P. 1
Spread Spesa Pubblica

Spread Spesa Pubblica

|Views: 44|Likes:
Published by Domenico Bevilacqua

More info:

Published by: Domenico Bevilacqua on Jan 26, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

06/11/2013

pdf

text

original

La solitudine dei numeri reali [Volantino strategico n°2

]
I “numeri reali”, che descrivono le ragioni della crisi, i suoi costi e chi li paga, vagano sconsolati in un piccolo angolo della grande rete. Si erano preparati ad una stagione di notorietà, credevano di diventare delle star e, per questo, si erano fatti belli, vestendosi di grafici colorati, tabelle eleganti, infografiche da urlo. Tutto inutile, perché la scena viene occupata dai loro nemici di sempre: i beceri luoghi comuni.

Lo “spread” della spesa pubblica
Uno studio realizzato dalla Ragioneria Generale dello Stato, dal titolo “La spesa dello Stato dall'Unità d'Italia”*, certifica la sostanziale linearità della spesa pubblica italiana rispetto alla media europea. In particolare, i dati ufficiali certificano che la spesa pubblica nei quattro maggiori paesi della zona euro (Germania, Francia, Italia, Spagna) vede l’Italia in posizione intermedia tra Francia e Germania, mentre la Spagna, che pure viene chiamata la “grande malata d’Europa”, si caratterizza per un livello di spesa costantemente più basso. Il paese con la spesa pubblica più bassa è l’Irlanda, per anni indicata come l’esempio da seguire, sebbene sia stata la prima ad essere investita dalla crisi, con esiti la cui drammaticità è seconda solo al caso della Grecia. Se si esclude dal calcolo la spesa per interessi, il dato italiano è particolarmente interessante. La nostra spesa per interessi (che per la sua entità ha avuto un pesante effetto redistributivo in favore della rendita) è esplosa a partire dal 1981, dopo il “Divorzio Tesoro-Banca d'Italia” (vedi il volantino strategico n°1 sul blog lasolitudinedeinumerireali.blogspot.com). Nel confronto sulla spesa al netto degli interessi (spesa primaria - grafico a sinistra), quella italiana risulta più bassa di quella tedesca e francese, e più alta di quella spagnola e irlandese. Perché proprio i paesi che hanno avuto meno spesa pubblica primaria sono in crisi? Perché hanno speso male? Perché sono corrotti, mentre i tedeschi sono virtuosi? Oppure, c’è dell’altro, che molti hanno interesse a nascondere con cura…?

Ricorda: la prima vittima della crisi è la verità!
Vai sul blog lasolitudinedeinumerireali.blogspot.com, scarica questo volantino e stampane le copie che vuoi. Poi, regalale ai tuoi amici!
* Ragioneria Generale dello Stato - http://www.rgs.mef.gov.it/_Documenti/VERSIONE-I/Servizio-s/Studi-e-do/La-spesa-dellostato/La_spesa_dello_Stato_dall_unit_d_Italia.pdf

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->