You are on page 1of 28

CASETTE DA GIARDINO

Ebook - Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

box in legno
In questa pagina parleremo di :
   

Descrizione Caratteristiche Dove installarli Manutenzione e costi

Descrizione
Il box in legno è una copertura, molto simile a una casetta da giardino, che può essere usata anche come garage per auto, mezzi agricoli, ciclomotori o attrezzi. Il box in legno sostituisce perfettamente il garage in muratura e rappresenta anche una soluzione esteticamente gradevole e in grado di arricchire in maniera determinante l’impatto visivo di un giardino. In commercio esistono tantissimi modelli di box, realizzati in legno sia lamellare che massiccio. Le dimensioni di questi box spaziano dalle più piccole alle più grandi. Essendo prodotti in kit prefabbricati, i box in legno si possono montare da soli consentendo di aumentare le misure della loro profondità con dei pannelli da assemblare anche in un momento diverso dal montaggio iniziale.

Caratteristiche
I box in legno si presentano come delle vere e proprie casette da giardino, ovvero sono composti da tetto a capanna, pareti laterali e grande porta di ingresso per consentire il movimento dei veicoli. L’unica differenza tra i box e le casette da giardino propriamente dette, sta proprio negli infissi. I box sono, infatti, sprovvisti di finestre, anche se in alcuni modelli è possibile installare delle finestre con vetri termici e delle porte laterali, trasformando il box in una vera e propria casetta da poter adibire anche ad altri usi. Le misure minime di un box in legno sono di 15 metri quadri, cioè di 3 x 5, ma esistono anche modelli dalle misure più grandi e fino a un massimo di 28 metri quadri. I box più profondi e con la maggiore superficie, possono essere usati anche come stalla per i cavalli. Queste strutture, da cui si affacciano

2

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

splendidi puledri, si possono ammirare spesso negli agriturismi. Il legno usato per i box in legno è l’abete nordico, ma si vendono anche box in larice e legno di quercia che permettono di ottenere strutture ed elementi di arredo molto solidi. I box, al pari delle case prefabbricate, possono essere realizzati in legno massiccio e in legno lamellare. I moduli in legno massello costano generalmente di più e richiedono una manutenzione maggiore rispetto al legno lamellare che viene lavorato e pretrattato a livello industriale.

Dove installarli
I box in legno vanno posizionati su aree esterne ben livellate e coperte da pavimentazione in cemento. Dovendo ospitare degli automezzi, i box non possono poggiare su manti che non sono in grado di sopportare dei carichi troppo eccessivi. La pavimentazione, chiamata anche base in cemento, deve avere una superficie più grande rispetto alla struttura in legno, in modo da consentirne una stabile tenuta. Su questa base poggerà il telaio del box, fatto da travetti perimetrali che sostengono le pareti della struttura. La pavimentazione interna del box può essere realizzata con listoni di legno di abete sospesi sullo stesso telaio della base, oppure, in alternativa, si può lasciare il solo telaio perimetrale in modo da poter permettere l’accesso di qualsiasi tipo di automezzo, anche il più pesante. Le porte dei box in legno si possono personalizzare a scelta e in base ai mezzi che dovranno essere custoditi in questi garage. Nei box in legno si possono applicare porte basculanti, a inglesina, a libro, portoni doppi e altri tipi di porte. I box in legno possono essere venduti corredati di pavimento o meno, mentre la pedana in cemento è a totale carico del proprietario.

Manutenzione e costi
Come tutte le strutture in legno, anche i box richiedono un’adeguata manutenzione. Per ridurre gli interventi periodici, meglio optare per i modelli in legno lamellare che richiedono minori accorgimenti. Il legno del box va verniciato con materiali atossici e idrorepellenti per resistere all’azione dei raggi solari, all’umidità, alle muffe e ai batteri. Il tetto va munito di adeguato isolamento termico realizzabile applicando tegole canadesi adesive. Al momento del montaggio e dell’acquisto del box è importante prevedere anche l’aggiunta di grondaie per la raccolta e lo smaltimento dell’acqua. Questi accessori vengono forniti dalla ditta venditrice. Per garantire una maggiore durata del box in legno massello è consigliabile verniciarlo subito dopo l’installazione, mentre nel caso del lamellare la verniciatura può essere fatta dopo il primo anno e successivamente ogni tre anni. La durata del legno dipenderà anche dalle condizioni climatiche dell’area in cui è installato il box, condizioni che potranno rendere più ravvicinati i trattament i di manutenzione. Da ricordare che la manutenzione del box in legno riguarda essenzialmente le pareti esterne della struttura, perché questa, non prevedendo un uso abitativo, non richiede l’utilizzo dell’intonaco per le pareti interne. L’intonaco, infatti, con il tempo, tende a non far traspirare il legno causando la comparsa di muffe. I box in legno hanno costi che variano in base alle dimensioni e al materiale. Si va dagli 800, 1000 euro per quelli in lamellare, ai 3, 4 mila euro per quelli in legno massiccio. Per risparmiare sui prezzi di acquisto si può provare a costruire un box in legno con la tecnica del fai da te, procurandosi travi, tavole di legno e accessori per il montaggio.

3

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

bungalow in legno
In questa pagina parleremo di :
   

Descrizione Caratteristiche Installazione e manutenzione Costi

Descrizione
I bungalow in legno sono delle costruzioni prefabbricate di dimensioni inferiori alle case, diciamo che si presentano molto più simili alle casette in legno da giardino, ma con dimensioni superiori a queste ultime e con un unico piano, mentre la casa in legno può essere costruita si più piani. I bungalow sono ideali per trascorrere dei momenti di relax nei periodi di vacanza, come casa da giardino, di campagna o di montagna, e anche come villette da campeggio o ingressi per camper e roulotte. Queste strutture, oltre a possedere tutta la praticità e il comfort del legno, hanno il vantaggio di non essere troppo costose propria per via delle loro dimensioni e della loro linearità che permette di avere in un solo piano tutto quello che serve per godere a pieno di una casa in legno.

Caratteristiche
Anche i bungalow in legno vengono realizzati con legnami derivati dalle conifere dei Paesi nordici, pino e abete per intenderci, che rappresentano il legno maggiormente resistente a condizioni climatiche anche rigide e con le maggiori caratteristiche di stabilità e tenuta. Un bungalow in legno si presenta come una vera e propria casetta con tetto spiovente o a capanna, porta di ingresso, infissi e veranda. La superficie complessiva della struttura insiste solo a pian terreno, dove in base alle dimensioni scelte si può predisporre un piano cottura e una o più camere da letto. Le dimensioni dei bungalow in legno permettono ampie possibilità di scelta e personalizzazione che vanno valutate anche in base al numero di persone che dovranno occupare le suddette strutture. In commercio esistono bungalow in legno, da 26, 36, 42 e 70 metri quadri, corredati da pavimenti e infissi ( porta e finestre) in vetrocamera isolante. L’interno di questi bungalow è predisposto

4

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

anche per creare un vano per il bagno, uno per l’angolo cottura e un altro per la camera da letto. Le dimensioni maggiori consentono di avere due o più camere da letto. I modelli da 70 metri quadri possono prevedere anche una struttura con soppalco che permette di ospitare per la notte un maggior numero di persone. La principale caratteristica dei bungalow in legno è la resistenza agli eccessi climatici, cioè sia al caldo che al freddo. Le pareti dei bungalow in legno sono molto spesse, e possono raggiungere anche i 70 millimetri. Comunque, le pareti da 58 millimetri garantiscono già un ottimo isolamento termico. Questi spessori riducono la necessità di coibentare ulteriormente le pareti riducendo notevolmente il prezzo della struttura. Le spese per l’allacciamento della rete idrica ed elettrica sono però a carico del proprietario. I bungalow sono predisposti anche per accogliere piccoli impianti fotovoltaici. Il tetto esterno di queste strutture si può isolare con una leggera copertura in plastica o con tegole.

Installazione e manutenzione
I bungalow in legno vengono venduti in kit assemblabili direttamente dal proprietario. Il kit è comprensivo di manuale di istruzioni e il montaggio si presenta estremamente semplice perché i pannelli in legno sono costruiti con un sistema a incastro, il famoso blockhouse, che ormai spadroneggia in quasi tutti i modelli di case e casette in legno. Il sistema a incastro permette di evitare l’uso di ulteriori accessori di montaggio manuale come martello, viti e bulloni e questo consente di abbassare ulteriormente i costi di acquisto del bungalow. I pannelli modulari possono essere realizzati sia in legno massiccio che lamellare, mentre pavimenti e veranda vengono sovente prodotti in legno lamellare. Il legno massiccio ha un’ottima resa estetica che però fa alzare i costi del prodotto, con lo svantaggio di essere poco durevole, mentre il lamellare è più economico, ma grazie ai trattamenti subiti può ottenere una buona resa estetica con il vantaggio di durare molto a più a lungo. Il bungalow va posato su base in cemento, ma in alternativa esistono anche strutture sospese da terra che si fissano su telai o piastre rettangolari in legno o in ferro zincato. I bungalow in legno richiedono la manutenzione tipica di tutte le case in legno, ovvero verniciatura impregnante per evitare scolorimento, umidità e muffe. Il trattamento va applicato per due volte consecutive se si acquista un bungalow in legno non trattato, mentre in caso di legno trattato la cadenza della verniciatura dipenderà dalle condizioni climatiche dell’area in cui sarà installato. Da ricordare che anche l’installazione del bungalow è soggetta a rilascio della licenza edilizia.

Costi
I costi di un bungalow in legno dipendono dalla qualità dei materiali e dalle dimensioni. Le medie di mercato per queste strutture si mantengono abbastanza accessibili e permettono un po’ a tutti di coltivare il sogno di una casa ecocompatibile da usare anche solo per vacanza. Bungalow in legno di piccole dimensioni, cioè da 26 metri quadri, costano tra 4 mila e 5 mila euro. Un bungalow da 40 metri quadri costa intorno ai 7 mila euro. Un bungalow da 70 metri quadri costa poco più di 11 mila euro. A questi prezzi bisognerà aggiungere le spese di consegna e trasporto, l’eventuale installazione a cura degli operai specializzati, le spese di allacciamento impianti o di installazione dei pannelli fotovoltaici e gli oneri per dotare il bungalow di ulteriori accessori, come arredo bagno, piano cottura e arredo per camera da letto.

5

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

casa in legno prefabbricata
In questa pagina parleremo di :
   

Descrizione Caratteristiche Manutenzione Costi

Descrizione
A prima vista, una casa in legno prefabbricata appare come una normalissima casa in cemento. Cosa differenzia dunque una casa prefabbricata in legno da una in muratura? Naturalmente solo il materiale. La casa prefabbricata in legno viene realizzata esclusivamente in legno lamellare o massiccio con presenza, in alcuni casi, di elementi di acciaio, mentre è totalmente assente l’uso del cemento e dei laterizi. Questa tipologia di casa viene realizzata tramite pannelli modulari fatti sempre di legno che costituiranno la struttura dell’immobile, ovvero tetto, pareti esterne, tramezzi interni e pavimenti. A volte una casa prefabbricata può essere installata presso lo stesso domicilio dell’acquirente, altre volte viene assemblata presso lo stabilimento di produzione per essere poi posata sul terreno del cliente e opportunamente rifinita. Il mercato delle case prefabbricate in legno non è molto affermato in Italia e ciò per via dei pregiudizi che da sempre circondano le case in legno, ovvero il rischio di incendi. Al contrario, una casa prefabbricata in legno non è più rischiosa di una in cemento e lo dimostrano anche le polizze assicurative antincendio che si mantengono su tariffe simili sia per le case in legno che per quelle in cemento. Le pareti della casa prefabbricata in legno resistono molto bene agli incendi perché il tempo di propagazione termica del legno è più alto rispetto ad altri materiali. Nel legno, il fuoco si propaga dall’esterno verso l’interno. La capacità ignifuga della casa prefabbricata in legno viene anche potenziata dai rivestimenti delle pareti. Spesso si usa il carton gesso verniciato che è un materiale impermeabile e altamente ignifugo.In un fondo con ampio giardino, in zone di montagna, di campagna o marine, la casa in legno prefabbricata può rappresentare un’ottima soluzione costruttiva permettendo di coniugare il comfort di una casa tradizionale con le caratteristiche di biocompatibilità tipiche del legno.

Caratteristiche
Le case prefabbricate in legno vengono realizzate con legno di alta qualità, prevalentemente derivato dalle conifere dei Paesi

6

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

del Nord Europa. Dimensioni e modelli delle case prefabbricate possono essere personalizzati a scelta. In commercio esistono case prefabbricate in legno di piccole dimensioni, ovvero comprese tra 25 e 40 metri quadri, ma anche di grandi dimensioni, comprese tra 70 e più di 100 metri quadri. Il tetto delle case prefabbricate in legno è generalmente realizzato a forma spiovente o di capanna, cioè in uno stile tipico delle case in legno costruite per i climi freddi, dove cade molta neve. In effetti, la casa prefabbricata in legno, oltre a essere una soluzione estetica e di design, è essenzialmente una struttura adatta a creare un ambiente idoneo a climi piuttosto rigidi. Prima di acquistare una casa in legno prefabbricata bisogna conoscere molto bene le caratteristiche climatiche della zona in cui la stessa casa verrà installata. In linea generale, il clima italiano è molto variabile e caratterizzato da frequenti sbalzi termici. Questo inciderà sulla scelta dei materiali isolanti della casa che dovranno proteggerla dal freddo, dall’umidità, dal calore o dalla salsedine. Ma non solo: bisogna anche considerare la pericolosità sismica dell’area in cui sorgerà l’immobile. Per potenziare la tenuta dell’edificio, specie in aree a forte rischio sismico, si può rinforzare il legno con un telaio in acciaio.

Manutenzione
Le case prefabbricate in legno presentano ottime caratteristiche di isolamento termico, perché il legno è un ottimo isolante e un pessimo conduttore di calore, ma ciò non impedisce di farle durare a lungo prevedendone un’adeguata manutenzione tesa ad evitare spifferi, umidità e dispersione di calore. L’isolamento termico di una casa prefabbricata in legno si realizza coibentando sia le pareti esterne che i tramezzi interni. Le pareti esterne si isolano tramite un cappotto che ne ispessisce la parete. Lo spessore può essere al massimo di 12 centimetri. Il maggiore isolamento deve però provenire dalle pareti interne che vanno isolate con materiali ad alta densità, come la fibra di legno, mentre è meglio evitare la fibra di vetro o la lana di roccia che tendono a marcire con il tempo. Considerata anche la condizione climatica della zona in cui verrà posizionata la casa prefabbricata in legno, bisogna tentare delle strategie per ridurre al minimo i consumi energetici, sia in estate che in inverno. Se la zona è soggetta a inverni rigidi, meglio posizionare la casa in una zona ben soleggiata in modo che il calore del sole possa passare attraverso le finestre in vetrocamera e a taglio termico. Se la casa verrà installata in una zona con clima mite e temperato sarà meglio posizionarla in una zona particolarmente ombreggiata per evitare di patire l’eccessivo calore solare dei mesi estivi. Per evitare gli attacchi di umidità e muffe, il tetto della casa prefabbricata in legno va ventilato, cioè costruito attraverso un’intercapedine fatta di t egole. Questa tecnica potrebbe però causare la dispersione di calore e vanificare le prestazioni di isolamento termico dell’edificio. Tale disagio si elimina facendo coincidere lo spessore del solaio coibentato con quello delle pareti esterne. Per difendere il legno dalla salsedine conviene, invece, diminuire lo spessore del cappotto delle pareti esterne e rivestirlo con intonaci idrorepellenti, traspiranti, resistenti ai raggi solari e agli sbalzi di temperatura.

Costi
Le case prefabbricate in legno hanno un costo che dipende dalle dimensioni dell’immobile e dagli oneri

7

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

connessi all’iter burocratico relativo alla loro costruzione ( oneri del progettista e spese per il rilascio della licenza edilizia). I prezzi delle case prefabbricate in legno vengono sempre calcolati con Iva esclusa che dovrà essere sommata al momento del saldo all’impresa costruttrice. Dal costo dell’immobile sono esclusi anche i costi per l’allacciamento delle utenze e delle relative certificazioni degli stessi. Considerate tutte queste variabili, una casa prefabbricata in legno di ottima qualità può costare quanto un immobile tradizionale. In Rete si trovano anche case prefabbricate in legno che costano meno di 50 mila euro, ma i progettisti mettono in guardia dalle offerte scontate perché c’è il rischio che si riferiscano a prodotti costruiti in Paesi dove non si applicano le normative di sicurezza previste in Europa.

8

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

casa prefabbricata
In questa pagina parleremo di :
    

Descrizione Casa prefabbricata in legno Casa prefabbricata in muratura Case prefabbricate mobili Costi

Descrizione
Una casa prefabbricata si presenta come una struttura autoportante composta da pannelli già precostruiti e assemblabili. Il principale vantaggio di una casa prefabbricata sta nella riduzione dei tempi di consegna e costruzione dell’immobile, nella sicurezza antisismica e nella possibilità di poter avere un edificio di design e dalla notevole resa estetica a costi inferiori rispetto alle case tradizionali. Nella notevole diffusione delle case prefabbricate ha contribuito anche la corposa legislazione europea e nazionale in fatto di risparmio energetico e tutela del rischio sismico. I frequenti episodi sismici che interessano da anni le varie zone d’Italia stanno orientando sempre più le scelte dei consumatori verso le case prefabbricate. Avere una casa prefabbricata rappresenta anche un’opportunità per le giovani coppie che, a causa di insufficienti disponibilità economiche, non potrebbero permettersi di comprare delle abitazioni tradizionali. Le case prefabbricate possono essere in legno, in muratura, fisse e mobili. Tutte le varie tipologie di case prefabbricate devono essere realizzate secondo i più moderni standard di sicurezza, in base a quanto previsto dalle attuali normative.

Casa prefabbricata in legno
La casa prefabbricata in legno rappresenta la soluzione costruttiva più classica nel campo degli immobili precostruiti. Le case prefabbricate in legno esistono da decenni nei Paesi del Nord Europa e nei Paesi anglosassoni, come il Canada. Una casa prefabbricata in legno è ideale nelle zone di montagna, collinari, marine o di campagna, dove si intende creare uno spazio abitativo corredato da giardino o spazio verde esterno. Anche se le case prefabbricate in legno possono essere utilizzate a tutti gli effetti come edifici tradizionali, il loro acquisto viene frequentemente realizzato per usi occasionali o per vacanza, facendo diventare la casa in legno

9

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

prefabbricata una struttura di lusso da usare solo poche volte durante l’anno. Le moderne case prefabbricate in legno vengono ormai vendute con il cosiddetto sistema blockhouse, cioè pannelli esterni che si possono montare tranquillamente da soli perché si autobloccano e incastrano tra loro. La casa prefabbricata in legno con sistema blockhouse è ideale per il giardino e come copertura da usare a scopo ombreggiante o nei momenti di relax. Una casa prefabbricata in legno blockhouse è in genere di piccole dimensioni, comprese tra 20 e 40 metri quadri. Le pareti e la tettoia sono composte da legno lamellare, mentre le porte e gli infissi sono il legno massello. La materia prima usata per questo particolare tipo di casa prefabbricata è il legno di abete nordico. Questo legno viene trattato per resistere agli agenti esterni, quali sole, umidità, muffe e insetti. Una piccola casa prefabbricata in legno che si automonta con il sistema blockhouse può essere anche corredata di veranda con parapetto esterno. Una casa prefabbricata in legno di grandi dimensioni viene sempre realizzata con legno derivato dalle conifere, con pareti esterne già premontate e precostruite, mentre l’interno deve essere rifinito e completato su scelta del cliente. Una casa prefabbricata in legno, per uso residenziale, può raggiungere e superare anche i 100 metri quadri e deve essere realizzata con adeguata coibentazione e rivestimento isolante delle pareti in legno. I rivestimenti delle pareti interne si possono anche realizzare con carton gesso da decorare a piacere. Gli impianti verranno installati all’interno delle pareti isolate con lana di vetro ad alta densità. L’elasticità e flessibilità del legno garantisce un’elevata resistenza sismica, mentre le sue caratteristiche naturali ne fanno un materiale in grado di garantire un ottimo isolamento termico.

Casa prefabbricata in muratura
Il mercato delle case prefabbricate propone anche case in muratura. Si tratta di strutture realizzate in laterizio autoportante con cordolo in cemento armato per una protezione antisismica. I tramezzi interni di queste case sono composti da mattoni forati da 8 cm, che vengono intonacati per poi essere pitturati a piacere secondo i gusti del cliente. Le case prefabbricate in muratura consentono una elevata riduzione dei tempi di messa in opera dell’edificio. Queste case vengono, infatti, montate in 60 giorni e possono avere diverse dimensioni e superfici, dalle più piccole alle più grandi. I suddetti immobili sono collocabili anche su terreni edificabili con giardino. Scelgono le case prefabbricate in muratura coloro che temono il rischio di incendi per le case in legno.

Case prefabbricate mobili
Le case prefabbricate mobili sono delle strutture edili removibili, realizzate con le stesse tecniche delle case prefabbricate fisse. Queste case hanno dimensioni simili ai modelli fissi e sono corredate da ruote per essere spostate da un luogo all’altro. Vengono realizzate con pannelli prefabbricati costituiti da acciaio, alluminio e legno. Sono pratiche, economiche e molto accessibili a chi non ha grandi disponibilità finanziarie. Le tecniche di costruzione delle case mobili sono identiche a quelle fisse e rispecchiano gli standard di solidità, sicurezza antisimica e isolamento termico richiesto dalle leggi. Il vantaggio delle case prefabbricate mobili è non solo economico, ma anche burocratico. Queste strutture, a differenza di quelle fisse, possono essere installare anche su terreni non edificabili e non richiedono la concessione edilizia.

10

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

Costi
I costi di una casa prefabbricata dipendono dai materiali con cui è costruita e dalle dimensioni. Erroneamente si crede che una casa prefabbricata di dimensioni normali e per uso civile possa costare meno di una tradizionale. In realtà, per avere una casa prefabbricata solida, stabile e sicura bisogna che sia realizzata con tecniche costruttive avanzate che comportano un certo costo. Una casa prefabbricata in legno, di dimensioni medio grandi, può costare anche 200 mila euro. I costi delle case prefabbricate sono generalmente a metro quadro. Una casa prefabbricata in muratura costa circa 1200 euro al metro quadro, una in legno costa 1100 euro al metro quadro. Stessa fascia di prezzo anche per le case prefabbricate mobili. Più accessibili i costi delle casette prefabbricate in legno con sistema blockhouse che si comprano, complete di accessori, a poco più di duemila euro.

11

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

case ecologiche prefabbricate
In questa pagina parleremo di :
   

Cosa sono Caratteristiche Dove installarle Costi

Cosa sono
Le case ecologiche prefabbricate sono dei moduli abitativi assemblabili in loco, realizzati nel materiale più ecologico che esista: il legno. Queste case vengono progettate e realizzate da aziende costruttrici specializzate in bioedilizia, cioè nella realizzazione di edifici che rispettano gli standard di sostenibilità ambientale e risparmio energetico. Per essere definita ecologica una casa prefabbricata deve, infatti, possedere i requisiti di basso impatto ambientale e riduzione dei consumi energetici. Entrambi i requisiti si possono realizzare usando il legno. Quando si parla di case ecologiche ci si riferisce di solito a edifici molto più grandi di una casetta o di un bungalow, cioè di case che per principio costruttivo e resa estetica sono molti simili alle case in muratura, ma con caratteristiche di sostenibilità ambientale molto più elevate. Le case prefabbricate in legno permettono di ridurre i consumi energetici, di evitare le dispersioni di energia e calore e di azzerare l’emissione di sostanze inquinanti, come l’anidride carbonica. Le case ecologiche in legno possono anche essere realizzate manualmente, ma i modelli prefabbricati, per la loro tecnica costruttiva e la loro praticità permettono di abbassare moltissimo il costo finale del prodotto.

Caratteristiche
Le case ecologiche prefabbricate in legno possono avere dimensioni notevoli anche superiori ai 150 metri quadri e fino a un massimo di 300 metri quadri. Si possono estendere su due piani, in cui il primo piano che si collega al tetto funge da mansarda arredabile e personalizzabile a piacimento. Queste case possono essere progettate secondo il sistema blockhouse cioè con pannelli a incastro per evitare l’uso dei classici connettori edilizi. La posa delle case ecologiche prefabbricate

12

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

deve avvenire dopo aver realizzato uno scavo nel terreno per realizzare le fondamenta. Questo scavo viene detto platea di fondazione e viene costruito con criteri antisismici, ma anche con rivestimenti che permettono la ventilazione del telaio in legno. Sempre dentro questa platea di fondazione vengono inserite le tubature per gli allacci delle utenze elettriche e degli impianti idrici. L’edificio, per essere davvero ecologico, viene realizzato in legno di pino nordico non trattato ma verniciato solo con sostanze naturali, in modo da ridurre al minimo l’emissione di sostanze organiche volatili tipiche di altri materiali edili. Gli infissi possono essere con telai in legno e in acciaio per azzerare la possibilità di perdite di calore. Le pareti esterne vengono isolate con delle resine naturali, mentre quelle interne con cartongesso. Queste case prefabbricate possono assumere l’aspetto di una villa o di una villetta e si ispirano alle case ecologiche prefabbricate di tipo canadese o americano, in cui la realizzazione delle fondamenta e del telaio in legno avviene secondo tecniche costruttive manuali, mentre il montaggio delle pareti esterne e interne, dei pavimenti e degli infissi avviene secondo moduli prefabbricati. Il tetto di queste strutture è sempre a capanna è può essere predisposto per installare dei pannelli fotovoltaici in modo da produrre energia e calore grazie al sole. Il posizionamento dell’edificio deve perciò avvenire in modo tale da sfruttare al massimo la luce solare.

Dove installarle
Le case prefabbricate in legno devono essere costruite su terreni edificabili e la loro costruzione richiede sempre il rilascio della licenza edilizia. Anche se si tratta di piccoli edifici, con ruote o senza, queste case non si possono collocare su terreni sprovvisti del requisito di edificabilità. Per essere posizionate su terreni agricoli queste case devono essere usate solo come porta attrezzi e non prevedere allacciamento di luce e acqua, pur essendo comunque registrate al catasto con questa specifica destinazione d’uso. Altre destinazioni d’uso, come quello abitativo con allacciamento di utenze, obbliga alla concessione edilizia altrimenti si incorre nel reato di abusivismo edilizio. La costruzione di una casa ecologia prefabbricata richiede in genere dei tempi più brevi rispetto a quelli di una casa in muratura. I tempi medi di costruzione si aggirano intorno ai tre mesi. Prima di procedere all’acquisto di una casa ecologica prefabbricata bisogna dunque contattare un progettista che individuerà il luogo ideale e si occuperà di tutto l’iter burocratico per ottenere le concessioni dal comune.

Costi
Le case ecologiche prefabbricate possono essere viste come dei veri e propri “monumenti” in legno, con rese estetiche notevoli e risultati abitativi davvero strabilianti in termini di praticità e comfort. Naturalmente i costi di queste case non sono bassi e a volte possono superare anche quelli delle case in muratura, specie se si provvede a installare degli impianti fotovoltaici. Il costo di realizzazione di queste case sarà però ammortizzato nel tempo da un notevole risparmio energetico e dall’azzeramento dei costi della bolletta elettrica. Una villetta in legno prefabbricata, da 200 metri quadri, può costare anche 200 mila euro. Le medie di mercato delle case prefabbricate in legno possono essere anche più basse, cioè intorno ai 900, 1000 euro al metro quadro. Questi sconti si possono avere se il legno della struttura è prodotto

13

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

localmente. Il vantaggio delle case ecologiche prefabbricate in stile americano e canadese è anche quello di permettere una rivalutazione del valore dell’immobile, cosa che non accade con altre tipologie di case prefabbricate in legno, come gli chalet.

14

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

case in legno
In questa pagina parleremo di :
   

Introduzione Caratteristiche Componenti Manutenzione

Introduzione
Nel campo dell’edilizia si assiste, sempre più spesso, a diverse soluzioni abitative che tengono conto della biocompatibilità ambientale, della sicurezza sismica e del comfort. Ne sanno qualcosa i Paesi nordici e Stati come Canada e Usa, dove da secoli è diffusa la costruzione di case in legno. Le case in legno rappresentano la soluzione antisismica e biocompatibile per eccellenza e ciò per via delle caratteristiche stesse del legno. Questo materiale si sta diffondendo pure in altri Paesi e anche i consumatori nostrani cominciano ad apprezzare l’uso di case in legno. Queste abitazioni sono adatte ad ambienti siti in precisi contesti paesaggistici, come campagna, montagna e zone di mare. Naturalmente sono adatte anche a terreni su cui sorgono dei giardini, diventando esse stesse parte integrante e ideale di una residenza privata con annesso spazio verde.

Caratteristiche
Le case in legno, per forma, dimensioni, caratteristiche e accessori sono molti simili alle tradizionali case in muratura, con la sola differenza che vengono realizzate in legno. In genere si tratta di strutture prefabbricate, cioè montabili e smontabili, di piccole, medie o grandi dimensioni, da poter collocare su un terreno adatto e dalla superficie idonea ad accogliere un edificio. Le case in legno di moderna produzione vengono realizzate con legno di pino e abete nordico che garantiscono un’’ottima resistenza della struttura agli agenti esterni ( umidità e raggi solari) e un buon isolamento termico. I modelli prefabbricati possono raggiungere le dimensioni di un’abitazione in muratura, essere cioè progettate come trivani da 75 – 100 metri quadri, oppure possono essere più piccole, tipo un monolocale. In tal caso queste case diventano ideali per piccoli giardini da arredare con una sorta di area coperta diversa dalla solita abitazione.

15

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

Le case in legno di dimensioni standard sono la soluzione ideale quando si acquista un terreno dove si intende creare un giardino con relativa abitazione dotata di stanze per potervi abitare tutto l’anno. Queste strutture, che partono da dimensioni minime di 60 metri quadri e raggiungono superfici massime di 300 metri quadri, vengono chiamate case stanziali e sono molto diffuse negli splendidi villaggi dell’Inghilterra e in molti altri Paesi anglosassoni. Se la casa in legno serve solo per essere usata poche volte l’anno e, dunque, come casa vacanza, si possono scegliere modelli prefabbricati più piccoli, con dimensioni comprese tra 20 e 60 metri quadri. Le case in legno resistono a terremoti di elevata intensità perché i pannelli legnosi sono compatti e al tempo stesso flessibili evitando di rompersi con le scosse come invece accadrebbe con i mattoni in muratura. Le case in legno spaziali, ma anche quelle per vacanza e da giardino si acquistano presso ditte specializzate facilmente reperibili sul web. I costi di queste abitazioni possono raggiungere anche quelli delle tradizionali case in muratura. Una casa stanziale in legno può costare anche più di 200 mila euro. L’installazione delle case in legno richiede le stesse autorizzazioni di quelle in cemento, ovvero il rilascio della concessione edilizia. Il terreno su cui costruire la casa in legno deve essere edificabile. In alternativa si può edificare anche su un terreno agricolo, sulla base di una percentuale edificabile stabilita dai singoli comuni e che sarà considerata annessa al fondo. In tal caso bisognerà scegliere una casa in legno di piccole dimensioni.

Componenti
Le case in legno possono essere realizzate sia con legno massello che con travi di legno lamellare. La diversa tipologia di legno richiederà finiture diverse e procedure di isolamento e coibentazione altrettanto differenti. Le case in legno lamellare hanno il vantaggio di possedere gli stessi requisiti del legno ma con costi decisamente inferiori. Le strutture prefabbricate saranno composte da: legname in massello o trilamellare , accessori per il montaggio e superfici piallate per le pareti; tavole, travetti, battiscopa e cornici per pavimenti e soffitti; listelli sottotegola e addizionali per ventilazione, travetti, cornici, travi maestri, tavole sopra e sottotravi per il tetto; bordature per le gronde; travetti per eventuali pareti divisorie; finestre e porte in legno e vetrocamera già rifinite e con serratura di sicurezza.

Manutenzione
Le case in legno, per durare nel tempo, necessitano di una manutenzione periodica. Il materiale potrebbe infatti essere attaccato da umidità e muffe e scolorire a causa dei raggi solari. In fase di montaggio dell’edificio, la ditta costruttrice fornisce anche i prodotti per il trattamento chimico del legno atto a prevenirne le malattie e le deformazioni, ma anche la verniciatura per impedire lo scolorimento del materiale. La durata della casa in legno dipenderà comunque dal clima in cui è ubicata. In zone piovose bisognerà prestare attenzione ad applicare i prodotti contro l’umidità, mentre nelle zone calde e soleggiate bisognerà usare i trattamenti impregnanti per preservare il colore. Se l’abitazione dovrà essere usata sistematicamente bisogna anche prevedere un adeguato sistema di ventilazione e coibentazione, come tegole e sottotegole nel tetto, e pareti dotate di materiale isolante per applicare cavi elettrici e idraulici. Per un maggiore isolamento termico si possono installare pareti coibentate tramite un’intercapedine interna

16

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

fatta di lana roccia o vetro , più un rivestimento perlinato. Il rivestimento perlinato serve anche a migliorare la resa estetica delle pareti esterne e può esser applicato anche quelle interne come isolante e per ottenere lo stesso aspetto delle facciate esterne. Il rivestimento perlinato non va usato nelle stanze umide, tipo la cucina. Le pareti coibentate in legno si possono rifinire anche con cartongesso a cui aggiungere pittura o tappezzeria a scelta. Sull’uso delle case in legno esistono timori riguardo al rischio di incendi. L’impianto elettrico deve comunque essere certificato ai sensi di legge e nelle case in legno si può installare a vista, all’interno di apposite canaline fatte con materiale ignifugo ed estinguente, o nascosto all’interno dell’intercapedine isolante delle pareti. Lo stesso dicasi per l’impianto idraulico. I raccordi di quest’ultimo, al piano terra potranno passare sotto il pavimento.

17

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

case in legno usate
In questa pagina parleremo di :
   

Introduzione Case mobili legno usate Casette legno prefabbricate usate Dove trovarle

Introduzione
Le case in legno rappresentano una soluzione abitativa molto ricercata negli ultimi anni. Il legno è, infatti, un materiale isolante, ecocompatibile, resistente e in grado di garantire un elevato comfort edilizio. I prezzi delle case in legno sono strettamente legati alla qualità del materiale in cui queste strutture vengono costruite. Erroneamente, però, si è portati a credere che una casa in legno costi meno di una in cemento. In realtà le cose non stanno proprio così, perché se è vero che il legno è un materiale che presenta tante buone qualità è altrettanto vero che le cose buone si pagano a un certo prezzo. Quando un acquirente di una casa in legno si sente consegnare dai costruttori dei preventivi con il prezzo di acquisto, spesso decide di rinunciare e di optare per una casa in legno usata. I prodotti usati notoriamente costano meno di quelli nuovi, ma per quanto riguarda le case in legno bisogna capire su quali modelli e tipi di strutture puntare. Una grande casa prefabbricata in legno, a tenuta fissa, avrà lo stesso valore di un edificio in muratura e in base al suo stato di conservazione e manutenzione potrebbe anche veder aumentare il suo prezzo di mercato. Gli affari, quelli veri, per quanto riguarda le case in legno usate si possono realizzare essenzialmente per due tipologie di edifici: le case mobili e le casette in legno da giardino che vengono vendute in kit prefabbricati e quindi montabili e smontabili a piacimento.

Case mobili legno usate
Le case mobili in legno usate sono l’ultima novità del mercato dei prodotti usati. Sostituiscono i camper e le roulotte e consentono un facile spostamento da un luogo all’altro. Il loro prezzo di vendita al pubblico dipende dalle loro dimensioni. Più una casa mobile sarà ampia e maggiore sarà il suo costo. In genere le case mobili non hanno mai dimensioni simili o uguali alle case fisse. La loro superficie complessiva arriva al massimo a

18

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

25, 26 metri quadri. Il prezzo finale della casa si conoscerà solamente dopo aver moltiplicato il costo a metro quadro, per la superficie scelta. E sui prezzi a metro quadro si assiste davvero all’imbarazzo della scelta, con medie che vanno da 1000, 1200 a 400, 600 euro al metro quadro. Tra un costruttore e l’altro esistono fortissime differenze di prezzo che vanno attentamente valutate e considerate prima di decidere l’acquisto di una casa mobile in legno usata. Una casa mobile di 20 metri quadri, a 1000 euro costerebbe 20 mila euro, a 500 ne costerebbe 10 mila. Sul web esistono annunci di case mobili usate, di misura massima ( 25 mq), che vengono vendute a 27 mila euro. Se si considera la media dei prezzi di mercato è chiaro che a questo punto converrà comprare le case in legno non usate. Ma tra un prezzo e l’altro bisogna anche considerare la provenienza dei materiali. Molte case in legno vengono vendute sottocosto perché il legno proviene da Paesi extracomunitari non sottoposti alla vigilanza dell’Ue. Quindi, l’acquisto della casa mobile usata va fatto se il prezzo di mercato della struttura di qualità supera abbondantemente quello dello stesso modello usato. Con l’acquisto di una casa mobile in legno usata bisogna puntare a risparmiare almeno il 50% del valore di mercato.

Casette legno prefabbricate usate
Le casette in legno da giardino vengono utilizzate come porta attrezzi, box, complemento d’arredo e copertura per determinati momenti dell’anno. Queste strutture si vendono ormai in kit prefabbricati composti da pannelli, travi, pavimento, accessori ( porta, infissi) che si possono assemblare in loco tramite un sistema a incastro chiamato blockhouse, che evita l’utilizzo di viti, martelli e seghe necessari per la costruzione di casette fai da te. Queste case si montano e si smontano facilmente in quanto le loro misure sono estremamente ridotte ( se fosse il contrario non si chiamerebbero casette). Proprio per questa loro caratteristica si possono rivendere a terzi quando non se ne ha più bisogno generando una cessione tra privati. Le casette in legno hanno dei prezzi di mercato che si aggirano intorno a cifre abbastanza accessibili e che vanno dai 500 euro per i modelli da 4 metri quadri, ai 5 mila euro per quelli da 20 metri quadri. Un risparmio notevole sulle casette da giardino usate si ottiene se si riescono a comprare a un valore inferiore al 50% rispetto al prezzo per il prodotto nuovo. Quindi, se sul web si trova un annuncio per una casetta in legno usata da 20 metri quadri che viene offerta a 2000, massimo 2500 euro, si può ben dire che avete trovato un ottimo affare.

Dove trovarle
Le case mobili e le casette in legno usate si possono acquistare attraverso diversi canali di vendita. I siti web di annunci economici sono il canale privilegiato per l’acquisto di qualsiasi prodotto usato, case in legno comprese. Il contatto con i potenziali venditori può avvenire tramite una ricerca web digitando le parole chiave “case in legno usate” o “casette in legno usate” o “case mobili legno usate”, oppure accedendo all’area shopping di Google, sempre con le stesse parole chiave, per trovare in un batter d’occhio l’annuncio con il relativo prezzo. Case in legno usate si trovano anche nei famosi siti di aste on line, come Ebay. L’altro canale di acquisto sono le stesse aziende produttrici che per incrementare il business stanno attivando

19

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

anche dei servizi di vendita dell’usato. Naturalmente, prima di procedere all’acquisto bisogna sincerarsi che la struttura sia in buone condizioni e che il legno abbia la stessa qualità delle case non usate.

20

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

case legno Roma
In questa pagina parleremo di :
   

Introduzione Casette giardino Roma Chalet e bungalow Roma Case legno Roma prefabbricate e case mobili

Introduzione
Le case in legno rappresentano un prodotto molto ricercato da coloro che intendono avere una casa propria. I motivi della frenetica ricerca di case in legno non stanno solo nel desiderio di avere un edificio ecocompatibile, ma anche nella convinzione di poter avere la casa dei sogni a un prezzo inferiore rispetto a quello dei classici edifici in muratura. In effetti alcune tipologie di case in legno hanno dei costi abbastanza abbordabili, ma non si tratterà mai di edifici strutturati come una casa classica, bensì di casette o tutt’al più di chalet di montagna a basso impatto ambientale ma con un valore che non si rivaluta nel tempo per via dell’usura a cui sono soggetti i materiali in legno. Per trovare una casa in legno di qualità bisogna trovare aziende produttrici il più possibile vicine alla propria zona di residenza. I costi di trasporto, ma anche di lavorazione del legno, incidono sensibilmente sul valore di mercato delle case, mentre edifici realizzati con legno di produzione locale e venduti da aziende sempre locali, possono avere dei prezzi più accessibili o quantomeno accettabili e alla portata del proprio budget di spesa. Una soluzione per trovare case in legno a basso prezzo potrebbe essere quella di avere una lista di rivenditori disponibili nella propria provincia di residenza. La lista del nostro articolo si riferisce a rivenditori di case in legno a Roma. Siccome le case in legno possono essere di tanti tipi, cercheremo di suddividere la nostra trattazione parlando di casette da giardino, di chalet, di bungalow e di case prefabbricate in legno di grandi dimensioni.

Casette giardino Roma

Le casette da giardino in legno sono molto ricercate non solo per scopi abitativi, ma anche per arredare con stile il proprio spazio

21

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

verde. Di piccole dimensioni, queste case in legno permettono di avere a disposizione immobili innovativi a prezzi davvero accessibili. Un’azienda romana che vende casette prefabbricate in legno a prezzi convenientissimi, si trova a Tivoli, in provincia di Roma, in Via Maremmana, al km 1,250 all’incrocio con il Villaggio Adriano. Presso questa azienda si potrà visionare un catalogo con casette in legno dotate di infissi, accessori e veranda, di qualsiasi dimensione, da quelle minime 2 x2 alle massime 7x 10. I prezzi di queste casette vanno da 1.200 euro per le misure più piccole, ai 20 mila euro per le misure massime. L’azienda vende anche casette in legno abitabili, cioè a due piani, a non più di 400 euro al metro quadro. Le offerte di case in legno provenienti da questa azienda hanno dei prezzi medi di 150 euro al metro quadro. Nel prezzo è incluso anche il costo del trasporto e montaggio, ma solo per gli acquirenti della regione Lazio.

Chalet e bungalow Roma
Chalet e bungalow in legno si possono acquistare anche presso un’azienda artigiana specializzata nella costruzione di edifici ecologici secondo le più moderne tecniche di costruzione in bioedilizia. L’azienda si trova a Roma, in via Trigoria 233. Sul sito della stessa non si fa riferimento a prezzi perché le informazioni e i cataloghi dei prodotti vengono forniti solo su richiesta. Per coloro che abitano a Roma e hinterland sarà semplice fare un salto negli uffici di questa ditta in modo da toccare con mano la qualità delle case in legno prodotte dalla stessa.

Case legno Roma prefabbricate e case mobili
Sul web, la voce “case legno Roma” restituisce quasi 5 milioni di risultati. Non è facile orientarsi fra tante proposte, per cui abbiamo deciso di aiutarvi selezionando i riferimenti di aziende che ci sembrano interessanti dal punto di vista della qualità dei prodotti e dei prezzi di vendita. Anche se alcune aziende romane, nei loro siti, non pubblicano i prezzi delle case in legno, abbiamo scelto di recensirle ugualmente perché si tratta di imprese con esperienza quarantennale nel settore e quindi con un portfolio di prodotti di qualità. Una di queste si trova a Castel Madama, in provincia di Roma e, precisamente, in via Empolitana al km 6,400. L’azienda, fondata nel 1945, realizza case prefabbricate in legno su più piani e per uso abitativo. Gli immobili sono realizzati secondo gli standard più elevati della bioedilizia e sono muniti delle adeguate certificazioni di qualità previste dalla legge. Le case in legno prodotte da questa società leader nella vendita di case in legno in tutto il Centro Italia, vengono realizzate in larice con adeguati sistemi di ventilazione e coibentazione e secondo i sistemi costruttivi delle case in legno americane o canadesi, quindi con annessa costruzione del basamento e del telaio secondo tecniche di muratura. Un’azienda che dichiara di vendere case in legno a prezzi convenienti si trova a Corcolle, sempre nella provincia romana, in via Fermignano. Per avere dei riferimenti di prezzi di case in legno prefabbricate bisogna rifarsi a degli e-commerce che vendono case in legno prefabbricate in tutta Italia. Uno di questi siti si chiama Gardena House ed ha sede proprio a Roma. Gardena vende tutte le tipologie di case in legno, comprese di pavimentazione e fino a 96 metri quadri, a prezzi non superiori ai 20 mila euro. Modelli di case in legno senza tetto spiovente e di misure

22

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

massime, vengono venduti a 70 mila euro. Chi cerca case mobili in legno a Roma può trovarle presso un’azienda sita in via Aurelia, al km 13.

23

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

case mobili
In questa pagina parleremo di :
   

Descrizione Caratteristiche Installazione Costi

Descrizione
Le case mobili sono degli edifici prefabbricati realizzati con le stesse tecniche costruttive e gli standard di qualità degli immobili fissi. La loro diffusione si deve al fatto che sono realizzate per essere spostate da un luogo all’altro e dunque non richiedono la concessione edilizia prevista per la costruzione o l’installazione delle case prefabbricate fisse. Ma non solo. Le case prefabbricate mobili, proprio per questa loro singolare peculiarità, non richiedono nemmeno il possesso di un terreno edificabile: basta solo possedere un fondo agricolo e la casa prefabbricata mobile sarà prontamente e facilmente installata. Per le caratteristiche appena descritte si può ben dire che queste case prefabbricate rappresentano la tendenza immobiliare del momento. In effetti, queste case sono preferite dalle giovani coppie per via della loro praticità , dei costi ridotti di montaggio e per la sensibile riduzione dei costi legati sia al loro acquisto che a tutte le procedure burocratiche previste per le case tradizionali o prefabbricate fisse. Le case mobili vengono realizzate in legno lamellare con componenti mobili ( le ruote) in acciaio, e infissi in alluminio anodizzato.

Caratteristiche
Le case mobili vengono spesso usate per vacanza e per sostare in zone turistiche al mare, in campagna o in montagna. Questi immobili sono costruiti con pannelli preassemblati e hanno in genere dimensioni medio piccole, comprese tra 23 e 25 metri quadri. Le dimensioni possono essere personalizzate secondo i gusti del cliente, ma non raggiungeranno mai quelle delle case prefabbricate fisse. La struttura della casa mobile, ovvero pareti, pavimenti e tetto, è realizzata in legno di abete lamellare di prima scelta, munito di tutti i dispositivi di isolamento termico, ventilazione e coibentazione previsti per le case in legno fisse. Adeguatamente rifinite e isolate, le case mobili sono in grado di resistere agli agenti esterni e alle aggressioni di umidità e muffe. Le case mobili vengono realizzate alla base, con un telaio in profilato di acciaio elettrosaldato, interassi, piedini di sostegno e timone sfilabile a cui verrà applicato un asse con ruote per consentire lo spostamento della

24

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

struttura. Al di sopra dell’asse viene applicato un massetto alleggerito con argilla espansa che blocca le ruote quando non sono in movimento, evitando vibrazioni durante il calpestio dei pavimenti e la propagazione del rumore. Le ruote delle case mobili vengono camuffate dai bordi perimetrali della struttura rendendola perfettamente simile a un edificio prefabbricato fisso. Queste particolari tipologie di immobili possono essere usate anche tutto l’anno come abitazioni civili. Le pareti in legno lamellare, perfettamente intonacate, rendono le case mobili confortevoli sia in estate che in inverno trasformandole in una valida alternativa alla casa fissa, specie se si vive in coppia, non si hanno figli, e non si ha necessità di disporre di spazi troppo grandi. In caso contrario, le case mobili possono sostituire perfettamente il classico camper permettendo di avere a disposizione uno spazio maggiore e tutti i comfort di una vera casa. I tramezzi interni delle case mobili, realizzati sempre in legno lamellare, possono essere rifiniti a scelta e dispongono di allacci esterni per la luce e l’acqua. Gli impianti devono essere omologati secondo le normative di sicurezza. Gli infissi sono in acciaio anodizzato a taglio termico, mentre le porte, in legno.

Installazione
L’installazione di una casa mobile avviene a cura dell’azienda venditrice che consegna i pannelli prefabbricati già rifiniti e corredati di tutti gli accessori. I pannelli vengono assemblati secondo il modello di casa scelto dal cliente. La casa mobile verrà consegnata direttamente nel luogo scelto dall’acquirente e sarà parcheggiata in un punto del terreno valutato in prima istanza dagli stessi tecnici della ditta venditrice. La casa verrà poi camuffata per nascondere le ruote e potrà essere spostata da un luogo all’altro usando un traino. Anche se non richiede autorizzazioni edilizie, la posa di una casa mobile deve essere comunque sottoposta al parere dell’ufficio tecnico comunale, come previsto dal DPR 380/2001. L’iter costruttivo è certamente più semplice rispetto a quello della casa fissa perché non necessita nemmeno del possesso di un terreno edificabile. La casa mobile non permette, però, di evitare l’ICI che si paga anche sui terreni agricoli. Anche le case mobili, se destinate al traino, devono essere omologate, cioè autorizzate alla circolazione su strada pubblica. Pertanto devono essere munite di targa e carta di circolazione. L’omologazione non è necessaria se la casa mobile viene usata come una struttura fissa, ma in tal caso bisognerà ottenere dal comune, il permesso a costruire.

Costi
Le case mobili hanno dei costi più accessibili rispetto alle case fisse. In genere, il prezzo al metro quadro è identico, solo che il valore complessivo della casa mobile è minore, in quanto la sua superficie è più ridotta. Una casa mobile costa tra 16 mila e 27 mila euro, da questo costo sono esclusi l’Iva, le spese di trasporto, eventuali ulteriori rifiniture e i costi per l’allacciamento delle utenze, che sono a carico del cliente. Il prezzo a metro quadro di una casa mobile si aggira intorno ai 1000 -1200 euro al metro quadro.

25

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

Casette in legno da giardino
In questa pagina parleremo di :
   

Casette in legno da giardino Acquisto Montaggio Casette in legno fai da te

Casette in legno da giardino
Per chiunque abbia un vasto giardino, la casetta in legno si rivela solitamente un'esigenza, ma essa può costituire anche un elemento di arredo dello spazio verde da scegliere con cura. I suoi utilizzi sono molteplici: da luogo dove riporre gli attrezzi da giardino a spazio riparato nel quale installare tavoli da lavoro per hobby ed attività manuali. La destinazione finale della casetta in legno da giardino è naturalmente condizionata dalle dimensioni: sul mercato sono infatti disponibili modelli in grado di soddisfare ogni esigenza, da strutture di dimensioni ridotte utili come ripostiglio esterno per attrezzi ingombranti o da giardino a casette in legno grandi e fisse che possono esser destinate a stanza di lavoro o perfino dependance per gli ospiti. Con i modelli, anche i prezzi variano notevolmente, dunque è importante avere già chiara al momento dell'acquisto la destinazione finale da attribuire alla casetta da giardino una volta posizionata. La casetta in legno garantisce l'inserimento armonico e naturale di un elemento esterno nel giardino, senza stacchi o pesanti contrasti. I molti modelli differenti, a livello stilistico, presenti sul mercato garantiranno la possibilità di trovare la casetta in legno più adatta per decorare ed impreziosire qualsiasi tipo di giardino.

Acquisto
Le casette da giardino possono essere acquistate presso i grandi centri specializzati in giardinaggio oppure presso negozi specializzati in arredamento da giardino, dove si può essere certi di avere a disposizione una grande varietà di prodotti diversi tra cui effettuare la propria scelta. In alternativa, in caso si necessiti di un prodotto economico e di dimensioni contenute, ci si può rivolgere anche alle catene specializzate in prodotti per il fai da te e il bricolage. Vi è inoltre l'alternativa della produzione artigianale: è possibile infatti

26

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

commissionare la propria casetta da giardino a falegnami esperti, in grado così di soddisfare appieno ogni esigenza del cliente. Con il costruttore è possibile concordare dimensioni, forma della pianta, perfino tipo di legna e design della casetta da giardino. Il costo ed i tempi di attesa inevitabilmente maggiori saranno ricompensati da un prodotto pensato su misura per il cliente e dunque in grado di soddisfare appieno ogni sua necessità. In caso invece si abbia già un'idea molto precisa del tipo di casetta in legno desiderata, è possibile contattare direttamente le ditte produttrici, accertandosi che si occupino anche del trasporto e, se desiderato, del montaggio.

Montaggio
Se di dimensioni relativamente contenute, la casetta in legno da giardino può essere montata in modo autonomo, seguendo le istruzioni dell'apposito kit di montaggio. La maggior parte delle casette da giardino infatti presentano una struttura semplice, da montare ad incastro, senza bisogno di fissare travi o altri elementi complessi. In caso di modelli particolarmente grandi invece è bene accertarsi che il punto vendita presso il quale si è effettuato l'acquisto offra un servizio di trasporto e montaggio, per ovviare a qualsiasi inconveniente. La casetta da giardino presenta propria pavimentazione, dunque è possibile posizionarla in qualsiasi parte del giardino si desideri. Solitamente le strutture di piccole o medie dimensioni vengono lasciate libere, ovvero non ancorate al terreno, in modo che sia possibile rimuoverle o spostarle secondo necessità. Modelli più grandi invece è più probabile che vengano ancorati al terreno o alla pavimentazione esterna dell'abitazione: nulla vieta però di compiere questa operazione anche con le casette in legno da giardino di dimensioni ridotte, purché si sia totalmente sicuri della scelta e del posizionamento.

Casette in legno fai da te
Se si è appassionati di fai da te, potrebbe essere gratificante costruire da soli la propria casetta in legno da giardino. Per fare ciò occorre però avere già maturato discreta esperienza, in quanto realizzarla partendo da zero potrebbe non essere semplicissimo. Innanzitutto, è importante realizzare un progetto dettagliato ed accurato, che riporti misure precise di ogni parte da realizzare. Imprecisioni anche piccole possono infatti comportare seri problemi alla struttura in fase di realizzazione pratica. Una volta messo a punto il progetto, è possibile passare alla costruzione della casetta, avendo cura di utilizzare legno di prima qualità, in grado di resistere nel tempo e garantire

27

www.arredamentoegiardino.it

Ebook Le Guide di www.arredamentoegiardino.it

stabilità e solidità alla struttura. Il passaggio successivo è la scelta del luogo in cui posizionare la casetta, in modo da poterla realizzare direttamente sul posto senza doverla spostare in seguito. La costruzione, al pari del progetto, deve essere portata avanti in maniera meticolosa e una volta terminata occorre ricordare di ripassare l'intera struttura con uno strato di apposita vernice protettiva: essa garantirà il totale isolamento del legno e lo proteggerà dall'azione erosiva dell'acqua, dagli sbalzi termici e dalla continua esposizione alla luce solare.

28

www.arredamentoegiardino.it