COMUNICATO STAMPA

‘Dalla parte dei diritti’
Una serata dedicata alla condizione dell’adolescenza in Puglia
Lunedì 10 Dicembre 2012 dalle ore 19,00 in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Uomo una riflessione a più voci sui ragazzi fuori famiglia, sui loro diritti, sulle possibilità concrete di creare per loro pari opportunità
Lo stato dell’arte dei servizi di inclusione sociale per i ragazzi pugliesi, il punto sulla condizione difficile dei ragazzi allontanati dalle loro famiglie naturali, saranno al centro di un incontro che si terrà a Crispiano in un giorno non casuale, lunedì 10 Dicembre 2012, Giornata mondiale dei diritti umani. Sarà un piccolo evento carico di ideali, di pratiche opportune e di progetti quello che il Circolo Arci-Uisp di Crispiano propone per il prossimo inizio settimana, augurandosi che sia un modo adeguato per celebrare l’incipit della Dichiarazione dei diritti umani datata 1948: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”. Sulla scorta dell’articolo 1 di tale Dichiarazione ancora così pregna di futuro e di speranza, durante la manifestazione crispianese ci si interrogherà sulle prospettive per i giovani in evoluzione colpiti dallo stigma del disagio, dell’appartenenza a famiglie negligenti e dal rischio devianza: quali occasioni creare, come gestire tali servizi, come attuare una politica di welfare della sussidarietà che sia capace di generare benessere, diritti, che sia rispettosa dei tempi, dei desideri di questi ragazzi ‘difficili’. Nell’ambito del Progetto ‘PensAmbiente, la fatica della legalità’ - vincitore dell’Avviso pubblico ‘Progetti per azioni di sistema a favore dell’associazionismo familiare, volontariato d’impresa’ della Regione Puglia anno 2009 – gestito dal locale Circolo Arci-Uisp si terrà questo focus group tra testimoni di buone prasssi da tutta la Puglia: una delegazione dell’équipe di lavoro della Casa famiglia La Mimosa di Taranto, affiancata dalla cooperativa sociale Albano Liberato che gestisce a Lizzano la Masseria Belvedere con annesso ristorante. Padre Carlo Tempestini, somasco e referente dell’altrettanto storica esperienza del movimento di famiglie affidatarie e di piccole comunità familiari presso il Villaggio del Fanciullo di Martina Franca. Silvia Buccoliero e lo staff della cooperativa sociale Edelweiss attiva da alcuni anni tra Lizzano e Sava con un centro ludico e un centro polivalente per ragazzi. L’esperienza pedagogica di Teresa Badaccia quale responsabile del Centro diurno socio educativo "Giocartacli" di Brindisi gestito dalla omonima cooperativa sociale. Sarà una serata nel segno dell’informalità, della convivialità, ed è rivolta non soltanto agli operatori sociali ma anche a chi, impegnato o meno su queste tematiche, vuole informarsi sui servizi alle famiglie. L’incontro aperto al pubblico e gratuito si concluderà con una cena sempre presso la sede del Circolo Arci-Uisp in Corso Umberto 139 a Crispiano. Chi intende condividere la cena è pregato di comunicarlo entro sabato 8 Dicembre ai seguenti recapiti: cellulare 347 0885091 (Aldo Zappulla). E-mail: arci.crispiano@libero.it.

------------------------------------------------------------Si prega di voler pubblicare la presente nota stampa nei modi che riterrete più opportuni. Si ringrazie per la collaborazione. Cordiali saluti. Crispiano, 3 Dicembre 2012 Coord. di Progetto F.to Cataldo Zappulla