Studio di fattibilità per intervento di rifunzionalizzazione dello Stadio Luigi Ferraris

FILOSOFIA DI PROGETTO
Il progetto di riqualificazione ha considerato alcuni aspetti prioritari: il recupero del Ferraris deve diventare l’occasione per riqualificare tutto il quartiere. il recupero del Ferraris deve connotarsi come un progetto “nella Città” e con la Città, per diventarne parte e migliorarla. progetto partecipato, con la massima collaborazione degli abitanti, per aumentare i servizi e renderlo vivo 7 giorni su 7. dotare lo Stadio di un ampio “polmone verde” che possa anche fungere da spazio di sfogo e sicurezza nel momento della partita di calcio, ma che possa essere utilizzato 365 giorni l’anno. realizzare interventi di riqualificazione diretti alla “pancia” dello Stadio al suo interno, anche rivolti al campo da gioco e alle tribune, per consentire la massima capienza, sempre, con l’adeguamento alle normative nazionali ed UEFA. Il progetto di riqualificazione è indirizzato alla continuazione dell’attività agonistica, nel mentre del cantiere esterno e interno, con predisposizione di spazi e strutture temporanee. il progetto ha ipotizzato interventi rivolti alla mitigazione del rischio idraulico.

PRIMI DATI DI PROGETTO | STUDIO DI FATTIBILITA’
Stadio L’idea base è lo spostamento sul fronte Tribuna di tutti gli accessi allo Stadio con la realizzazione di ingressi separati e controllati a quote diverse. La superficie dell’area esterna è di 26.000 mq. La capienza totale dello stadio subirà una riduzione dagli attuali 36.569 posti agli effettivi 32.960 del progetto. Il campo da gioco verrà adeguato alle dimensioni prescritte dalle normative UEFA, recuperando gli spazi utilizzando gli spalti inferiori, già oggi occupati da posti non accessibili fino alle dimensioni di 120x80 mt. Parco urbano Il progetto prevede la realizzazione di una piastra sopraelevata, posta a circa 5 metri dal suolo, di 18.000 mq, con la possibilità di mantenere al di sotto il parcheggio e il transito. La viabilità non viene modificata. Il Parco diventa area sicura e protetta per lo stadio. Parcheggi La realizzazione del parco urbano consente di recuperare circa 15.000 mq di parcheggio fronte stadio, per VIP, pullman e auto, addetti stampa, disabili, mezzi di soccorso e di controllo pubblica sicurezza e l’individuazione della ObVan Area per la stampa. Il resto dei parcheggi che porta un totale di metratura di circa 39.000 mq, verrà potenziato e razionalizzato.

PRIMI DATI DI PROGETTO | STUDIO DI FATTIBILITA’
Viabilità Attualmente sono presenti tre vie di accesso all’area dello stadio, quindi perfettamente a norma. Si ipotizza la possibilità di inserire, sponda destra del Bisagno, una navetta elettrica capienza 440 posti, che possa collegare in prima fase, stazione Brignole, lo Stadio e il parcheggio di Genova est. Sicurezza Da un punto di vista idraulico il progetto prevede l’abbattimento del Ponte Serra, della relativa briglia e la sistemazione nel tratto a monte del fondo e degli argini, fino all’eventuale intervento di adeguamento di Ponte Campanella. Tali opere previste dal Piano di Bacino, consentono la mitigazione del rischio idraulico attualmente presente nell’area dello stadio con la possibile eliminazione del rischio di inondazione per T duecentennale per l’area.

ADEGUAMENTO STADIO L. FERRARIS

Spazi Interni Capienza Gradinata Nord
Popolari Gradinata Nord

oggi 36.569 9.215 9.232 8.781 4.246
144

normativa 30.000

progetto 32.960 7.901
925

Gradinata Sud
Popolari Gradinata Sud

7.918
925

Distinti Tribuna Superiore
di cui giornalisti *

6.429 3.846
175 750 176

Tribuna Inferiore
di cui Vip Skybox

5.124
192 0

5.016
750 28

* Ulteriori 300 posti per giornalisti adeguando la tribuna superiore con postazioni mobili e modulari

ADEGUAMENTO STADIO L. FERRARIS

Campo di gioco Campo Compreso di spazio di calma Gradoni spalti

oggi 105x68 m 115x76 m 60 cm

normativa a norma 120x80 m 70 cm UNI13200
(35 sedile + 35 passaggio)

progetto 105x68 m 120x80 m 70 cm

(35 sedile + 35 passaggio)

Servizi Igenici Spazi accoglienza Adeguamento spazi spogliatoi

Non adeguati

300 wc 230 orinatoi 1.000 mq

308 wc 236 orinatoi 3.200 mq 1.000 mq

ADEGUAMENTO STADIO L. FERRARIS
Vie d’esodo moduli ogni 250 persone Distinti ogni lato Tribune Gradinata normativa 9,50 m 21 m 19,2 m progetto 11 m 26 m 25 m

ADEGUAMENTO STADIO L. FERRARIS

Spazi Esterni Spazi e aree esterne di cui Parco Urbano di cui altri spazi Area parcheggi totale di cui Disabili di cui Vip di cui Media di cui Ob Van Area stampa di cui Parcheggi mezzi soccorso di cui Parcheggi mezzi intervento di cui Altri Pullman spazi parcheggio raggio 500 mt Parcheggi a 20 minuti a piedi

normativa 16.500 mq

progetto 26.000 mq 18.000 mq 8.000 mq 39.000 mq

150 posti 200 posti 1.000 mq

2.500 mq 4.050 mq 9.500 mq 1.000 mq 2.200 mq 2.000 mq

400 posti

15.000 mq 400 posti

ADEGUAMENTO STADIO L. FERRARIS

Parco Urbano Area parcheggi totale Di cui Disabili Di cui Vip Di cui Media Di cui Ob Van Area stampa Di cui Parcheggi mezzi soccorso Di cui Parcheggi mezzi intervento Di cui Altri spazi parcheggio raggio 500 mt

18.000 mq 39.000 mq 2.500 mq 4.050 mq 9.500 mq 1.000 mq 2.200 mq 2.000 mq 15.000 mq

ULTERIORI INTERVENTI DI ADEGUAMENTO E AMMODERNAMENTO

Adeguamento antisismico Adeguamento di tutti gli spazi interni alle più moderne tecnologie software ed hardware Realizzazione dell’impianto di sorveglianza a perimetro, con verifica delle coperture Allestimento wireless e rete intranet per gli uffici lavoro e per i contatti esterno/interno e interno/interno Spazi commerciali (torri lato Bisagno e gradinate) Spazi museali e convegnistica (Villa Piantelli) Spazi eventi (torri) 8.500 mq 1.200 mq 1.700 mq

Concerti Stadio, inserimento spalti mobili per eventi da 10.000 fino a 20.000 spettatori Concerti Parco, Spazi attrezzati tecnologici per eventi da 5.000 fino a 10.000 spettatori

INTERVENTI INFRASTRUTTURALI A BENEFICIO DEL QUARTIERE

Abbattimento del rischio idraulico per l’area di Marassi Primo lotto della metropolitana leggera per la val Bisagno Parcheggi di interscambio area ex deposito AMT Parcheggi di interscambio area Mercato Romagnosi

ANALISI PRELIMINARE DEI COSTI in migliaia di euro
A. Opere adeguamento Stadio Luigi Ferraris
Opere di adeguamento interno (spogliatoi e fondi non commerciali) Opere adeguamento per servizi igenici e impianti Opere di adeguamento stadio (ridisegno tribune e adeguamento spalti) Opere adeguamento campo sportivo e accessi Opere di adeguamento antisismico Realizzazione Torri lato Bisagno Collegamento lato distinti Realizzazione cortine esterne Realizzazione parco urbano Realizzazione lame di ingresso ( distinti + 4 tribuna ) Realizzazione fronte attrezzato e collegamenti laterali Altri oneri 1.890 1.890 11.700 9.00 3.465 9.450 1.080 1.980 9.900 1.980 1.710 2.430

A B. Riqualificazione Villa Piantelli N.B.: Sono chiaramente possibili lotti funzionali A+B

48.375 1.200 49.575

L’ INVESTIMENTO
L’investimento complessivo, interviene: sull’Area dello Stadio, con il risultato di garantire l’adeguamento dell’impianto alla normativa UEFA; sull’Area Commerciale, ampliando e rendendo completamente fruibile la parte multifunzionale, già prevista nel progetto originario dell’Arch. Gregotti. sugli Spazi Esterni, garantendo gli standard di sicurezza richiesti e rendendo fra l’altro disponibile alla cittadinanza un Parco di 18.000 mq. .

PRESUPPOSTI DELL’ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA
La Fondazione Genoa ha fornito i seguenti input di lavoro: Verificare la sostenibilità del progetto in una serie di scenari, fra loro alternativi, allo scopo di fornire agli investitori la certezza di una “tenuta” del progetto indipendentemente da quello prescelto; Identificare le fonti di finanziamento disponibili; Sottoporre il piano ad un’analisi di sensitività per evidenziare eventuali limiti alla c.d. “bancabilità” del progetto. Il lavoro si è basato su una serie di ipotesi per tenere conto: Delle varie forme giuridiche alternative attraverso le quali Newco potrà avere la disponibilità dell’impianto; Di possibili decisioni degli investitori in merito al livello di capitalizzazione di Newco, anche in funzione di possibili ulteriori sviluppi dell’iniziativa, che in questo studio sono solo suggeriti. .

I RISULTATI DELL’ANALISI
Alcuni degli elementi in comune delle varie opzioni esaminate sono: Ricavi derivanti da tre macro-aree (eventi sportivi, sponsorizzazioni ed eventi non sportivi, commerciale); Costi di gestione dell’impianto coerenti con uno standard qualitativo di servizi all’utenza di livello elevato; Copertura del fabbisogno finanziario mediante il ricorso ad un mix di finanziamenti privati (Banche) e pubblici (Credito Sportivo). A partire dall’anno di messa in funzione, il progetto presenta :

. EBITDA e Risultati di Esercizio sempre positivi; Free cash flow sufficiente a sostenere autonomamente la gestione dell’impianto; Dalla fine dell’’anno successivo alla messa in funzione, il progetto presenta anche un cash flow totale positivo.

Per informazioni: FONDAZIONE GENOA 1893 Salita Dinegro 7, 16121 Genova Phone: + 39 010 5536711 Mail: info@fondazionegenoa.com   Coordinatore del progetto: arch. Roberto Burlando Project Team: ing. Attilio Brichetto - ing. Domenico Rocca ITEC - Dott. Diego Tarì - arch. Nicola Chiari - Gianluca Buongiovanni - Martina Delfino - Roberto Cordeglio – Alessandro De Maglie - avv. Piermario Gatto