La costruzione della squadra di lavoro - appunti Per fare una squadra ci vuole un coach… • E’ una persona che ha chiarezza

sui propri valori, è dotata di intelligenza emoziona le • Sa quali emozioni sta provando e perché; • Si rende conto del legame tra i propri sentimenti e ciò che pensa, dice, fa; • Riconosce il modo che i sentimenti influiscono sulla prestazione Il coach, il capo, il responsabile di nucleo… • Ha consapevolezza dei propri valori e dei propri obiettivi e da essa si lascia g uidare • E’ consapevole dei propri punti di forza e debolezza • Apprende dall’esperienza • E’ aperta allo sviluppo di se stessa • Sa mettersi in discussione • Si mostra sicuro di sé • Rischia in prima persona per difendere ciò che è giusto • E’ capace di prendere decisioni Il leader ha attitudini… • La forza del sogno • Sa raccontare la sua visione • Non rinuncia alla propria autorità • Condivide il successo • Apprende da tutti • Non crea false convinzioni Per fare una squadra il leader sa stare al timone… • Esprime e suscita entusiasmo per un ideale comune e una missione condivisa • Assume la responsabilità del gruppo indipendentemente dalla propria posizione • Si fa carico della propria prestazione pur ritenendo altri responsabili • Sa dare l’esempio Sa infondere energie… • Riduce la resistenza al cambiamento • Interpreta i segnali emozionali del gruppo • Trasmette nuove rappresentazioni mentali • Sa essere servo e mangiare con la truppa Sa cambiare atteggiamento • Sa motivare ma anche biasimare • E’ autorevole ma sa essere anche autoritario • Si assume la responsabilità di prendere decisioni difficili • Ha fede (crede nel futuro) Crede in questi principi aziendali • Ascoltare, apprendere, cambiare • Essere della partita e dare l’esempio • Ognuno ha una missione da compiere • Il collega rompiballe è il mio miglior cliente • Molecole non ingranaggi • La vita è un processo di apprendimento • Fidarsi delle sensazioni non vincolarsi ai pregiudizi • Apprezzare chi ci mette in condizione di dare il meglio di noi stessi Non si lascia travolgere da questioni diventate urgenti ma in fondo non così impor tanti • Un uomo vide un taglialegna affaticarsi con grande impeto nel segare il tronco d

i un grande albero e osservò che la lama, nonostante il grande lavoro, rimaneva se mpre allo stesso punto del tronco. Disse allora al taglialegna che forse era arr ivato il momento di rifare il filo alla lama, ma si sentì rispondere: “Lo so anch’io, è che non ho tempo…” e continuò a segare inutilmente Investe nei suoi collaboratori… • IL MIGLIOR MINUTO CHE SPENDI E’ QUELLO CHE INVESTI NELLE PERSONE La tenda in cui si forma e riforma la squadra… • L’operatore appena assunto viene spesso messo a lavorare senza che gli venga spieg ata la storia, lo stile, l’identità, i valori che stanno alla base dei compiti che g li vengono richiesti. • Navigando a vista lo scontro diviene inevitabile. La leadership • La leadership consiste nel creare un mondo al quale le persone desiderano appart enere… E QUINDI? • Sviluppare una visione e dei valori è un processo artistico e confuso. Viverlo con sciamente è un processo appassionato oltre ogni dubbio • Tom Peters Lavoro di gruppo • DEFINITE IN 20 RIGHE CARATTERISTICHE, VALORI, OBIETTIVI, RELAZIONI E QUANT’ALTRO P OSSA RENDERE DESIDERABILE FAR PARTE DI UNA SQUADRA DELLA CASA DI RIPOSO IDEALE.

“Facci sognare” • “Il concetto di scopo è molti diverso dal concetto di obiettivo: l’obiettivo riguarda il dove si vuole arrivare ed entro quanto tempo, lo scopo riguarda il perché; l’obie ttivo è la destinazione del viaggio, lo scopo è la ragione del viaggio…” • La leadership secondo Peter Pan – Alessandro Chelo Fattori • • • • • • da 1. 2. 3. 4. 5. 6. non dimenticare mai … Scopo e obiettivi Il giusto tipo di leadership Capacità e ruoli complementari Atmosfera di onestà e di apertura Metodi lavorativi adatti a questo clima Registrazione delle performance degli individui e del team

Ti prendi cura del clima • Mi prendo cura dei bisogni del dipendente • Rispetto le opinioni del dipendente • Non mi preoccupo da che parte sta il dipendente ma mi attivo per conoscerlo • Mi adopero perché tra di loro si conoscano e si rispettino • Valorizzo le idee innovative • Promuovo una pioggerellina quotidiana di gocce formative; prima o poi tutti si t roveranno inzuppati da un sistema professionale comune.

Metodo • Idea • Analisi

• •

Confronto Decisione

Festeggiamo i successi ottenuti • E’ utile perché: • E’ una conferma che la squadra ha agito correttamente • Fa sentire bene le persone • Stimola verso altri successi La squadra non è solo in funzione di se stessa ma anche del ben essere degli ospit i • Star bene tra noi non può farci perdere di vista la qualità del lavoro assistenziale verso l’ospite • Verifichiamo non solo se noi stiamo bene ma anche se le famiglie e gli ospiti vi vono del nostro ben essere Il leader ascolta i disagi e cosa ne fa? • SI COINVOLGE NELLA DISPERAZIONE • ASCOLTA E SE NE DIMENTICA • DA CONSIGLI PER LA SOLUZIONE DEL PROBLEMA Il caso… • Maria di 40 anni confida al responsabile di nucleo di aver scoperto il tradiment o del marito. Disperata chiede consiglio. Lei vuole la separazione e raccontare subito tutto alla figlia diciottenne. • IL RESPONSABILE IDENTIFICHI UNO SCHEMA DI AZIONE…

La strada verso la risposta • I valori da difendere (attenzione, solidarietà, riservatezza, individuazione della richiesta di aiuto nell’organizzazione del lavoro) • Programmare occasioni di Vicinanza • Qualsiasi via è solo una via, e non c è nessun affronto, a se stessi o agli altri, n ell abbandonarla, se questo è ciò che il cuore ti dice di fare. Esamina ogni via con accuratezza e ponderazione. Provala tutte le volte che lo r itieni necessario. Quindi poni a te stesso, e a te stesso soltanto, una domanda. Questa via ha un cuore? Se lo ha, la via è buona. Se non lo ha, non serve a nient e. Carlos Castaneda. The Teaching of Don Juan