capelli biondi, le spalle larghe e gli occhi blu artico. È bello come l'attore di un film, tranne che per la rabbia che ribolle nei suoi occhi. Quando la luce si riflette su di loro, quasi generano calore.

State calmi o sparo. Indica Troy con la canna della pistola e poi verso la porta. Fai il bravo e chiudila. Non vogliamo visitatori inaspettati. Questo complicherebbe solo le cose.

Troy sbatte la porta con un tonfo.

L'elsa della mia spada di cristallo si trova accanto all'intruso sul letto. Si chiama SventraCercatori, l'unica arma che può uccidere il nostro nemico. Ogni volta che la tocco, uno strano legame si forma e una lama si materializza dall'elsa. Ora ne avrei bisogno, e mi sento stupida per averla lasciata nella stanza, ma mi prosciuga le forze quando la porto in giro, e stavamo solo andando al negozio di tatuaggi.

Punta la canna della pistola verso Troy. Lascia cadere quella borsa.

Tud.

Fisso gli occhi sull'intruso e mi faccio strada nella sua mente, come se il suo teschio fosse una tenda che posso scostare. Comincio a concentrarmi sui suoi pensieri interiori per avere una migliore percezione di ciò che stiamo affrontando, ma estraggo solo suoni confusi. Cerco di modellarli come l'argilla per focalizzarli in parole e immagini, ma rimangono confusi.

Suppongo che sia la borsa con i soldi. Non permettere a nessuno di vederti prendere i soldi da una borsa. Rende le persone curiose. Si chiedono quanto hai lì dentro. Mio cugino ha chiamato subito dopo il tuo check-in. Scuote la testa e fa schioccare la lingua. Ma non sono interessato ai soldi tanto quanto a questa cosa ingioiellata. Che cos'è? Getta un'occhiata all'elsa.

Mi agito sul posto. Non è niente... solo un giocattolo. Qualcosa che ho preso a una di quelle convention che fanno sulla fantascienza. Non la vorresti.

Mi punta la pistola. Sei una pessima bugiarda.

I suoi pensieri prendono forma nella mia mente e appaiono immagini – immagini violente. In pratica ho toccato un fornello caldo: sussulto e mi ritiro immediatamente. I pensieri e le emozioni sono così violente e così estreme che il mio stomaco si contorce e devo forzare la bile giù nella mia gola.

Il panico si insinua nella voce di Troy. Che cosa hai intenzione di fare ora?

Una piccola goccia di sudore cola lungo la guancia dell'uomo con la pistola.

Puoi avere i soldi. Troy calcia la borsa verso di lui. Se te ne vai, non diremo nulla.

L'uomo armato stringe la mascella. Avete visto entrambi la mia faccia.

Non deve dire altro.

I muscoli si stringono nella sua mano e lui sorride. Dovrei dire che mi dispiace, ma non è così.

Stringo le mani a pugno. Il potere mi attraversa e il mondo rallenta.

Troy salta davanti a me e inciampa contro la borsa sul pavimento.

L'arma spara.

Troy geme mentre si schianta sul tappeto.

Usando la telecinesi, afferro con la mente una lampada e la lancio contro la testa del sicario. La lampadina si frantuma. Lui vacilla e la infrango contro la sua testa una seconda volta.

Crack!

Lui crolla sul letto.

Mi inginocchio e afferro il viso di Troy tra le mani, il petto stretto in una morsa.

Lui geme, ma i suoi occhi si aprono.

Cerco il sangue, aspettandomi di trovare delle pozze, ma non ce n'è. Controllo di nuovo e passo le mani sopra la sua camicia per ogni evenienza. Ancora nulla. Respiro di nuovo. È al sicuro; devo aver creato un campo di forza che ha bloccato il proiettile. Era abbastanza vicino da essere incluso nella mia difesa. Non l'ho mai fatto prima, però nessuno aveva nemmeno mai provato a spararmi. A volte queste abilità si attivano nel momento in cui ne ho bisogno.

I miei tratti aberranti arrivano a sei. Questa volta ne sono grata.

La voce di Troy suona rauca. Quanto va male? Vedo una luce.

Beh, non andare verso di lei lo rimprovero. Il proiettile ti ha mancato. Starai bene. Lascio andare la sua testa e sbatte sul tappeto.

Oh. Si dà una sistemata e si mette a sedere.

Smettila di farlo.

"Che cosa?"

Cercare sempre di salvarmi. Sono cambiata. Posso cavarmela. La mia voce inizia dura, ma alla fine si ammorbidisce come un cuscino.

Come posso essere arrabbiata con lui? Ha appena rischiato la vita per me. Ancora.

Vecchie abitudini e tutto il resto.

Lui sorride, ma me ne accorgo a malapena perché sono sopra il corpo prono del ladro che è svenuto. Afferro l'elsa della mia spada, e una sensazione di formicolio mi percorre il braccio mentre la lama di cristallo appare, affilata, reale e letale,

You've reached the end of this preview. Sign up to read more!
Page 1 of 1

Reviews

What people think about Prescelta

0
0 ratings / 0 Reviews
What did you think?
Rating: 0 out of 5 stars

Reader reviews