Il primo capitolo è diviso in tre parti: 1. fisica aristotelica 2. fisica dell’impetus 3.

arrivo di Galileo alle conclusioni Koyrè inizia parlando di Galileo, continuando raccontando che in un suo libro scrive la storia della fisica tramite questi 3 punti per spiegare come è giunto ad i suoi studi. Differenza tra fisica aristotelica [mondo classico] e fisica di Galileo[1600//1650] Impetus Moto inteso come tornare a luogo naturale Moto assoluto Forza gravita intesa come ritorno al luogo naturale Cosmologia aristotelica: terra al centro e i pianeti con il sole che girano( Geocentrica) Principio di inerzia Moto come forza impressa a un corpo Moti relativi e composti Forza di gravita in Galileo è causata dal peso Terra che gira sia su se stessa che intorno al sole (Eliocentrica)

Le tesi di Galileo anche se vere erano difficili da dimostrare. Per essere accettate bisognava avere un osservatore esterno alla terra quindi era piu conveniente accettare le tesi di Aristotele per non essere processati per eresia Luogo naturale: ogni oggetto possiede un luogo naturale che è simbolo di equilibrio cosmico. Se un oggetto viene spostato, utilizza il moto per tornare al suo posto di origine e ritrovare la quiete. Chiave interpretativa: Per la completa comprensione del testo si richiede la conoscenza, seppure in modo non approfondito, delle principali nozioni fisiche galileane. Conclusioni:Capitolo dal punto di vista scientifico molto interessante, la dimostrazione delle tesi galileane, richiede uno sforzo notevole(almeno per le mie modeste capacità e conoscenze nel campo fisico)per la completa comprensione.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful