You are on page 1of 1

GRUPPO DI OPPOSIZIONE "GRANDE SUD"

(vi UNE PI W*iW*i,;M Prov. t A uri*Jwl ,.> rr


!~

~rr

Al Ai Alla Agli

Presidente e al Vice Presidente del Consiglio Comunale Consiglieri Comunali Sig.ra Sindaco Assessori Comunali

Oggetto: richiesta inserimento all'OdG del prossimo Consiglio Comunale per adozione "Carta Europea della partecipazione dei giovani alla vita comunale e regionale". Premesso che: Le istituzioni e le organizzazioni europee responsabili delle politiche giovanili hanno in numerose occasioni sottolineato l'importanza della partecipazione dei giovani alla promozione della cittadinanza attiva, la loro inclusione sociale e il loro contributo allo sviluppo della democrazia. La partecipazione alla vita democratica di qualunque comunit consiste nell'avere il diritto, i mezzi, lo spazio, l'opportunit e il sostegno per partecipare al processo decisionale della societ e la possibilit di impegnarsi in attivit che contribuiscono a creare una societ pi democratica. Nel 1992 il Congresso europeo delle autorit locali e regionali presso il Consiglio d'Europa adottava la prima "Carta Europea della Partecipazione dei giovani alla vita locale. Il Consiglio d'Europa nel 2003 ha aggiornato la "Carta Europea della partecipazione dei giovani alla vita comunale e regionale" promulgato nel 1990. La Carta Europea fornisce i principi guida efficaci e potr stimolare gli Enti Locali a perseguire le linee programmatiche che interessano i giovani oltre che a mettere in atto strutture di rappresentazione per accrescere la loro partecipazione. Tale documento delinea alcune grandi direttrici destinate a facilitare la partecipazione dei giovani alle decisioni che li riguardano, a livello di strada, quartiere, Comune e Regione: * * * * la partecipazione dei giovani alla vita locale e regionale deve costituire parte di una politica globale di partecipazione dei cittadini alla vita pubblica tutti i settori della politica devono avere una dimensione giovanile le diverse forme di partecipazione devono essere implementate attraverso la consultazione e la corporazione dei giovani e i loro rappresentanti la partecipazione dei giovani appartenenti a settori svantaggiati della societ deve essere ulteriormente promossa Si chiede di adottare e fare propri i principi e gli obiettivi della "Carta Europea della Partecipazione dei giovani alla vita comunale e regionale" che si allega alla presente e di impegnarsi ad attuare una politica giovanile globale che privilegi la dimensione associativa.