Pag.

1

2 .CHRISTIAN SALERNO CONSERVATORIO LOVE NON SOLO MUSICA Pag.

3 .Parte I Pag.

it/Newsletter. 4 .com/Christian Salerno Il Racconto è verosimile.christiansalernolive.Non opere derivate 2.com/Christian Salerno Youtube.Conservatorio Love (Parte I) Christian Salerno Impaginazione di Christian Salerno Copertina: Christian Salerno Fotomanipolazione: Christian Salerno Prima edizione Agosto 2013 Sito web: ChristianSalerno.com La presente opera è rilasciata secondo la licenza Creative Commons Attribuzione .html Seguimi su: Facebook.Non commerciale .org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/ Vuoi ricevere per e-mail anche gli altri fascicoli? Lascia la tua e-mail qui: http://www. Pag.5 Italia License http://creativecommons.

Ho ancora un po’ di sonno e le mie palpebre faticano a restare aperte quando accade un miracolo. «Ma cos’è successo Cri?». e mi vede visibilmente sconvolto. 5 .1. Incontro Jang in corridoio. Davanti a me vedo passare una ragazza dai capelli color platino. Amore in comune Cammino nel corridoio del primo piano. al punto che non ricordo più dove devo dirigermi e per fare cosa.. ho visto la Madonna!». Ed è proprio quel sorriso che me ne fa accendere uno anche contro la mia volontà.. sono appena uscito dalla segreteria e come sempre ci ho perso mezz’ora. ho. rispondo. mi chiede. «Ho. e in un attimo spariscono tutte le ore di sonno arretrate. sembra uscita da qualche set cinematografico. Pag. tempo utile per ripassare l’esame di armonia che avrò fra quattro ore. occhi azzurri con un sorriso splendente stampato sul viso e impugna in mano un violino. Sembra che un filmine mi stia attraversato il corpo. sto bene e mi sento elettrizzato! Non ho mai provato una sensazione del genere prima d’ora e sono un po’ spiazzato.

Scendiamo giù dalle scale sperando di rivederla ma sembra essersi volatilizzata nel nulla. chiedo stupito. anche per non rimanere da solo. Si parla di fidanzati e fidanzate ma soprattutto di ex. Se c’è una cosa che amo sono le persone che fanno Jazz. Fa caldissimo e il sole batte su di noi poveri studenti intenti a ripassare prima degli esami. «No. A differenza dei classici hanno meno la puzza sotto il naso e sono persone molto più alla mano e aperte a dialoghi di qualsiasi natura. C’è chi ripassa come un matto sperando di ricordare qualcosa in più. risponde inarcando le spalle. ormai c’ho fatto l’abitudine». 6 . Usciamo così nell’atrio a prendere un po’ d’aria. così decido di seguirlo. “Come si chiama? Ah. c’è chi ascolta la propria musica che deve eseguire con l’ipod e le cuffie nelle orecchie e c’è chi come me se ne frega del ripasso dell’ultimo minuto e preferisce sparare sane cavolate in compagnia dei propri amici. Jang si allontana e si dirige verso il gruppo dei Jazzisti. Mentre i discorsi degli altri vanno avanti. il mio cervello si spegne momentaneamente e viaggia al ricordo dell’angelo che ho incontrato prima.«Hai visto Ela. vero?» «Fa lo stesso effetto anche a te?». Dopo quel rimprovero la compagnia si sgretola e ognuno torna alle proprie cose. Pag. Ela! Chissà se si tratta di un soprannome o è il suo vero nome… devo chiederlo a Jang!” Mi accingo per fare questa domanda a Jang quando il Maestro Verdi ci rimprovera di abbassare il tono della voce perché in aula 17 stanno facendo degli esami di Ear Training.

7 . «Sono le 11. in fondo ho l’esame fra quattro ore. operai. prego!». mi chiede Jang. «Prego. meglio che mangio subito così posso digerire prima. «Ora? Ma sai che ore sono??».«Cri io vado a mangiare una cosa. rispondo. Andiamo “Da Nello”. risponde passandosi la mano destra in senso circolare sulla pancia. «Siete del conservatorio anche voi?». perché?» «Beh. esclama la rossa con tono entusiasta. il ristorante più gettonato di Milano dove ci vanno tutti gli studenti del consevatorio.00 e ora sto già morendo di fame!». mormoro. che siano le 10 del mattino o le 5 del pomeriggio. chiede Jang. Così decido di seguirlo facendogli compagnia. “Ecco. Arriviamo alle 11.36. Non riesce proprio a stare due minuti senza provarci con qualcuna eh?” Pag. Non sono mai riuscito a capire perché questo posto sia sempre pieno a qualsiasi ora tu vada.43 e noto il ristorante già pieno. “Studiano in conservatorio anche loro?”. «Possiamo? Scusate il disturbo». e uomini d’affari che non vogliono spendere molto. vieni?». Ci fanno accomodare in un tavolo da quattro occupato già in parte da due ragazze. è già entrato in azione. non ti sembra un po’ presto?» «In Cina pranziamo alle 11.

. ma come hai fatto ad esserne così certa?». carriera dei padri. quando avrei voluto avere un pianoforte di fianco per farle vedere quello che ero in grado di fare. ci sta provando ma sei appena uscito da una storia di 6 mesi che ti ha scombussolato e prima hai incontrato l’angelo più bello del Pag. risponde l’altra. mio padre è giudice!» esclama Jang con tono vittorioso. “Ma quando mai? Ecco la cavolata delle ore 11. diciamo che mi diverto a strimpellare». «Si vede dalle mani. tribunali e tutto queste cose della quale non ci capisco nulla. lunghe. “Bene Jang. allora fai il bravo.45!” Inizia una lunga conversazione abbastanza noiosa. mi dice con un sorriso provocatorio. affusolate… proprio come piacciono a me». 8 . «Fammi indovinare. Le classiche frasi fatte del cavolo. eh?” gli vorrei tanto dire. Le mani sono una delle prima cose che guardo in un ragazzo e le tue sono snelle. noi siamo di giurisprudenza». “Sì Christian. sorridendo. «Ah. se non vuoi che ti mettano agli arresti. il pianoforte!» «Sì. tu suoni. nel quale si parla di leggi. «Musicista è una parola grossa. Mentre Jang è impegnato con la biondina.«No no. domando con tono incuriosito. la ragazza coi capelli rossi mi chiede: «E tu quindi se un musicista?».

ma peccato che io non la segua sempre.. anche io ne avrai bisogno. mentre io mi avvicino a Jang prendendolo per il gomitolo e sussorrandogli con tono ansioso: «Cosa si fa ora con queste due?» Pag. e non ho per niente voglia di farle fare tutta quella strada. starei attenta». l’andazzo è questo. «Grazie. girando la testa verso la sua amica. «Meglio per lei. Jang è uno sciupafemmine. aspetta! Sbaglio. O te la porti a letto. Ora il pranzo può finire in un unico modo. sorridendole. Non vorrai mettere un piede in più scarpe?”.. Sì ma . 9 . dice con tono sicuro ma con mezzo sorriso sempre stampato in bocca. «Sì.». e le due complottano qualcosa alle nostre spalle.dove?? Ho parcheggiato l’auto qualche chilometro più in là per evitare di metterle nelle striscie blu a pagamento.». se fossi nella tua amica. Arrossisco. «Il tuo amico deve essere un tipo forte eh? Credo che abbia già conquistato la mia amica». “Ok Christian. o te la porti a letto”.. la voce della mia coscienza è sempre così limpida. o Jang ha la casa proprio a qualche metro dal Conservatorio? Ci alziamo per pagare.paradiso. Ma. Si rivolta verso di me e aggiunge «E in effetti. ha bisogno di distrarsi un po’». né tanto meno di farla aspettare mentre io vado a prendere l’auto. arriciandosi una ciocca di capelli.

accendo una piccola lanterna. «Dannazione sono le 14. ci siamo addormentati! Se mi avvisavi avrei puntato la sveglia sul cellulare». in casa di un mio amico che a sua volta starà con un’altra sconosciuta. Jang mi indica la camera dove poter andare mentre lui si dirige con la mora in soggiorno. In parte sono contento di questa risposta e in parte no. replica preoccupata. mormoro tono non molto convinto. ognuno con la propria “ragazza” sotto braccio. Pag. ho già troppe cose alla quali pensare ora! Io e la ragazza coi cappeli rossi entriamo nella nostra stanza. e tra 10 minuti ho l’esame di armonia! «Calmo. «Grande».50!! Ѐ tardissimo!» Esclamo preoccupatissimo. Sto per salire con una completa sconosciuta di cui non so nemmeno il nome.«Secondo te? Le portiamo su a casa mia». “Andranno sul divano? Sul tavolo?” Ma cosa mi importa. e in tutto questo penserò probabilmente alla cadenza ad inganno studiata due settimane prima ad Armonia col Maestro Del Basso e che probabilmente chiederà all’esame di oggi. chiudo le finestre e le serrande. rispondendo con disinvoltura. Così saliamo su in casa. 10 . ci butto sopra la mia camicia per creare un’atmosfera intima e accade l’inevitabile.

04. 11 . “Sono le 15. mi spiace».» «Ah. mentre mi allaccio la cintura. io ora ho un’esame e devo scappare. non iniziare a farti le paturnie prima che inizi l’esame!”. che poi in realtà si tratta di un’idoneità. percorro il corridoio questa volta desolato e lo percorro di fretta per raggiungere l’aula 25. E’ dovuto tornare a casa per un impr evisto e quindi l’esame è stato rimandato a data da concordare. “Mi deve parlare? Di cosa mi deve parlare? Oddio Christian. ancor di più della conquista di qualche ora fa. «Bella Cri. Mi farò dare poi il tuo numero tramite Jang così ci sentiremo per un’altra volta. In realtà sono l’uomo più felice sulla faccia della terra! Non mi sentivo preparatissimo e il rinvio dell’esame. ok?». Non appena mi avvicino all’aula trovo tutti i miei compagni del corso fuori dalla porta che discutono. lo so. «Saputo cosa?». mormoro. Del Basso non c’è. mi rende al settimo cielo. Salgo al primo piano. l’hai saputo?». il mio compagnio di coro. «Che il M. rispondo.«Lo so. devo muovermi!”. Pag. Senti. mi domanda Simone il chitarrista. che poi ti devo parlare!» Mi grida mentre prendo la mia 24 ore e sgattaiolo fuori dall’appartamento. ma mi ferma Maurizio. «Ok. Così scendo di corsa le scale per raggiungere Jang e company.

non so se è una buona idea perché. danno a tutti i partecipanti un credito!». L’improvvisazione può essere solo vocalizzata oppure cantate in qualsiasi lingua». indipendentemente da qulsiasi temperatura ci sia fuori. insiste Maurizio prendendomi per braccio e mi porta con sé e altri a questo esperimento. «Durante l’esecuzione chiamerò con lo sguardo ognuno di voi singolarmente. stiamo andando a fare da cavie ad un’esperimento corale. Così obbediamo.. 12 . vieni con noi. «Disponetevi in linea.«Cri. sia per non Pag.» “Evvai si improvvisa!” L’improvvisazione è una delle cose che ho sempre amato fare di più e spero di non fare brutte figure oggi. «Guarda.» «Dai dai!». dice con tono austero ma ansioso. Trovo seduti dietro ad una cattedra due Maestri che non ho mai visto. Un maestro da dietro la cattedra aggiunge: «Se no ci sono altre domande. gentilmente». e un ragazzo che presumo sia il candidato all’esame di direzione di coro. Tutti voi avete davanti la partitura del brano col testo in latino. esclama il ragazzo. Quest’ultimo dovrà fare un passo avanti e improvvisare un’assolo coerente col testo. Entriamo nell’auditorium del conservatorio e come al solito lì dentro si muore di freddo. possiamo far partire l’esperimento.

ci dà l’attacco in modo professionale e veniamo guidati in questa partitura molto semplice da fare a prima vista. È una voce lineare. limpida e perfetta che mi entra nelle vene e in un attimo la sento scorrere dentro di me. 13 . Quest’ultimo fa un passo in avanti e improvvisa un assolo ad un’intervallo superiore di terza rispetto alla linea melodica originale. L’esperimento continua per diversi minuti. rimango indietro e la mia salivazione si fa incontrollabile. Dopo qualche minuto dall’inizio fa cennò con la testa ad un ragazzo del gruppo. ma non nascondo che il latino mi da qualche difficoltà. Una chioma inconfondibile che ho già visto questa mattina nei corridoi del primo piano. Non saprei dire se siano passati 5 o 20. Inizia così il brano. Sento solo il cuore che batte più veloce del solito perché sono consapevole del fatto che da un momento all’altro possa toccare proprio a me e dovrò dare il meglio di me stesso. vedo spuntare una chioma platinata. Vorrei che non finisse mai di improvvisare quando tutto d’un tratto. “Non è possibile è lei!”. e mentre questo fa un passo avanti. La sento vocalizzare e penso che non potesse avere voce più adatta al suo aspetto. volevo farlo io!!” . In quel canto ho perso ogni tipo di percezione sensoriale. “Non vale. Fa cenno con la testa ad un altro componente del gruppo. mentre sono nel mio mondo e Pag. sia perché non vorrei essere preso in giro a vita dai miei compagni che hanno un’intonazione migliore della mia. Sono spiazzato. perdo il segno della partitura.rovinare i piani del candidato.

e Pag. il professore ci ringrazia e ci fa accomodare fuori. Ora è il mio momento. So giostrarmi meglio e so esattamente ad ogni nota che voglio prendere. su Ela. fin quando tutti i coristi si girano con la testa verso di me. mi sussurra la mia voce interiore. e continuo con salti che so esattamente dove mi portano. “Oddio Christian. una delle mie preferite e che utilizzo spesso per le mie improvvisazioni casalinghe. anche se ho il cuore in gola e posso sentire la pulsazione dei miei battiti in ogni parte di me. La tonalità del pezzo è Re minore. è qui per il credito!”.assorto dai miei pensieri. ora hai la possibilità di attirare la sua attenzione. Faccio un passo indietro perché il mio tempo è finito e così pian piano improvvisano anche i pochi che erano rimasti. Così inizio con un intervallo di sesta minore. e ripenso a lei. A quel punto mi risveglio dal magnifico sogno. pensando di aver fatto colpo anche su lei. vedo il candidato che mi fa cenno con la testa due o tre volte. Mentre canto vedo con la coda dell’occhio gli insegnanti dietro la cattedra piacevolmente stupiti e dentro di me un sorriso di soddisfazione prende piede. e ti devi giocare tutto in pochi minuti”. Inizio così ad improvvisare. e imbarazzatissimo faccio un passo avanti e inizio ad improvvisare. sono deciso più che mai a conoscerla. L’esperimento finisce. Sono un tipo solitamente timido ma molto determinato. Che cosa ci fa qui? Sarà qui perché sapeva che sarei venuto? “Ma stupido. quale suono corrisponde realmente. anche questo uno dei miei preferiti. 14 . Ripenso alla mia improvvisazione.

15 . La vedo appoggiata su di un muretto mentre guarda in alto.quando mi metto in testa una cosa. Forse se mi avvicino adesso la interrompo dai suoi pensieri. non credo che avrò altre occasioni […] **** Per ricevere i capitoli seguenti allora lasciami la tua e-mail a questo indirizzo: http://www. per quanto assurda o difficile possa sembrare. chissà a cosa starà pensando. però se non mi avvicino ora.html Christian Salerno Pag.it/Newsletter.christiansalernolive. faccio sempre di tutto per riuscire ad ottenerla.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful