Aracne Editrice S.r.l., via R.

Garofalo, 133/A-B, 00173 Roma

“AURUM – Origine, storia ed applicazioni del metallo nobile per eccellenza”
(di Fausto Intilla)

Prefazione ______________________________
Basare un intero libro, seppur di poche pagine, sulla natura e i vari ambiti d’applicazione di un solo elemento chimico, potrebbe rivelarsi una mossa un po’ troppo azzardata, considerando la quantità di informazioni (spesso piuttosto limitate) che si possono utilizzare come materiale didattico per l’elaborazione e la stesura di un testo, sufficientemente ricco d’informazioni da apparire interessante e al contempo appassionante, agli occhi di un potenziale lettore amante di un determinato genere di letture. In natura infatti, esistono solo due elementi che possono rappresentare degli ottimi punti di partenza per poter costruire dei complessi (e soprattutto completi sotto ogni punto di vista) elaborati didattici, che spazino dalle intime caratteristiche fisicochimiche dell’elemento in esame, sino agli aspetti che ne definiscono le diverse estensioni in ambito tecnico-scientifico (applicazioni), economico e sociale: uno di questi (per ovvi motivi) è indubbiamente l’uranio, l’altro è l’oro. E come riporta il titolo stesso di questo libro, è proprio il metallo nobile per eccellenza, dal colore e i riflessi di un’ “alba splendente” (Aurum, in latino), l’oggetto in esame; quello attorno al quale ruota ogni argomento contenuto in questo volume. Partendo dalla sua origine primaria (stellare), dopo un breve excursus attraverso la storia antica e contemporanea in cui il metallo giallo è stato causa delle più sanguinose battaglie tra molti popoli di questo mondo, verranno via via esposte tutte le sue

caratteristiche di natura intrinseca (proprietà fisico-chimiche, forme e tipologie in cui il metallo si presenta in natura), i metodi d’estrazione e di affinazione, i suoi rapporti e legami con gli altri elementi della tavola periodica e le sue innumerevoli applicazioni in molti ambiti della sfera umana: dall’elettronica alla farmacologia, dalla fotografia all’arte pittorica, dall’arte culinaria alla cosmesi; sino ad arrivare al mondo delle banche e degli investimenti, ovvero al settore economico-finanziario. Viene dunque offerta al lettore, una panoramica a 360 gradi sui principali aspetti poc’anzi menzionati, con l’unico obiettivo di soddisfare ogni sua piccola curiosità in relazione ad un metallo che ormai da millenni fa parte della nostra quotidianità, ma di cui spesso ne ignoriamo le origini, la storia e soprattutto le sue molteplici applicazioni in svariati ambiti della sfera umana (tra cui il più importante resta indubbiamente quello medicofarmacologico; dove l’oro ha saputo dimostrare le sue naturali potenzialità, attraverso opportuni farmaci, sia per la cura di artriti e reumatismi che per la cura di malattie molto più gravi come il cancro o l’Alzheimer). L’oro, si è rivelato dunque un elemento di primaria importanza, in settori che fino ad oggi erano ritenuti poco o per nulla affini con il nobile metallo giallo; offrendo così nuove speranze ed opportunità, sia per coloro che operano nell’ambito della ricerca, sia per coloro che dalla ricerca debbono anche ricavarne un profitto, senza tuttavia tralasciare anche coloro che in ultima analisi, potranno godere dei frutti di tale evoluzione in ambito scientifico; che di anno in anno si fa sempre più complessa, ma parallelamente ricca di novità ed utili scoperte che molto probabilmente in un futuro non molto lontano, entreranno a far parte della nostra quotidianità. Scoperte di cui ovviamente solo il tempo sarà in grado di rivelarne (sul lungo termine), i reali benefici; ma potenzialmente utili per affrontare nuove sfide nell’ambito della ricerca e ad affinare nuovi strumenti con cui fronteggiare un’inarrestabile evoluzione, che da millenni ormai, caratterizza il genere umano. Fausto Intilla Cadenazzo, 27 luglio 2013

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful