IL SILENZIO DEI MONTI… Una tiepida brezza primaverile vaga nel cielo confuso…a cercare la bellezza del suo

mistero. Un profumo di fiori selvatici scende nel profondo… a placare l’affannoso respiro dell’anima…inquieta… Il lieve fruscìo dell’erba accarezza il passo…quasi incerto… e l’allegro mormorìo dei ruscelli si confonde con i rintocchi del cuore …senza far rumore. Nella frescura di boschi rigogliosi… l’ armonia del silenzio… sospeso…

sussurra parole di pace…parole d’Amore. Un furtivo volo s’asconde tra i rami e le tenere foglie…ancor lucide di pioggia …si trastullano leggiadre ai primi raggi dopo un improvviso temporale. Dall’alto delle vette… ancora innevate… possenti cascate si tuffano beate nel luminoso teatro della valle… ad inseguire una fulgida utopia di libertà. All’orizzonte…i monti…imponenti… si chiudono in cerchio…a proteggere e custodire…gelosamente… l magico regno del silenzio!!... giugno 2009
Giovanna Zawadski

Finestra sulle Dolomiti
Il Paterno con le Tre Cime di Lavaredo (Ph Dario Gasparo) Gentiana clusii (Ph Luigi Sebastiani) Disegni di: Claudio Menegazzi
(salvo diverse indicazioni)

Poesie e frasi di: Giovanna Zawadski
(salvo diverse indicazioni)

1) Pelmo - Croda Da Lago - Civetta

Pelmo (disegno di Claudio Menegazzi)

“Poco oltre, dallo stesso lato del Pelmo, ecco la Rocchetta, una cresta di rocce frantumate, simile a spalti merlati in rovina che si affacciano dall’alto di paurosi precipizi su praterie e foreste.”
Amelia B. Edwards, 1872
Aquilegia atrata (Ph Luigi Sebastiani)

396

Civetta (Ph Marco Dian)

Delicate trasparenze opaline con occhi di laghi smeraldini ammirano l’incanto dei monti …e fiori di nuvole danzano… leggiadre… sulle creste merlate nel grande proscenio roccioso. Giovanna Zawadski

Impronte di dinosauri Pelmetto (Ph Davide Berton)

397

2) Marmolada

Marmolada - Punta Vallaccia nei Monzoni (disegno di Claudio Menegazzi)

“[…] il massiccio innevato della Marmolata (sic), 10.400 piedi di altitudine... È soprannominata la regina delle Dolomiti; ma è una regina austera e orgogliosa, che sa come tener testa e mantenere a distanza gli intrusi; e molti di coloro che da lontano sono stati incantati dalla sua severa bellezza,hanno maledetto il tentativo di invadere la fredda solitudine della sua eterna penitenza.”
Rachel Harriette Busk, 1874
Gentiana lutea (Ph Roberto Moiola)

398

Panoramica Marmolada (Ph Adelchi Viale)

Lievi tracce felpate si rincorrono… silenti sul soffice manto… ad incontrare le lontane cime… perse nel mistero …tra l’orizzonte e l’infinito. Giovanna Zawadski

Marmolada da Tofane (Ph Davide Berton)

399

3) Pale di San Martino, San Lucano Dolomiti Bellunesi e Feltrine

Pale di San Martino con Baita Segantini (disegno di Claudio Menegazzi)

“Le enormi creste del Sass Maor o del Cimon della Pala non appaiono mai così meravigliose come quando, viste tra i rododendri e tra le oscure guglie dei pini, le loro rosee cime spuntano qua e là sui prati”.
Douglas William Freshfield,. 1875
Rhododendron ferrugineum (Ph Ugo Scortegagna)

400

Pale di San Martino viste dalla Tognazza (Ph Enrico Grotto)

Occhi splendenti… di laghi cristallini riflettono il turchino del cielo e specchiano… lucenti le maestose cime …narcisi di pietra… nell’estasi dell’universo. Giovanna Zawadski

Monte Agner (Ph Toni G.)

401

1

3) Pale di San Martino, San Lucano - Dolomiti Bellunesi e Feltrine
2

3

“Avvicinatevi, vi prego, esaminate questo spettacolo che senza ombra di dubbio è una delle cose più belle, potenti e straordinarie di cui questo pianeta disponga. (…) Sono pietre o sono nuvole? Sono vere oppure è un sogno?” Dino Buzzati

4

402

5

6

1) Gentiana verna (Ph Ugo Scortegagna) 2) Primula auricola (Ph Ugo Scortegagna) 3) Dalla Cima del M. Pelf. (Ph T.F.) 4) Gruppo del San Sebastiano (Ph G.G.) 5) Pulsatilla vernalis (Ph Ugo Scortegagna) 6) Narcisi e orchidee (Ph L.S.) 7) Dal cima del M. Pelf verso nord (Ph T.F.) 8) Altopiano delle Pale (Ph Marina Raimondi)

7

8

403

4) Dolomiti friulane o d’Oltrepiave

Cimolais (disegno E.T. Compton)

“Nel carattere del magnifico scenario delle montagne friulane vicino al Cadore, si può riscoprire il tipo di paesaggi e di sfondi di molti dipinti di Tiziano”.
John Murray, 1837

Lilium carniolicum (Ph Giorgio Guarraia)

404

Panoramica con il Campanile Val Montanaia (Ph Eugenio Cappena)

MONTAGNE… Verdi…bianche…rosate …incantate… cattedrali maestose… piramidi austere …chimere… Magnetica dimensione …verticale… sublime anelito …di alti ideali… verso…l’Assoluto. Giovanna Zawadski

Dalla cima dei Pecoli la Val Monfalcon di Forni (Ph Eugenio Cappena)

405

5) Dolomiti settentrionali (Tre Cime - Ampezzane - Cadorine)

Tre Cime di Lavaredo (disegno di Claudio Menegazzi)

“… lontane, ma distinte come tre obelischi, si ergono le Drei Zinnen (Tre Cime). Il sole splende attraverso una foschia leggera: i raggi orizzontali penetrano una nube trasparente e, come lame luminose, le accendono simili ora a rosei icebergs fluttuanti in un mare di nebbia dorata…”
Linaria alpina (Ph Michele Zanetti)

Amelia B. Edwards, 1872

406

Giro Tre Cime di Lavaredo (Ph Toni G.)

Sugli alti sentieri del cielo il passo faticoso…sale… incerto. Un respiro profondo …profumato d’azzurro… apre l’animo… inquieto e lo spirito leggero s’invola tra le cime più ardite …ad inseguire... una dolce utopia di libertà. Giovanna Zawadski

Tre Cime (Ph Nicolòo Miana)

407

1

5) Dolomiti settentrionali (Tre Cime - Ampezzane - Cadorine)

2

I FIORI: oh lago…lago delle mie brame… chi è la più bella del reame? IL LAGO: non sono i verdi boschi… neppure le ricche campagne… le più belle…sono sempre …le MONTAGNE!!!... Giovanna Zawadski

4

3

408

5

6

7

1) Croda Rossa da Lerosa (Ph Ugo Scortegagna) 2) Dente di cane (Ph Giulio Compostella) 3) Zona sommitale Tofana di Dentro (Ph Davide Berton) 4) Drosera (Ph G.B.) 5) Lago di Misurina (Ph Ugo Scortegagna) 6) Physoplexis comosa (Ph Claudio Pia) 7) Antelao dalla Cima Sorapis (Ph )

409

5) Dolomiti settentrionali (Tre Cime - Ampezzane - Cadorine)
1

“Chiunque, escursionista o rocciatore che sia, sostenga sbrigativamente che le Dolomiti sono ormai troppo affollate, si sbaglia. Nella zona del Latemar e soprattutto nelle Dolomiti meridionali ci sono ancora innumerevoli luoghi di quiete. Chi sia sorretto da curiosità può ancora trovarvi un mondo addirittura selvaggio: alture, creste e picchi che dovrebbero conservarsi inviolati.”
Reinhold Messner 2

410

3

4

1) Tramonto (Ph Eugenio Cappena)) 2) Alba sul (Ph Eugenio Cappena)) 3) Gruppo del Cristallo (Ph Eugenio Cappena)) 4) Papavero retico (Ph Michele Zanetti) 5) Sullo sfondo le Tre Cime (Ph Eugenio Cappena)) 6) Sullo sfondo le Tre Cime (Ph Eugenio Cappena)) 7) Carlina acaulis (Ph Michele Zanetti)

5

6

7

411

6) Puez - Odle

Funes (disegno di Claudio Menegazzi)

“Per quante cime dolomitiche io abbia visto nel Veneto e nel Tirolo, non c’è nulla fra ciò che si erge in cielo fra l’Isarco, la Rienza e il Piave che si avvicini anche soltanto per ripidità e frastagliatura alle Odle.”
Heinrich Noë

Crocus (Ph Ugo Scortegagna)

412

Le Odle da Malga Brogles (Ph Vittorio Vaninetti - www.clickalps.com)

EMOZIONI… Un cielo di cristallo… dove il sole della VITA si riflette ogni giorno… Il grandioso profilo di un monte che dà un senso all’orizzonte… Giovanna Zawadski

Pulsatilla vernalis, sullo sfondo il Sassolungo (Ph Claudio Pia - www.clickalps.com)

413

7) Sciliar - Catinaccio - Latemar

Sciliar (disegno di Claudio Menegatti)

“Quassù dove è più difficile i nostri gesti portano peso, la generosità è stupefacente, l’egoismo è più meschino. Possiamo coprirci quanto ci pare, la montagna ci scopre, siamo più nudi che a valle.”
Erri De Luca
Primula di Haller (Ph Ugo Scortegagna)

414

Sciliar (Ph Giorgio Orsucci - www.clickalps.com)

Un volo piumato di vaghe nuvole… come esuli pensieri dal cuore usciti sfiora… silente... le superbe cime che indolenti si specchiano… nei riflessi azzurrini di acque satinate e cristalline. Giuliana Zawadski

Gruppo del Catinaccio (Ph Toni G.)

415

8) Rio delle foglie/Bletterbach

Piramidi di terra (incisione di Franz Schweighofel, 1825)

“Montagne dolomitiche, inverno dolomitico, sole dolomitico; questa combinazione garantisce un’intensissima straordinaria esperienza.”
Hans Fischer

Giglio martagone (Ph Luigi Sebastiani)

416

Forra del Bletterbach (Ph Ugo Scortegagna)

Stormi giostranti di candide nuvole avvolgono le aspre cime che si contendono… di lassù… l’ infinito azzurro del cielo. Radure vellutate e smeraldine si fanno largo a fatica tra i fusti perenni che intrecciano i rigogliosi rami… nell’immenso abbraccio di una foresta. Giovanna Zawadski
Bletterbach salendo verso il Butterloch (Ph Ugo Scortegagna)

417

9) Dolomiti di Brenta

Gruppo del Brenta (disegno di Claudio Menegatti)

“Se pensiamo al Brenta come a un teatro, non può essere altro che la Scala e il Campanil Basso, il monologo di Amleto.”
Cesare Maestri

Ranuncolo dei ghiacci (Ph G.Z.)

418

Rocce stratificate di Dolomia - Dolomiti di Brenta (Ph Maurizio Sartoretto)

Dall’alto delle vette …ancora innevate… possenti cascate si tuffano…beate nel luminoso teatro della valle e… all’orizzonte… l’abbraccio dei monti nasconde…gelosamente… il mistico regno del silenzio. Giovanna Zawadski

Gruppo del Brenta con il Capanile Basso (Ph Claudio Donini)

419

10) Sella - Sassolungo

Sassolungo (disegno di Claudio Menegatti)

“Chi visita queste vaste e accoglienti valli, e i valichi ricchi di fiori, non si sente né oppresso né impaurito dalle imponenti scogliere dolomitiche, si rallegra invece dall’ameno paesaggio in cui le ‘montagne di luce’, le Dolomiti, sovrastano i dintorni simili a gigantesche bianche costruzioni monumentali.”
Gentiana acaulis albina (Ph Bruno Mongiat)

Theodor Christomannos

420

Potentilla nitida - Vallung, Val Gardena (Ph Giorgio Orsucci - www.clickalps.com)

Pinnacoli e torri verticali si ergono… possenti… sul morbido grembo della pianura …e dall’ombrosa frescura… valli boscose e segrete si aprono tra canyon profondi… per zig-zagare verdeggiando su fianchi scoscesi di rosso calcare. Giovanna Zawadski

Dal Sella verso Monte Cavallo (Ph Ugo Scortegagna)

421

Sentiero escursionistico con panorama verso Sassolungo e Sassopiatto (Ph Giorgio Orsucci - www.clickalps.com)

Androsace helvetica (Ph Claudio Pia - www.clickalps.com)

422

Tramonto sul Gruppo del Sella - Val Gardena (Ph Giorgio Orsucci - www.clickalps.com)

MAGIA D’ AUTUNNO… Le cime dei monti… incipriati di neve… dominano un paesaggio radioso… Il turchino del cielo… appena velato… avvolge d’incanto la bellezza di un lago …steso come un drappo di seta lucida… nella conca solatia della vallata… …incorniciata… dalle fronde dorate dei larici. Nella dolce quiete della sera… ottobre 2009
Giovanna Zawadski
423

le ombre si allungano su boschi ombrosi …quasi misteriosi… e gli ultimi ardori dell’estate alpina dipingono con raggi incandescenti …una magia d’autunno… prima del lungo sonno invernale.

Related Interests