SHIZUTO MASUNAGA MANUALE DI DIAGNOSI Traduzione dal giapponese di S.Parolin e H.

Ueda Al LETTORI ITALIANI Sono molto felice che il “Manuale di diagnosi”, opera del fondatore dello “IOKAI” Masunaga Shizùto, ora scomparso, sia stato tradotto in italiano. L’autore era certo che se l’uso della “Mappa per la diagnosi e la cura con lo shiatsu dei meridianì’1, frutto della sua originale ricerca, viene accompagnato da una attenta lettura del manuale, la sua efficacia ne verrà raddoppiata. Mi auguro che esso sia largamente uttilizzato da quanti vorranno procedere sulla strada della terapia con i meridiani e che venga diffuso un corretto shiatsu dei meridiani. Spero anche che questo manuale diventi di abituale consultazione, un “tesoro da portare sempre con sé”. Ringrazio Silvia Parolin e Hatsumi Ueda per il loro impegno a tradurlo in italiano. Ai lettori italiani auguro salute e pace. Keiko Masunaga Istituto IOKAI per la ricerca shiatsu Molte mappe dei meridiani finora scoperte, sono disegnate secondo tracciati ideali che collegano i punti trattati in agopuntura e oxa in un ordine numerico oppure mostrano i 14 meridiani in linee quasi rette. Di conseguenza più che “linee dei ineridiani” le si dovrebbe chiamare “linee dei punti dei meridiani”. Penso infatti che non sia stata affatto descritta la vera realtà dei meridiani. Tuttavia, per facilitare l’individuazione dei punti in agopuntura e moxa, non c’erano assolutamente problemi così come non ce n’erano sul piano clinico. Però secondo l’esperienza di Maruyama e di Nagahama, in casi particolari di pazienti, le linee che si delineavano sulla pelle seguendo la risonanza dell’ago, erano linee curve in cui i percorsi dei meridiani avevano uno spessore variabile. Queste linee grosso modo coincidono con quelle finora tracciate. Questa situazione potrebbe essere dovuta a due fatti. Primo: per quanto riguarda la diagnosi con il tatto ( Setsushin/Sesshjn ) che è uno dei quattro metodi diagnostici della medicina cinese, in agopuntura e moxa il nucleo è la diagnosi del polso mentre le diagnosi dell’addome, della schiena e mediante meridiani sono solo sussidiarie. Secondo: l’oggetto di tali diagnosi rimanevano pur sempre i punti dei meridiani e non si dava molta importanza alla diagnosi del kyo-jitsu dei meridiani stessi. C’è un detto dell’ antica scuola di medicina cinese Toeki:

L’addome è l’origine della vita, perciò da qui deriva ogni malattia. Quindi per diagnosticare tutte le malattie si deve esaminare l’addome. “ Questo concetto basilare della diagnosi dell’addome, che è una peculiarità giapponese, non ha esercitato molta influenza sulle scuole dei meridiani. Ciò e il fatto che tutti, i meridiani siano chiamati con i nomi degli organi-visceri e che i punti dei meridiani stimolino detti organi e funzionino nella pratica clinica, pur essendo riconosciuto non è stato recepito nella diagnosi. Todo, esponente dello stile antico, sosteneva la tesi “Fare prima l’addome, non fare prima la diagnosi “ che può esser considerata come una audace interpretazione dello Shokanron(1), ma dovrebbe trovare valore aderente alla terapia con i meridiani. Sono stati pubblicizzati due tre metodi di diagnosi addominale, ma i criteri importanti per stabilire la validità di tali metodi sono: la praticabilità della distinzione di un meridiano dall’altro e della corrispondenza con altre diagnosi;l’efficacia terapeutica ed infine la diffusibilità didattica. Questa mappa è stata redatta in base alla pluriennale ricerca dell’autore e alla verifica sia dell’efficacia terapeutica sia della coincidenza con le diagnosi di addome, schiena, meridiani e polsi nella pratica di migliaia di terapie eseguite, dopo l’apertura dello IOKAI SHIATSU KENKYUSHO (Centro di ricerca shiatsu dello IOKAI), dai partecipanti ai corsi e alle terapie. Non credo che questa sia una niapa perfetta, ma siccome se ne è verificata la validità nel trattamento terapeutico ed è indispensabile per la terapia shiatsu, ho deciso di pubblicarla con fiducia. Naturalmente verrà corretta e resa più precisa secondo ulteriori ricerche in futuro. I percorsi dei meridiani tracciati in questa mappa sono stati confermati dai terapisti tramite la manipolazione digitale. In realtà lo spessore dei meridiani è variabile ed a volte i loro percorsi si mutano e sono vari. Però nella mappa li ho descritti con linee semplici per comodità dì consultazione. Il motivo per cui queste linee non sempre coincidono con quelle tradizionali, è che ho dato molta importanza alla validità clinica della diagnosi dei meridiani e alla terapia sulla superficie del corpo. Quindi se diagnosticate seguendo questi percorsi mediante la manipolazione manuale, potrete individuare correttamente il kyo-jitsu dei meridiani e nello stesso tempo aumentare l’efficacia dei trattamenti. Per facilitare la consultazione della mappa, gli organi dei cinque elementi sono stati disegnati con lo stesso colore e i meridiani yin con linee tratteggiate mentre quelli yang con linee continue. Questo sistema di colorazione vale anche per la diagnosi addominale , della schiena e lo stiramento dei meridiani. Per quanto riguarda la mappa delle diagnosi dell’addome e della schiena , nell parte in bianco in cui sono omesse le linee dei : meridiani, ho disegnato le aree dei meridiani yin con un reticolo e quelle

yang con linee evidenziate in modo che si possa diagnosticare il kyo-jitsu sui meridiani in superficie. Le stesse aree si possono trattare nella terapia dei meridiani eseguendo uno shiatsu che tonifica il kyo e disperde il jitsu. Siccome specialmente l’esame dell’addome è la chiave della diagnosi dei meridiani e nello stesso tempo un punto fondamentale della terapia, auspico che venga bene appresa una corretta tecnica di esecuzione di diagnosi e terapia. La diagnosi secondo il metodo della estensione dei meridiani degli arti viene effettuata come segue. Mentre tenete fermo con una mano il punto che funge da pernò ( il punto è segnato con una freccia a linea tratteggiata), con l’altra mano estendete l’arto in direzione della freccia segnata a linea continua come indicata nella figura In questo modo il meridiano affiora in superficie; così, seguendo il kyo-jitsu reso evidente su quel meridiano, potete eseguire su di esso uno shiatsu che tonifica o disperde. Se su queste linee percepite una resistenza elastica oppure se le linee sporgono realmente c’è uno stato di jitsu. Invece, se non oppone resistenza e se il meridiano si incava oppure manca la forza in superficie ma in profondità è duro, allora c’è uno stato di kyo. Queste tecniche diagnostiche sono più precise rispetto alla tradizionale diagnosi dei meridiani. Questo metodo non esisteva fino ad ora nel sistema cinese delle quattro diagnosi, ma è stato ideato per la prima volta, a fine di poter utilizzare la validità del Doin come diagnosi che è nello stesso tempo cura. Nei testi antichi si dà notevole importanza alla tecnica della manipolazione anche in trattamenti di agopuntura e moxa. Nella Sesshin non si valorizzava esclusivamente la diagnosi dei polsi, come invece accade adesso. Ma, interrotta la tradizione del vecchio metodo Anma, non è possibile dall’ Anma attuale apprendere la tecnica orientale della diagnosi con il tatto poiché si è mischiato con il massaggio occidentale. Portando alla luce (2) la tecnica della diagnosi con il tatto sopravissuta nello shiatsu, credo di aver rimesso in uso il sistema della diagnosi e terapia basata sui meridiani, che non esisteva nello shiatsu tradizionale. Perciò sono convinto c.he se anche i terapisti di agopuntura e moxabustione ricorressero a tutte le tecniche diagnostiche con il tatto consultando questa mappa, riuscirebbero a eseguire veri trattamenti orientali sui meridiani. Perché”questa convinzione ? Fino ad ora per stabilire il kyo o il jitsu dei meridiani veniva applicata la tecnica di strofinare la superficie del corpo seguendo i percorsi dei meridiani. Questa tecnica è errata. Grazie alla mia ricerca ho scoperto che la diagnosi tramite i meridiaii non è che una delle diagnosi con il tatto come quelle dei polsi e del dorso: cioè si esercita sui meridiani una pressione statica e prolungata.

Vale a dire: l’ideogramma Setsu di Setsushin non significa strofinare ma vuoi dire dividere, tagliare dettagliatamente l’interno con un coltello, appoggiato in modo immobile. Questo significato originale dell’ideograinma si è conservato nella tecnica della diagnosi dei polsi. Ma per quanto riguarda le altre forme di Sesshin ( diagnosi del dorso ,dell’addome e tramite i meridiani), lo strofinamento diventò la tecnica di diagnosi. Il vero valore del Sesshin è stato interpretato male e di conseguenza è stata resa difficile anche la comprensione dei meridiani. Per fare una corretta diagnosi del dorso, dell’addome e dei meridiani usate le dita come nella diagnosi dei polsi, cioè con la pressione costante conservata nella tecnica shiatsu attuale. Per le spiegazioni dettagliate e di come praticare questa tecnica potete consultare altri scritti dell’autore. Una volta stabilito il kyo-jitsu dei ineridiani con questo metodo, per farvi capire che tipo di diagnosi ricavare e che terapia applicare, ho pensato dì presentare in modo semplice il loro significato. Quando si fa questo esame è meglio non rilevare il kyo-jitsu negli organi dello stesso elemento, poiché si hanno scarsi risultati nellà cura dell’alterazione del kyo-jitsu in tutto il corpo. Infatti quando o uno o l’altro di organi e visceri è kyo o jitsu, sicuramente è kyo o jitsu nei confronti dei meridiani anche l’altro. Perciò è meglio stabilire il criterio per definire il kyo-jitsu. Siccome normalmente il kyo è la causa della malattia ed ha sintomi invisibili, mentre il jitsu riguarda i sintomì superficiali e quelli dichiarati dai pazienti, utilizzate questo manuale tenendo conto anche di questi due punti. (pubblicato nel 1970) LA SCOPERTA DEI 12 MERIDIANI DI TUTTO IL CORPO Quattro anni fa ho pubblicato una mappa dei meridiani che non è contemplata nei testi antichi cinesi. Dopo ulteriori ricerche vi presento ora questa edizione riveduta e corretta. Immagino che rispetto a quella precedente solleverà ancora più problemi nell’ambiente di chi si occupa dei meridiani. Infatti la principale questione postami rispetto alla mappa precedente concerneva i tre meridiani yang aggiunti ai sei meridiani delle gambe. Nei testi antichi normalmente sono descritti sei meridiani delle mani e sei dei piedi e quasi tutti i punti dell’agopuntura e moxa si trovano su questi 12 meridiani e sui meridiani “VASO CONCEZIONE” e “VASO GOVERNATORE”. Perciò non occorreva ricercarne altri. Qualche volta venivano usati nella terapia anche i sei meridiani straordinari oltre i meridiani “Vaso concezione” e “Vaso governatore” , ma siccome non erano ammessi punti all’infuori dei meridiani ordinari, per il trattamento era sufficiente la mappa basata sui 14 meridiani dei testi antichi.

Ci sono anche scuole che considerano lo shiatsu una semplice pressione su punti e praticano una tecnica di quel tioo. Però, quando si esegue una tecnica manipolatoria seguendo i meridiani della tradizione orientale, si deve procedere trattando in successione i punti kyo-jitsu più che seguire punti arbitrari sui meridiani, cioè si applica la tonificazione-sedazione seguendo i meridiani e ancora scoprendo da sé gli tsubo validi. Soltanto, non si preme semplicemente le zone stabilite ma si pratica la pressione digitale percependo realmente la parte che reagisce. Questo è uno shiatsu che è nello stesso tempo diagnosi e terapia e proprio questo è lo shiatsu conforme al metodo antico della diagnosi con ii tatto. Praticando contemporaneamente la tecnica della manipolazione bimanuale dello yin-yang secondo lo stile dello IOKAI, si può percepire il fluire dei meridiani tra le due mani e condividere questa sensazione con il paziente. In questo modo è stato verificata clinicamente a uno a uno l’esistenza dei 12 meridiani dei piedi, delle mani, e del collo. Quando ci sono malattie i meridiani manifestano una risonanza anomala. Nello shiatsu questa risonanza non si verifica, come in agopuntura, in particolari pazienti, ma si verifica nella generalità dei pazienti. Certo è abbastanza difficile che in un paziente affiorino tutti i 12 meridiani. In agopuntura e moxa il così detto “battito normale del polso è effetto delle tonificazione e sedazione dei kyo-jitsu ed indica uno stato di salute. Nello shiatsu invece, qualsiasi persona sana, finché vive, presenta una qualche alterazione, e questa è conosciuta come kyojitsu. Nei testi antichi si dice che non è necessario applicare l’agopuntura e moxa sui punti in cui l’alterazione è scomparsa mediante lo shiatu, Con lo shìatsu dei meridiani queste piccole alterazioni possono essere avvertite come alterazioni kyo-jitsu anche se il battito del polso sembra normale e ciò facendo la diagnosi dei meridiani sulla superficie del corpo con il tatto. In questo modo, a mano a mano che si sono precisati, ho cercato di dare la vera descrizione di tutti i sei meridiani con segni di sei colori disegnati sulla pelle di un modello spogliato. Ho sperimentato la validità di questa mappa in cinque casi a intervalli di tempo; i nuovi meridiani ne sono stati confermati fino alla loro estremità, così mi sono deciso a pubblicarla qui. Vorrei che quanti dubitano dell’ esistenza dei meridiani che non sono descritti nei testi antichi, riflettessero su due recenti terapie: la terapia auricolare cinese e la terapia zonale americana ( un metodo che cura diaguosticando sul piede le funzioni del tutto il corpo ). Questi due metodi curano tutto il corpo per mezzo di una sua parte. lo stesso principio della diagnosi del polso che diagnostica tutto il corpd sull’ arteria del lato radiale del polso.

Nel metodo di sedazione che chiamiamo agopuntura e moxa non era necessario conoscere i 12 meridiani di tutto il corpo poiché bastavano i punti stabiliti, La tecnica della manipolazione con l’uso di questi 12 meridiani ha ottenuto notevoli risultati anche cimici, quasi impensabili fino ad ora. Mi auguro che altri provino e li verifichino (Luglio del 1974) LA PUBBLICAZIONE DELLA MAPPA COMPLETA(3) Sono passati sette anni dalla prima pubblicazione della mia mappa. Nel frattempo essa è stata ristampata con revisioni frutto della collaborazione di molti ricercatori. Nella presente pubblicazione ho integrato i percorsi che collegano i sei meridiani tradizionali delle mani con la parte inf eriore del corpo; ho aggiunto la. sezione di gambe, mani, collo e la mappa dei meridiani della pianta del piede. É una mappa utile per i ricercatori. La ritengo completa. Con la pubblicazione della mappa dei meridiani, l’orgoglio e la responsabilità dell’autore sono stati di sprone alla ricerca sui meridiani; ne sono nati molti articoli ed un approfondimento, che tuttora procede ,delio studio sulla realtà dei meridiani. Per questo non ritengo sia completato il chìarìmento dei merìdiani. Quanto alla mappa, c’e un limite alla rappresentazione. Per l’uso pratico e la comprensione dei particolari ritengo necessario uno scritto a parte. La mappa per la diagnosi e la cura progettata dall’autore, è stata realizzata completamente con questa edizione. L’autore non ha intenzione di rivederla in futuro. Possono farlo altri. (Settembre del 1977) NOTE (1) É un antico testo della medicina erboristica cinese, compilato nei 250 d.C. Contiene la documentazione circa i sintomi e i trattamenti delle malattie acute che provocano febbre alta. (2) Masunaga si riferisce alle sue ricerche sui libri antichi che parlavano di Shiatsu o di Anma o di Medicina tradizionale orientale, (3) La mappa è quella reperibile da tempo anche in Italia.

ESEMPI DI SINTOMI E Di MALATTIE IN BASE ALLA DIAGNOSI CON LA COMBINAZIONE DEL KYO-JITSU DEI MERIDIANI. MERIDIANI DEL POLMONE E DELL’INTESTINO COLON (Funzioni della scomposizione e della eliminazione ) POLMONE Il polmone riceve dall’esterno ki (energia), che è la fonte della attività vitale e la trasforma in energia corporea umana. Ha funzione di adattamento al mondo esterno. Questa funzione diventa l’energia vitale, difende dagli attacchi esterni e infine elimina i gas non necessari con l’espirazione. POLMONE KYO SINTOMI L’interscambio con l’ambiente è scarso. Difficoltà nella respirazione. Manca la volontà di fare. Senso di stanchezza. Sente freddo nella parte superiore del corpo. Prostrazione psichica. ASPETTI PSICHICI Soffre per cose anche non importanti; ne consegue una sensazione di intasamento al petto (respiro). Ipersensibilità in tutto. Si assume la responsabilità in tutte le cose e se ne preoccupa. Timidezza. Incapacità di respirare profondamente. Assenza di vivacità. Interagisce poco con l’ambiente. ASPETTI FISICI Ha tendenza a ingrassare e difficoltà di escrezione. Capo congesto e pesante. Tossettina. La parte alta del corpo ha facilità a stancarsi, In posizione supina si sente come soffocare. Tendenza a contrarre raffreddori. Infiammazione dell’ apparato respiratorio. Febbricola. Dolore e tensione alle spalle nella zona dorsale. Facilità alle lacrime. Tosse persistente. Non ha energia. É debole perché sovraffaticato. Pallore. POLMONE KYO E MILZA JITSU Sensazione di pienezza al petto per ansia. Ingorgo del cibo. Respiro superficiale. POLMONE KYO E STOMACO JITSU Influenza trascinata a lungo, con tosse e fiacchezza alle gambe. Assenza di energia. Petto intasato. POLMONE KYO E CUORE JITSU Prostrazione psichica. Prolungato stato di tensione che provoca un senso di oppressione al petto. POLMONE KYO E INTESTINO TENUE JITSU Spalle dure causate da stanchezza delle mani. Diarrea provocata da raffreddore. Tubercolosi polmonare.

POLMONE KYO E RENE JITSU Catarro causato da polmonite. Difficoltà di respiro. Catarro e tosse. Oppressione al petto. Defluire dell’energia per stanchezza mentale. POLMONE KYO E VESCICA JITSU Sonno insufficiente per la presenza di tosse. Attacco di asma. Affaticamento dovuto a uno stato di tensione psichica. POLMONE KYO E PERICARDIO JITSU Capogiro da pressione alta. Sovraffaticamento psicofisico, POLMONE KYO E TRIPLICE RISCALDATORE JITSU Senso di pesantezza al capo causato da congestione. Disposizione a contrarre raffreddori. Bronchite. POLMOME KYO E FEGATO JITSU Debolezza per soraffaticamento. Catarro persistente. Tensione nella zona dorsale delle spalle, con febbricola. Perdita dell’energia per uno shock. POLMONE KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Timidezza e incapacità di respirare profondamente. Non ha vigore. Spalle rigide. Assenza di energia per stanchezza. POLMONE JITSU SINTOMI La difficoltà a rapportarsi con l’ambiente. La zona del petto è tesa e la respirazione è congestionata. Raffreddore. Tosse. Scarsa sudorazione. ASPETTI PSICHICI Senso di pienezza al petto dovuto ad ansia e preoccupazioni. Controlla i propri sentimenti e non riesce a manifestare le emozioni. Ogni tanto sente il bisogno di fare dei grandi respiri. Inspirazione difficoltosa. Sospiri. ASPETTI FISICI Tende ad avere congestioni al naso e raffreddori. Tosse. Senso di tensione al petto e quindi di fatica a respirare. Disposizione alla stitichezza Zona dorsale delle spalle dura. Enfisema polmonare. Asma e catarro abbondante. Fitte di dolore al pollice. Muscoli pettorali induriti. POLMONE JITSU E MILZA KYO Senso di intasamento al petto per ansia e pensieri. Tendenza a congestione nasale. A parole, fa molto. POLMONE JITSU E STOMACO KYO Mancanza di appetito. Difficòltà di respiro. Appetito scarso per la presenza di tosse.

POLMONE JITSU E CUORE KYO Senso di pienezza nella zona dell’epigastrio. Senso di costrizione ai petto. Congestione nasale. POLMONE JITSU E INTESTINO TENUE KYO Mancanza di appetito. Senso di pienezza al petto. Tendenza a sospirare. POLMONE JITSTÌE RENE KYO Enfisema polmonare. Abbondante emissione di catarro. Freddo nella parte superiore del corpo. POLMONE JITSU E VESCICA KYO Sospiri. Incapacità di manifestare i propri sentimenti. Bronchite. Fitte al pollìce. POLMONE JITSU E PERICARDIO KYO Asma cardiaca. Senso di pesantezza dalle spalle al punto di vita e intorpidimento della punta dei piedi. POLMONE JITSU E TRIPLICE RISCALDATORE KYO Senso di tensione al petto da raffreddore. Pleurite. POLMONE JITSU E FEGATO KYO Zona dorsale della spalle indurita e tendenza alla stitichezza. Asma. POLMONE JITSU E VESCICOLA BILIARE KYO Fitte dolorose al pollice. Muscoli pettorali tesi e duri. Catarro. INTESTI COLON L’Intestino colon favorisce la funzione del polmone. Secerne ed espelle. Elimina il ristagno dell’energia. Come dice il proverbio “Chi non parla si gonfia la pancia” l’intestino colon infatti ha relazione con tutto ciò che riguarda il “mandar fuori”. INTESTINO COLON KYO SINTOMI É poco attivo e manca di energia. Naso e bronchi indeboliti. Sensazione di freddo nel basso addome. Problemi nell’articolazione delle anche. ASPETTI PSICHICI Venendogli meno l’energia per fare, si scoraggia. É passivo e fortemente dipendente dagli altri. Scarso spirito di iniziativa. ASPETTI FISICI Vie nasali secche o congeste. Bronchi deboli. Ha tendenza alla stitichezza. Quando mangia cibi poco digeribili (un pò duri) può avere una diarrea. Freddo nel basso addome e brividi. Cattivo funzionamento dell’intestino colon. Poca forza nelle braccia dal lato del pollice. Debolezza e

contratture dalla zona lombare alle gambe. Pelle opaca e facilità a suppurazioni. Sensazione di residui nell’evacuazione. INTESTINO COLON KYO E MILZA JITSU Bocca secca e impastata. Contratture delle spalle collegabili all’invecchiamento. Diarrea da indigestìone. Tendenza a mangiare velocemente, a meditare e a fare poco esercizio fisico. Sonno superficiale. Irrequietezza. INTESTINO COLON KYO E STOWACO JITSU Raffreddamento nel sonno. Assunzione eccessiva di cibo con scarso movimento e conseguente diarrea. Ozena. Pesantezza allo stomaco per raffreddamento. INTESTINO COLON KYO E CUORE JTSU Lombalgia. Stanchezza mentale. Venir meno della capacità di reggersi in piedi in caso di sorprese. Urgenza mentale di fare qualcosa senza però riuscire ad agire. INTESTINO COLON KYO E INTESTINO TENUE JITSU Debolezza degli arti inferiori per indurimento delle arterie. Ipersensibilità della pelle. Malassorbimento dell’intestino. Diarrea. Insufficiente digestione per scarso movimento fisico. Dolore ai gomiti. INTESTINO COLON KYO E RENE JITSU Stitichezza dovuta a carenza di moto. Stanchezza dei reni che dipende da cattiva evacuazione. Diarrea di natura emotiva. INTESTINO COLON KYO E VESCICA JITSU Vuoto di energia per eccesso di tensione nervosa. Diarrea di natura nervosa. INTESTINO COLON KYO E PERICARDIO JITSU Salita del ki-sangue con raffreddamento. Facilità ad avere delle palpitazioni. INTESTINO COLON KYO E TRIPLICE RISCALDATORE JITSU Raffreddore con bronchite. Gengive gonfie. Mal di denti. Bocca che non si apre. INTESTINO COLON KYO E FEGATO JITSU I Tendenza a stipsi. Mancanza di elasticità nelle articolazioni delle dita. Eczema. Disturbi epatici da influenza. Starnuti. Emorroidi. Rinite di natura allergica. INTESTINO COLON KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Stanchezza oculare. Difficoltà di digestione per sovraffaticamento. Mani e piedi febbricitanti. Disturbi, dolori e stanchezza delle braccia per uso eccessivo. Alimentazione ipernutriente. Dolori lombari da raffreddamento. Carenza di moto dopo mangiato.

INTESTINO COLON JITSU SINTOMI L’attività fisica è inadeguata, l’evacuazione cattiva. Il basso addome è teso. Salita del ki-sangue. Congestione nasale. Gola gonfia. ASPETTI PSICHICI “ Chi non parla si gonfia l’addome.” Non riesce a manifestare le emozioni e si autocontrolla sempre. Non ha interlocutori con cui liberarsi dalle preoccupazioni. ASPETTI FISICI Salita del ki-sangue con mal di testa. Vie nasali intasate. Goccia al naso. Epistassi. Tonsillite. Dolori dell’arcata dentale inferiore. Sclera torbida. Le spalle, i muscoli pettorali e il braccio (lato del pollice) sono induriti. Pollice gonfio. Diarrea alternata a stitichezza. Pesantezza di testa per sovralimenta- zione. Prurito cutaneo e disposizione alla suppurazione. Attività fisica carente. Tosse. Gonfiore nel basso addome. Emorroidi. Convulsioni. INTESTINO COLON JITSU E MILZA KYO Dolori alle braccia. Stipsi. Bocca secca. Cattiva digestione. Senso di pesantezza alle gambe dovuta a raffreddamento. Stare assorto nei propri pensieri a lungo. Bocca serrata. Dolori lombari. INTESTINO COLON JITSU E STOMACO KYO Ha freddo. Predilezione per le bevande fredde. Scarso appetito. Vie nasali congeste. Collasso. INTESTINO COLON JITSU E CUORE KYO Sensazione di pesantezza nella zona lombare e nelle gambe accompagnata da un senso di abbattimento. Perdita dell’energia. INTESTINO COLON JITSU E INTESTINO TENUE KYO Disturbi ginecologici e raffreddamento della regione lombare. Congestione al basso addome in seguito ad uno shock. Sublussazione nella zona coxo-femorale. INTESTINO COLON JITSU E RENE KYO Contratture, crampi negli arti inferiori per raffreddamento, per colpo della strega”. INTESTINO COLON JITSU E VESCICA KYO Gonfiore nel basso addome per la tensione nervosa. Sciatalgia. INTESTINO COLON JITSU E PERICDIO KYO Piedi freddi e facilità alla salita del ki-sangue. Muscoli del collo e due spalle molto tesi e come pesanti. Raffreddamento nel sonno. Mal di schiena. INTESTINO COLON JITSU E TRIPLICE RISCALDATORE KYO

Disposizione a raffreddore. Raffreddore di naso. Vertigini. Congestione pelvica. Debolezza nella parte inferiore del corpo. Salita del ki-sangue con raffreddamento. Stanchezza delle braccia. INTESTINO COLON JITSU E FEGATO KYO Tendenza a stipsi e salita del ki-sangue. Gambe fiacche. Ristagno energetico. INTESTINO COLON JITSU E VESUICOLA BILIARE KYO Cattiva evacuazione, residui nell’eliminazione e facilità a stancarsi. Salita del ki-sangue che coinvolge gli occhi. Malinconia. MERIDIANI DELLA MILZA E DELLO STOMACO ( funzioni della digestione e della fermentazione ( processi enzimatici )) MILZA La milza è associata al pancreas. Governa l’attività di tutte le ghiandole che presiedono alla digestione ( saliva , succhi gastrici, bi1e, succhi intestinali ) e le ghiandole genitali ( mammelle e ovaie ). Come dice il proverbio “ Troppo pensare ammala la milza “, l’affaticamento mentale e la carenza di moto provocano disfunzioni nella secrezione dei succhi digerenti e di con- seguenza diminuisce la capacità digestiva. MILZA KYO SINTOMI Fa scarso moto. Cattivo funzionamento delle secrezioni digestive. Bulimia oppure tendenza a mangiare in fretta. Bocca secca. Gonalgia. Foruncoli. Il colore delle unghie si presenta anomalo. ASPETTI PSICHICI Tende ad essere assorto nei pensieri, ad essere meticoloso e premuroso. Stati dì ansiosità e irrequietezza. Ha continua necessità di cibo, però non si sente mai sazio. Tende a mangiare in fretta. Ha difficoltà a manifestare i propri sentimenti. Cerebralità. Indebolimento della memoria. Sonnolenza. Non sa “chiudere” le cose al momento opportuno. ASPETTI FISICI. Anemia dovuta a cattiva secrezione dei succhi gastrici. Poca saliva, bocca impastata o amara. Sete e incapacità di mangiare senza bere. Non sente gusto del cibo. Voracità. Colorito del viso nerastro. La parte anteriore delle gambe è fredda per carenza di attività fisica. Digestione cattiva. La zona ombelicale è tesa ed indurita. Urina spesso. Le gengive hanno un brutto colore. Dolore alla colonna vertebrale. MILZA KYO E CUORE JITSU Ris.tagno di energia da superlavoro. Insufficiente masticazione. Gola irritata. Parte alta della schiena tesa e indurita. Impaziente, precipitoso. MILZA KYO E INTESTINO TENUE JITSU

Bocca secca. Secrezioni digestive insufficienti. Loabalgia dopo il parto. Soffre il freddo. Bulimia. Dolore al calcagno. MILZA KYO E RENE JITSU Mangia troppo, predilige i cibi dolci. Cerebralità. Diabete. Ristagno di liquido nel ginocchio. MILZA KYO E VESCICA JITSU Tendenza a mangiare spesso per inquietudine. Bocca secca con naso intasato. Paralisi’ facciale. MILZA KYO E PERICARDIO JITSU Tendenza a stare sempre con la schiena curva. Stato di forte an- siosità e agitazione. MILZA KYO E TRIPLICE RISCALDATORE JITSU Anemia conseguente a cattiva secrezione dei succhi gastrici. Per eccesso di attività mentale non riesce a dormire profondamente. MILZA KYO E FEGATO JITSU Tendenza a irrigidire, contrarre le spalle. Predilezione per i cibi dolci. Sregolatezza nel bere-e nel mangiare. Eczema. MILZA KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Difficoltà ad addormentarsi e sonno leggero. Eccesso di preoccupazione. Tendenza a mangiare troppo. Artrite del ginocchio. Spasmi del dotto biliare. Indecisione e difficoltà nel discernere. MILZA JITSU SINTOMI Usa troppo la testa e non fa abbastanza moto. Ha facilità a raffreddarsi per la diminuita capacità digestiva. Sovralimentazione. ASPETTI PSICHICI Tende a non comunicare e a pensare troppo. Timidezza e introversione. Tende ad essere assorto e a concentrarsi sulle idee. Mangia troppo e fa poco movimento. Mangia in fretta oppure come per dovere. È molto sospettoso e quindi ansioso. Non riposa con la testa. Predilezione per i cibi dolci. ASPETTI FISICI Bocca secca e impastata. Assenza di appetito. Incapacità a gustare i sapori. Iperacidità. Gastrite di origine nervosa. Grassezza da sovralimentazione. Pesantezza alle gambe e mancanza di forza in tutto il corpo. Avambraccia indurite. Regione dell’ ombelico molto dura. Pelle scùra e opaca. Propensione a non fare moto. Appetito intermittente. Tende a irrigidire le spalle e a incurvare la schiena. Senso di freddo dalla schiena alla zona lombare. MILZA JITSU E CUORE KYO Timidezza e introversione. Appetito discontinuo. Scarso moto.

MILZA JITSU E INTESTINO TENUE KYO Cattiva digestione per eccesso di lavoro mentale. Mancanza di vigoria. Sensazione di freddo alla schiena e alle anche. Urina frequentemente. MILZA JITSU E RENE KYO Bocca secca. Scarsa salivazione. Dolori lombari. Calcagno ruvido. MILZA JITSU E VESCICA KYO Scarso appetito dovuto ad eccesso di lavoro mentale. Cattiva digestione da raffreddamento. Depressione. MILZA JITSU E PERICARDIO KYO Stanchezza da superattività mentale. Ptosi gastrica. MILZA JITSU E TRIPLICE RISCALDATORE KYO Senso di malessere dopo mangiato. Testa pesante per i troppi pensieri. MILZA JITSU E FEGATO KYO Colorito grigiastro, senza lucentezza. Pesantezza alle gambe e mancanza di energia in tutto il corpo. Diminuzione della libido. MILZA JITSU E VESCICOLA BILIARE KYO Stomatite. Cattivo funzionamento della secrezione dei succhi digestivi. Disposizione a dermatiti. Affaticamento degli occhi. STQMAGO Lo stomaco è un termine generico del condotto digestivo che comprende lo stomaco stesso, la cavità orale, l’esofago fino al duodeno. Ha relazione con la formazione della temperatura corporea e il movimento di tutto il corpo che aiuta questa funzione ed inoltre con l’attività delle ghiandole genitali. Da esso dipendono l’appetito, la secrezione lattea, la funzione ovarica e le mestruazioni. STOMACO KYO SINTOMI Dsfunzioni dello stomaco, dell’intestino ed assenza di appetito. Si preoòcupa troppo. Tensione da raffreddamento. Stomaco indurito e pesante. Anemia di origine gastrica. ASPETTI PSICHICI Sente facilmente il desiderio di sdraiarsi. Predilige i cibi freddi e molli. L’umore e la qualità del cibo influenzano il suo appetito, ma se angia riesce a mangiare. Tende a mangiare facendo o pensando qualcosa e di conseguenza senza masticare bene. Propensione a fare pasti irregolari. Sta in pena anche per inezie. ASPETTI FISICI

Mucosa gastrica in cattivo stato. Gastrite cronica. Diagnosi di ptosi gastrica. Mangia anche senza appetito. Senso di freddo allo stomaco e all’intestino. Spalle rigide dovute a disfunzione ovarica. Dorso teso e dolente. Frequenti sbadigli. Gambe grosse e pesanti. Si stanca facilmente quando cammina. Propensione a congestione nasale. Tendenza a ozena. Senso di freddo con brividi nella parte frontale del corpo. Pelle anelastica. STOMACO KYO E CUORE JITSU Ha difficoltà a mangiare con calma perché è indaffarato. Ingorgo dell’epigastro. Crampi allo stomaco dovuti ad ansia. Insufficiente secrezione lattea. STOMACO KYO E INTESTINO TENUE JITSU Zona lombare e gambe fiacche. Dolore al calcagno. Inizio di appendicite acuta. Spalle contratte. Mancanza di appetito. Mal di stomaco da cattiva digestione. Problemi di udito. STOMACO KYO E RENE ITSU Mancanza di appetito dopo eccessi di alimentazione. Bocca amara e impastata. Senso di nausea. Bruciore di stomaco. Eccesso di acido cloridrico nei succhi gastrici. Orticaria. Rutti. STOMACO KYO E VESCICA JITSU Gastrite di origine nervosa. Diarrea. Forte stress. Stato di tensione. Prurito in gola che provoca tosse. Cattivo umore mattutino. STOMACO KYO E PERICARDIO JITSU Cattiva digestione e tendenza alle palpitazioni. Senso di pesantezza allo stomaco dopo mangiato. STOMACO KYO E TRIPLICE RISCALDATORE JITSU Gastrite acuta da sovralimentazione. Ipersensibilità della pelle al freddo. Dolore al peritoneo. STOMACO KYO E FEGATO JITSU Disturbi dello stomaco per troppo cibo. Intossicazione alimentare. Mancanza di appetito per superaffaticamento. Intossicazione da farmaci. STOMACO KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Fiacchezza del corpo intero e forte rigidità delle spalle. Cattiva secrezione dei succhi gastrici e senso di pesantezza. Pressione bassa. STOMACO JITSU SINTOMI Senso di tensione allo stomaco e ristagno di cibo. Congestione nasale e senso di pesantezza alle gambe dovuto a cattiva digestione. ASPETTI PSICHICI

É in continuo stato di ansia e preoccupazione. Pedante e ansioso. Ha un senso di insoddisfazione e di mancanza di affetto che Io porta a sovralimentarsi. É gran mangiatore e lavoratore con tendenza a esagerare. Nervosismo dovuto ad eccessiva preoccupazione. ASPETTI FISICI Sovralimentazione, pesantezza di stomaco e senso di nausea. Disturbi ginecologici. Eccesso di acido cloridrico nei succhi gastrici. Bocca rùvida. Stomatite. Mancanza di appetito. Ha facilità ad avere la gola secca. Costante senso di rigidità nelle spalle. La zona del plesso solare è tesa, e dura. Senso di pena al cuore. Propensione a raffreddori che non passano. Senso di freddo nella parte anteriore delle gambe dalle ginocchia in giù. Aridità della pelle del viso. Frequenti rutti e sbadigli. Vie nasali facilmente congeste. Punta del nas ruvida e rossa. Tendenza ad anemia. STOMACO JITSU E CUORE KYO Sonno insufficiente legato a un senso di pesantezza allo stomaco. Mancanza di appetito conseguente a uno shock. STOMACO JITSU E INTESTINO TENUE KYO Appetito discontinuo ed eccessiva assunzione di dolci. Tende a mangiucchiare. Rigidità delle spalle per insufficienza ovarica. Appendicite. Sensazione di freddo alle gambe. STOMACO JITSU E RENE KYO Salita del ki-sangue con raffreddamento della parte bassa del corpo. Eccesso di acido clòridrico nei succhi gastrici. Gastrite dovuta a sovraffaticamento psicofisico. L’ansia lo porta a sovralimentarsi. Attacchi di tosse legati a sovralimentazione. STOMACO JITSU E VESCICA KYO Debolezza di stomaco di origine nervosa. Si raffredda facilmente. Pesantezza di stomaco da raffreddamento o da ansia. STOMACO JITSU E PERICARDIO KYO Il sovraffatjcamento provoca una cattiva digestione. Forti sbalzi di pressione. STOMACO JITSU E TRIPLICE RISCALDATORE KYO Stanchezza da eccesso di calorie. Gastrite acuta. Moto insufficiente. STOMACO JITSU E FEGATO KYO Mancanza di appetito legata a disturbi epatici. Gli manca l’energia per il lavoro. STOMACO JITSU E VESCICOLA BILIARE KYO Non mastica bene quando mangia. Stanchezza da sonno insufficiente. Vista annebbiata. Mal d’auto, MERIDIANI DEL CUORE E DELL’INTESTINO TENUE (Funzioni di trasformazione e di controllo)

CUORE L’organo cuore ha a che fare con il cuore come anima-mente. Controlla i sentimenti e trasforma gli stimoli esterni adattandoli al mondo interno. Controlla la distribuzione del sangue. Per mezzo del cervello e dei cinque. organi di senso governa tutto il corpo CUORE KYO SINTOMI Sempre si prodiga e si preoccupa. Shock. Sentimento di insicurezza e tensione nervosa. Lingua ruvida e con fitte. Assenza di vigore. ASPETTI PSICHICI Ha un senso di stanchezza psichica. Shock. Tensione nervosa. Depressione da stress. Tendenza a disturbi nervosi. Non ha appetito. Sempre indaffarato e inquieto. Dimentica facilmente. É insicuro e apprensivo, timido. ASPETTI FISICI La parte superiore dell’addome non ha forza. La regione epigastrica è indurita e piena. Disturbi di cuore. Palpitazioni. Forte tensione delle pareti della cavità addominale. Fitte alla lingua e senso di intasamento alla gola. Mani sudate e come un pò rigide. Disturbi psicosomatici. Facilità a stancarsi. Angina pectoris. Infarto del miocardio. Angolo esterno degli occhi facile a tagliarsì. Lingua sporca. CUORE KYO E RENI JITSU Insicurezza. Stanchezza conseguente a delusione. Venir meno delle energie. Ulcera gastrica. Stanchezza causata dal fatto di essere molto minuzioso nel lavoro. CUORE KYO E VESCICA JITSU Insicurezza causata da un prolungato stato di tensione. Senso di congestiofle in gola. Quando inghiotte qualcosa si intasa, Fibroma uterino. Sempre si prodiga e si preoccupa. CUORE KYO E PERICARDIO JITSU Mal di schiena. Sudore freddo al viso. CUORE KYO E TRIPLICE RISCALDATORE JITSU Senso di confusione alla testa. Fiacchezza e pesantezza in tutto il corpo. CUORE KYO E FEGATO JITSU Intasamento nella parte superiore del corpo che provoca come una sensazione di soffocamento. Luccichii della vista (vedere dei luccichii). Punte delle dita pesanti. CUORE KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Rimugina pensieri e si demoralizza. Nelle relazioni interpersonali è apprensivo. Irritabile. Non ha forza nelle mani. CUORE JITSU

SINTOMI É sempre affannato ed inquieto. Lingua impastata. Quando inghiotte ha una sensazione di ingorgo. Attacchi di tosse. ASPETTI PSICHICI Sensazione di pienezza al petto causata da uno stato di tensione prolungato. Indaffarato e affannato, non riesce a stare tranquillo. Esercita un forte autocontrollo. Si sforza troppo per cui non elimina la stanchezza. Fitte alla lingua e balbuzie. Senso di oppressione all’epigastrio. Gola esageratamente secca. Ride molto. Febbricitante. Timore di cancro alla gola. ASPETTI FISICI Lingua impastata. Gola irritata. Quando inghiotte sente come qualcosa che ostacola la deglutizione. Se non tossisce sente fastidio alla gola. Senso di oppressione nella regione epigastrica. Espansione del cuore. Senso di oppressione cardiaca. Forte tensione nella parte superiore del corpo. Propensione all’isteria. Palmo delle mani facilmente caldo e sudato. Stesso fenomeno nei viso e nella schiena. Salita del kisangue. Ipersensibilità delle pelle. Difficoltà di movimento negli arti superiori e fitte nel lato interno degli arti. Dolori alle spalle in persone di mezza età. Desiderio di bevande fredde per calmare un senso di febbre allo stomaco. Nevrosi cardiaca. Mal di stomaco di origine nervosa. Palpitazioni. CUORE JITSU E RENE KYO Senso di stanchezza in tutto il corpo. Mal di testa. Spalle contratte a partire dalla nuca. Impaziente e frettoloso. Occhi appicicosi. Insonnia. CUORE JITSU E VESCICA KYO Shock. Insonnia provocata da tensione del sistema nervoso autonomo. Raffreddamento del corpo causato dall’aria condizionata. Cattivo assorbimento del cibo dovuto a stati di irritazione. CUORE JITSU E PERICARDIO KYO Acufeni, Palpitazioni con salita del ki-sangue. Suda. CUORE JITSU E TRIPLICE RISCALDATORE KYO Raffreddamento che provoca salita dei ki-sangue. Stanchezza da cattiva circolazione sanguigna. Senso di stanchezza come in fondo agli occhi. Tensione alle spalle, CUORE JITSU E FEGATO KYO Stanchezza dopo uno stato di eccitazione emotiva. CUORE JITSU E VESCICOLA BILIARE KYO Si prodiga e si preoccupa. Ha difficoltà ad addormentarsi. Giramenti di testa. INTESTINO TENUE

L’intestino tenue trasforma il cibo in nutrimento; governa tutto il corpo assorbendo il bolo alimentare. Insicurezza, eccitazione emotiva, shock, arrabbiatura, un grande dolore provocano ristagno di sangue nell’intestino tenue. Questo sangue vecchio influisce negativamente su tutto il corpo. INTESTiNO TENUE KYO SI NTOMI Cattivo assorbimento del cibo. Anemia. Salita del ki-sangue con raffreddamento nella parte bassa del corpo. Lombalgia. Mestruaziofll irregolari. Si stanca facilmente. Auto intossicazione. Capogiro. ASPETTI PSICHICI Spesso premuroso con gli altri. É molto paziente e non manifesta ciò che prova. Tende a fissarsi su una cosa. frequentemente afflitto, Non si dà per vinto. Per carattere è introverso, cogitabondo. I movimenti del corpo appaiono un pò rigidi. Non esprime il dolore profondo. Ha subito uno shock psichico. Per un nulla si preoccupa. ASPETTI FISICI Anemia dovuta a cattivo assorbimento dei cibi. Congestione nella parte inferiore del corpo; ne deriva senso di freddo ai fianchi e alle gambe e salita del ki-sangue. Mancanza di forza nella parte inferiore del corpo e pesantezza alle gambe. Cattivo funzionamento dei visceri. Facile stancabilità della zona lombare. Dolori lombari e alle gambe dovuti a dislocazione delle vertebre lombari. Poca forza e senso di freddo nelle anche. Ristagno di sangue vecchio. Residuo di stanchezza dopo il parto. Facilità all’infiammazione dell’appendice e complicazione dopo un eventuale intervento. Stitichezza causata da cattiva digestione. Contrattura nei lati del collo. Astenopia e riduzione dell’udito. Mestruazioni irregolari. Dolori alle ovaie. Fitte nella parte interna delle gambe. Spalle indurite. Emicrania. Dolore dietro le orecchie. INTESTINO TENUE KYO E RENE JITSU Colpo della strega. Dolori lombari dopo il parto. Si stanca perché si impegna troppo. INTESTINO TENUE KYO E VESCICA JITSU Spossatezza derivata da tensione del sistema nervoso autonomo. Cattivo funzionamento dei visceri collegabile al fatto di essere premuroso. INTESTINO TENUE KYO E PERICARDIO JITSU Affezioni febbrili. Debolezza da febbre alta. Pressione alta. INTESTINO TENUE KYO E TRIPLICE RISCALDATORE JITSU Tensione nelle avambraccia che non si elimina. Mal di gola da raffreddore. INTESTINO TENUE KYO E FEGATO JITSU

Dolore pelvico-sacrale. Intossicazione da farmaci. Stanchezza dovuta a uno sforzo prolungato. É frequentemente premuroso. INTESTINO TENUE KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Reumatismo. Artrite. Mancanza di appetito. Nutrizione insufficiente per cattiva digestione. Non regge a uno sforzo prolungato. Si stanca perché si dà troppo pensiero per tutto. INTESTINO TENUE JITSU SINTOMI É molto paziente. Congestiòne nel basso ventre a causa di uno shock. Sangue stagnante. Cattiva digestione. Lombalgie. Tensione nelle spalle. Capogiro. ASPETTI PSICHICI É molto paziente e non è soddisfatto finché non porta a termine ciò che intraprende. Tiene tutto dentro e preferisce ar-rangiarsi da solo. Nelle cose è un pò precipitoso e ama lavorare. Non lascia niente a metà. É premuroso. Uno shock ha effetti sulla pancia. É come di corsa e non sa iangìare con calma. Non riesce a “fermare” lo sguardo su qualcosa. Forti dolori di capo dovuti alla salita del ki-sangue. ASPETTI FISICI Indurimento dei muscoli del collo e difficoltà a ruotarlo, come quando si dorme in posizione sbagliata. Orecchi ed occhi sono arrossati e funzionano male. A causa di raffreddamento e di salita del ki-sangue, le guance sono rosse per la couperose. La zona del plesso solare è tesa; il basso addome è freddo e teso provocando frequenti urinazioni. Sensazione di freddo ai fianchi e alle gambe. Le mani e i piedi freddi hanno fitte. Facilità ai geloni. Cattiva digestione e residui di feci per cui l’evacuazione non è completa. Cattivo funzionamento delle ovaie. Senso di pressione delle arterie addominali. Formicolio doloroso degli arti inferiori per cattiva circolazione. Lombalgie da dislocazione delle vertebre lombari. Tendenza a tenere le spalle contratte. Stati febbricitanti. Dolori all’arcata superiore dentale. Insufficiente salivazione. INTESTINO TENUE JITSU E RENE KYO Stanchezza dopo il parto. Malattie dovute al ristagno del sangue, Stanchezza da stress. Secrezioni interne anomale. INTESTINO TENUE JITSU E VESCICA KYO Ha subito uno shock psichico. Autointossicazione. É frettoloso e preso dal lavoro. INTESTINO TENUE JITSU E PERICARDIO KYO Stanchezza da troppo preoccuparsi. Disturbi delle facoltà cerebrali ( memoria, linguaggio) a causa del restringimento delle vene della testa. Facilità a palpitazioni.

INTESTINO TENUE JITSU E TRIPLICE RISCALDATORE KYO Colpo di frusta. Appendicite che va in suppurazione. Moto insufficiente. Fischi e ronzii alle orecchie. Sindrome di Meniere. Disfunzioni ovariche. Luccichii nella vista. Spalle dure. Cattiva circolazione. INTESTINO TENUE JITSU E FEGATO KYO Sintomi di ulcera duodenale. Disturbi nel camminare causati dalla cattiva circolazione. Coin- parsa di macchie sul viso. INTESTINO TENUE JITSU E VESCICOLA BILIARE KYO Disturbi di natura allergica. Bruciore di stomacb. Diarrea. Sensazione di indolenza dovuta a stanchezza mentale. Occhi affaticati. Stanchezza da insufficiente nutrizione. Disfunzione ova- rica. Eccessi di sforzo. MERIDIANI DEL RENE E DELLA VESCICA ( energia ancestrale e funzione della depurazione) RENE I reni danno energia a tutto il corpo regolando le componenti umorali. e governando le secrezioni endocrine. Depurano ed eliminano le tossine corporee e l’acidosi la quale riduce la capacità di opporsi agli stress. Nel rene destro troviamo la funzione delle ghiandole surrenali, nel rene sinistro quella della produzione dell’urina. RENE KYO SINTOMI Stati morbosi di ansia. Non è perseverante e non ha ambizioni. Senso di freddo e sovraffaticamento. Dolori lombari. É ansioso senza motivo. Si sente solo. Senso di caldo nelle piante dei piedi. ASPETTI PSICHICI Forte senso di ansia. Si spaventa e si stupisce facilmente. Inquietudine e nevrosi. Volontà e intraprendenza sono deboli. Stress da problemi familiari, É discontinuo e poco vitale. Non ama il movimento. Sovraffaticamento psicofisico. ASPETTI FISICI Il viso ha un colorito nerastro e non ha lucentezza. La pelle non è elastica e si presenta gonfia. Sens.zione di freddo dal basso addome verso la zona lombare e le gambe. Urina spesso. Salita del ki-sangue con raffreddamento della parte bassa del corpo. Lombalgia da raffreddamento. Lombalgia dovuta a cedimento della terza e quarta vertebra lombare. Fitte alle gambe. Squilibri delle secrezioni interne. Sonno insufficiente e bocca amara. Disordine nella vita sessuale. Malattie dell’apparato

uro-genitale. Unghie fragili. Le ossa si fratturano facilmente, inciampa spesso. Zona lombare rigida. Muscoli addominali tesi. RENE KYO E PERICARDIO JITSU Angina pectoris. Pressione bassa. Congestione cerebrale. Mani e piedi gonfi. É senza sosta, indaffarato. RENE KYO E TRIPLICE RISCALPATORE JITSU Tonsillite. Salita del ki-sangue con raffreddamento della parte inferiore del corpo. Ipersensibilità della pelle. Predisposizione alle allergie. Cattiva eliminazione dei liquidi. Disturbi di natura suppurativa. RENE KYO È FEGATO JITSU Disturbi della funzione epatica. Intossicazione da farmaci assunti per lungo tempo. Epatite epidemica. RENE KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Sonno leggero e difficoltà ad addormentarsi. Al mattino ha viso e membra gonfi e nausea. Leggera intossicazione ( cibi e medicinali). RENE JITSU SINTOMI É impaziente e troppo preso dal lavoro. Ha bisogno di purificare il sangue a causa dell’eccesso di stress. Arti gonfi. Salita del ki-sangue. Sangue dal naso. ASPETTI PSICHICI Impaziente, lavora senza badare ad altro. Si sente stressato a causa della sua ipersensibilità. Non ha pace. É un brontolone sempre arrabbiato. Si prodiga per chi gli sta intorno. Energia sessuale carente a causa della stanchezza. ASPETTI FISICI ii colorito del viso è nerastro, opaco. Nausea. Saliva ematica. Facilità ad epistassi(soprattutto rene destro). Alzandosi gli gira la testa. Testa pesante, gola gonfia e bocca secca. Residui di farmaci. Difficoltà di udito per l’uso di farmaci. Fischi e ronzii alle orecchie dovuti a salita del ki-sangue. Tensione alla schiena. Muscoli addominali induriti e tesi. Parete addominale contratta. Anomalie nelle secrezioni interne. Bocca amara e maleodorante, talora con odore di urina. Facilità alle suppurazioni. RENE JITSU E PERICARDIO KYO Sovraffaticamento. Stanchezza da superlavoro. Trachea irritata. Tosse frequente. Non ha energia. Senso di soffocamento al petto. Dolori alle due spalle. Si immerge troppo nelle cose.

RENE JITSU E TRIPLICE RISCALDÀTOREKYO Non riesce a dormire abbastanza né profondamente. Ha sonno. Convalescenza dopo un raffreddore. Facilità ad avere sangue dal naso. Insofferenza per il clima umido. Vista annebbiata. RENE JITSU E FEGATO KYO Stanchezza dovuta ad eccesso di bevande alcoliche. Impegnandosi troppo ha perso la voglia di fare. Infiammazione cronica dei reni. Ipertrofja della prostata. RENE JITSU E VESCICOLA BILIARE KYO Comparsa di tosse con catarro. Occhi stanchi. Tensione nella parte posteriore delle spalle. Stanchezza psichica. Diminuzione della vista. VESCI CA Le funzioni del canale della vescica riguardano il mesencefalo ( che collabora con le secrezioni interne dei reni), l’ipofisi e il complesso degli organi dell’apparato urinario. Questi ultimi hanno rapporto con l’attività del sistema nervoso autonomo (neuro vegetativo) ed anche con la funzione procreativa. La vescica inoltre elimina l’urina, prodotto finale della purificazione dei liquidi. VESCICA KYO SI NTOMI É troppo premuroso. Nevrosi. Squilibrio neurovegetativo. Tendenza al raffreddamento. L’utero e la vescica non funzionano bene. Gambe fiacche. ASPETTI PSICHICI Si stanca perché è troppo teso. Superteso ed ipersensibile. Dà troppo peso alle cose; si stupisce facilmente. Suda freddo dalla paura. Inquietudine nervosa. ASPETTI FISICI Congestione nasale. Dolore e pesantezza nella zona degli occhi. Testa pesante e dolori nella parte posteriòre della testa. Squilibri neurovegetativi. Reazioni di ipersensibilità. Tendenza al raffreddamento dall’addome in giù. Urina o spesso o raramente. Brividi alla schiena. Tendenza a stare con la schiena curva. Lombalgia dovuta al cedimento della quinta vertebra lombare; fitte nei arti inferiori. Gonfiore e pienezza addominale oppure rigidità delle pareti addominali in risposta alla tensione. Cattivo funzionamento dell’utero. Infiammazione della vescica urinaria, con dolore intenso e senso di ritenzione. VESCICA KYO E PERICARDIO JITSU Senso di caldo agli arti. Cattiva circolazione. Muscoli della schiena contratti. Lombaggine. Occhi stanchi che facilmente lacrimano. VESCICA KYO E TRIPLICE RISCALDATORE JITSU

Tendenza al raffreddamento. Tensione nel basso ventre. Gonfiore dì tutto il corpo. Squilibri neurovegetativi. Endometriti. Perdite vaginali. VESCICA KYO E FEGATO JITSU Emorroidi provocate da raffreddamento. Crampi al tendine d’Achille. Stati morbosi febbrili. È volubile e non ha requie, talvolta ha impeti di rabbia. Sovraffaticamento. VESCICA KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Nevralgia intercostale. Enuresi notturna. Dà troppo peso alle cose ed è ipersensibile. Stanchezza mentale. Secrezione biliare non buona. Astenopia. VESCICA JITSU SINTOMI Ha vissuto uno stato di tensione continuato. Contratture nella schiena. Urina spesso. Fitte sul lato posteriore delle gambe. Senso di pesantezza alla nuca. Salita del ki-sangue con raffreddamento della parte bassa del corpo. ASPETTI PSICHICI È in stato di tensione perché si preoccupa delle cose fino al dettaglio. Non riesce a rilassarsi ed ha rèazioni di ipersensibi- lità a qualsiasi cosa. Ha trascorso un periodb di continua preoccupazione. ASPETTI FISICI Senso di tensione e dolore dalla nuca fino all’alto dorso. Sensazione di pressione e pesantezza dalla parte posteriore della testa all’angolo degli occhi. Tensione dei muscoli dell’alto dorso. Schiena curva e rigida, oppure dolente per la tensione. Tensione e fitte dalla nuca fino alla faccia posteriore delle gambe. Naso intasato. Frequenti o abbondanti urinazioni. Infiammazione che scende dalla vescica all’uretra con dolore acuto e persistente. VESCICA JITSU E PERICARDIO KYO Ulcera del piloro. Anomalia nella pressione causata da nevrosi cardiaca. Dolore al petto e difficoltà di respiro. Pressione bassa oppure temporanea pressione alta. VESCICA JITSU E TRIPLICE RISCALDATORE KYO Predisposizione ad allergie. Salita del ki-sangue con raf freddamento della parte bassa del corpo. Formicolii negli arti. Cistite. Fibroma uterino. Urinazione frequente. Difficolta’ ad addormentarsi. VESCICA JITSU E FEGATO KYO Impotenza. Ipertrofja della prostata. Abuso dell’energia nervosa. Difficolta’ a urinare. Sintomi di intossicazione. VESCICA JITSU E VESCICOLA BILIARE KYO Ulcera duodenale. Dolore al tratto biliare. Squilibri nel sistema neurovegetativo. Stanchezza oculare. Riduzione della funzione tiroidea. Itterizia. Superlavoro.

MERIDIANI DEL PERICARDIO E DEL TRIPLICE RISCALDATORE (Funzione circolatoria e di difesa) PERICARDIO Il pericardio e’ connesso con la funzione del sistema circolatorio che coadiuva il cuore. Riguarda il sistema circolatorio (vasi arterìosi,venosi, linfatici) che ha il suo centro nell’organo cuore, nel pericardio, nelle arterie coronarie. Con cio’ governa la nutrizione di tutto il corpo. Circolazione prin cipale. PERICARDIO KYO SINTOMI Stanchezza provocata da demoralizzazione. Sonno leggero. Palpitazioni. Anomalia nella pressione. Cuore in cattivo stato. ASPETTI PSICHICI Solo pensiero e niente moto. Testa annebbiata per stanchezza mentale. Non risce a dormire e sogna ad occhi aperti. Palpitazioni e respiro affannoso lo preoccupano. E’ ansioso e premuroso; ne consegue un senso di oppressione al petto. ASPETTI FISICI Gola facile a gonfiarsi. Cattivo funzionamento del cuore e facilita’ a palpitazioni, a respiro affannosa. Facilita’ a stancarsi e bassa pressione. Mani e piedi freddi e un po’ gonfi. Stomaco dolente. Ulcera gastro-duodenale. Oscillazione nella pressione. Senso di oppressione dolorosa ai muscoli grandi pettorali e allo sterno. PERICARDIO KYO E FEGATO JITSU Accumulo di stress psichico. Cattiva circolazione causata da riduzione della funzionalita’ epatica. Noia. Vertigine nell’alzarsi dovuta ad anemia. PERICARDIO KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Morbo di Basedow. Stupore da shock. Tensione nell’ avambraccio. Muscoli e articolazioni duri. Eccesso di acido cloridrico nei succhi gastrici. Dolore nella parte dorsale delle spalle. PERICARII0 JITSU SINTOMI Ha difficolta’ a rilassarsi e si agita subito. Forti palpitazioni e tendenza alla risalita del ki-sangue. Palmi delle mani caldi. ASPETTI PSICHICI

Che dorma o sia sveglio non si rilassa. Nel rapporto interpersonale e’ facilmente apprensivo. Nel lavoro si dedica completamente. Ipersensibile, indaffarato e facile ad emozionarsi. ASPETTI FISICI Forti palpitazioni. Alta pressione. Il ki-sangue tende a salire. Stanchezza fisica. Respiro affannoso causato da cattiva circolazione. Mal di testa. Espansione dela zona del plesso solare. Ténsione addominale. Dolore allo stomaco. Fitte ai visceri. Disturbi dei vasi sanguigni del cuore. Irrigidimento delle dita. Paliui febbricitanti. Mal di pancia da diarrea o da stitichezza. Lingua patinata. PERICARDIO JITSU E FEGATO KYO Non riesce a rilassarsi. Nel rapporto interpersonale e’ teso. Forti palpitazioni. Tendenza del kisangue a salire. Disturbi dei vasi sanguigni del cuore. Lingua patinata. PERICARDIO JITSIJ E VESCICOLA BILIARE KYO Obesita’. Morbo di Basedow. Tachicardia. Stanchezza da superlavoro. Da’ troppo peso a ogni cosa e si preoccupa. TRI PLICE RISCALDATORE Il triplice riscaldatore coadiuva le funzioni del tenue; distribuisce l’energia vitale del Meimon (pericardio) e la fa fluire in tutto il corpo. Riguarda la funzione di difesa del sistema linfatico e della sierosa. Il calore superiore e’ in relazione con il torace (membrana pleurica), il calore medio con il peritoneo (parte alta) e il calore inferiore con il peritoneo ( parte addominale) e il mesentere. Circolazione periferica. TRI PLICE RISCALDATORE KYO SINTOMI Sensazione di una cappa di piombo alla testa. Pelle e mucose cagionevoli. Insofferenza per il clima umido. Predisposizione alle allergie. ASPETTI PSICHICI E’ di natura ansiosa e si fa carico psicologico di molte cose. Iperprotetto da piccolo, e’ a sua volta superpremuroso con chi gli sta intorno. A causa di mal di testa, ronzii alle orecchie, ha la testa sempre annebbiata, come avesse una cappa di piombo. La salita del ki-sangue provoca lentezza nelle reazioni. Caldo, ) freddo, umido lo infastidiscono. A causa di una stanchezza senza motivo non riesce a raccogliere le idee. E’ come se fosse stato gettato senza difese in una societa’ e in un ambiente duri. I ASPETTI FISICI

Mucose e sistema linfatico cagionevoli. Tiroide, naso, gola deboli. Gonfiore dei linfonodi cervicali; sensibilita’ agli sbalzi di temperatura e all’ umidita’; facilita’ a contrarre raffreddori. Scintillii nella vista per la stanchezza. Pelle ipersensibile ed esposta alle allergie. Testa intontita per congestione. Senso di pienezza al petto; tensione alle pareti della cavita’ ( addominale. Ristagno di liquidi sottocutanei. Anomalia nella pressione. Colpo di frusta. Formicolii nelle mani e nella regione occipitale. Aderenze del peritoneo. TRIPLICE RISCALDATORE KYO E FEGATO JITSU Influenza. Malattie infettive di natura virale. Mancanza di elasticita’ nei muscoli addominali. Ipersensibilita’ epidermica. Facilita’ al raffreddore. Ipersensibilita’ al suono e alla luce. Sindrome di Meniere. TRIPLICE RISCALDATORE KYO E VESCICOLA BILIARE JITSU Malattie infettive del tratto respiratorio. Cattiva circolazione periferica. Sensibilita’ all’umidita’. Dolore in fondo agli occhi Sonno insufficiente. Nevrosi. TRIPLICE RISCALDATORE JITSU SINTOMI Tensione dell’avambraccio dovuta a uno stato di forte circospezione. Iperemia delle meningi. Insufficiente circolazione periferica. Edema. ASPETTI PSICHICI L’avanbraccio e’ duro come se la mano fosse sempre chiusa a pugno a causa della grande cautela e della tensione nervosa. Testa pesante come stretta in una morsa, per lo stato di eccessiva preoccupazione. Ipersensibilita’ ai cambiamenti del mondo esterno come anche a caldo, freddo, uinidita’. Ha spesso una sensazione di compressione, pesantezza e tensione dolorose al petto ( calore superiore ) alla parte superiore dello stomaco ( calore mediano ), al basso addome ( calore inferiore ). ASPETTI FISICI Ha forti reazioni di circospezione. Ipersensibilita’. Avambraccio contratto. Inconsciamente tende sepre a stringere con forza il pugno. Congestione delle meningi che provoca cefalea, pesantezza alla testa, salita del ki-sangue. Dolore come in fondo agli occhi. Facilita’ a indurimento nella zona dal collo, alle spalle e braccia. Ghiandole linfatiche, gola e mucose del naso si gonfiano. Facilita’ alle suppurazioni; prurito cutaneo. Senso di compressione al petto. Freddo nella parte inferiore del corpo. Zona sotto le costole dolorosa, come stretta. Gengive gonfie. Sensibilita’ all’umidita’. Peritonite. TRIPLICE RISCALDATORE JITSU E FEGATO KYO

Cattivo funzionamento dei processi di disintossicazione. Tendenza a rinite e stomatite. Facilita’ a diarrea da raffreddamento per l’ipersensibilita’ del peritoneo. Sente molto il solletico. TRIPLICE RISCALDATORE JITSU E VESCICOLA BILIARE KYO Propensione al raffreddore. Ventre dilatato. Bocca amara. Stanchezza agli occhi. Sonno leggero, si sveglia facilmente. Facilita’ a formazione di catarro. Nausea. MERIDIANI DEL FEGATO E DELLA VESCICOLA BILIARE ( Funzioni di deposito e di distribuzione) FEGATO Il fegato immagazzina il nutrimento, assicura l’energia per l’attivita’ di tutto il corpo e produce la capacita’ di difesa (resistenza). Lavora per il mantenimento dell’energia vitale attraverso il rifornimento, la scomposizione e la disintossicazione del sangue. FEGATO KYO SINTOMI Stanchezza di tutto il corpo. Diminuzione dell’ energia vitale (sessuale). Abbassamento della funzionalita’ epatica. Disappetenza. Accumulo di stanchezza psicofisica. ASPETTI PSICHICI Mancanza di vigore. E’ di umore irascibile e impaziente. Si arrabbia facilmente. Non ha capacita’ di sopportazione. Ha i nervi tesi e i rumori lo disturbano rnolto. Non riesce ad ingrassare. Irascibile. Si preoccupa inutilmente di quanto accadra’. ASPETTI FISICI Articolazioni deboli, se le sforzatremano. Va al limite delle sue forze fisiche. Ha giramenti di testa e inciampa facilmente. Sente stanchezza agli occhi e vede le cose ingiallite. Facilita’ ad autoavvelenamenti per la diminuita capacita’ di disintossicazione. Continua febbricola. Mancanza di appetito. I movimenti del corpo sono rigidi per la tensione muscolare. Diminuzione della vitalita’ , impotenza sessuale. FEGATO JITSU SINTOMI Sovraffaticamento. Si irrita facilmente. Beve e mangia senza misura. Febbre alta. Tensione dolorosa nella zona laterale del petto. Muscoli addominali tesi e induriti. Dolori del sacro e del coccige. Tosse affannosa. ASPETTI PSICHICI Molto diligente, laborioso e riflessivo. E’ ostinato e non si lascia scoraggiare. Lavora finoall’esaurimento. Ha vissuto forti commozioni. E’ indaffarato e lavora troppo. Quando e’

emozionato o eccitato grida. Controlla i propri sentimenti salvo poi manifestarli in modo esplosivo. Lavora e mangia molto. ASPETTI FISICI Accumulo di stanchezza per sovraffaticamento. Mangia e beve senza misura. Tensione dolorosa nella zona laterale del petto. Testa pesante cefalea, cattiva digestione, mancanza dì moto. Vertigine nell’alzarsi dovuta ad anemia. Febbre alta senza causa chiara. Brividi. Tosse. Disturbi della funzionalita’ epatica. Emorroidi derivate da congestione della vena di ingresso. Prolasso anale. Ipertrofia della prostata. Fitte e gonfiore ai testicoli. Gonfiore dell’apparato genitale femminile. Eccessi di alcool e zuccheri. Movimenti impetuosi che emanano energia. VESCICOLA BILIARE La vescicola biliare presiede alla distribuzione delle sostanze nutritizie; regola l’equilibrio dell’energia di tutto il corpo attraverso l’attivita’ delle secrezioni interne che riguardano le ghiandole digestive ( bile, parotina delle ghiandole salivari, gastrina delle ghiandole gastriche, secretina, insulina del pancreas e ormoni delle ghiandole intestinali ecc. VESCICOLA BILIARE KYO SINTOMI Stato di demoralizzazione. Stanchezza oculare. Sonno leggero. Stanchezza mentale. Cattiva digestione dei grassi. Facilita’ a suppurazione. ASPETTI PSICHICI Eccessiva preoccupazione dovuta ad eccitazione emotiva. Dopo una tensione prolungata e’ depresso ( senso di delusione ). E’timido e si spaventa facilmente ( non ha audacia ). Logoramento nervoso ed energetico. Non riesce a dormire profondamente. E’ stanco e gli viene meno la voglia di fare. ASPETTI FISICI Astenopia. Per la stanchezza si sente giu’. Tende a sentirsi stanco per la cattiva distribuzione delle sostanze nutritizie. Crampi alle gambe. Il colore degli occhi non e’ limpido. La vista si indebolisce. Bile scarsa. Cattiva digestione dei grassi. Diarrea oppure. stitichezza. Dolore intenso di nervi. Occhi velati e cisposi. Brutta cera e anemia. Anche se non mangia molto ingrassa. Non mangia cibi unti, tuttavia continua a mettere su grasso. Anche se e’ grosso si stanca facilmente. Cattiva distribuzione delle sostanze nutritizie. Eccesso di acido cloridrico nei succhi gastrici. VESCICOLA BILIARE JITSU SINTOMI Stanchezza da surmenage. E’esitante e indeciso. Uso eccessivo degli occhi. Articolazioni dure. Eccesso di acido cloridrico nei succhi gastrici. Formazione di catarro. Parte dorsale delle spalle rigida e indurita.

ASPETTI PSICHICI Si stanca perche’ si assume molte responsabilita’ ed e’ premurosa. Si e’ impegnato oltre il proprio limite. Tende a dare troppo peso anche alle piccole cose. Impaziente e irascibile. E’ sempre di corsa, mangia in fretta e non sta mai tranquillo. Usa troppo gli occhi oppure ha gli occhi stanchi. Tende ad appassionarsi alle cose quindi ad esagerare, ad essere pignolo. ASPETTI FISICI Ha gli occhi stanchi perche’ non dorme sufficientemente. Ha un senso di compressione e tensione allo stomaco e si sente pieno, senza appetito. Occhi velati, che lacrimano. Sclera dell’occhio giallastra. Cute giallastra. Alta pressione oculare. Tremiti delle palpebre. Tensione agli arti. Muscoli di tutto il corpo duri. Fitte ai lati del petto (nevralgia intercostale). Bocca amara. Bruciore di stomaco. Calcoli biliari. Spasmi del coledotto biliare( dolori come di crampi allo stomaco). Tensione sottocostale. Rigidita’ nelle spalle. Pesantezza alla zona occipitale. Cefalea. Stitichezza. Facilita’ all’accumulo di catarro. Prurito in gola. Tosse. Predilezione per i cibi dolci.

GLOSSARIO: L’USO DEL TERMINE KI NEL TESTO Nella lingua giapponese tale termine, di origine cinese, si ritrova in una vasta area dì locuzioni d’uso corrente in combinazione ora con altri sostantivi, ora con verbi o con aggettivi ecc., usate per descrivere soprattutto sentimenti, caratteri, comportamenti. Nella descrizione dei sintomi del kyojitsu esse ovviamente ricorrono spesso. Le due piu’ frequenti hanno presentano problemi di traduzione per cui le esaminiamo qui di seguito per offrire una migliore comprensione. 1) ki wo tsukau: letteralmente significa “usare il ki “. Sta ad indicare quel comportamento per cui ci si prende cura, ci si preoccupa o sta in ansia per, ci si da’ da fare a favore di altri. E’ stato tradotto con: preoccuparsi, darsi pensiero, prodigarsi per, essere premuroso. essere ansioso, apprensivo. 2) kizukare: parola composta di kj tukare che significa stanchezza. La parola e’ collegabile con la precedente poiche’ c’e’ relazione tra “usare il ki” e “stanchezza del ki “. E’ stato tradotto con stanchezza mentale. Di seguito riportiamo alcune altre semplici locuzioni. Ki ga chiisai: letteralmente “ki piccolo” timido, pauroso; Ki ga yowai: “Ki debole” = (carattere) debole, esitante.; Ki ga tsuyoi: “Ki forte” = (carattere) forte; Ki ga mijikai: “Ki corto” = impaziente, collerico.; Ki ga nagai : “ki lungo” = paziente; Kiryoku: ki + forza = vigore; genki: origine + ki = salute, star bene; seiki: vita + ki = vitalità, vigore; konki: radice + ki = pazienza.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful