Tutorial Mindomo

Mindomo (https://www.mindomo.com/it) è un servizio del web 2.0 che consente di creare
mappe di vari tipi, condividerle con altri utenti per collaborare alla loro costruzione,
pubblicarle nel web, realizzare presentazioni a partire dalle mappe stesse.

Figura 1 - Home Page Mindomo

Il servizio è a pagamento, ma è possibile utilizzare la versione gratuita con alcune
limitazioni sulle funzionalità offerte.

Figura 2 – le varie versioni di Mindomo

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

1

Il presente tutorial mostra le funzionalità della versione Premium.
Per utilizzare il servizio occorre registrarsi, premendo il pulsante Iscrizione e fornendo le
informazioni richieste. Dopo la registrazione si potrà accedere cliccando sul pulsante
Accedi. Dopo l’accesso viene visualizzata la dashboard (letteralmente il cruscotto o
plancia degli strumenti) dalla quale possiamo accedere alle nostre mappe o crearne di
nuove.

Figura 3 - Dashboard Mindomo

 Creare una nuova mappa
Premere il pulsante Crea, visibile in figura 3 e compilare il form che appare e che è
mostrato in figura 4, inserendo un titolo per la mappa e scegliendo un modello tra quelli
disponibili. In questa fase è anche possibile assegnare alla mappa una password. Per
finire basta premere il pulsante Crea.

Figura 4 – Impostazioni iniziali della mappa

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

2

 L’ambiente di lavoro
In figura 5 è mostrato l’ambiente di lavoro Mindomo. Per ciascun pulsante delle barre degli
strumenti è disponibile una descrizione in italiano che è resa visibile posizionandosi per
qualche secondo sul pulsante con il puntatore del mouse.

Figura 5 – L’ambiente di lavoro

Figura 6 – Pulsanti Toolbar superiore (sinistra)

I sette pulsanti collocati nella parte sinistra della barra degli strumenti (o toolbar) superiore
consentono rispettivamente (da sinistra a destra) di:
 tornare alla dashboard
 aprire un menù con ulteriori funzioni
 annullare l’operazione appena effettuata
 ripristinare l’operazione precedente
 aggiungere un nodo
 aggiungere un arco tra due nodi
 modificare il tema della mappa
Il menù (secondo pulsante da sinistra) offre le funzionalità mostrate in figura 7.

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

3

Figura 7 – Funzioni del pulsante menù della toolbar superiore

Tra le varie funzioni disponibili può essere utile Scarica, che consente di esportare la
mappa in vari formati.

 Creare un nodo
Ogni mappa Mindomo viene creata con un nodo centrale che non può essere spostato.
Possiamo comunque modificare il testo contenuto al suo interno facendo clic su di esso e
digitando il nuovo testo.
La creazione di un nuovo nodo può avvenire in due modi:
 si può creare un sottonodo trascinando la linguetta presente su un nodo esistente,
come mostrato in figura 8;
 si può creare un nodo flottante, cioè non collegato ad altri nodi.

prima

dopo
Figura 8 – Creazione di un sottonodo

La creazione di un nodo flottante avviene grazie al menù contestuale che diventa visibile
facendo clic con il pulsante destro del mouse in un qualunque punto dello spazio di lavoro.
Si veda la figura 9.

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

4

prima

dopo
Figura 9 – Creazione di un nodo flottante

 Creare collegamenti tra i nodi
La creazione di un collegamento tra un nodo selezionato e un altro nodo avviene
utilizzando il sesto pulsante della toolbar mostrata in figura 6 oppure facendo clic con il
pulsante destro del mouse su uno dei due nodi. In quest’ultimo caso viene visualizzato il
menù contestuale mostrato in figura 10, dal quale è possibile scegliere l’opzione
Relazione.

Figura 10 – Creazione di un collegamento tra nodi

Dopo la selezione appare una linea che parte dal nodo selezionato. Facendo clic sul
secondo nodo si crea il collegamento desiderato. L’arco può essere spostato e modificato
agendo sui due cerchi gialli che compaiono facendo clic sull’arco stesso.

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

5

Figura 11 – Modifica della posizione e della forma del collegamento

Facendo clic sul cerchio rosso di figura 11 (Clic per aggiungere un’etichetta) viene
visualizzato il menù mostrato in figura 12.

Figura 12 – Menù che consente di modificare il collegamento
e aggiungere un’etichetta

Selezionando Aggiungi etichetta appare un riquadro nel quale si può digitare il testo
desiderato. Il risultato ottenuto è visibile in figura 13. Le altre voci di menù consentono di
modificare le proprietà del collegamento come il colore, la forma e così via.

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

6

Figura 13 – Collegamento tra due nodi con arco etichettato

 Modificare le proprietà di un nodo
Le proprietà di un nodo come il colore di riempimento, il colore del testo, il font, la forma
ecc., possono essere modificate mediante i pulsanti della barra degli strumenti che appare
facendo clic con il tasto destro del mouse sul nodo stesso.

Figura 14 – Barra degli strumenti Proprietà di un nodo

Come si può osservare in figura 14, la barra degli strumenti contiene sei pulsanti che
consentono rispettivamente (da sinistra a destra) di:
 inserire nodi e relazioni, tagliare copiare e incollare un nodo o eliminarlo;
 modificare le proprietà del testo;
 modificare, copiare o eliminare lo stile di un nodo;
Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

7



scegliere il modo in cui dovranno essere create le connessioni con i sottonodi;
modificare la forma del nodo;
racchiudere il nodo selezionato e tutti i suoi sottonodi in un’area limite o eliminare
l’area limite precedentemente creata.

Figura 14 – Funzioni della barra degli strumenti Proprietà di un nodo

 Aggiungere allegati ai nodi
Mediante la barra degli strumenti laterale possiamo aggiungere ai nodi vari elementi
come note, allegati, link, immagini, video, e così via. E’ sufficiente selezionare il nodo e
cliccare sul pulsante desiderato. Vediamo, per esempio, come aggiungere un link alla
mappa di esempio. Dopo aver selezionato il nodo occorre premere il secondo pulsante, a
partire dall’alto) della barra degli strumenti laterale. Apparirà la finestra mostrata in figura
16. Nella casella di testo (Digita un Link...) si incolla il link alla risorsa di rete desiderata,
per esempio http://www.youtube.com e si preme invio sulla tastiera. Vicino al nodo
selezionato apparirà una piccola icona che consentirà, una volta cliccata, di accedere alla
risorsa, come mostrato in figura 17. Per chiude la finestra è sufficiente fare clic sul
pulsante X in alto a destra.

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

8

Aggiungi Note
Aggiungi Link e Allegati
Aggiungi Multimedia
Aggiungi Icona
Aggiungi Informazioni Task
Aggiungi Commenti
Mindomo Bookmark (estensione)
Video Esercitazioni (guida)

Figura 15 – Pulsanti della barra degli strumenti laterale

Figura 16 – Aggiunta di un link a un nodo

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

9

Figura 17 – Il nodo dopo l’aggiunta di un link

In generale, ogni volta che si aggiunge un allegato compare un’icona vicino al nodo,
mediante la quale si può raggiungere la risorsa.
Come si può notare osservando la figura 16, è possibile allegare a un nodo un file, il link a
un altro nodo della mappa o a un’altra mappa Mindomo.
Per quanto riguarda le risorse multimediali, le funzionalità offerte sono mostrare in figura
18.

Figura 18 – Aggiunta di una risorsa multimediale a un nodo

Possiamo allegare un’immagine o un video inserendo direttamente il suo URL 1 nella
casella di testo (Insert multimedia URL) oppure possiamo caricare la risorsa multimediale
dal nostro computer selezionando il pulsante che ha l’icona a forma di clip. I pulsanti
Google, Youtube e Vimeo consentono di effettuare una ricerca nei tre siti senza uscire da
Mindomo.

1

URL: Uniform Resource Locator - Identifica una risorsa web in modo univoco. E’ spesso chiamato link
anche se il link è il testo cliccabile che viene inserito in un documento e che conduce alla risorsa identificata
dall’URL.

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

10

Premendo Google e inserendo la parola gatti nella casella di testo, vendono mostrate le
immagini visibili in figura 19. Cliccando una delle immagini questa viene inserita nel nodo.

Figura 19 – Aggiunta di una immagine a un nodo

Selezionando l’immagine nel nodo è possibile ridimensionarla, agendo sui quadratini che
appaiono nei vertici, mediante trascinamento.
La procedura per inserire un video, scegliendolo da YouTube o Vimeo è analoga.

 Condividere la mappa
Le mappe Mindomo possono essere condivise con altri utenti al fine di collaborare alla loro
realizzazione. Premendo il pulsante Condividi sulla barra degli strumenti superiore (a
destra), appare la finestra di figura 20.
Se la mappa è privata si possono invitare collaboratori a mezzo email o fornendo il link per
editare la mappa. Se si desidera rendere la mappa pubblica è sufficiente premere
Modifica (in alto a destra) e modificare le impostazioni come indicato in figura 21.

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

11

Figura 20 – Impostazioni per la condivisione

Figura 21 – Link alla mappa pubblica

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

12

 Creare una presentazione
Utilizzando il pulsante Presentatore, posto sulla barra degli strumenti superiore, in alto a
destra, si può creare una presentazione in modo molto semplice. I passi necessari per
realizzare la presentazione sono mostrati con il video reperibile all’url
http://youtu.be/VTFLho3XG74.

Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0
Internazionale

Bocchi Cinzia

Ultimo aggiornamento: 13/02/2015

13

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful