"V|no nuovo |n otr| nuov

|"
Camblare Luuo perche non
cambl nlenLeţ oppure lasclarsl
rlnnovare da Colul che fa
nuove Luue le cose (ApŦ 21ţ
3)? ln quesu mesl sembra che
molLo sua camblando e ln
quesL'anno "Anno della lede"
slamo sLau sovenu solleclLau
a lasclarcl andareţ ad abbanŴ
donare l'ormegglo e a solcare
con ñducla ll mare della noŴ
sLra vlLaţ sosplnu proprlo dal venLo della Crazlaţ verso un vlagglo avvenLuroso e pleno dl lnsldleţ ma soprauuuo
lnLermlnablleţ eLernoţ come la vlLa che cl auende dopo quesLaŦ Lcco dunque che a nol speua lmparare ad essere
degll esperu marlnalţ ad avere la capaclLa dl saper leggere l segnl del Lempl per cogllere ll ºnuovo" che vlene dall'AlŴ
LoŦ L come farlo se non cercando lnnanzlLuuo dl rlnnovare nol sLesslţ l nosLrl penslerlţ le nosLre ablLudlnlţ ll nosLro
cuore? ln che modo se non comprendlamo cosa slgnlñca Lesumonlare la glola che provlene dalla novlLa del vangeŴ
lo? ln quesLa prospemva slamo lnvlLau a leggere anche l'arrlvo dl Þapa lrancescoţ che con llnguagglo sempllce e
gesu evangellclţ sLa comunlcando alla Chlesa e al mondo lnLero la bellezza dl un annunclo anucoť Cesu CrlsLo salvaŴ
Lore dell'uomoŦ nella nosLra vlLa solo ºulo fa la dlñerenza" (8enedeuo xvlţ dlscorso SLadlo dos Coquerlos—Luandaţ
21 marzo 2009)ţ lnfamť ŰSe uno e ln CrlsLoţ e una creaLura nuovaŤ le cose vecchle sono passaLeţ żŦŦŦŽ ne sono naLe dl
nuoveű (2 Cr 3ţ 17)Ŧ Cosl l'lnvlLo e dl essere ºoLrl nuovl"ţ dl aprlre ll nosLro cuore alla presenza fedele dl uloţ da
sempre nella sLorla dell'uomoŦ CuesLo e lnfam ll messagglo che auraversa ognl Lempoť la fede non sl espllca nell'aŴ
zloneţ ºnon e un fare" Ŵ dlce Þapa lrancesco Ŵ ma e un essereţ una quallLa proprla dell'uomo a cul e sLaLa donaLa la
capaclLa dl lasclarsl LrasformareŦ ll crlsuanoţ alloraţ non deve scegllere Lra fede e ragloneţ bensl segulre quella luce
che orlenLa lungo ll proprlo percorsoŦ Legglamo nell'uluma enclcllcaťŰla fede e luce che vlene dal fuLuroţ che schluŴ
de davanu a nol orlzzonu grandlţ e cl porLa al dl la del nosLro ºlo" lsolaLo verso l'amplezza della comunloneű (cfrŦ
leuera enclcllca lomeo llJel Ŵ 29 glugno 2013)Ŧ CuesLo e quanLo dovremmo sperlmenLare ognl glornoţ superare l
nosLrl schemlţ la nosLra dlmenslone dl slngoll e añacclarcl al ºnuovo"ţ con cuore nuovo e rlnnovaLoŦ Cgnl glorno
posslamo cogllere quesLa occasloneţ ognl glorno può e deve essere l'lnlzlo della nosLra vlLať Cesuţ come ll vlno nuoŴ
voţ sceglle dl rlemplre la vlLa dl ognuno dl nolţ rendendocl ºoLrl nuovl"ţ ove dlmorare ñno alla ñne del LemplŦ

Űí oessooo meue vloo ooovo
lo ottl veccblţ olttlmeou ll vloo
fo scopplote qll ottlţ e sl petJe
ll vloo e oocbe qll ottlŤ mo
vloo ooovo lo ottl ooovlű
(Marco 2ţ 22)
Amv|tà pastora||
Anno lv numero 7 Þaglna 2
2º Irstn brì NoNNì
Anche quesL'anno abblamo voluLo
rlpeLere la bella esperlenza dello scorŴ
so anno vlssuLa lnsleme alle persone
plu care e plu prezlose della nosLra
socleLaţ ma molLo spesso le plu dlŴ
menucaLe e LrascuraLeť gll anzlanlŦ
lnfam ll 20 aprlle abblamo celebraLo
nella nosLra parrocchla la seconda
fesLa del nonnlŦ L sLaLo un momenLo
parucolare non solamenLe per l nosLrl
anzlanlţ ma anche per Luua la comunlŴ
LaŦ lnfam per l'organlzzazlone e lo
svolglmenLo della glornaLa sono sLau
lmpegnau l bamblnl e l glovanl della
parrocchla che dopo la SanLa Messaţ
duranLe la quale e sLaLo ammlnlsLraLo
ll sacramenLo dell'unzlone degll lnferŴ
mlţ hanno anlmaLo un momenLo dl
fesLa con reclLeţ canu e danze popolaŴ
rlŦ
INcoNtno n LusnNìn
ll 4 magglo l mlnlsLranu della ÞarrocŴ
chla dl MlloLţ accompagnau dal ÞarŴ
roccoţ ÞŦ Clovannlţ hanno parLeclpaLo
alla glornaLa del mlnlsLranu organlzzaŴ
Lo dall'umclo dlocesano della pasLoraŴ
le glovanlleŦ La glornaLaţ quesL'annoţ
ha avuLo luogo a Lushn[aţ presso la
Chlesa San ÞleLro e Þaoloţ nell'ammlŴ
nlsLrazlone del SudŦ

l nosLrl mlnlsLranuţ lnserlu bene nel
numeroso gruppo dl clrca 120 glovanlţ
hanno parLeclpaLo alle amvlLa orgaŴ
nlzzaLeţ vlvendo un'esperlenza dl coŴ
munlone lnsleme a Lanu alLrl ragazzl
che come loro cercano dl crescere
nella fede auraverso ll loro servlzlo
cosLanLe all'alLare del SlgnoreŦ
I SncnnmrNtì
ClLre al momenu foru dell'anno LlLurŴ
glcoţ naLale e Þasquaţ alLrl moŴ
menu lmporLanu scandlscono la
vlLa della comunlLa Þarrocchlaleť
la celebrazlone del Sacramenu
del 8aueslmoţ della Creslma e
dell'LucaresuaŦ ClLre a quauro
baueslml celebrau a MlloL ll glorŴ
no dl Þasquaţ la domenlca sucŴ
cesslvaţ nella Chlesa dl lusheŴ
MlloL sono sLau bauezzau dlŴ
clouo aduluţ dopo un cammlno
dl caLecumenaLo che ll ha vlsu
lmpegnau per due annlŦ ll 12
magglo MonsŦ 8rok MlrdlLaţ arclŴ
vescovo della dlocesl 1lraneŴ
uurresţ ha ammlnlsLraLo ll sacraŴ
menLo della Creslmaţ confermanŴ
do 29 adulu nel loro lmpegno dl
cresclLa splrlLuale e dl LesumoŴ
nlanza crlsuanaŦ
Lushnioţ 4 moqqio 201lŦ chieso di
5on Pietro e Poo/oŦ loto di qruppo dei
ministronn ne//o qiornoto dedicoto o
/oroŦ
Mi/otţ 20 opri/e 201lŦ Per /o secondo
qiornoto dedicoto oi nonniţ i qiovoni
de//o Porrocchio di 5on Nico/o honno
preporoto donteţ conn e reciteŦ
d| G|ovann| Þerag|ne

Þaglna 3
Cnntonìo r cnmrìoNnto
Con la ñne dell'anno scolasuco ha
avuLo lnlzlo ll camplonaLo dl calclo per
l bamblnl dl MlloLŦ Þer Lre semmane
una sessanuna dl bamblnl sl sono
añronLau nel nosLro campeuo da calŴ
cloŦ ll caldo Lorrldo dl quelle glornaLe
non ha scoragglaLo la voglla dl correre
dleLro ll pallone pur dl lmlLare l loro
benlamlnl del calcloŦ

Cnmro Scuotn n Iusnê Mìtot
Souo la dlrezlone dl MoLer llle e dl
MoLer 1rlngaţ nel mese dl glugnoţ le
suore dl lushe MlloL hanno daLo vlLa
ad un campo esuvo per l bamblnl dl
quel vlllagglo e dl quello vlclnoŦ Clrca
un cenunalo dl bamblnl per una declŴ
na dl glornl hanno avuLo la posslblllLa
Lrascorrere alcunl momenu dl comuŴ
nlone e dl allegrlaŦ Sono plccole lnlzlaŴ
uve cheţ unlLamenLe a Luue le amvlLa
e agll lnconLrl che sl svolgono duranLe
l'annoţ conLrlbulscono alla cresclLa
umana e splrlLuale delle nuove geneŴ
razlonl dl quesLo popoloŦ
It Nostno "S tuctìo"
Anche quesL'annoţ ll 3 luglloţ fesLa dl
San AnLonlo Marla Zaccarlaţ fondaLo
re del ÞÞŦ 8arnablu e delle Suore AnŴ
gellcheţ e sLaLa una glornaLa parucolaŴ
re per la nosLra comunlLa parrocchlaŴ
leţ e ln modo parucolare per la comuŴ
nlLa dl lusheŴMlloLţ nella cul cappella
dedlcaLa al SanLoţ sl e svolLa la solenŴ
ne celebrazlone eucarlsucaŦ La SanLa
Messa e sLaLa anlmaLa dal ragazzl dl
lusheŴMlloL lnsleme a quelll dl MlloLţ
souo la gulda delle consorelle AngellŴ
che che sono venuLe anche dalla coŴ
munlLa dl ScuLarlŦ SublLo dopo c'e
sLaLo un momenLo dl fesLa anlmaLa
dagll sLessl ragazzlţ ed lnñne da MlloL
ll ºSAMZ on Al8"ţ con le comunlLa dl
alcune Þrovlnce 8arnablucheŦ

lushë Mi/otţ 5 /uq/io 201lť per /o feŴ
sto di 5ont´4ntonio Morio 2occorio
sono ston orqonitton doi bombini
bo//em e conn per /e fomiq/ieŦ
lushë Mi/otţ qiuqno 201lŦ ln cerchio i
bombini osco/tono i/ proqrommo de/Ŵ
/o qiornoto di onimotione che si opŴ
prestono o vivereŦ
Agora 2013

Þaglna 4 Anno lv numero 7
IN cnNtìrnrŧŦ
un anno fa accennavamo ad un nuoŴ
vo lmpegno pasLorale ln una nuova
zona che abblamo denomlnaLo lushe
MlloL ll ln quanLo conñna proprlo con
quesLo vlllagglo doveţ lnveceţ slamo
lmpegnau gla da dlversl annl coadluŴ
vau dal prezloso aluLo delle AngellcheŦ
un anno dopo quesLo lmpegno non e
venuLo menoţ anzl e crescluLoţ come
la rlchlesLa dl una nosLra presenza
assldua nel LerrlLorloŦ lushe MlloL ll e
una nuova zonaţ ln conunua espansloŴ
neţ creaLasl negll uluml annl a causa
del fenomeno emlgraLorlo dalla zona
monLuosa dell'AlbanlaŦ Cggl sl conLaŴ
no plu dl un cenunalo dl famlglle
cauollche con le quall manLenlamo un
conLauo dlreuo grazle alla dlsponlblllŴ
La dl una famlglla che cl ha oñerLo un
locale vuoLo per gll lnconLrl dl caLeŴ
chesl per bamblnl e gll aduluŦ nel
2011ţ anche l'arclvescovo dl 1lrana ha
avuLo la posslblllLa dl vlslLare quesLa
comunlLaţ ausplcando la cosLruzlone
dl una plccola chlesaŦ A segulLo dl queŴ
sLo deslderloţ un'alLra famlglla ha
messo a dlsposlzlone un pezzo dl Lerra
sulla quale presLo sl edlñchera la LanŴ
Lo auesa cappella che sara lnuLolaLa a
Cesu MlserlcordlosoŦ voglla ll Slgnore
benedlre e porLare a complmenLo
quesLa reallzzazlone per un servlzlo
pasLorale plu emcace e fruuuosoŦ
SrttìmnNr bì SrìnìtuntìtÀ
1ra le dlverse lnlzlauve prevlsLe per
l'anno prosslmoţ rlcordlamo che dal
mese dl ouobre e posslblle organlzzaŴ
re glornaLe o semmane dl preghlera
presso la nosLra casa dl accogllenzaŦ
L'lnvlLo e rlvolLo a Lumţ al gruppl dl
preghleraţ al movlmenuţ al rellgloslţ
alle rellglose e a quanu volessero vlveŴ
re un perlodo dl rlßesslone e dl preŴ
ghlera e conoscere megllo la realLa
albanese nella quale operlamoŦ Þer
lnfoť m|ss|onea|ban|aQgma||Ŧcom
ln o/toŦ visito de/ vescovo o//o comuŴ
nitò di lushë Mi/ot llŦ
ln bossoŦ uo seuembre prossimo iniŴ
tieronno i /ovori de//o nuovo coppe//o
{come do proqeuo)Ŧ Lo chieseuo sorò
dedicoto o/ cu/to de//o uivino MiseriŴ
cordio in seqno di rinqrotiomento per
/o monifestotione de//o 6rotio ne//´oŴ
pero missionorio reo/ittoto in quesn
onniŦ connnuiomo tum o confdore
profondomente ne/ 5iqnore per proŴ
cedere su//o vio de//o 5o/vetto!

A|tre nonz|e
de||a Comun|tà
Þaglna 3
auenzlone non e rlvolLa solo al bamblŴ
nl e al glovanl ma anche agll aduluť al
genlLorl e alle famlglleŦ Sono esslţ lnŴ
famţ la fascla plu debole e cheţ con
alcune eccezlonlţ rlsulLa essere ancora
quasl compleLamenLe assenLe dalla
vlLa sacramenLaleŦ uuranLe l'uluma
assemblea generale del rellglosl ln
Albanlaţ e sLaLo evldenzlaLo proprlo
quesLo aspeuoť uno del relaLorl ha
añermaLo che se l´evooqellzzozlooe
ooo è tlvolto oqll oJolu e fouo coo qll
oJoluţ ooo è veto evooqellzzozlooeŦ
CuesLo e un punLo nodale della nuova
evangellzzazlone da añronLareŦ lnfamţ
anche ln Albanlaţ come nel resLo del
paesl occldenLallţ sl asslsLe al fenomeŴ
no dell'abbandono della comunlLa
parrocchlale da parLe del ragazzl dopo
la celebrazlone del sacramenLo della
creslmaŦ Lcco allora la necesslLa dl
lnslsLere con gll aduluţ polcheţ sl dlceŴ
vaţ l toqozzl vooooţ qll oJolu testoooŦ
Ma se ln parLe quesLo e veroţ la nosLra
esperlenza cl mosLra anche che molLo
spesso sono proprlo l bamblnl cheţ
frequenLando ll caLechlsmoţ rlescono
a colnvolgere l loro genlLorlţ porLanŴ
doll ln Chlesaţ proprlo ln occaslone
della celebrazlone del sacramenu
dell'lnlzlazlone crlsuanaţ dlvenLando
Çuntr rnstonntr Nrtt'Lunorn
snnNnsìtìcn?
ÞŦ GìovnNNì ÞrnncìNr
uopo venu annl dalla caduLa del reglŴ
me comunlsLa la Chlesa cauollca sLa
rlsorgendo con fauca dalle sue cenerlţ
cercando dl far rlsvegllare nella genLe
quella fede che l'ldeologla aveva cerŴ
caLo dl dlsLruggereŦ 1anLe sono le sñŴ
de che la Chlesa sl Lrova ad añronLare
per rldare alla persona quella dlgnlLa
da plu paru mlnaLať la dlfesa della
vlLaţ quella della famlglla e ll recupero
della ñgura paLernaţ la dourlna soclale
e ll rlspeuo del dlrlm umanlţ soŴ
prauuuo per l plu debollŦ 8lsogna anŴ
che consLaLare che menLre ln molu
paesl dell'esL Luropaţ l'ldeologla coŴ
munlsLa ha lasclaLo come eredlLa una
moluLudlne dl persone aLeeţ osull o
sempllcemenLe lndlñerenu al fenomeŴ
no rellglosoţ ln Albanla noŦ nonosLanŴ
Le la dlchlarazlone dell'aLelsmo dl sLaŴ
Loţ avvenuLa a parure dal 1967ţ oggl
plu del 90Ʒ della popolazlone albaneŴ
se sl dlchlara ºcredenLe"Ŧ ln molu casl
peròţ cl Lrovlamo dl fronLe ad una
rellgloslLa popolareţ a delle prauche
rellglose che Loccano ll conñne della
supersuzlone e della maglaŦ Ma non
blsogna dlmenucare che duranLe gll
annl del reglmeţ proprlo la prauca dl
alcune Lradlzlonl rellglose popolarlţ
Lrasmesse ln modo clandesuno dalle
persone anzlaneţ come la benedlzlone
del clbo pasqualeţ la benedlzlone
dell'acqua nel glorno dell'eplfanlaţ ll
canLo dl alcune preghlereţ la reclLa
dell'auo dl dolore eLcŦţ hanno poLuLo
conservare la fede del cauollclŦ ln
quesLo processo dl Lrasmlsslone della
fedeţ le persone anzlane hanno rlcoŴ
perLo e Luu'ora rlcoprono un ruolo
fondamenLaleŦ L'ívooqelll Noouoou a
proposlLo della rellgloslLa popolare
añerma che essa ºse e ben orlenLaLaţ
soprauuuo medlanLe una pedagogla
dl evangellzzazloneţ e rlcca dl valorlŦ
8en orlenLaLaţ quesLa rellgloslLa popoŴ
lare può essere sempre pluţ per le
nosLre masse popolarlţ un vero lnconŴ
Lro con ulo ln Cesu CrlsLo"(48)Ŧ una
delle sñde prlnclpall della nosLra azloŴ
ne pasLorale e proprlo quella dl far
Lesoro dl quesLa rellgloslLa popolareţ
sebbene purlñcandola da ognl forma
dl supersuzlone o dl ºJefotmozlooe
tellqloso´Ŧ Þer quesLo mouvo la nosLra
Po/onioţ 25 Ŵ 28 qiuqno 201lŦ Primo
incontro di oqqiornomento per /o
postoro/e porrocchio/e bornobincoŦ
Po/onioţ 2õ qiuqno 201lŦ lntervento
di podre 6iovonni Peroqine in quo/itò
di porroco de//o Porrocchio di 5on
Nico/o o Mi/otţ 4/bonioŦ

Agora 2013

Þaglna 6 Anno lv numero 7
Ioţ tn rrbr r Mìtot
ll convegno ƍverso ulo e verso ll ÞrosŴ
slmoť loţ la fede e MlloLƍ Ŵ LenuLosl a
Lodl ll 9 e 10 febbralo scorso Ŵ e sLaLo
pensaLo come occaslone dl lnconLroţ
dl rlßesslone e dl rllanclo della capaclŴ
La delle varle comunlLa dl confronLarsl
e dl collaborare lnslemeŦ L naLo soŴ
prauuuo dal deslderlo dl far lnconLraŴ
re ºumclalmenLe" Luue le persone che
ln quesu annl hanno parLeclpaLo alle
dlverse esperlenze proposLe a MlloL e
che hanno creaLo nel Lempo una reLe
lnformale dl sosLegnoţ collaborando
per dlversl oblemvl e sosLenendo l
mlcroprogem della realLa albaneseŦ
L'oblemvo prlnclpale era dunque rlŴ
ßeuere lnsleme sul Lema della fedeţ ln
quesLo parucolare annoţ e dl lnconLraŴ
re l glovanl e gll adulu che vlvono la
loro fede anche auraverso l'amvlLa dl
volonLarlaLo allƌesLeroŦ ln quesLo senŴ
soţ l'lnlzlauva ha susclLaLo lƌlnLeresse
speraLo ragglungendo un cerLo numeŴ
ro dl parLeclpanu (ln presenza e vla
radlo)ţ sla della Lombardla sla delle
alLre reglonlŦ ln LoLale erano 106 parŴ
Leclpanu provenlenu dalle nosLre realŴ
LaŦ nello speclñco erano presenu quaŴ
sl Luue le realLa che negll annl hanno
sperlmenLaLo l'esperlenzať glovanl
dalla Þugllaţ da SŦ lellce a Cancelloţ
da LupllloŤ alcunl scouL dl Mllano
(osplu l'esLaLe scorsa a CallaLe) e l
glovanl sLudenu del Colleglo dl LodlŦ
lnolLre hanno parLeclpaLo due glovanl
albanesl accompagnau da padre ÞeraŴ
glneţ un plccolo gruppo da 8omaţ da
CenovaŤ gll sLudenu barnablu dl San
lellce accompagnau da padre 1ruñţ
uomenlco vlLale della comunlLa dl
8olognaţ alLrl padrl e dlverse AngellŴ
che provenlenu da napollţ 8omaţ MlŴ
lano e lushe MlloLŦ
It Þnocnnmmn
L'lnlzlauva e sLaLa suddlvlsa ln due
momenuť sabaLo 9 era dedlcaLo al
convegno ln modallLa dl ƍLalk showƍ
radlofonlcoŦ Þer l'occasoneţ sono lnŴ
Lervenuu dlversl osplu lsuLuzlonall
(SŦLŦ MonsŦ Merlslţ vescovo dl LodlŤ
monsŦ Clancarlo Þeregoţ uC dl MlŴ
granLesţ C[on Cobaţ console albanese
a Mllano) e dello speuacolo (Slmona
venLura e kledl kadlu)Ŧ l parLeclpanu
hanno vlssuLo lƌesperlenza dl essere
proLagonlsu e speuaLorl dl una dlreua
radlofonlca che poLeva essere segulLa
ln sLreamlng su radlolodlŦlLŦ CuesLa
formula sl e rlvelaLa lnnovauva ed
emcace conslderando anche ll Lema
LrauaLo e la speclñclLa dellƌesperlenza
dl volonLarlaLo ln AlbanlaŦuomenlca
10ţ lnveceţ e sLaLo proposLo un lnconŴ
Lro dl slnLesl ln cul sl e daLo spazlo alla
condlvlslone delle esperlenze dl voŴ
lonLarlaLo lndlvlduallŦ ua quesLa due
glornl e emerso ll deslderlo da parLe dl
molu dl approfondlre la proprla espeŴ
rlenza mlsslonarla per non dlsperdere
negll annl quanLo e sLaLo reallzzaLoŦ
Lducare al volonLarlaLo (e soprauuuo
educarsl all'alLro) e dunque senuLa
come una vlva necesslLa che la ConŴ
gregazlone e chlamaLa a cogllereŦ
L'appunLamenLo sl eţ lnñneţ concluso
con la celebrazlone eucarlsuca dl rlnŴ
grazlamenLo al Slgnore nella parucolaŴ
re chlesa dl San lrancesco ll cul edlñŴ
clo rlsale alla ñne del 1200 dŦCŦŦ
Lodi 9—10 febbroioŦ conveqno in
modo/itò to/k show rodiofonico su//o
fede e su/ vo/ontoriotoŦ

k|ngraz|amo |o stañ organ|zzanvo
(mammeţ maesLre e glovanl del ColŴ
leglo) per l'ommo lavoro e la caloroŴ
sa accogllenza oñerLa!
Lodiţ 9 febbroio 201lŦ
5o/uto di MonsŦ 6iuseppe Merisiţ
vescovo di LodiŦ

La rete de| vo|ontar|
d| Ga|a 1erzan|
Þaglna 7 Agora 2013
Ln mìn rsrrnìrNzn n mìtot
VnNNì Mnuno
Sono andaLo ln Albanla per la prlma
volLa nel 2010Ŧ Avevo pauraţ la mla
famlglla era LerrorlzzaLaţ ma nello
sLesso Lempo ñera della mla declsloŴ
neŤ peccaLo però che l'esperlenza e
duraLa pochlsslmoţ solo qualche glorŴ
noŧ solo ll Lempo dl conoscere l bamŴ
blnl al nosLro unlco glorno dl campoŦ
Muore Andreaţ un nosLro amlcoŧ un
ragazzo che per l'Albanla ha daLo
LuuoŤ era sLaLo proprlo lulţ lnsleme a
ÞŦ nlmţ a conslgllarml quesLa espeŴ
rlenza che pol ml avrebbe formaLoţ ed
e sLaLo proprlo coslŦ uopo la Lragedla
con l'Albanla avevo chlusoţ ma l'anno
successlvoţ 2011ţ nel dubblo se
andare o no ml LormenLava una cosať
ñnlre quello che avevo lnlzlaLo! Cosl
lnsleme a lrancesco e AnLonlo slamo
paruu dl nuovoŦ CvvlamenLe la seconŴ
da esperlenza e sLaLa densa dl rlcordlţ
la Lragedla dl Andrea purLroppo cl
aveva segnauţ ma una volLa a conLauo
con l ragazzl ll dolore plan plano sl e
LrasformaLo ln glolaţ quesLo a conferŴ
ma che l'amore rlesce a colmare le
soñerenze plu profondeŦ L'esperlenza
albaneseţ come Luue le amvlLa dl voŴ
lonLarlaLo o mlsslonl umanlLarleţ arrlcŴ
chlscono Lanusslmo e le soddlsfazlonl
sono lmpagablll anche grazle al plccoll
gesu della popolazlone osplLanLeţ coŴ
me ml e successo quesL'anno (2012)Ŧ

ul quesLa esperlenza rlcordoţ lnfamţ
un parucolareť ºun pomerlgglo cl slaŴ
mo recau ln un bar e dopo aver conŴ
sumaLo eravamo pronu per pagare
quando ll casslere cl dlce che ll conLo
era sLaLo gla pagaLo da un slgnore
albanese seduLo al barŦ SublLo cl slaŴ
mo recau da lul per conoscere ll mouŴ
vo dl Lale gesLo e lul con poche parole
cl dlceť Űspero dl non avervl oñesoŦ
Lra ll mlnlmo che poLevo fare per rlnŴ
grazlarvl dl Luuo quello che faLe per l
nosLrl bamblnl e per la nosLra Lerraű"Ŧ
Þer concludere quesLa breve rlßessloŴ
neţ ml servo delle parole del nosLro
londaLoreŦ Lul dlce che ºdobblamo
correre come mamŧ non solo a ulo
ma anche verso ll prosslmo"Ŧ Cosa
c'enLra la fede ln Luuo quesLo? Þosso
dlre che la voce del Slgnore denLro dl
me ml ha splnLo dandoml la forza dl
superare ll mlo egolsmo e dl Lrovare ll
senso della vlLa non pensando solo a
meţ ma aluLando l meno forLunau dl
me a vlvere dlgnlLosamenLeŦ
Lodiţ 10 febbroio 201lŦ chieso di 5on
lroncescoŦ ce/ebrotione de//o 5onto
Messo conc/usivo de//´eventoŦ

co//eqio 5on lroncesco di LodiŦ 9 e 10
febbroio 201lŦ Lo fomiq/io 5preofco
{£upi/io) e 8ioqio Peroqine {4/tomuro)Ŧ
co//eqio 5on lroncesco di LodiŦ uopo
i/ conveqno tum o cenoŧ £ o sequire
si fo festo con musico e qiochi!

Anno lv numero 7 Þaglna 8
VotoNtnnìnto snnNnsìtìco
It nuoto brt ÇrNbên Aconn
ll convegno dl Lodl sl e concluso con
una serle dl rlßesslonlţ dando ll vla a
nuovl appunLamenu pensau ln modo
parucolare per l glovanl e le persone
che da annl oñrono ll loro servlzlo
come volonLarlŦ ll Cender Agoraţ ln
quesLo sensoţ sl oñre da volano per
sperlmenLare nuovl percorsl che unlŴ
scano le dlverse esperlenze della ConŴ
gregazlone ln Lermlnl dl volonLarlaLo e
amvlLa solldallŦ ln quesLa nuova loglca
operauvaţ ln cul sl vuole dare spazlo
al lalclţ al professlonlsu del 1erzo
seuore e soprauuuo al glovanl e al
loro enLuslasmoţ e naLa una collaboraŴ
zlone sempre plu sLreua Lra l'umclo
ÞasLorale Clovanlle della Curla CeneŴ
rallzla e ll Cender Agoraţ che fa capo
alla mlsslone dl MlloLŦ Ma ln cosa conŴ
slsLe quesLo lavoro? Sl Lraua lnnanzlŴ
Luuo dl rlpensare le dlverse forme dl
collaborazlone Lra rellgloslţ rellglose e
lalclŦ Sl Lraua dl fare un passo
ºcoraggloso" ln avanu verso quello
che poLrebbe essere una nuova proŴ
spemva per la lamlglla ZaccarlanaŦ
L'oblemvo e cerLamenLe quello dl
unlre le forze lndlvlduall e dl ognl
realLa barnablucaţ al ñne dl cosLrulre
un progeuo a lungo Lermlne ln cul vl
sla l'lnLenLo comune non solo dl rlpenŴ
sare ll cammlno fauo ñno ad oraţ
ma soprauuuo dl creare un dlscorso
organlco dl anlmazlone e dl volonLaŴ
rlaLo ln cul Lrovl spazlo la collaborazloŴ
ne Lra l dlversl auorl dl ognl realLa

barnablucaŦ ln quesLo senso sl parla
dl volonLarlaLo 8arnablucoţ ln quanLo
per molu e naLa l'eslgenza dl raccoŴ
gllere ll fruuo delle numerose espeŴ
rlenze faue dal volonLarl e dl lnlzlare a
pensare ad un modello che faccla caŴ
po ad un umclo dl Curlaţ l'umclo MlsŴ
slonarloţ che possa essere espresslone
dl Luue le realLaţ raccogllere l varl
lmpegnlţ lsLanze e deslderl dl fare coŴ
se nuove e rllanclarleţ a sosLegno dl
LumŦ CuesLo upo dl prospemvaţ del
resLoţ non e lrreallsuco o lrreallzzablŴ
leŦ Ma necesslLa dl due grandl capaclŴ
Lať la prlma rlguarda la CongregazloŴ
neţ ll suo deslderlo dare vlLa ad un
processo dl sLruuurazloneţ dl rlorgaŴ
nlzzazlone delle rlsorse lnLerne
(sacerdou e amvlLa locall) e dl guardaŴ
re a LesLa alLa verso orlzzonu nuovlţ ln
cul sl dla davvero spazlo al lalclţ al
glovanlţ ln cul cl sl apra verso opporLuŴ
nlLa che sono a porLaLa dl manoŦ La
seconda capaclLaţ lnveceţ rlguarda l
slngoll e soprauuuo le slngole realLaŦ
8lsognerebbe fare un passo ln avanuţ
ln un'omca comunlLarlaţ rlconoscendo
gll alLrl come componenu della proŴ
prla famlglla zaccarlanaŦ 8lsognerebbe
abbandonare le dlñuse forme dl auLoŴ
referenzlallLaţ dl curare e dl guardare
solo al proprlo ºorucello"ţ e condlvlŴ
dereţ meuere lnslemeţ progeuareŦ ua
dlverso Lempo ll Cender Agora cerca
dl lavorare proprlo ln quesLa proŴ
spemvať abbauere ponu e dare conuŴ
nulLa al lavoro fauo ln Albanlaţ dal
padrl e dalle suoreţ ma soprauuuo dal
volonLarl e dagll amlcl della mlssloneŦ
Lodiţ 4 moqqio 201lŦ co//eqio 5on
lroncescoŦ Primo oppuntomento con
i qiovoni de/ Nord lto/io per i/
#formoi/vo/ontorioŦ 4//o fne di oqni
incontro si ogre un breve quesnonoŴ
rio do compi/ore per verifcore i/ perŴ
corso fouo e vo/utore /e ospeuonveŦ
Nopo/iţ 11 moqqio 201lŦ comunitò 5Ŧ
£/iqioţ 5uore 4nqe/icheť incontro con i
qiovoni de/ centro 5ud di
#formoi/vo/ontorio in preporotione
o//´estote toccorionoŦ
Agora 2013 Þaglna 9
Lstntr 2nccnnìnNn
vlsLo ll successo ouenuLo nelle amvlLa
proposLe ln Lermlnl dl parLeclpazlone
ed enLuslasmoţ cl slamo sublLo doŴ
mandauť «cosa dobblamo fare? Come
rlspondere alla crescenLe rlchlesLa dl
prosegulre un cammlno coŴ
muneţ dando voce a chl deslŴ
dera fare un'esperlenza plu
forLeţ ma anche dl vlvere conŴ
sapevolmenLe la realLa ln cul
sl Lrova?»Ŧ La rlsposLa era
proprlo souo ll nosLro nasoŦ
Cl slamo dem che blsognava
rlparure esauamenLe dal
punLo ln cul cl Lrovavamoţ
lavorando con clò che gla
avevamoŦ Lcco allora l'ldea dl
meuere ln reLe le nosLre forŴ
zeţ ln forma sLruuuraLa e non
per caso Ŵ come lnvece spesŴ
so avvlene Ŵţ lavorando lnsleŴ
me per organlzzare l'esLaLe
zaccarlanaŦ ln che modo?
SempllcemenLe proponendo al nosLrl
glovanl e alle loro famlglle una serle dl
amvlLa pasLorallţ dl volonLarlaLo e dl
anlmazlone souo un unlco nomeţ cloe
quello della lamlglla ZaccarlanaŦ Cll
appunLamenu esuvl sono sLau allora
proposu unlLarlamenLeţ auraverso ll
proñlo dl facebook del Cender Agora
e Lwluando amvlLa e appunLamenu dl
formazlone generale e speclñca per l
glovanl che hanno aderlLo ad una delŴ
le quauro lnlzlauveŦ ln canuere avevaŴ
moť un campo dl anlmazlone ln collaŴ
borazlone con l'Assoclazlone ClocoŴ
landla che aluLa le Angellche del
SanL'Lllglo a napollŦ uue campl esuvl a
MlloL (ll prlmo a lugllo e ll secondo ad
agosLo)ţ ed lnñne la CMCţ dove una
plccola delegazlone dl glovanl lLallanlţ
accompagnau da padre Clannlcola
Slmoneţ sono paruu alla volLa dl 8loŦ

#ronmnìtvotoNtnnìo
Ma come preparare l glovanl a quesLe
esperlenze? Cl vorrebbe proprlo un
corso dl formazlone! ueuo fauoţ graŴ
zle anche ad esperu nel seuoreţ slamo
paruu con ll corso dl formazloneŦ Anzl
dueŦ ll prlmoţ rlvolLo a Lum l glovanl
che avrebbero parLeclpaLo alle lnlzlauŴ
ve dell'esLaLe zaccarlanaŤ ll secondoţ
dl formazlone speclñcaţ rlvolLo a
coloro l quall hanno aderlLoţ a segulLo
del convegno dl Lodlţ al gruppo sperlŴ
menLale dl anlmazlone e dl volonLarlaŴ
Lo barnablucoŦ l prlml appunLamenu
dl formazlone generale sono sLau
svolu a Lodl ll 4 maggloţ presso ll ColŴ
leglo San lrancesco e a napollţ l'11
maggloţ presso l'lsuLuLo SŦ LllgloŦ ln
enLrambe le occaslonl sono sLaLe proŴ
posLe delle rlßesslonl sul senso del
volonLarlaLoţ sul ruolo dell'anlmaLore
lmpegnaLo ln una realLa mlsslonarla
ma anche nella proprla realLa e fornlLe
lndlcazlonl uull sul servlzlo che l gloŴ
vanl avrebbero svolLo nel perlodo
esuvoŦ ll secondo appunLamenLo forŴ
mauvoţ lnveceţ aveva lo scopo dl lnlŴ
zlare a maLurare l'esperlenza lndlvlŴ
duale del glovanl che gla avevano vlsŴ
suLo un'esperlenza dl volonLarlaLo e
che aderendo all'lnlzlauva sono dlvenŴ
Lau plonlerl dl un nuovo percorso che
punLa a creare un modello dl anlmaŴ
zlone e dl volonLarlaLo da esporLare
nelle alLre realLaŦ L'oblemvoţ lnfamţ e
dl creare un'archlLeuura dl pasLorale
glovanlle e dl servlzlo secondo lo sule
paollnoŴzaccarlanoŦ ul fauoţ Luue le
realLa barnabluche hanno un loro
gruppeuo dl persone con le quall da
sempre porLano avanu le loro amvlLaŦ
Ma l barnablu sl conLraddlŴ
sunguono ln modo parucolaŴ
re per ll loro ºsule" sla nell'eŴ
ducazlone sla nelle amvlLa
oraLorlallŦ Þrendendo spunLo
dalla grande esperlenza faua
ln quesu annl ln Albanlaţ e dal
deslderlo dl crescere e dl perŴ
fezlonarslţ non poLeva non
nascere un ºmovlmenLo dal
basso" volLo proprlo a soddlŴ
sfare quesLe nuove e crescenŴ
u eslgenzeţ a dare voce a
quanuţ per mouvl e ln occaŴ
slonl dlverseţ hanno oñerLo e
conunuano ad oñrlre la loro
mano d'opera al padrl e alle
suoreŦ CuesLo modello dl anlmazlone
e dl volonLarlaLo non e però da conslŴ
derarsl come un punLo dl arrlvoţ anzl e
un Lrampollno per rllanclare le realLa
mlsslonarleţ per amancare le comunlŴ
La e dare segulLo al lavoro svolLo dal
rellglosl e dalle rellglose negll annlţ
per dare corpo a ldee dlñuse e comunl
che però spesso naufragano nell'lnŴ
dlñerenza o nella dlmcolLa dl essere
da soll davanu a LanLe opporLunlLa
dlmclll da cogllereŦ

komoţ 14 e 15 qiuqno 201lŦ 5tudenŴ
toto dei PPŦ 8ornobinŦ l roqotti osco/Ŵ
tono e intervenqono duronte i/ corso
di formotione specifco su/ vo/ontoŴ
rioto 8ornobincoŦ
Þaglna 10 Anno lv numero 7
"Amìcìzìn" ìŦŦŦ
ºMlqesl Ŵ Amlclzla" e ll uLolo del prlmo
campo esuvo della nosLra esLaLe zacŴ
carlanaŦ CuesL'anno ll campo del plu
plccoll e sLaLo organlzzaLo lnLeramenŴ
Le dal glovanl della parrocchla dl MlŴ
loLţ dlmosLrando non solo dl essere
crescluu e pronu a fare nuove espeŴ
rlenzeţ ma soprauuuo Lesumonlando
che ll lavoro svolLo ln quesu annl dal
padrl e dalle suore mlsslonarle ha porŴ
LaLo davvero l suol frumŦ ll campo
esuvoţ lnfamţ non e solo un momenLo
dl glochl e dl nuove conoscenzeţ ma
per Lum anche un plccolo banco dl
provaŦ
UN cnmroŦŦ Socìnt!
Come rendere un campo dl anlmazloŴ
ne lndlmenucablle? Come esLendere a
Lumţ anche a coloro che sono lmpeŴ
gnau ln alLre amvlLa esuveţ ln vacanza
o ln umcloţ ll nosLro sorrlso? SempllŴ
cemenLe accedendo al dlversl proñll
ºsoclal" a dlsposlzlone! Lcco perche
da qualche Lempo abblamo lmpleŴ
menLaLo l'uso della reLe vlrLualeţ cerŴ
cando dl arrlvare a Lum l nosLrl amlcl
ºconnessl"Ŧ ua lacebook a 1wluerţ
passando per vlne ñno ad arrlvare a
?ou1ubeť alla reLe del volonLarl Ŵ
Cender Agora non manca proprlo
nlenLe! #LeLregoln[ehlsLorl sara dunŴ
que molLo plu dl un campo dl anlmaŴ
zloneţ bensl un vero e proprlo evenLo
medlaucoŦ Auraverso l prlnclpall soŴ
clal neLworkţ lnfamţ sara posslblle
ºsegulre" le nosLre glornaLe e condlvlŴ
derne l prlnclpall momenuŦ Come fare
per segulrcl? Lcco alcune sempllcl
lsLruzlonlť per facebook basLa dlglLare
ll nosLro nome ºCender Agora Þadrl
8arnablu"Ť per 1wluer e vlneţ lnveceţ
slamo amvl come [8arnablLAlbanlaŦ
lnñne poLeLe reglsLrarvl al nosLro caŴ
nale dl ?ou1ube º8arnablu Albanla"ţ
per parLeclpare o segulre le nosLre
dlreue (hangouL) e condlvldere con
nol l vldeo e gll evenu che suamo carlŴ
candoŧŦ SleLe connessl?
knmrì vrnon 2013
ua Mlqesl a #LeLregoln[ehlsLorlŦ La
rlcca esLaLe dl MlloL conunua con ll
secondo campo esuvo ln calendarloŦ
ual 29lugllo al 10agosLo un folLo grupŴ
po dl volonLarl lLallanl sl rlLrovera per
anlmare l 13 glornl plu auesl dell'anŴ
noŦ Coadluvau dagll anlmaLorl locallţ l
ragazzl saranno lmpegnau nell'anlmaŴ
zlone e ln alLre amvlLa a sosLegno
della Þarrocchla dl San nlcolaŦ
Loqo de/ kompi veror 201lť "1i rocŴ
conto uno storio" #tetreqoinjehistoriţ
reo/ittoto do 4/essondro 5preofco
de//o comunitò dei Podri 8ornobin di
£upi/ioŦ

1| racconto una stor|a
de| Çendör Agorà
Mi/ot 1– 9 /uq/io 201lţ centro porrocŴ
chio/e lomu//io 5hen Niko//oŦ l/ comŴ
po esnvo Miqësi duronte un momenŴ
to di onimotioneŦ
Agora 2013 Þaglna 11
I boNì nìcrvutì
«CraLulLamenLe aveLe rlcevuLoţ graŴ
LulLamenLe daLe»(MLţ 10ţ 8)Ŧ 8lcevere
graLulLamenLe e dare graLulLamenLe e
quello che facclamo da dlversl annl ln
quesLa realLaŦ lnfamţ quanLo abblamo
reallzzaLo e conunueremo a fareţ e
lnnanzlLuuo espresslone della generoŴ
slLa dl quanu cl aluLano auraverso le
dlverse forme dl sosLegno a dlsLanzaŦ
ln parucolare vorrel soñermarml
sull'aluLo che rlcevlamo da parLe della
CarlLas dlocesana dl Amalñ Ŵ Cava de'
1lrrenlŦ Sono ormal dlversl annl che cl
accompagnano ln quesLo lungo perŴ
corso dl cresclLaţ sebbene non sl Lram
dl una realLa barnablucaŦ Crazle alla
senslblllLa dl quesLe personeţ e ln parŴ
ucolare al dlreuoreţ ll douŦ 8osarlo
Þellegrlnoţ slamo rlusclu a reallzzare
dlverse amvlLať alcune urgenzeţ mlŴ
croreallzzazlonlţ adozlonl dl borse dl
sLudlo e alLroŦ vorrel approñuare dl
quesLe poche rlghe proprlo per rlngra
zlarll per la generosŴ
slLa e la ñducla che
hanno rlposLo ln nol
e nella nosLra mlsŴ
sloneŦ lnolLreţ ml
auguro dl poLer
mosLrare loro perŴ
sonalmenLe quanLo
abblamo reallzzaLo
lnsleme ñno ad oraŦ
lnñne la nosLra coŴ
munlLa abbraccla e
rlngrazla anche coŴ
loro l quall non sl
sLancano dl ºfarsl
prosslml"ţ ln paruŴ
colareť la comunlLa
dl Lodl e l'AssoclaŴ
zlone San lranceŴ
scoŤ la comunlLa dl
LupllloŤ la comunlLa
parrocchlale dl 8oŴ
logna e ll Colleglo
San Lulglţ la comuŴ
nlLa dl San lellce a
CancelloŤ l glovanl dell'oraLorlo dl 8oŴ
ma e Lum coloro che da dlverse cluaţ
come volonLarl o benefauorlţ cl oñroŴ
no la loro vlclnanza come possonoŦ A
Lum vol ºgrazle dl cuore"Ŧ
It Nostno ìmrrcNo
Come sempre ll nosLro lmpegno non sl
llmlLa al sosLegno scolasucoţ ma cerca
dl abbracclare le dlverse dlmcolLa dl
coloro che bussano alla nosLra porLaŦ
ln parucolare nel prosslml mesl cerŴ
cheremo dl aluLare alcune famlglle e
dl provvedere all'allesumenLo lnLerno
della plccola chlesa che a breve sorgeŴ
ra vlclno ll vlllagglo dl lushe MlloLŦ ll
nosLro lmpegno sara dunqueť
• AllesumenLo della Chlesa dedlcaLa
a Cesu MlserlcordlosoŦ
• lnLervenLo orLopedlco per una
bamblna dl 3 annl che presenLa una
malformazlone all'anca desLraŦ
• un glovane ln auesa dl un LraplanLo
dl fegaLo e che ha blsogno dl cure
parucolarmenLe onerose e dl freŴ
quenu vlaggl ln lLallaŦ

Þrogeuo k|||nd[a
I| M|Nformo |n numer|ť
con 2S ê e posslblle sosLenere un laboraLorlo dldamco del Cender Agora per un
meseŤ
con 30 ê e posslblle sosLenere ll LrasporLo scolasuco dl un glovane per un meseŤ
con 12S ê e posslblle sosLenere una borsa dl sLudlo compleLa (convluoţ scuolaţ
acqulsLo llbrl e maLerlale dldamco per un mese)Ť
con 1S0 ê sosuenl l'acqulsLo del llbrl scolasucl oppure un glovane al convluo per
Lre meslŦ
L posslblle adouare una borsa d| stud|o s|ngo|armente o ln gruppo (valore comŴ
plesslvo dl 1ţS00 euro annua||) garanLendo ad un glovane dl avere per un anno
vluo e allogglo ln un colleglo rellgloso e l 'acqulsLo del llbrl dl LesLo e del maLerlale
necessarlo per añronLare gll sLudlŦ
l beneñclarl delle borse dl sLudlo sono lndlvlduau dal Þadrl che conoscono bene
la realLa ln cul operano e seguono cosLanLemenLe ll loro percorso duranLe l'annoŦ

I| Sö bashku |n numer|ť
con 2S ê sosuenl una famlglla nell'acqulsLo dl medlclneŤ
con 30 ê sosuenl una famlglla per un mese (pacco vlverl)Ť
con 4S ê asslcurl una vlslLa medlca speclallsucaŦ
Con S0 ê sosuenl le amvlLa del glovanl albanesl nel Cender Agora a MlloLŦ
Þer conLrlbulreť C/C posLale nŦ
12401741 lnLesLaLo a ÞrovŦ Napo|eŴ
tana Ch|er|c| kego|ar| 8arnab|n A|baŴ
n|a Ŵ causale M|Nformo oppure Sö
bashkuŦ

d| G|ovann| Þerag|ne

loccioto de/ uuomo di covo de´ 1irreŴ
niŦ vicino q/i ugci de//o coritos dioceŴ
sono di 4mo/f Ŵ covoŦ