P. 1
vegan

vegan

|Views: 219|Likes:
Published by carlo47
ricette vegan
ricette vegan

More info:

Published by: carlo47 on Jan 30, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

11/20/2014

pdf

text

original

Ricetta di: Pamela
Difficoltà: Facilissima
Tempo: 20 minuti
Web: www.veganhome.it/ricette/preparazioni-base/dado-crudo-autoprodotto/

Ingredienti per 2 persone

due cipolle

quattro carote

un paio di coste di sedano

due zucchine

Lequantitàsonovariabili,asecondadelgustoedelladisponibilitàdiverdure. Facoltative:
altre verdure a piacere, spezie e erbe aromatiche.

Preparazione

Pulire e lavare le verdure. Tagliarle a pezzi grandi. Metterle tutte insieme nel frullatore,
finché raggiungono una consistenza cremosa. Se necessario aggiungere un po’ d’acqua.
Disporre le verdure in uno strato su un vassoio adatto a contenere alimenti e a stare nel
congelatore. Io ho usato il coperchio di un frigoverre piuttosto grande. Si possono anche
utilizzare i contenitori per congelare il ghiaccio, ma non è sempre semplice estrarre i
cubetti dal contenitore.
Con un coltello, tagliare a righe parallele orizzontali e verticali il composto. Non è neces-
sario arrivare a toccare il vassoio, i cubetti ottenuti si spezzeranno facilmente una volta
congelati.

CAPITOLO 12. PREPARAZIONI DI BASE

417

Dimenticatevi del vostro dado per qualche ora o anche un giorno intero. Quando riapri-
rete il vano congelatore, separate i dadi dal vassoio, spezzateli e metteteli in un sacchetto
freezeroaltrocontenitoredivostrascelta. Iohospezzatoidadidirettamentenelsacchetto.

Note

Ogni tanto, quando ho finito il mio dado autoprodotto, uso quelli vegetali biologici.
Quando è possibile, però, il dado me lo autoproduco, per sapere esattamente cosa metto
in pentola e farlo proprio come piace a me. In questo periodo evito l’olio cotto e ho
provato a fare il dado crudo. Prezzemolo e basilico li aggiungo all’ultimo momento ai
piatti già pronti, anche se nei dadi in commercio sono previsti, perché ho ricordi vaghi di
avvertenze sulla nocività del prezzemolo cotto. Anche il sale lo aggiungo a parte, ma chi
vuole può metterlo già nel dado. Poiché era la prima volta che provavo a fare il dado a
crudo, ne ho fatto una piccola quantità, sufficiente però per parecchie volte.
La prossima volta ho intenzione di aggiungere patate, per raggiungere il sapore del bro-
do vegetale della mia infanzia e anche cavoli o broccoli che forse prevarranno sugli altri
sapori, ma a me piacciono.
Il vantaggio del dado autoprodotto senza sale è che, oltre ad essere usato come insapo-
ritore, può essere utilizzato come porzione di verdure, prendendone naturalmente una
maggiore quantità, se per una volta non avete voglio o tempo di cucinarne altre o non ne
avete in casa. Potete trasformarlo in un purè di verdure o una zuppa.
Potete anche fare molti dadi diversi, con diverse composizioni di verdure, da utilizzare
in diverse preparazioni, ad esempio uno contenente aglio, da consumare solo se non
prevedete eventi mondani.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->